Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 27 gennaio 2015

Il Giornaletto di Saul del 28 gennaio 2015 – Discorso sulla carne, dieta bioregionale, Varano erbe, USA anti-palestinesi, spie in Irlanda, Kobane è libera, mors tua vita mea...


Discorso sulla carne

Care, cari, il 31 gennaio si terranno varie iniziative in Italia per sensibilizzare le persone ad eliminare la carne dalla loro dieta. Nello stesso giorno, nelle vie centrali di parecchie città sono previsti presidi scenografici che porteranno in piazza il dissenso verso l'uccisione degli animali a scopo alimentare. Anche noi -nel nostro piccolo- cercheremo di fare la nostra parte. Quel giorno partiamo per Treia ed al nostro arrivo, nel pomeriggio, faremo una puntata in piazza per distribuire qualche volantino o parlare con la gente....Per informazioni sulle iniziative in altre parti d'Italia: abolizionecarne@gmail.com

Dieta vegana secondo Stefano Momentè – Scrive Antonella Pedicelli: "Esiste un filo molto sottile che lega l’uno all’altro ogni essere del nostro “uni-verso”. E’ proprio quel filo, tanto sottile e misterioso che permette di incontrare “l’altro” e di creare, nello scambio di vedute, l’arricchimento “materiale” e “spirituale”! Credo che tale “principio”, abbia guidato, in modo fortemente inconsapevole, la lettura casuale di un titolo, in libreria: “Figli Vegan” di Stefano Momentè. Mi ha colpito molto l’attenzione, volutamente indirizzata alla consapevolezza che è necessario rivolgere.. - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/01/27/la-dieta-vegetarianavegana-secondo-stefano-momente/

Varano (Ancona). Erbe spontanee – Scrive Gilbert Casaburi: "Evento con Sonia Baldoni, Fabio Taffetani e Franco Castellani, organizzato da Ilse e Massimiliano di "Scholanova" e ambientato in un luogo mitico del parco del Conero, sul tema delle erbe spontanee e officinali sulle orme di Santa Ildegarda di Bingen. Vi aspettiamo il 31 gennaio 2015 ad Opera Nova di Varano. Info. gilbert.casaburi@hotmail.it"

USA ingiusti con i palestinesi – Scrive Arrigo Colombo: "Cari amici, il Movimento è intervenuto chiedendo le dimissioni del Ministro Alfano con questo documento: "Ingiusta la decisione USA di opporsi al diritto del popolo palestinese. Il diritto del popolo palestinese è di vivere sul suo territorio: basta con le continue incursioni israeliane, basta con le colonie agricole che tutto invadono, un fatto talmente obbrobrioso che l’umanità intera dovrebbe denunziarlo..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/01/27/ingiusta-la-decisione-usa-di-opporsi-al-diritto-del-popolo-palestinese/

Magenta. Olocausti di serie B – Scrive Doriana Goracci: "È diventato un caso la mostra “Shoah di ieri e shoah di oggi” organizzata dall’ass. Il filo della memoria, inizialmente patrocinata dal Comune. Avrebbe dovuto tenersi il 27 gennaio nella storica libreria ‘Il Segnalibro’ di Magenta. Ma l’amministrazione comunale di centrosinistra, a seguito di lamentele della comunità ebraica di cui si è fatto portavoce l’on. Pd Emanuele Fiano, ha deciso di annullare l’evento. Il motivo? L’aver inserito nella stessa esposizione immagini dei campi di concentramento nazisti e disegni realizzati recentemente dai bambini palestinesi di Gaza. Mostra tolta, eliminata, con il beneplacito della sezione locale dell’Anpi. Intanto a Manuela Morani, libraia del Segnalibro da sempre impegnata nel sociale a favore dei più deboli e ideatrice della mostra, sono arrivate decine di lettere di insulti e accuse di antisemitismo”

NATO. L'amore di Obama per l'Italia – Scrive Manlio Dinucci a completamento del suo articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/12/30/nato-astuta-per-prosperare-sinventa-la-guerra-permanente/ -: "«Amore per il popolo italiano»: lo dichiara il presidente Obama nel febbraio 2013, ricevendo alla Casa Bianca il presidente Napolitano. Perché tanto amore? Il popolo italiano «accoglie e ospita le nostre truppe sul proprio suolo». Accoglienza molto apprezzata dal Pentagono, che possiede in Italia (dati del 2014) 1428 edifici, con una superficie di oltre un milione di metri quadri, cui se ne aggiungono oltre 800 in affitto o concessione. Sono distribuiti in oltre 30 siti principali (basi e altre strutture militari) e una ventina minori. Nel giro di un anno, i militari Usa di stanza in Italia sono aumentati di oltre 1500, superando i 10mila. Compresi i dipendenti civili, il personale del Pentagono in Italia ammonta a circa 14mila unità..." - Continua in calce al link segnalato

Spie in Irlanda. Recensione – Scrive Britesco: "Il volume di Enno Stephan, giornalista e scrittore berlinese nonché Vice Presidente dell’Associazione tedesco-irlandese, è dedicato al tentativo di avvicinarsi il più possibile alla verità storica per uno dei passaggi più delicati della seconda Guerra mondiale. L’intento dichiarato è quello di contribuire a ridimensionare due miti dell’ultimo conflitto mondiale: quello di un’Irlanda in apparenza neutrale, ma in realtà favorevole alla Germania..." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/01/spie-in-irlanda-di-enno-stephan.html

Memoria. Trapasso di Silvano Lippi – Scrive Olivier Turquet: "Fino all'anno scorso Silvano Lippi percorreva le scuole di Toscana e non solo, portando la sua viva testimonianza dei luoghi dell'orrore. Una testimonianza che animava i piccoli e tutti noi a tenere accesa la luce della Memoria, della memoria di ogni olocausto, perché ogni vittima è parte dell'Umanità. Ora che Silvano ha traslocato nella Città delle persone Buone e Giuste, spetta a noi ricordarlo e portare avanti il suo messaggio affinché non si dimentichi. Info. olivier.turquet@gmail.com"

Expo. Dubbi – Scrive Radio Terranave: "La prossima Esposizione universale (Expo) avrà luogo a Milano, a partire dal 1 maggio 2015. Da sempre vetrina internazionale in grado di influenzare la società in molti dei suoi aspetti, l’Expo di quest’anno è dedicato all’alimentazione e al cibo. Dietro allo slogan che la anima, “Nutriamo il pianeta”, ci sono però molte contraddizioni. Il 24 gennaio a Firenze, Roma e Milano si sono svolti tre incontri organizzati da contadini e cittadini mirati a approfondire questa tematica. All'iniziativa organizzata a Roma i nostri redattori hanno costruito una postazione mobile attraverso cui è stata data voce al movimento NO Expo: http://amisnet.org/agenzia/2015/01/27/expo-2015-la-risposta-dei-contadini/ "

Siria. Kobane si è liberata - Dopo 134 giorni di resistenza, le Unità di Difesa kurde di Kobane cacciano definitivamente l’Isis dalla città. Dall’altro lato della frontiera, l’esercito iracheno libera la provincia di Diyala. Una bandiera del Kurdistan, lunga 75 metri, ieri sventolava sulla collina di Mistenur, strappata al controllo dell'ISIS. Ad issarla sono stati gli uomini e le donne delle Unità di Difesa Popolare...." - Continua:

Formello. Libraria – Scrive Orazio Fergnani: " Presentazione del mio libro “Arma Letale, ovvero: Cambiale Sociale”, nella biblioteca di Formello, piazza San Lorenzo, il 13 febbraio 2015, ore 16. La “Cambiale Sociale” non è soltanto un freddo ed inerte strumento monetario ma ha un'anima… - Info. costellazione.della.lira@gmail.com"

Dieta bioregionale o dieta d'importazione? – Scrive AK: "Che sia colpa della crisi o di mutate abitudini alimentari, fatto sta che, dal 2000 a oggi, ogni anno abbiamo consumato 1,5 kg in meno pro capite di frutta e verdura. Facendo i conti si tratta di una cifra complessiva di 1700 tonnellate. E' quanto emerge da un'analisi di Nomisma pubblicata sulla newsletter mensile dell'Istituto. La fotografia relativa al 2014 fa suonare un ulteriore campanello d’allarme: i consumi annui di prodotti ortofrutticoli freschi si sono fermati a 130,6 kg, che equivalgono a non più di 360 grammi al giorno. Si tratta di una tendenza “pericolosa”, sia per il comparto che per la salute, se si considera che secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità vi è fortissima correlazione in Occidente tra scarso consumo di frutta e verdura e malattie..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/01/dieta-bioregionale-e-alimentazione-da.html

Sionismo, ebraismo, olocausto e karma – Scrive Flavio C. a commento dell'articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/01/giudea-e-karma-il-vero-problema-e-il.html -: "Sono assolutamente d'accordo con l'articoli di D'Arpini. C'è una confusione seminata ad arte per impedire di capire chi fa che cosa e con quale scopo fondamentale. La chiarezza storica, religiosa e ideologica permette di avere uno sguardo d'assieme più sintetico e chiarificatore. Ho sempre scisso l'ebraismo dal sionismo anche se parlando di fatti politici soprattutto, si cade facilmente a trattare l'argomento usando il termine "ebrei". Gli ebrei, poveretti loro sono stati vittime di quei lupi famelici che sono in realtà i sionisti (che paragonerei all' ISIS rispetto all'Islam) l'azione sionista non ha nulla a che vedere con l'ebraismo se non in funzione strumentale.Moni Ovadia, un grande ebreo, è molto critico riguardo alla situazione attuale dell'ebraismo filo israeliano. Ebrei critici ce ne sono molti e sono da ascoltare per capire che cosa si muove dietro gli scenari orditi dai sionisti. Gli ebrei critici hanno le stesse nostre difficoltà nel capire. La manipolazione è grande."


Sirolo. Passeggiata notturna con la luna piena. Scrive Riccardo Mencarelli: "Mercoledì 4 febbraio 2015 alle 17.30 vi aspetto davanti al municipio di Sirolo per rinnovare l'escursione con la luna piena. L'abbigliamento deve essere resistente e comodo con scarpe robuste dalla suola in gomma artigliata. Il percorso ha come tappe (variazioni sono possibili e gradevoli), l'inizio della mulattiera che scende alla spiaggia delle Due Sorelle (Passo del Lupo) e la grotta del Mortarolo."

"Mors tua vita mea" – L'industria della morte avanza - Scrive Guido Bussanti: "..oggi si sta combattendo una guerra nuova, non convenzionale e non molto chiara e leggibile da parte dell'Uomo. Questa guerra si combatte (oltre che nei fronti reali e sanguinosi) sui campi della diffusione di modelli di sviluppo e sociali che, se non arginati e sconfitti, potrebbero portare l'intera umanità ad un sistema di degrado e di caos senza precedenti. Questi modelli di uno pseudo sviluppo economico e sociale non hanno, per la prima volta nella storia dell'Uomo, le Religioni o la Filosofia, ma grandi imperi economici detenuti da società multinazionali. Tra queste emergono soprattutto due configurazioni: quelle bancarie e quelle per la detenzione delle risorse .." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/01/mors-tua-vita-mea-lindustria-della.html

Gomplotto. Gomplotto – Scrive F.G."Sull'annullamento della prima puntata dell'Isola dei Famosi possiamo già affermare che trattasi di gomplotto?"

Mia rispostina: "...si dice "gomblotto".. 'gnurant!"

Chi pensa male fa peccato ma spesso c'indovina – Scrive Fabrizio Belloni: "...Ero in Danimarca quando furono necessarie ventitre elezioni per eleggere l’astemio Saragat alla Presidenza della Repubblica. Fui preso in giro per settimane. In compenso poi i presidenti sono peggiorati di volta in volta. Vedrete: il prossimo sarà un ubbidiente passacarte. Ce lo meritiamo.... (...). Prodi, Amato, Casini, Padoàn, Mattarella, Veltroni, Rodotà…. Chiederò asilo politico etico morale al Burundi. Dove per altro c’è più libertà di stampa che in Italia (loro sono al 75° posto, noi al 79°)..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/01/a-pensar-male-si-fa-peccato-ma-spesso.html

Stavolta le cattive notizie le abbiamo tenute per ultime, così ci resta l'amaro in bocca! Infatti il medico pietoso fa la piaga purulenta, dice il proverbio. Contenti? Ciao, Paolo/Saul

...........................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"Datemi il denaro che è stato speso nelle guerre e vestirò ogni uomo, donna, e bambino con un abbigliamento dei quali re e regine saranno orgogliosi. Costruirò una scuola in ogni valle sull’intera terra. Incoronerò ogni pendio con un posto di adorazione consacrato alla pace." (Charles Summer)

................

"TUTTI DIVERSI FRA DI NOI, E PERCIO' TUTTI UGUALI A DIO" (EDUARD HANSLICK)



Nessun commento:

Posta un commento