Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 25 marzo 2016

Il giornaletto di Saul del 26 marzo 2016 – Ora legale, muslim duro, il mondo del divenire, il papa ha capito, mamma li turchi, il posto giusto, No corridoio, Brasile inquieto...



Care, cari, finalmente qualcosa di legale. Nella notte fra il 26 ed il 27 marzo, torna in Italia l’ora legale. Alle ore 02:00, che praticamente è già Pasqua, ricordatevi di mettere mettere l’orologio un’ora avanti spostando le lancette sulle ore 03:00, il che significa un’ora di sonno in meno! Ma coi tempi che corrono meglio restare svegli...

Sarà dura.... Venerdì di passione laica - Al baretto di Treia ieri niente lettura dei giornali locali. Sono in sciopero ed hanno fatto bene. A disposizione degli avventori c'erano solo il Corriere dello Sport, per me assolutamente inutile carta sprecata, e Libero di Belpietro, un po' meno inutile e meno carta sprecata (anche perché di poche pagine). In prima pagina la caricatura di dalema abbarbicato alla cupola di una moschea che diceva “diamo l'8 per mille per costruire più moschee ed accogliere degnamente i milioni di musulmani che aspettiamo in Italia”. Eh già, per noi laici sarà dura, dopo aver combattuto contro lo strapotere papalino per tanti anni, con la martirizzazione di eretici e streghe bruciate e di prevaricazioni morali e sociali d'ogni tipo, ora ci troviamo a passare dalla padella cristiana alla brace islamica ed a doverci confrontare con un fondamentalismo persino più oscuro. Beh almeno gli islamici con gli eretici ed i miscredenti vanno per le spicce... niente roghi, si accontentano di decapitarli in pubblico. Per quanto riguarda la politica nazionale, del PD, non so se avere più ribrezzo per il rigurgito di dalema o per la permanenza di renzie al potere... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/03/25/treia-25-marzo-2016-venerdi-di-passione-prima-della-resurrezione/

Commento di M.B.: “Sulla diatriba ISLAM-CRISTIANESIMO Primo: ci tengo a precisare che né l’Islam né il Cristianesimo (e pure gli altri), come li conosciamo oggi, sono l’espressione delle religioni originarie. Aggiungo poi che le religioni non sono l’espressione della Volontà divina, ma regole umane basate su alcune leggi divine manipolate opportunamente a fini di potere e dominio sulle masse. Secondo: esiste la Legge di Causa ed Effetto..” - Continua in calce al link soprastante

Roma. Natale di Roma sul Tevere – Scrive Consorzio Tiberina: “Non un “cinepanettone” nel titolo del presente comunicato, ma una ricorrenza – il Natale di Roma del 21 aprile – che quest’anno vorremmo festeggiare sul Tevere, con un “sul” sia in senso fisico sia come argomento. Sul Tevere è nata Roma, e a questo ci ricollegheremo per fare un ulteriore passo avanti nell’ampiamento dell’Assemblea di Fiume e nello sviluppo del Contratto di Fiume del Tevere nell’area urbana di Roma...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/03/21-aprile-2016-natale-di-roma-sul.html

Palmyra ritorna a “casa”? – Scrive F.R.: “La battaglia di Palmira è quella che scardinerà le difese del Califfato. Su questo fronte ed a Deir Azzor sono confluite le migliori truppe dei terroristi, perse quelle, sarà la fine degli assassini del Daesh. Per quello i loro 'strateghi sauditi & USraeliani, li hanno spostati in Libia. A proposito di 'Guerra all'Islam' che molti cialtroni lanciano dai media (gli stessi che sostengono i progetti golpisti e terroristici del Bilderberg e della Trilaterale) … è appena il caso di ricordare che l'esercito siriano è in gran parte composto da musulmani...”

I Ching. Uno sguardo sul mondo del divenire - ..l'assoluto non duale non è un concetto ma un qualche cosa che viene adombrato come consapevolezza priva di ogni attributo; come esempio portiamo la consapevolezza di quando si è appena svegli: l'Io non è ancora entrato nella coscienza. La pura consapevolezza è l'essere. “Io sono” è nell'esistere. “Essere” è immutabile ed “esistere” è mutevole. Da qui il Libro dei Mutamenti. - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/01/zodiaco-cinese-i-ching-sistema.html

Mia integrazione: “Ogni forma d'interpretazione degli esagrammi o dei semplici trigrammi comporta la proiezione delle proprie caratteristiche personali che vengono inserite nel significato dato ai diversi segni. Quindi non si può dire che esista una "definizione" univoca per ogni segno. L'I Ching più che un testo per la divinazione rappresenta una immagine multicolore dei possibili mutamenti energetici ed elementali che si susseguono nel corso del tempo e nello spazio, I significati vanno sempre considerati nell'insieme del "mutamento". Per fare un esempio concreto i diversi mesi dell'anno o delle diverse ore del giorno vanno intese nella comprensione dello svolgersi di un intero anno o di una intera giornata e non singolarmente e separatamente, come a se stanti...”

Commento di Franca Oberti: “...capisco quello che intendi. E' un po' come i Tarocchi, ognuno ci legge quello che il suo inconscio gli suggerisce. E tutto è inserito in un contesto universale, senza interruzione di continuità, suppongo...”

Il posto giusto al momento giusto – Scrive Ferdinando Renzetti: “Ho vissuto parte della mia vita una sorta di trance, circa dieci anni, da quando ne avevo otto fino quasi a 16, giocando a calcio e ammirando solo i più grandi giocatori di calcio. Ricordo lui Edson Arantes do Nascimento in arte Pelè allo stadio azteca di Città del Messico elevarsi più in alto del...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/03/cruijff-bisogna-trovarsi-nel-posto.html

Accordo di guerra. Fra Italia ed Arabia Saudita – Scrive Disarmo: “L'Italia addestrerà i piloti dell'Arabia Saudita. Si tratta del primo di una serie di accordi che apriranno ai Paesi dell’area del Golfo Persico la possibilità di accedere al percorso addestrativo dell’Aeronautica Militare. È stato siglato il 25 marzo 2016, venerdì di Passione, l'accordo tra il governo italiano e quello saudita, che prevede l’accesso di piloti della Royal Saudi Air Force ai corsi di pilotaggio su ala rotante offerti dall’Aeronautica Militare. La conferma arriva dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica italiana...”

Il papa ha capito... - Scrive Peppe Sini: “Dei potenti della Terra l'unico che mostra di rendersi conto della tragica situazione reale è il papa, che con le parole, i gesti e le opere afferma la semplice verità che ad uccidere gli esseri umani sono le armi...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/03/il-papa-ha-capito-che-ad-uccidere-gli.html

Trivelle malsane – Scrive Amalia Navoni: “I media italiani e tunisini continuano ad ignorare una catastrofe ecologica che ha colpito le isole Kerkennah, in Tunisia. Mare nero dappertutto e blocco delle attività di pesca. Se qualcuno ha ancora qualche dubbio a votare SI al referendum, quanto accaduto nel Mediterraneo il 14 marzo scorso dimostra la pericolosità delle trivellazioni offshore riguardo agli esseri marini, alla pesca, al turismo. Il 17 aprile 2016 votiamo SI al referendum per far capire ai nostri governanti che vogliamo e dobbiamo cambiare pagina...”

Terrore sull'Europa: “Mamma li turchi...” – Scrive Michele Rallo: “Veniamo, dunque, all’accordo “storico” con la Turchia. Cosa prevede? Innanzitutto, una barca di quattrini: 3 miliardi di euro subito, più altri 3 in arrivo, che l’Unione verserà al governo di Ankara nel presupposto che le somme vengano utilizzate per assistere i profughi. Ma allora – mi permetto di obiettare – invece di riempire di soldi il dispotico governo di Erdoğan, perché non versare la somma all’organizzazione dell’ONU che assiste profughi e rifugiati (l’UNHCR) in tutto il mondo?...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/03/25/turchia-di-malaugurio-e-rapina-chi-semina-vento-raccoglie-tempesta/

Ardea. No Corridoio – Scrive Presidio Permanente: “Lunedi 4 Aprile 2016 alle ore 18,30, Assemblea Generale dei Nodi Nocorridoio/NObretella, presso il "Ristorante Madime" in Via Pontina Vecchia, Km 34,200 (Loc. Caronti – Ardea). All'ordine del giorno: aggiornamenti sul Ricorso al TAR del Lazio. Info. nocorridoio@tiscali.it”

Il “voucher” è uno strumento elusivo – Scrive Serena Sorrentino: “Il voucher è uno strumento che va sostituito, come proponiamo nella nostra Carta dei diritti: maschera elusione ed è una forma di precariato estremo e povero che svantaggia ulteriormente soggetti già deboli nel mercato del lavoro. Vedremo come interverrà il Governo per modificare il decreto 81/2015, intanto si apra un confronto serio sul tema....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/03/diritti-sul-lavoro-serena-sorrentino-il.html

Brasile inquieto – Scrive Diego Fusaro: “Il giudice Sérgio Moro è responsabile dell’operazione Lava Jato, che ha avuto risonanza nel mondo, soprattutto dopo l’intercettazione telefonica di Lula con la presidente Dilma Rousseff, la sua successiva diffusione alla stampa, e l’arresto di Lula da parte della Polizia Federale. Tutto ciò ha dato a Moro una grande visibilità ma ora deve rispondere alla Corte Suprema per aver violato la Costituzione con un’intercettazione illegittima alla Presidente Dilma, e diffondendo ai media atti investigativi riservati...”

Roma. Agricoltura contadina – Scrive Roberto Schellino: “ La Campagna per l'agricoltura contadina promuove per il 19 ed il 20 aprile 2016 due incontri a sostegno del percorso parlamentare per una legge sull'agricoltura contadina. Vengono invitati Associazioni contadine e della Società civile, funzionari pubblici (Fao ecc...), tecnici formatori, Organizzazioni agricole, cittadini - in dialogo con i parlamentari della Commissione agricoltura della Camera...” - Continua: . http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/03/roma-19-e-20-aprile-2016-promozione.html

Chissà se i contadini ci pensano a tutte queste cose? Ciao, Paolo/Saul

…......................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“I peggiori nemici
dell'alimentazione vegana
sono i nazivegani
ma cos'è un nazivegano?
una persona che odia
chi non mangia come lui
odia uomini e animali
che si nutrono
di altri animali
e così i nazivegani
rendono l'alimentazione vegana
sgradevole perché inquinata dal loro odio”
(Paolo Mario Buttiglieri)

Mio commentino poetico: “Una riprova di quanto affermato da Paolo Mario Buttiglieri si può notare qui (soprattutto nel reparto commenti): http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Essere-vegetariani-senza-esserlo)




Nessun commento:

Posta un commento