Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 5 luglio 2016

Il Giornaletto di Saul del 6 luglio 2016 – Festa dell'anima gemella, incontro AgriBio, ogni esercito è terrorista, riflessioni sulla spiritualità laica, buddismo e bioregionalismo, la religione eterna...



Care, cari, spesso in questi ultimi tempi parlando con Caterina le confido la mia indifferenza verso la ripetizione di riti che hanno accompagnato l'esistenza del Circolo in tutti questi anni di esistenza. Un po' ho cominciato a dichiararlo anche sul Giornaletto e durante gli incontri che ancora si succedono. Forse son diventato pigro, forse ritengo che il tempo per le celebrazioni è ormai passato, forse è sempre più difficile creare una aggregazione reale, basata sulla presenza. Ma vedo che questa tendenza a rarefare gli incontri e le manifestazioni non è soltanto un “mio” problema, mi sembra che a vari livelli stia avvenendo in diversi strati della società. La società si sta sempre più virtualizzando. Dobbiamo tenerne conto di questo precipitare nell'immaginario, di questa astrazione dal mondo che ci circondo per vivere sempre più in una scatoletta o, come diceva Platone, dentro la grotta dei nostri pensieri e delle immagini proiettate su uno schermo. Perché vi sto raccontando tutto questo? Beh il 6 luglio ricorre la Festa dell'anima Gemella, uno degli eventi portanti vissuti in passato al Circolo, nel tentativo di riscoprire un vero rapporto d'amore...- Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/07/05/treia-6-luglio-2016-eventi-mancati-niente-festa-dellanima-gemella/

Mio commentino: “Ieri sera durante la passeggiata per le strade di Treia ho scoperto che la chiesa di San Francesco, una delle più belle della città, era aperta. Così sono entrato e mi sono fermato nella frescura a meditare. Dopo qualche tempo è arrivato un anziano che ha cominciato pian piano a spegnere tutte le luci così ho capito che ra l'orario di chiusura. L'ho salutato e ringraziato per tenere aperta al pubblico la chiesa e lui si è schernito dicendo “mi hanno chiesto di farlo ed io lo faccio...”. Un servizio semplice ma utile alla comunità. Ah, dimenticavo di dire che vicino all'altare era esposta con dei lumi attorno l'immagine di Santa Maria Goretti, alla quale la nostra Festa dell'Anima Gemella è dedicata.

Savignano sul Panaro. Riunione Agribio – Scrive Aldo Nardini: “Riunione dei soci di Agri.Bio Emilia Romagna aperta anche ai soci emiliani di Civiltà Contadina, ai partecipanti al gruppo seed savers Emilia Romagna e altri interessati per discutere attività e progetti locali su biodiversità, riproduzione di sementi e agricoltura contadina: mercoledì 6 luglio 2016 a Garofano di Savignano sul Panaro (Modena)..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/07/garofano-di-savignano-sul-panaro-6.html

UE. Superstato – Scrive Marco Bracci a commento dell'articolo di Maurizio Blondet http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/07/04/maurizio-blondet-il-vero-motivo-del-%E2%80%9Cbrexit%E2%80%9D-e-il-piano-ue-di-francia-e-germania-sulla-creazione-di-un-%E2%80%9Csuper-stato%E2%80%9D-dell%E2%80%99ue-in-cui-i-membri-non-sarebbero/ -: “Proprio ieri, guarda caso, la mia assicurazione auto mi ha comunicato che, per viaggiare in EU, non serve più la "carta verde". Segno che l'Italia ha già scelto di far parte del nuovo Stato Europeo Unico. E se poi il n° degli Stati membri si riducesse a 10? Apocalisse: "... una bestia con 7 teste e 10 corna ...." (ovvero, chi risiede sui 7 colli/teste - Roma - comanderà sui 10 stati rimasti)...”

Ogni esercito è “terrorista” - Scrive Vincenzo Zamboni: “anche le forze armate italiane sono terroriste, in guerra di aggressione contro i popoli. Per fomentare la guerra, invece, sono sufficienti gli interessi dei mercanti d'armi: fomentare è un investimento, per loro. Spendere soldi per finanziare gruppi destabilizzanti e campagne massmediatiche di intervento militare è un affare per il loro bilancio. I produttori e mercanti d'armi hanno bisogno di violenza: è l'humus che consente loro di vendere...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/07/ogni-esercito-e-composto-da-terroristi.html

Numana. Libraria – Scrive Maria Lampa: “11 luglio 2016, ore 21.30, in Piazza Nuova a Numana: Un libro ... che passione! Con Irene D'Intino della Casa Editrice BiancoeNero Sarà ospite Mila Venturini autrice di favole per bambini. La serata è arricchita da intermezzi musicali di Grazia Barboni. Info. marialampa@tiscali.it”

Un renzie è per sempre? - Scrive Giorgio Mauri: “Renzie, con le ultime esternazioni, è stato particolarmente penoso, ha commesso errori di una arroganza micidiale, e, soprattutto, ha mostrato di essere in preda alla sindrome di FASSINO, sfidando chi non la pensa come lui a far vedere di cosa è capace, visto che protesta. Raccatterà molto meno di quanto pensi il più pessimista, perché convincere un berlusconiano è semplice (basta anche la sola de Filippi), ma convincere un pentastellato è impossibile, mentre convincere gli elettori del PD che il partito è una bufala è un compito che nessuno può fare meglio di lui, nemmeno Violante, nemmeno Veltroni, addirittura nemmeno Rutelli...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/07/un-renzie-e-per-sempre-no-per-poco.html

Commento di G.C.: “RENZI, che cammina sulle acque cantando “se perdo al REFERENDUM mi ritiro!", adesso, però, ha molto intensificato la sua musica. RICATTANDO quella parte del POPOLO Italiano che tende a farsi corrompere, dice che, se perde, CHIEDERA' al Presidente della Repubblica di SCIOGLIERE IL PARLAMENTO, ben convinto che il Presidente gli darà retta. Mah...? Dunque è riuscito a porre il VOTO DI FIDUCIA anche al Popolo Italiano...”

Ingovernabilità dall'alto – Scrive Resistenza: “..le condizioni sono favorevoli per costruire una nuova governabilità dal basso, un governo d'emergenza popolare. La situazione è eccellente, gli scontri in seno alla Borghesia Imperialista si fanno più aspri, l'ingovernabilità dall'alto prende sempre più piede e la paura di perdere il referendum costituzionale per i poteri forti nel nostro paese è troppa. Ma da sola, l'ingovernabilità non basta. Non basta far capitolare il governo Renzi per cantare vittoria: il Vaticano, Confindustria e i loro soci si troveranno d'accordo per mettere a capo del governo un ulteriore uomo di fiducia, pronto a proseguire il programma di saccheggio e devastazione delle conquiste delle masse popolari. Quindi, che fare?” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/07/05/ingovernabilita-dallalto-e-panico-da-referendum-costituzionale/

Roma. La giunta è servita – Scrive Remo Di Cosimo: “Stanno per splendere raggi di luce nuova su Roma! La giunta è pronta e lavorerà insieme a Virginia Raggi per il bene di Roma! Se i giornali si fossero impegnati a fare le pulci ai predecessori di Virginia Raggi come la stampa ha fatto con lei, a quest'ora Roma sarebbe un gioiello!”

Riflessioni sulla spiritualità laica – Vorrei chiarire il significato originario e concettuale di "spiritualità laica" che viene malamente indicato come un modo di esprimersi spiritualmente da parte di membri laici di una qualsiasi religione... In verità il termine laico derivante dal greco "laikos" sta a significare l'assoluta non appartenenza ad un modello religioso o filosofico e persino politico. Laico  vuol dire  "al di fuori di ogni contesto socialmente strutturato",  un po' come il termine sanscrito "pariah". Quindi è impensabile che un membro di una religione possa esprimere laicamente la spiritualità relativa a quella religione... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/07/05/un-chiarimento-sul-concetto-di-spiritualita-laica/

Calcata e Mazzano. Passeggiata nella valle del Treja – Scrive William Sersanti: “Sabato 9 Luglio 2016 – Calcata Vecchia (VT). Suggestiva e fresca escursione ad anello che, costeggiando il fiume Treja, tra forre e ponti tibetani, ci permetterà di toccare i due ameni borghi di tufo che ricadono nel territorio del Parco: Calcata Vecchia e Mazzano Romano. Info. 339-8800286”

La critica non esclude l'amore - Se dovessimo lasciare il nostro compagno, la nostra compagna, gli amici, i parenti, in definitiva tutti coloro che incontriamo nella nostra strada solo perché in un qualche momento ci hanno criticato o noi abbiamo criticato loro.. che senso avrebbe la comune appartenenza? Che senso avrebbe il fatto di sapere che siamo componenti della stessa esistenza? Anche se critico aspramente qualcuno non significa che lo allontani dal mio cuore… - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/07/lamore-non-esclude-la-critica.html

Orti in sinergia – Scrive Francesco D'Ingiullo: “A Palmoli (Chieti) vengono riproposti due fine settimana, uno dedicato all'agricoltura sinergica ed in particolare alla teoria e pratica nella realizzazione di un orto sinergico, ed uno dedicato all'agricoltura e l'allevamento rigenerativi per una sostenibilità ambientale e sociale. Il primo, 30 e 31 luglio è facilitato da Rocco Beltrame. Il secondo, il 6 e 7 agosto è condotto da Parodi e Fabio Pinzi, entrambi docenti di permacoltura. Info: 3298064297, 3397512083”

Buddismo bioregionale – Scrive Roberto Anastagi: “Le varie scuole del buddismo (Theravada, Tantrismo, Lamaismo tibetano, Chan cinese, Zen giapponese e persino quelle forme di buddismo occidentalizzato ecc.) sono caratterizzate da differenze nel modo di accostarsi alla comune meta in base alle diverse inclinazioni dei loro fondatori e discepoli, dai costumi e dagli usi delle varie popolazioni che nel corso della loro storia adottarono la fede buddista, dalle condizioni climatiche e geografiche, insomma un approccio che potremmo definire "bioregionale"...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/07/buddismo-filosofia-per-la-vita-in.html

Mio commentino: “Non dimentichiamo che lo stesso Gary Snyder, un poeta bioregionalista americano, fu un adepto del buddismo Zen. Dagli anni cinquanta in poi ha pubblicato diari di viaggio e alcuni saggi in cui si riflette la sua immersione sia nella spiritualità buddhista che nella natura”

La Religione Eterna - La differenza sostanziale nell'espressione religiosa fra oriente ed occidente è che in occidente la religione si considera con un inizio ed una fine mentre in oriente essa viene riconosciuta come"eterna", senza inizio né fine. L'ebraismo, il cristianesimo ed anche l'islamismo, infatti, sono religioni che prendono l'avvio con la nascita dei loro rispettivi profeti, Mosè, Cristo e Maometto, e ci si aspetta che si concludano con l'apocalisse. In India, in Cina e nel resto dell'Asia, invece, lo Spirito viene dichiarato antecedente e successivo ad ogni manifestazione vitale ed allo stesso tempo esso è sia immanente che trascendente... - Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/La-religione-eterna-il-pensiero-monistico-e-la-sintesi-panteista-di-Giordano-Bruno

Per oggi non ho null'altro da aggiungere, ciao, Paolo/Saul

Ah, magari aggiungo questo video sull'estetica del canto: Om Mani Padme Hum - https://www.youtube.com/watch?v=emuMMtPz-is – Però ho dubbi sulla pronuncia con la quale il mantra viene cantato

…............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“I belong to everyone
No one can own me
The whole world is my home
All are my family”
(Neem Karoli Baba)



Nessun commento:

Posta un commento