Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 15 gennaio 2015

Il Giornaletto di Saul del 16 gennaio 2015 – Campagna tesseramento, Sant'Antonio nemicu de lu demonio, un altro mondo, curcuma, contadino cerca moglie, PIL e guerra, i demoni del bene.....



Care, cari, ieri sera ho ricevuto per posta l'avviso che è stato effettuato il primo versamento per la quota associativa al Circolo, di quest'anno. La benefattrice è Rosa, una cara amica e socia di Modena. La incontrai la prima volta a Calcata allorché venne a trovarmi verso i primi anni di questo secolo assieme a Luisa, l'attuale segretaria dell'associazione. In seguito ci siamo incontrati spesso anche qui in Emilia ed è un vero piacere per me vedere che esistono ancora soci affezionati e fedeli. Incominciamo da uno... quindi, nella speranza che seguano almeno un manipolo di associati. Vi siete mai chiesti, ad esempio, come vengono pagate le spese per il mantenimento della sede di Treia e della redazione del Giornaletto di Saul? Massimamente sono a carico mio e di Caterina, che è la più grande benefattrice....

Sant'Antonio - Domani è il 17 gennaio, giorno ufficiale dell’inizio di Carnevale, e ricorrenza del Sant'Antonio, lu nemicu de lu demonio. Del demonio (forse) fu nemico ma che possa definirsi egli "amico degli animali" ho fondati dubbi. Noi festeggiamo lo stesso questa data perché almeno nella tradizione corrente con la scusa del santo si pensa con un qualche rispetto agli animali. In molti paesi e città essi vengono accolti sul sagrato delle chiese e lì benedetti da solerti preti. Una volta la cerimonia era un po’ più complessa, il prete stesso a volte andava per le campagne a irrorare di acqua santa: mucche, capre, asini, maiali, etc. Ora ci si limita a cani e gatti. Difatti il nostro rapporto con gli animali si è molto selezionato. Gli altri animali sono tutti rinchiusi nei lager d’allevamento (da carne e da latte) mentre i cani e gatti sono i nostri “padroni” affettivi, sdraiati sui divani, sui nostri letti, nutriti con prelibatezze (ricavate dalla morte di bestie non considerate amiche) e protetti da ferree leggi "animaliste" che ne sanciscono “la quasi umanità”. Bene, anzi, male… Gli altri animali, nello stesso giorno, vengono immolati nei focheracci sacrificali, per la goduria dei festeggianti, in forma di braciole e salsicce. Come al solito nell'imperante ipocrisia sociale si usano due pesi e due misure. Comunque il 17 gennaio 2015, alle h. 14.30 faremo una passeggiata in campagna, a Spilamberto... - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/01/15/17-gennaio-2015-santantonio-lu-nemice-de-lu-dimonio/

Marche. Attività erboristiche – Scrive Sonia Baldoni: "raccolta e riconoscimento erbe spontanee e bacche d'inverno a Camerino il 18 gennaio; ad Osimo sul fiume Musone il 25 gennaio e a VARANO di Ancona il 31 gennaio (don Bosco). Il 17 e 18 gennaio celebreremo le antiche tradizioni di San Antonio e faremo esperienza sul campo e nel piatto delle erbe raccolte. Info. 3337843462"

Domagnano. Cultura olistica – Scrive L'Universo Dentro: "L'associazione partecipa alla proiezione di "Un altro mondo", che si tiene a Domagnano il 30 gennaio 2015, nella sala Montelupo, perché condivide i temi e i contenuti di questo film-documentario, che attraverso le testimonianze di importanti personaggi vuole raccontare, come ha affermato lo stesso regista, "un cambiamento che il mondo si sta preparando ad affrontare. Un cambiamento delle coscienze, nei costumi e nel modo di vedere le cose. In sostanza, una diversa consapevolezza di noi stessi..." - Continua:

Sfalcio stradale – Scrive Salviamo il Paesaggio: "Con l’arrivo della primavera si ripresenterà l’esigenza del diserbo delle strade e degli spazi pubblici.Ma i diserbanti chimici, oltre a deturpare il paesaggio, sono altamente inquinanti per l'uomo e per l'ambiente (specialmente il Glifosate, anche in minime quantità). I diserbanti espongono le scarpate a frane e smottamenti e riducono drasticamente la biodiversità vegetale ed animale. Inoltre, l'uso del diserbante non è agronomicamente intelligente: danneggia l’humus, rende il terreno più vulnerabile dal punto di vista idrogeologico e riduce la longevità delle piante da frutto. Meglio preferire interventi meccanici o manuali di sfalcio, sia in città che in campagna"

Curcuma. Toccasana naturale – Scrive Dioni: "Una tradizionale spezia da cucina che è stata usata abbondantemente in tutta l’India e Sud-Est asiatico per molti millenni, la radice della curcuma è stata oggetto di innumerevoli studi scientifici negli ultimi anni. Si è scoperto che i sistemi circolatorio, digestivo e neurologico del corpo, sono tutti positivamente influenzati dalla curcuma, e la lista apparentemente infinita di malattie per le quali la spezia è nota per fornire la guarigione è in continua espansione.." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/01/curcuma-toccasana-naturale-cura-anche.html

Mio commentino: "Io, oltre che in cucina come spezia, la uso anche come cicatrizzante su piccole ferite. Talvolta sciolgo un cucchiano della polvere in acqua da bere come disinfettante intestinale. Insomma un vero e proprio remedio todos malos"

Contadino cerca moglie – Scrive Aldo Nardini: "Mi scrivono dalla redazione de “Il contadino cerca moglie”, un programma televisivo di Fremantlemedia al suo esordio in Italia, che andrà in onda a partire dal prossimo autunno su Fox life. Si tratta di un caso mediatico mondiale, un programma di dating prodotto in 30 Paesi (dall'Inghilterra all'Australia, passando per tutti i Paesi europei) con risultati d’ascolto incredibili. Il programma ha per protagonisti contadini single (si può trattare di coltivatori diretti, imprenditori agricoli, agricoltori e allevatori alla ricerca del vero amore..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/01/15/scambio-alla-pari-contadini-solitari-cercano-mogli-cittadine-e-donne-di-citta-cercano-mariti-contadini-solitari/

Mio commentino: "A Calcata alcuni poeti a braccio cantavano la filastrocca “povero contadino sfortunato, si cerca moje nun la trova bella…” – Forse sarà tempo di cambiare le strofe almeno a giudicare da quanto scrive questo Fremantlemedia… e comunque l'esperimento va allargato alle contadine single"

Intelligence, PIL e guerra – Scrive Nino Galloni: "In un contesto di crisi finanziaria potenziale dei Paesi di più antica industrializzazione (dove il totale dei titoli tossici è pari a 54 volte il PIL mondiale) si comincia con una guerra commerciale devastante: pur di colpire la Russia nei suoi più intimi interessi (l’esportazione degli idrocarburi), si vuole spingere il prezzo del petrolio sotto il costo di estrazione dell’ex impero sovietico. L’Arabia saudita ci sta perché in combutta, come sempre con la finanza di Londra, tanto può contare su un costo di estrazione intorno al 25% più basso rispetto ai Russi...." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/01/intelligence-pil-e-guerra.html

Indicazione per la dieta vegana – Scrive Lorenzo Merlo a commento dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/01/14/indicazioni-per-una-dieta-sana-vegana-vegetariana/ -: "ciao Paolo, quando ti proposi di dedicare uno spazio all'alimentazione, non era per indottrinare in alcun modo. Era piuttosto per raccogliere le esperienze al fine di avere argomenti freschi ed autentici di come l'alimentazione abbia necessità di ascolto affinché la si realizzi a nostra misura...." - Continua incalce al link segnalato

Fiano Romano. Pace in Medio Oriente– Scrive Giovanna Canzano: "Sala Conferenze del CASTELLO ORSINI a FIANO ROMANO (ROMA), piazza Matteotti 21, il 17 gennaio 2015, ore 16.00, Conferenza: Ricerca di una strategia di pace per il Medio Oriente. Ingresso libero. Info. giovanna.canzano@libero.it"

Parigi. Habeas Corpus? - Scrive Vincenzo Zamboni: "Oggi i funerali delle vittime del Charlie Hebdo. Dopo la strage di Parigi NON sono stati mostrati: 1) I cadaveri, 2) Le ferite, 3) Le autopsie, 4) Le perizie balistiche, con la determinazione precisa dei proiettili e delle armi che li hanno esplosi. "Ci saranno senza dubbio monumenti alla memoria di Kennedy. Ma il migliore monumento che la nazione potrebbe dedicargli sarebbe una esauriente indagine sulle cause del delitto. Il lavoro della commissione Warren è vergognoso" (New York Herald Tribune, 1964). Finora, sembra che le stesse considerazioni si possano fare per Charlie Hebdo..." - Continua con articolo di Will Self: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/01/funerali-del-charlie-hebdo-in-assenza.html

Parigi. Poco libera? – Scrive Fernando Rossi: "Arrestato in Francia il comico di origine camerounense Dieudonnè, per "irrisione sionista". Ci hanno fornito la prova della loro ipocrisia,... dopo spaginate di elogi al diritto di satira come emblema della democrazia e della libertà 'conquistata' con la rivoluzione francese ... Ora vedremo, quanti titoloni e dibattiti e talk show faranno gli editori e i direttori sionisti dei media sionisti, italiani, francesi e UE. (..e quanti 'democratici a comando' andranno in piazza a protestare)..."

Viterbo. Lettera dei Grillini al sindaco Michelini: "Caro Sindaco Michelini, eppure i viterbesi lo hanno detto chiaro e tondo in quel famoso giugno del 2011: una maggioranza bulgara ha sancito e ha ordinato ai propri dipendenti politici di porre in essere un principio molto chiaro, limpido e cristallino, come l'acqua; su 27.794 votanti il 95% dei suoi concittadini ha detto che NON VUOLE che il servizio idrico sia gestito da privati..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/01/a-viterbo-lacqua-privata-non-la.html

Cuori affamati – Scrive LAV ed altri animalisti: "L’ultimo film di Saverio Costanzo, Hungry Hearts, uscito il 15 gennaio nelle sale italiane, rappresenta la degenerazione del rapporto di una coppia di genitori. Purtroppo, il film affronta il tema dell'alimentazione vegana in modo poco chiaro, in quanto, associandola alla follia di Mina, la protagonista femminile interpretata da Alba Rohrwacher, finisce per creare un nesso tra questo stile alimentare e la patologia mentale. L'approccio alla tematica vegana seguito dal regista crea confusione: la scelta vegana infatti, oltre ad avere un grande valore etico, è un'alimentazione equilibrata e completa confermata da medici autorevoli..."

Digiuno o moderazione? - Scrive S.M.: "È più difficile mangiare con moderazione che digiunare completamente. La moderazione richiede la consapevolezza. La rinuncia richiede solo la tirannia della volontà.”


San Benedetto del Tronto – Scrive F.R. In arte Gregory a commento dell'articolo http://retedellereti.blogspot.it/2015/01/san-benedetto-del-tronto-il-sindaco.html -: "bellissimo l'articolo di sara iosefsklavia su sanbenedetto, io aspiro da tempo di scrivere come lei, infatti da un po di tempo prendo lezioni di russo da un'amica di mia madre ucraina, mi faccio chiamare gregory, in onore di bateson e anche del mio grande maestro di musica e psicocibernetica che si chiama gregorio. qualche anno fa ho fatto l'artista di strada e ho recitato, per così dire il personaggio di mimoclown magodistratto e  mi mascheravo con dei vecchi occhiali grandi riciclati senza le lenti e un  naso rosso fatto con  il guscio rosso che.." - Continua in calce al link segnalato

I demoni del bene – Scrive Alain de Benoist: "Uno dei tratti caratteristici dell’Impero del bene è l’invasione del campo politico da parte del lacrimevole e del compassionevole. Ciò fa si che, alla minima catastrofe di forte impatto mediatico, i ministri si precipitino per esprimere le loro ‘emozioni’. Allo stesso tempo, questo dimostra quanto la sfera pubblica sia stata sommersa da quella privata. La vita politica bascula sul lato di una ‘società civile’ chiamata a partecipare al ‘governo’ attraverso le ‘richieste della cittadinanza’ che non hanno più il minimo rapporto con l’esercizio politico della cittadinanza stessa. Parallelamente, la commercializzazione della salute va di pari passo con la medicalizzazione dell’esistenza, ovvero con un igienismo dogmatico che si traduce in una sorveglianza sempre più grande sugli stili di vita..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/01/les-demons-du-bien-di-alain-de-benoist.html

Stavolta abbiamo diverso materiale francese, ma questa intervista di Alain de Benoist, in particolare, merita un'attenta lettura... Ciao, Paolo/Saul

.................................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"zen live art
life experience
come i mongoli
figli del vento
la terra e' dura
il cielo e' lontano
un  cerchio di erba
per riposare il corpo
un cerchio di cielo
per riposare la mente
acceleratore di energia
il ritmo e' uno solo
lento regolare inalterabile
e' il ritmo nomade
la conquista del mondo
da parte della clorofilla
i miei flop preferiti
nel labirinto del fico secco
avevano catturato listante
un due tre rosa e stelle
che bellezza
raccontare il presente
metafora  universale"

(Ferdinando Renzetti, poeta)



Nessun commento:

Posta un commento