Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 3 gennaio 2015

Il Giornaletto di Saul del 3 gennaio 2015 – Salvare il mondo?, ecologia sociale e bisogni primari, totalitarismi ritornano, ricominciamo dai fiumi, inizio oscuro del tempo lineare....



Care, cari, scrivevo ad un amico di Viterbo, Arnaldo Sassi, che cura pure "Viterbo Post", un blog d'informazione http://www.viterbopost.it/2014/12/il-pericolo-del-bisbiglio-telematico/ -: "Possiamo salvare il mondo? - Siamo sul filo del rasoio e solo la vita potrà indicarci la direzione, al momento opportuno. L’idealismo non serve a nulla! Non siamo membri di una nuova religione, siamo semplici esseri umani che hanno capito di far parte del tutto… Siamo gli ultimi dei moicani ed i primi precursori, senza regole o comandamenti da rispettare, le nostre decisioni sono semplici aggiustamenti di una navigazione a vista, nel tentativo di individuare vie di uscita dall’enpasse in cui ci troviamo. Infatti a che servono i “principi” nella vita quotidiana, nella sopravvivenza quotidiana del giorno per giorno, salvando il salvabile senza rinunciare alla propria natura?..." - Continua al link segnalato

Ecologia sociale e bisogni primari – Scrive Sarvamangalam: "Avere di che mangiare, bere, vestire e dormire era giusto nel 1792 così come è giusto oggi. Non disporne era ingiusto allora ed oggi pure. Di fatto i legislatori non riescono nemmeno a produrre un risultato conforme alle semplici "Opere di misericordia" della tradizione cristiana popolare (anche un bambino ne capisce l'importanza). Dietro tanta retorica legalista si trova una profonda inconsistenza, inadeguatezza e povertà d'animo di istituzioni che non rappresentano i bisogni umani. Una evidente vergogna per i sedicenti "civili" istituzionali. E' forse per questo che la fiducia nelle istituzioni è in caduta libera." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/01/ecologia-sociale-politica-democratica-e.html

Riforme necessarie, ma quali? - Scrive Roberto Anastagi: "Malgrado la crisi i risparmi degli italiani sono ancora tra i maggiori del pianeta. Questo non toglie che una minoranza della popolazione abbia dei problemi. Io spero che questo governo riesca a fare le riforme di cui abbiamo assolutamente bisogno dopo decenni di sprechi spaventosi. Per fare queste riforme abbiamo bisogno che il governo, qualsiasi esso sia, abbia il potere di farle senza subire gli ostacoli che i piccoli partiti gli mettono...."

Mio commentino: "Quali riforme "utili" sta mettendo in atto questo governo? E la menomazione della democrazia quale aiuto vero potrebbe dare alla soluzione dei problemi economici e sociali in cui ci dibattiamo?"

Viterbo. 5 stelle antieuro – Scrivono Grillini: "Il Movimento 5 stelle ha iniziato la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare che porterà a formulare una proposta di legge costituzionale per indire un referendum consultivo per l’uscita dall’euro. Anche il Movimento 5 stelle di Viterbo ha organizzato dei banchetti per la raccolta firme, per sapere dove e quando firmare scrivere a: grilliviterbesi@gmail.com"

Mio commentino: "Senza sovranità monetaria l'uscita dall'euro è inutile, vedi anche: http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse"

Italia Laica – Scrive Mirella Sartori: "Non avevamo immaginato quando nell'ormai lontano duemila nascemmo come associazione "Italialaica.it", di poter esistere ancora oggi. Ed è proprio per festeggiare questo fatto che nel gennaio 2015 inaugureremo: I nostri e-book, una "libreria elettronica" che ospiterà, libri, testi, saggi portatori di idee, critiche, considerazioni inerenti la laicità. Info. info@italialaica.it"

2015 - Speranze comuniste – Scrive NPCI: "Che i proletari e i popoli oppressi di tutto il mondo si uniscano per porre fine al dominio della Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti! Che i comunisti di tutto il mondo si uniscano per superare i limiti che hanno impedito che portassero a compimento la prima ondata della rivoluzione proletaria! Che promuovano così la rinascita del movimento comunista e portino alla vittoria la seconda ondata della rivoluzione proletaria che avanza in tutto il mondo! Che i comunisti italiani si uniscano!" - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/01/02/2015-un-anno-di-lotta-per-lattuazione-del-comunismo/

2015. Speranze sciite – Scrive Radio Irib: "Nel nome di Dio, il Clemente, il Misericordioso. Buon anno nuovo a tutti...Vedrete che nel 2015, come anche negli anni passati, succederanno tante cose bellissime e straordinarie. Chi è povero potrebbe divenire ricco, chi è malato potrebbe guarire, chi è in prigione potrebbe essere liberato, chi è lontano potrebbe tornare a casa, chi è ingiusto potrebbe ricevere la punizione che si merita, chi è solo potrebbe trovare compagnia, chi è schiavo potrebbe tornare libero, chi ha sofferto potrebbe diventare felice..."

2015. Speranze bio-logiche – Scrive Coltivar Condividendo: "Auguriamo a tutti un 2015 all'insegna della biodiversità. Di un coltivare sano e sostenibile che abbia a cuore la fertilità del suolo, la salubrità di ambiente e territorio.. ma anche la salute di chi coltiva e chi acquista il cibo prodotto. Auspichiamo anche nell'opporsi a leggi e imposizioni europee o nazionali che ci vietino o ostacolino massicciamente la possibilità di riprodurre, coltivare, vendere le nostre sementi tipiche e locali, un patrimonio che ci hanno lasciati i nostri Padri e che dobbiamo lasciare ai nostri Figli"

Totalitarismi che ritornano – Scrive Vincenzo Zamboni: ".. ha iniziato a sbriciolare il potere tirannico che Fed, Fmi, Bce e Rotschild stavano costruendo per il loro delirante sogno di dominio totale detto NWO, New World Order, o "Nuovo Ordine Mondiale", espressione già impiegata da Adolf Hitler nei suoi programmi per il XX secolo (e, guarda caso, la spartizione della Federazione Jugoslava realizzata dalla crudele guerra di aggressione Nato ha riprodotto con esattezza il progetto per i Balcani che già fu di Heinrich Himmler, enunciato nel 1939)..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/01/crisi-economiche-programmate-e.html

Commento di L. D'A.: "Spero che l'autogoverno arrivi. Spero che i buoni propositi si avverino in questo 2015. Spero che si creino con l'emissione di denaro sovrano delle forme di ammortizzatori sociali che diano fiducia e forza di affrontare l'avvenire. Io spero per chi e in stato di necessita che nessuno debba andare alla caritas spero che all'uomo si dia la dignità necessaria per non gettare la spugna."

2015. Speranze laiche (e destino) - Scrive J.M.P.: "Non sono ancora riuscito a capire quanta parte della vita dipenda da noi e quanta dal Destino. Auguro comunque tanta Luce, che rischiari le coscienze. Auguro Consapevolezza, Forza e Buon Senso. A me stesso auguro di riuscire a individuare, cambiare e migliorare qualcosa ogni giorno"


Presa per il culo dal Tsipras – Scrivono componenti di No Nato a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2014/12/grecia-cosa-ne-pensa-tsipras-della-nato.html -: "Syriza e Podemos sono fumo negli occhi, se va bene. Facciamo molta attenzione a non farci prendere dalla moda del momento. - Dopo esserci fatti prendere per il culo da Bertinotti e dal prc andiamo in cerca di un altro campione?.... - Ecco cosa disse Tsipras: "Dico con tutta la forza della mia anima che il nostro paese è realmente un paese che fa parte del quadro occidentale, appartiene all’Unione Europea, alla NATO, e questo non si mette in discussione…” (Alexis Tsipras – intervista ad Antenna tv (emittente greca) maggio 2014)"

Commento di Marinella Correggia: "Tsipras se vince non potrà governare da solo. Allora, se gruppi di sinistra gli rompono le scatole sulla Nato ponendo come condizione alla partecipazione al governo appunto la fuoriuscita, questo sarà molto utile. Propongo che Marco Santopadre che conosce bene la situazione greca scriva un breve testo appello che potrebbe poi essere firmato anche da altri..."

Ricominciamo dai fiumi – Scrive Pierpaolo Casarin: "Spesso le persone non sanno nemmeno cosa siano i fiumi. Le acque sono le prime ad essere dimenticate. Si tratta, insieme, di compiere una attività politica e filosofica, di riscoprire il corso dei fiumi e, riscoprendo il corso dei fiumi sapremo trovare nuove e antiche strade, sapremo costruire e ricostruire ponti e Visegrad, città metafora di mondi religioni e culture che si incontrano, potrà tornare entusiasta a rispecchiarsi nella sua bellissima Drina..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/01/2015-ricominciamo-dai-fiumi.html

2015. Speranze vegeto-cristiane – Scrive Associazione cattolici vegetariani: "Il 2015 sarà un anno importante per ACV; avremo infatti due avvenimenti con i nostri semi d'amore: - il convegno a Milano Expo 2015, in collaborazione con la Diocesi di Milano, per divulgare i nostri principi! - la pubblicazione del nostro libro, con saggi di teologi, vescovi e sacerdoti, per sostenere teologicamente le basi del vegetarianesimo cristiano. Chiediamo una preghiera e ringraziamo il Signore!"

Cristiani non perseguitati ma persecutori - Commento di Giannino Sorgi all'articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/07/la-verita-sulle-persecuzioni-dei.html?showComment=1420228374486#c3981550575198874937 -: "La religione 'catto-cristiana' (e NON semplicemente 'cristiana'!) venne fondata a 'tavolino' nell'arco temporale che va dal 140 al 150: in pratica, contestualmente all'arrivo a Roma di Marcione (138-140). Lo sponsor ufficiale per tale 'progetto' fu il potere secolare del tempo, vale a dire quello imperiale e quello aristocratico-senatoriale, per una volta tanto in perfetta armonia!.. Obiettivo degli sponsor, che contribuirono con un 'budget' di 200.000 sesterzi, era quello di fondare un culto da affiancare ai culti pre-esistenti, e NON per sostituirli!... Un culto diretto a quella parte della società imperiale più ignorante e più sprovveduta, potenzialmente però la più pericolosa per quanto concerneva la stabilità dell'impero, dal momento che spesso dava origine a rivolte di protesta per le condizioni di estremo disagio economico in cui era costretta, soprattutto l'immensa platea degli schiavi. Fu solo dopo la morte di Costantino I che i suoi eredi caddero nelle mani 'artigliate' del clero plagiatore, che spinse tali governanti ad assecondare le immonde mire egemoniche del protervo clero cattolico nel trasformare l'antica religione dell'impero in uno dei più intolleranti monoteismi della storia umana: quello catto-cristiano!" - Continua in calce al link segnalato

Inizio oscuro del tempo lineare – Scrive Ferdinando Renzetti: "L'impero romano alla fine del suo ciclo politico, sublimandolo, si è trasformato in potere "spirituale" che afferma il credo cristiano (esplicato a livello formale) uno dei credo più forti e duraturi della storia. I romani, nel ruolo di cultura dominante, hanno imposto allo sviluppo dell'umanità qualcosa di ancora più "grande" il concetto del tempo lineare unico, una linea crescente verso l'infinito, che ha un suo inizio con la nascita di Cristo e non si sa dove andrà a finire. Quindi i romani dopo avere dato una impronta determinante all'urbanistica, con teatri, terme, anfiteatri e fori, impongono una nuova religione e un nuovo concetto del tempo, oscurando l'antico sistema ciclico del tempo circolare. .." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/01/una-storia-sul-tempo-lineare.html

Notizie storiche utili alla comprensione di come è andato instaurandosi nel mondo occidentale questo potere oscuro... Nei prossimi giorni seguiranno altri articoli di approfondimento... Ciao, Saul/Paolo

....................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Vi auguro di essere eretici. Eresia viene dal greco e vuol dire scelta. Eretico è la persona che sceglie e, in questo senso è colui che più della verità ama la ricerca della verità. E allora io ve lo auguro di cuore questo coraggio dell’eresia. Vi auguro l’eresia dei fatti prima che delle parole, l’eresia che sta nell’azione prima che nei discorsi. Vi auguro l’eresia della coerenza, del coraggio, della responsabilità e dell’impegno. Oggi è eretico chi mette la propria libertà al servizio degli altri. Chi impegna la propria libertà per chi ancora libero non è. Eretico è chi non si accontenta dei saperi di seconda mano, chi studia, chi approfondisce, chi si mette in gioco in quello che fa. Eretico è chi si ribella al sonno delle coscienze, chi non si rassegna alle ingiustizie. Eretico è chi non cede alla tentazione del cinismo e dell’indifferenza. Eretico è chi ha il coraggio di avere più coraggio." (Luigi Ciotti)



Nessun commento:

Posta un commento