Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 24 marzo 2016

Il Giornaletto di Saul del 25 marzo 2016 – Arrendersi mai, mors vita est, no trivelle, pettegolezzi mediatici, canapa bioregionale, legalizzazione di comodo, sincronicità e psiche, aria di stelle...



Care, cari, non posso esimermi dal fare alcune riflessioni dopo i cruenti fatti che sempre più costellano la cronaca quotidiana. La società umana sembra destinata alla disgregazione ed alla autodistruzione. Le forze del "bene", ovvero della consapevolezza dell'unitarietà della vita, sembrano non avere sufficiente forza per poter cambiare il corso rovinoso delle cose che precipitano attorno a noi, ed in noi… Non dobbiamo arrenderci, la speranza di riuscita sta nella nostra perseveranza e coraggio nell'affrontare le contingenze. D'altronde l'umanità ha vissuto anche in passato momenti drammatici eppure la vita e l'evoluzione sono andate avanti.... - Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/La-missione-personale-di-ognuno

Una riflessione sulla situazione corrente – Scrive Davide Mura: “Il vecchio continente sta perdendo la propria identità e la propria cultura, e tutto in nome di un presunto multiculturalismo e di una concezione distorta dell’uguaglianza, che fa tabula rasa della memoria storica e culturale di un popolo, per far spazio a presunte nuove culture, pronte, per loro conto, a conquistare e occupare gli spazi lasciati vuoti dalla vecchia, ormai rinnegata. Ciò sta accadendo in Belgio, dove soprattutto le comunità islamiche sono piuttosto influenti e forti (sono persino organizzate in partiti politici), grazie soprattutto a un programma di progressiva e integrale laicizzazione della società, volta ad abbattere la cristianità e la memoria cristiana, progetto ben diverso dalla laicizzazione delle istituzioni statali. Non a caso, il laicismo europeo (di matrice prevalentemente socialista) ha tra le proprie (implicite) finalità il rinnegare le radici cristiane dell’Europa. Così, in nome del politicamente corretto e della nuova fede ultralaica, le autorità belghe hanno deciso che le feste cardine della cultura europea e cristiana, come Ognissanti, Natale e la Pasqua, debbano essere sostituite dalle più neutre e anonime “Vacanze d’Autunno”, “Vacanze d’Inverno” e “Vacanze di Primavera”...”

Mio commentino: “Non posso far altro che riproporre il mio articolo sulla pretesa musulmana di conquistare l'Europa ed il mondo: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/01/musulmani-per-sempre-lintegrazione-e.html

Commento di N.S.: “E pensare che i nostri governanti, papa Bergoglio in testa, parlano ancora di “integrazione”. Illusione. E' uno sprovveduto -o peggio- chi parla di integrazione. Non ha capito un cavolo. I musulmani non hanno nessuna intenzione di integrarsi, Maometto non lo consente. Appartengono ad una “religione” settaria, vera erede del giudaismo, che deve diffondersi e diffondere la sua fede per meritare il paradiso. La donna islamica deve unirsi solo con un musulmano invece il maschio può unirsi anche con una di razza diversa perché solo il suo seme può creare un essere della stessa specie. Studiate il Corano e capirete qualcosa ..”

Terrorismo. Showdown e mainstream – Scrive Piotr: “Il mainstream sta facendo un percorso inverso e partendo da veri, orrendi attentati dove persone reali, come me e come voi, hanno perso tragicamente la vita, in un retro-crescendo di panzane finisce per sminuire, volutamente, l’origine e il significato degli attentati di Bruxelles. Attentati di questo tipo sono la quintessenza del caos sistemico che stiamo vivendo da decenni e sta avvicinandosi al suo showdown...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/03/usa-causa-prima-dellisis-sia-da-destra.html

I curdi come esempio di resistenza – Scrive Teodoro: “Sostenere la lotta del popolo curdo vuol dire aiutare gli unici che hanno sconfitto militarmente, ne hanno fatti fuori a migliaia, i terroristi dell'ISIL, quelli che stanno seminando di sangue anche l'Europa. Il terrorismo si sconfigge combattendolo. Quei porci del Califfato credono che se vengono ammazzati da una donna non si guadagnano il paradiso e le brave combattenti curde ne spediscono all'inferno parecchi. I morti di Bruxelles ce li saremmo risparmiati se tutto l'occidente avesse sostenuto e massicciamente i Curdi...”

Mors vita est – Scrive Simon Smeraldo: “...per come le cose vanno nel mondo, lo sappiamo - almeno, c'è chi lo sa -che stiamo vivendo alla fine del Kali Yuga, altrimenti detta Età del Ferro, cioè l'epoca del massimo abbrutimento umano. Possiamo fermarlo? Non credo, perché è decretato che l'uomo discenda la china fino al fondo... poi ...si vedrà. Ma quel che possiamo certamente fare è vivere "come si deve" cioè in accordo all'armonia di quella che gli antichi cinesi chiamavano il Tao...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/03/mors-vita-est-il-dritto-ed-il-rovescio.html

Commento di M.B.: “Non sono assolutamente d’accordo. L’esempio portato dal prete lascia intendere che anche le più orrende azioni umane sono volute da Dio. E’ proprio questo concetto che ha portato e porta l’umanità intera a compiere atti tremendi, perché chi li pianifica si sente ispirato da Dio....” - Continua in calce al link

Scioglimento Carabinieri – Scrive Alma: “Ho letto su alcuni siti che l'Arma dei Carabinieri verrà sciolta e che la proposta è stata già approvata in parlamento, spero che sia una bufala...”

Mia rispotina: “...è una notizia datata, comunque è un progetto di legge richiesto dalla UE per l'unificazione delle forze di polizia nazionale in un unico "ente". e contemporaneamente per l'immissione in servizio aldifuori di ogni controllo della magistratura della famigerata "Eurogendfor": http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/02/eurogendfor-forze-armate-e-carabinieri.html

Terrorismo e pettegolezzi mediatici – Scrive B.B.U.S.: “Da una parte ci sono le rivelazioni esclusive del quotidiano israeliano Haaretz, secondo il quale i servizi segreti belgi, così come altre intelligence occidentali, avevano indicazioni precise in merito al rischio di attentati all'aeroporto di Bruxelles e altre informazioni in merito a probabili attacchi alla metropolitana della capitale belga. Dall'altra emerge la storia del plurimiracolato Mason Wells, "missionario mormone" americano di soli 19 anni, che sarebbe sopravvissuto a tre attentati: Boston 2013, Parigi 2015 e Bruxellese 2016, appunto. La preoccupazione della famiglia? Che Mason sia capace "di perseguire il suo sogno di entrare nell'Accademia Navale degli Stati Uniti nonostante le ferite perché lui ha sempre desiderato servire il suo Paese come militare"

Trivelle... il 17 aprile non passerà invano – Scrive E.G.: “Già il fatto che un politico, anzi un presidente del consiglio, chieda di disertare le urne piuttosto che andare a votare si o no, indica la scorrettezza e la mancanza di sportività dello stesso; se poi si considera che, queste concessioni estrattive rendono meno del 6% alle casse dello stato, e che, oltre al rischio di azzerare la nostra ricchissima industria del turismo (che dovrebbe essere la nostra prima risorsa) alla fine del giacimento le piattaforme non devono neanche essere smantellate, vedi quelle abbandonate a largo delle coste, quindi il bilancio costi/benefici, come lo valutate?...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/03/24/17-aprile-2016-renzi-il-trivellatore-antidemocratico-non-passera/

Mio commentino: “Ricordo a tutti i treiesi che il giorno 2 aprile 2016, alle ore 17.00, in vista dell'importante referendum del 17 aprile, si tiene un incontro pubblico per spiegare le ragioni del "Sì": STOP trivelle. presso Sala Congressi Hotel Grimaldi di Treia”

Da Trieste alla Sicilia in bici – Scrive Alessandro Capuzzo: “Da tempo sognavamo un cicloviaggio in Sicilia attraverso le terre confiscate alla mafia e restituite alla legalità. Libera e Terra: un binomio potente. Parla di coraggio, ribellione, giustizia e dignità. Parla di comunità che prendono coscienza, si organizzano e crescono. Parla del rivoluzionario lavoro di Danilo Dolci, poeta, pedagogo e architetto, tre volte candidato al premio Nobel per la Pace, promotore della lotta nonviolenta alla mafia; del riscatto sociale in una Sicilia ostaggio della miseria...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/03/bici-libera-tutti-dal-25-marzo-al-2.html

Guerra civile nascosta – Scrive P.S.: “947 morti suicidi nel solo 2015: numeri da guerra civile, ma combattuta da una parte sola, che i media di regime si guardano bene dal rendere pubblici. E' il contributo di Equitalia al "risanamento e alla ripresa economica del Paese". Ma per il 2016, come assicura la direttora dell'Agenzia delle Entrate, si sono attrezzati per fare ancora meglio...”

La canapa bioregionale non è droga - Finché la canapa bioregionale non potrà ritornare libera nei nostri campi e giardini, assieme a tutte le altre piante medicinali, alimentari e di varia natura, non potremo mai attuare una sana ecologia botanica. Quando ancora vivevo nella Valle del Treja, in un terreno denominato "Tempio della Spiritualità della natura", lasciavo che la vegetazione si esprimesse liberamente e senza alcun mio intervento ed ho potuto così osservare la crescita spontanea di varie piante considerate "velenose" o allucinogene, come ad esempio lo stramonio ed i papaveri decorativi, ecc. Tra l'altro anche a Treia, dove ora risiedo, fino agli anni '50 del secolo scorso (in cui subentrò la proibizione) era consuetudine coltivare la canapa, vista anche la vicinanza del fiume Potenza che ne facilitava la lavorazione... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/03/la-canapa-bioregionale-non-e-droga-ma.html

Roma. Cultura nera – Scrive l'Universale - Libreria Universale, via F. Caracciolo 12, Roma. 2 aprile 2016, ore 21, "Cinque donne in nero" Noir al femminile anni '50. Cinque monologhi e interludi per voce e musica. Elisabetta Salvati, attrice e voce recitante - Patrizia Chiodo interprete jazz e cantautrice. Info 3394987052”

Cannabis. Legalizzazione speculativa – Scrive Mefisto di Biocannabis: “Ciao a tutte e tutti, vi aggiorno sulle puntate precedenti, abbiamo iniziato poco più di un mese fa con un primo articolo di denuncia e approfondimento molto critico verso la proposta del gruppo parlamentare trasversale noto come ”INTERGRUPPO PER LA LEGALIZZAZIONE”, in un momento in cui erano tutti ipnotizzati da questo falso miraggio, frutto di una campagna mediatica ossessiva...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/03/24/cannabis-la-legalizzazione-richiesta-dallintergruppo-ha-fini-speculativi-commerciali-e-di-schedatura-dei-consumatori/

Vittoria animalista – Scrive M.B.: “Finalmente! Armani, primo stilista di fama della storia, ha deciso che non userà più la pelle per i suoi capi di abbigliamento. Quale miglior modo (la moda) per diffondere la giustizia?”

Sincronicità e psiche – Scrive Simone Sutra: “La sincronicità, oggetto misterioso di cui tratta Massimo Teodorani nel suo libro omonimo, ha fatto molto discutere psicologi, scienziati grandi e piccoli, terapeuti ma anche casalinghe, impiegati e venditori di palloncini. Perché la sincronicità ci tocca tutti, in qualche momento della vita in cui ci affacciamo nostro malgrado sull’imprevedibile, imperscrutabile, inconoscibile; e ci rende partecipi di quel tocco di metafisico di cui in verità è costellata l’esperienza umana, nonostante la pretestuosa evidenza, agitata come orgoglioso vessillo dagli accaniti sostenitori del razionale, che tutto è sotto controllo” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/03/la-sincronicita-ed-il-legame-tra-fisica.html

Commento postumo di Tiziano Terzani: “Solo se riusciremo a vedere l'universo come un tutt'uno in cui ogni parte riflette la totalità e in cui la grande bellezza sta nella sua diversità, cominceremo a capire chi siamo e dove siamo. Altrimenti saremo solo come la rana del proverbio cinese che, dal fondo di un pozzo, guarda in su e crede che quel che vede sia tutto il cielo”

Vignola. Aria di festa con Aria di Stelle – Scrive Mara Lenzi: “La giornata di festa del 7 maggio 2016 a Vignola, presso l’agriturismo I Toschi in Via Canova 4, si svolge dal primo pomeriggio alla sera, ed è stata organizzata da Aria di Stelle  per sostenere lo studio di un ragazzo che abbiamo preso a cuore in India: Vicky… E’ una giornata ad offerta libera dove ognuno di noi regala qualcosa di sé....” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/03/24/7-maggio-2016-aria-di-festa-con-aria-di-stelle/

Auguri pasquali – Scrive Raffaele: “Quest'anno la Santa Pasqua ci invita a riflettere sulla necessità di, non solo di rinascere a nuova vita come il Signore, ma di evitare di finire nella " palude" nella quale ci stanno pilotando i politici complici delle banche e dei poteri forti. Non credo che sia un vantaggio: dal deserto alla palude? Dalla liberazione della schiavitù alla disperazione di cittadini impotenti....Auguri di buona Pasqua nella speranza che tutta l'Umanità si risvegli dal inganno e rinasca in libertà. Pace e gioia...”

Ciao a tutti, Paolo/Saul

….....................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Sono morto come minerale per divenire pianta.
Sono morto come pianta per divenire animale.
Sono morto come animale ed eccomi ora son uomo.
Perché temere la morte che non mi ha mai diminuito?
Una volta ancora morirò per salire fra gli angeli,
ma anche in quello stato debbo andare oltre,
tutti, eccetto Dio, periscono.
Quando avrò sacrificato la mia anima angelica,
sarò quel che mai la mente concepì.
Oh lasciami non esistere, poiché l’inesistenza
canta in toni solenni: In Lui siamo!"
(Jalalud-Din Rumi)





Nessun commento:

Posta un commento