Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 11 marzo 2016

Il Giornaletto di Saul del 12 marzo 2016 – Treia: no alla guerra in Libia, inconscio collettivo, primarie del ciufolo, morte dell'oceano Pacifico, Unità nell'Azione, il destino dei precursori...




Care, cari, in molte città italiane si scende in piazza contro le scelte interventiste dell’Italia in Libia manifestando davanti alle basi militari italiane o della NATO da cui partono le azioni belliche. Ciò che le manifestazioni vorrebbero ottenere sono la riduzione delle spese militari e la chiusura della basi NATO nel nostro paese. “Gli esportatori di guerra” contro gli altri popoli infatti non ricevono mai conseguenze positive dalle loro azioni, ma anzi ne pagano di negative attraverso la riduzione degli spazi democratici e, sopratutto con forti e pesanti tagli alle spese sociali. Anche a Treia si svolgerà una manifestazione di protesta organizzata dal circolo vegetariano: si tratterà di una “Standing Meditation” prevista per le ore 19:00 nei pressi del monumento ai Caduti, in piazza della Repubblica. Con l’occasione si discuterà e si parlerà e con i cittadini ed i vari partecipanti dell’intervento dell’Italia nel conflitto in Libia.... - Continua: http://www.picchionews.it/standing-meditation-a-treia-contro-la-guerra-in-libia/

Cosa vogliamo davvero fare? - SCrive Orazio Fergnani: "A mio avviso occorre mettere in moto una "scuola strategica" e una "scuola di partito"... in modo da prevenire gli avvenimenti... che nel momento in cui si verificheranno.. diventeranno rutilanti ... e non ci sarà più il tempo per discutere e mettere a punto strategie e pianificazioni... Se non saranno state predisposte prima non ce ne saranno più... RICORDO CHE L'ANALISI NON DEVE MORIRE IN SE' ma deve essere propedeutica al raggiungimento di soluzioni... altrimenti è sterile elucubrazione. Se non ci muoviamo per tempo tutto questo lavorio mentale non sarà servito a nulla... e penso che anche voi converrete con me che il nostro tempo e le nostre conoscenze devono servire a qualcosa...” 

Mia rispostina: “La mia "opzione" è quella di muoversi a livello del pensiero, nell'inconscio collettivo, non servono specifiche aggregazioni... Però di tanto in tanto un affinamento attraverso l'incontro è utile. Vedi: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/09/05/successo-non-significa-riuscita-la-teoria-degli-pseudopodi-e-del-corpo-massa-nel-riciclaggio-della-memoria/

Roma: Manifestazione contro la guerra – Scrive NO NATO: “No all'intervento militare in Libia! No al coinvolgimento dell'Italia in una nuova guerra! Via le basi militari, fuori l'Italia dalla Nato! Difendiamo la democrazia, la pace e la solidarietà tra i popoli! Le guerre sono le vostre ma i morti sono i nostri! Nota: IL COMIZIO-CORTEO ROMANO CONTRO LA GUERRA PARTIRA', alle ore 16, DA PIAZZA DEI CONSOLI, per ordine della Questura. Info. patrick@boylan.it

Libia. All'Italia conviene astenersi... - Scrive Michele Rallo: “Adesso gli Stati Uniti vogliono debellare l’ISIS in Libia, e la cosa non può che farmi piacere. Ciò che non mi fa piacere, invece, è che gli americani vogliano “vedersela dal lastrico”. Vogliano, cioè, limitarsi a sganciare bombe e missili da prudente distanza, mandando a combattere sul serio, con truppe di terra, gli europei: in particolare – ma quanto sono generosi! – gli italiani. Tanto, gli italiani sono i primi a dire yes quando i padroni schioccano le dita, arrivando al punto di fare una guerra praticamente contro se stessi...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/03/11/guerra-di-libia-allitalia-conviene-astenersi/

Biella. Canta che ti passa – Scrive Paola Botta Beltramo: “Il post “canta che ti passa” pubblicato nel Giornaletto dell'11 marzo mi ha ricordato l’articolo qui pubblicato http://www.lastampa.it/2016/03/08/edizioni/biella/la-voce-terapia-e-la-dottoressa-canta-al-pronto-soccorso-YiBuEORL6qrTttQelHbhHM/pagina.html dal giornale on line “La Stampa” dell’ 8/3/2016: La voce è terapia. E la dottoressa canta al pronto soccorso di Biella”

L'olio antiterroristico è servito – Scrive Vincenzo Mannello: “Misteri della politica: in Puglia, con la xilella, devastano gli oliveti e distruggono pure le piante sane... in Tv difendono l'agricoltura meridionale ed a Bruxelles votano con la Merkel ed i paesi nordici per far arrivare l'olio antiterroristico dalla Tunisia! Peraltro cosa fanno gli interessati del settore agroalimentare? Protestano, vibratamente..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/03/italia-finalmente-arriva-lolio.html

Uno schiaffo in faccia ad Hollande – Scrive Vincenzo Brandi: “L'attrice francese Sophie Marceau, lanciata anni fa dalla commediola giovanilista "il tempo delle mele", dimostra di avere non solo un bel viso ed un bel personale, ma anche giudizio, dignità ed un cervello ben funzionante. Ha rifiutato la Legion d'Onore, massima onorificenza francese. Motivo: il presidente Hollande l'aveva concessa anche ad un ministro dell'Arabia Saudita, noto stato canaglia, che nega ogni diritto ai suoi cittadini (specie se di genere femminile), guerrafondaio, protettore del terrorismo internazionale. Ogni tanto arriva anche qualche notizia positiva e piacevole..”

Primarie del ciufolo – Scrive Stefano Davidson: “Suvvia ma di che candidati PD si va cianciando? Oramai la maggior parte del bacino elettorale pseudo-in buona fede dei cascami di un ex Partito non esiste più, e gli ex elettori per gran parte si sono talmente scantati da non credere nemmeno più a questa buffonata chiamata, con pomposità tutta USA, "primarie" (affluenza ridicola comprendendo plurivotanti, cinesi e commissariati dalle mafie locali), tanto da scansarle come la peste (forse per non sentirsi ancora una volta complici)...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/03/primarie-del-ciufolo-pd-lineletto-ha.html

Integrazione di Massimo Dalema: “Così le primarie hanno perso ogni credibilità. Sono manipolate da gruppetti di potere. Sono diventate un gioco per falsificare e gonfiare dati. Nel partito sta crescendo un enorme malessere alla sinistra del Pd che si traduce in astensionismo, disaffezione, nuove liste, nuovi gruppi. Molti elettori ci stanno abbandonando. Compresi quelli che ci avevano votato alle Europee, nella speranza che Renzi avrebbe rinnovato la vecchia politica"

Mio commentino: “Non posso che confermare quanto esposto da Dalema, anche se non mi è mai stato simpatico...”

L'Unità nell'Azione – Scrive Dario Ergas: “La coscienza registra tutto quel che le succede mentre agisce. Ogni movimento mentale, emotivo o corporeo, sta rinforzando il solco di registrazioni in memoria. La profondità dell’impronta di memoria che provoca l’azione, a differenza del ricordo del solo immaginato o sentito permette di differenziare il “reale” dal sognato o immaginato. Ogni azione si dirige, in modo elementare, verso l’avvicinamento del piacere e l’allontanamento del dolore..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/03/un-discorso-di-dario-ergas-su-lunita.html

Cavallino. Restiamo bambini – Scrive Tutti Uniti: “Incontro educativo domenica 13 marzo 2016, ore 17:00, condotto dalla Dott.ssa Silvana Leo, pediatra antroposofica, per parlare di maturità scolare. Presso Casina Vernazza, via Padre Gino De Giorgi, a Cavallino. L'ingresso è libero. tuttiunitiuno@gmail.com

L'Oceano Pacifico è morto – Scrive Barbara Pedretti: “Macfadyen, con un'imbarazzante semplicità e con un tono pacato, racconta la sua esperienza, quello che i suoi occhi hanno visto durante la sua ultima traversata dell'Oceano Pacifico, partendo da Melbourne fino ad Osaka, migliaia di miglia nautiche senza vita ne' in acqua ne' fuori...Desolazione! Distruzione! Deserto nell'acqua e fuori!” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/03/loceano-pacifico-ha-raggiunto-la-pace.html

Aviano. Aumenta la presenza militare USA – Scrive Antonio Mazzeo: “Da ottobre verrà stanziato ad Aviano uno squadrone dell’US Air Force destinato al controllo aereo”. A riferirlo il console USA per il nord Italia, Philip Thomas Reeker, durante l’incontro svoltosi a Trieste il 9 marzo con la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, vicesegretaria nazionale del Pd. “Contrariamente alle indiscrezioni di chiusura o ridimensionamento, Aviano è strategica per la sua posizione geografica e per le strutture presenti”, ha spiegato il console Reeker....”

Il destino dei precursori - La funzione dei precursori è quella di avviare un processo evolutivo dell'intelligenza umana... per questo è importante che i precursori non assumano su di sé una specifica "laurea" o "copyright" il loro lavoro è solo quello di preparare il terreno, seminare e procedere (come Jonny seme di mela)... Ognuno comincia a qualche punto e poi prosegue e lascia il suo percorso come esempio... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/03/chiudi-gli-occhi-e-vedrai-con-chiarezza.html

Ho preparato un paio di cartelli per la manifestazione contro la guerra, uno striscione ricavato da un rotolo di carta da parati sul quale ho scritto “Treia 12 marzo i colori della pace" (variopinto) ed un altro, da appendere al collo tipo sandwich, riciclato da un cartone della pizza, con su scritto “Treia 12 marzo 2016 Fate l'amore non fate la guerra”. Benevolenza del destino.... Ciao, Saul/Paolo
…...................................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Non preoccuparti di non essere apprezzato dagli altri. Preoccupati di non riuscire tu ad apprezzare gli altri.” (Confucio)

….......................

“Né corde annodate, né legami... né scioglimento, né comprensione... Parole vuote che non possono avere un senso svaniscono come le tenebre all'alba...” (Saul Arpino)

.............

“Quando un uomo saggio apprende il Tao, lo pratica diligentemente.
Quando un uomo medio apprende il Tao, lo pratica qualche volta e spesso lo ignora.
Quando un uomo inferiore apprende il Tao, scoppia a ridere.
Se non se ne ridesse, non sarebbe il Tao.”
(Lao Tzu)





Nessun commento:

Posta un commento