Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 13 gennaio 2015

Il Giornaletto di Saul del 14 gennaio 2015 – Palazzo Simonelli, eutanasia della negazione, agricoltura organica, preparativi per Sant'Antonio, declino democratico...



Care, cari – Lettera al Circolo: "Salve, avrei piacere di conoscervi per uno scambio di idee e di possibili collaborazioni. Conoscendo, solo in parte, l'esperienza di Calcata e alcuni vostri interessi e avendo alcune amicizie in comune penso sarebbe interessante almeno una conoscenza personale per poi vedere se si potrà avere il piacere di condividere anche delle esperienze insieme. Siamo vicini, io risiedo in inverno a Macerata e in estate a Palazzo Simonelli (www.palazzosimonelli.it) nel comune di Cessapalombo. Palazzo Simonelli è una struttura comunale che gestiamo come una sorta di centro culturale e dove ci piace collocare esperienze fra Arte, Benessere personale, Natura, Alimentazione sana... In questo senso abbiamo già avviato nei primi tre anni di gestione molteplici iniziative, anche residenziali, e di questo mi piacerebbe parlarvi. Antonello A."

Mia rispostina: "Caro Antonello, grazie per avermi scritto. Siamo sempre disponibili ad allacciare nuovi rapporti con persone che si muovono con noi in sintonia. Alla fine di gennaio sarò nuovamente nelle Marche per cui propongo di incontrarci lì, nel caso può telefonarmi per fissare un appuntamento. 0733/216293"

Lettera aperta al papa Francesco sull'eutanasia – Scrive Renata Rusca: "Santità, ho pensato di scriverLe questa lettera aperta, anche se sono musulmana, perché Lei ha parlato più volte di anziani e di eutanasia. Rifletto, dunque, sull’eutanasia. Noi siamo abituati a chiamare in questo modo la morte di qualcuno a cui viene “staccata la spina” delle macchine che lo tengono in vita oppure a un’iniezione letale. Cioè a una decisione di cui ci si assume la responsabilità (anche penale). Io, invece, penso che, se non siamo ipocriti, dobbiamo ammettere che esista un’altra eutanasia, molto più comune e frequente, della quale, penalmente, nessuno è mai stato chiamato a rispondere. L’eutanasia della negazione dell’amore, l’abbandono, il sacrificio dell’umanità al dio denaro e all’efficienza. L’eutanasia di anziani dimenticati..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/01/13/eutanasia-violenza-e-compassione-lettera-aperta-a-papa-francesco-di-renata-rusca-zargar/

Formello. Libraria – Scrive Orazio Fergnani: "Presentazione del mio libro "Arma Letale … ovvero … Cambiale Sociale”. La “Cambiale Sociale” non è soltanto un freddo ed inerte strumento monetario. Tutti gli strumenti hanno un'“anima”…. Appuntamento alla Biblioteca Comunale di Formello il 13 febbraio 2015 alle h. 16."

Bioregionalismo ed agricoltura organica – Scrive ELM: "Sul nostro pianeta e nel mondo agricolo la biodiversità è sinonimo di suoli sani e fertili. I vecchi agricoltori che amavano la loro terra alternavano anno dopo anno colture di foraggio, come l’erba medica, a grano o altre graminacee e lungo i filari delle viti o degli olivi alternavano coltivazioni di leguminose, trifoglio ed altre essenze capaci di ripristinare naturalmente il carico nutrizionale dei terreni. I fertilizzanti erano solo stabbio animale maturato, cenere ed altre sostanze organiche naturali, come antiparassitario si usava la poltiglia bordolese, usata già dagli antichi romani. Quei terreni così trattati sono rimasti produttivi per secoli e secoli. La monocoltura invece ha impoverito i terreni di sostanze minerali essenziali per lo sviluppo delle piante fino a portarli alla sterilità..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/01/bioregionalismo-ed-agricoltura-organica.html

Spilamberto. Saponificazione – Scrive Edy: "Incontro sulla detergenza domestica naturale, il 25 gennaio dalle 9 alle 12 all'Overseas di Spilamberto, Via Castelnuovo Rangone 1190. Impareremo a produrre un detersivo profumato partendo dal sapone fatto in casa e a lavare il bucato in lavatrice in modo naturale. Info 3336023090"

Foggia. Preparazioni per Sant'Antonio – Scrive Ferdinando Renzetti: "Sant'Antonio, a Foggia, è una delle feste più importanti nel ciclo dell'anno rurale. Santo protettore degli animali, santo ecologico, in un certo senso protettore dell'ambiente in senso lato. Non so spiegare questo speciale amore di Foggia per Sant'Antonio, è una città che mi ispira molto anche se in verità la conosco poco... " - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/01/foggia-si-prepara-per-santantonio.html

Mia rispostina: "Domani (o dopodomani), ti racconterò della "santità ecologica" di Sant'Antonio....!"

La Spezia. Cultura – Scrive Amici Lerici PEA: "Giovedì 15 Gennaio alle ore 17,30, presso la Sala della Provincia - Via V. Veneto 2 - LA SPEZIA, presentazione del libro: IL PENTAGRAMMA, con poesie di Renzo Fregoso, Paolo Bertini, Giovanni Bilotti, Salvatore di Cicco, Alberto Zattera. Info. amici_lericipea@yahoo.it"

USA. Il declino democratico – Scrive Ron Paul: "Il declino economico e morale della società americana si riflette nella perdita delle libertà. Questo problema riguarda tutti gli americani. L'erosione graduale della libertà personale ed economica è andata avanti per un secolo e ha fortemente accelerato dopo gli attacchi dell'11 settembre. Abbiamo fatto a noi stessi ciò che nessun nemico straniero avrebbe potuto farci. Se gli americani fossero onesti, ammetterebbero che la Repubblica degli Stati Uniti non esiste più e che viviamo in uno stato di polizia. I cittadini devono essere consapevoli di come lo stato si è evoluto e lottare per preservare le loro libertà..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/01/ron-paul-gli-stati-uniti-non-esistono.html

Commento di Giorgio Mauri "Sono perfettamente d'accordo con Ron Paul. Siccome non sapevo chi fosse mi sono documentato un minimo. Per curiosità riporto quanto propone Wikipedia perché sufficientemente esaustivo per inquadrare questa vivace personalità, e sfatare anche alcuni falsi credo sui repubblicani d'America, che a volte sono molto più democratici e amanti della libertà dei democratici (a partire da Clinton, colui che ha affossato l'occidente insieme a Blair con la definitiva deregulation della finanza)..." - Continua in calce al link sopra segnalato

Commento di Corrado: "verso la fine della libertà? - Negli usa nel 2011 è stata approvata la legge s1876 secondo la quale in caso di emergenza un qualsiasi cittadino degli USa potrebbe essere trattato come un sospetto terrorista/nemico dello stato e messo in galera senza alcuna tutela legale..."

Ubriachi contromano protestano – Scrive C. P. "Siamo giunti al cortocircuito ideologico, infatti, inventano il fascismo e il nazismo islamico, poiché, inseriti gli ebrei nello scenario parigino, urge l'equazione schizofrenica che teorizza che chiunque sia contro gli ebrei sia nazista. Non so perché, ma tutto questo mi ricorda l'ubriaco che, imboccata l'autostrada contromano, si lamenta dei presunti e numerosi ubriachi contromano...." - Continua con articolo di Sebastiano Caputo:

Roma. Assoluzione – Scrive M.B.: "Esprimere la propria opinione non è un reato. Nemmeno se un insegnante dice che l'Olocausto è tutto sommato una montatura cinematografica. Il giudice Maria Cristina Muccari ha emesso sentenza di assoluzione nei confronti di Roberto Valvo, ex docente di Storia dell'arte al liceo Ripetta di Roma, finito sul banco degli imputati con l'accusa di discriminazione razziale o religiosa, per aver propagandato teorie negazioniste di fronte a Sofia, 16 anni, fiera delle proprie origini ebraiche. Valvo è stato assolto con formula piena: per il magistrato, nonostante «abbia fatto commenti e osservazioni certamente censurabili moralmente», non ha mai inteso «propagandare tali sue idee»...."

Marche. Politiche giovanili – Scrive Città di Treia: "Sino al 10 febbraio 2015 le associazioni composte in prevalenza da giovani fra i 16 e i 35 anni, che: 1) hanno sede e svolgono la propria attività nelle Marche; 2) prevedono tra i propri scopi statutari lo svolgimento di attività ed iniziative a favore dei giovani - possono ottenere l’iscrizione nell’elenco regionale delle associazioni giovanili..." - Continua:

Ancona. Salotto Culturale – Scrive Maria Lampa: "19 gennaio 2015, ore 21.00, ad Ancona al Centro Crisalide, via del Commercio, 10 c - (zona Palombare. vicino alla Croce Rossa), salotto culturale sul tema: La ricerca. Info. marialampa@tiscali.it"

Il tempo della crescita - Nell'I Ching questo momento dell'anno, successivo al Solstizio invernale, è simboleggiato da esagrammi che indicano come la forza luminosa sia nuovamente in fase crescente. Ma le indicazioni dell'I Ching non si riferiscono solo a movimenti temporali e stagionali ma anche a momenti di maturazione spirituale che possono manifestarsi in qualsiasi periodo dell'anno. Il consiglio implicito è che si dia inizio ad un vero e proprio cambiamento! Quando si sente che la coscienza comincia a muoversi verso una più ampia comprensione della vita e di se stessi. "Muoviti, incontra, apri la strada alle novità e sarai così capace di sormontare qualsiasi ostacolo si frapponga sulla via, e di essere un modello d’esempio positivo per gli amici e per tutti coloro che ti seguiranno! E così sarai capace di esprimere sensazioni profonde su ciò che è giusto e vero..." ..." - Continua:

Diceva Richard Wilhelm, a proposito del saggio che talora può trovarsi nella situazione di dover rientrare ancora una volta nella società per avvicinarsi agli altri ed impartire i suoi insegnamenti e fornire il suo aiuto: "Ciò è di gran salute per il suo prossimo ma anche per lui questo mescolarsi non è una macchia..." Ciao, Saul/Paolo

..................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Se riesci a passare un pomeriggio assolutamente inutile in modo assolutamente inutile, hai imparato a vivere." (Lin Yu-t’ang)



Nessun commento:

Posta un commento