Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 28 gennaio 2015

Il Giornaletto di Saul del 29 gennaio 2015 – Nascita di Manfredi Yuri Marinelli, la casa di terra nascosta, la banca infernale, io sono un altro te stesso, contro senza capire contro chi



Care, cari – Nascita – Scrive l'amico fraterno Vittorio Marinelli: "Caro Paolo, T’informo che ieri, 27 gennaio 2015, ho raddoppiato e sono diventato papà per, almeno credo, seconda volta! Il bimbetto bis si chiama Manfredi Yuri Marinelli, ti piace? E’ nato alle 8,48, pesa 2,900 chili. Sembra un bel bambino. Appena nato è stato sequestrato ma l’hanno subito liberato per buona condotta! Manfredi come il figlio di Federico II e su questo nome, Annafranca ed io, eravamo tutti e due d’accordo. Yuri è stata una serie di segni del destino. In pratica..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/01/28/benvenuto-manfredi-yuri-marinelli-sul-pianeta-terra/

Mia rispostina: "Fratello Vittorio, avevo visto su FB ed anche commentato e mi ero congratulato con te e Annafranca. Adesso che mi hai raccontato la storia di Manfredi Yuri sono ancora più felice. Sincronicità si chiama quel che hai vissuto, ed è uno dei cardini del Libro dei Mutamenti (e del Taoismo). Le cose avvengono in sintonia con la qualità del tempo e dello spazio che in quel momento prevale. Magari, se ti farà piacere, potrei fare l'oroscopo di Manfredi Yuri. Potrò farlo dopo il 31 gennaio, allorché tornerò a Treia (adesso sono in Emilia) perché ho lì tutte le mie scartoffie.... Ti abbraccio e benedico tutta la famiglia. Caterina dice: Felicitazioni"!

Treia. Casa di terra nascosta – Scrive Ferdinando Renzetti: "...buongiorno caro Paolo, tempo fa ho letto non ricordo dove un articolo in cui si raccontava che in un paese delle Marche che potrebbe essere benissimo Treia, oppure Petriolo ma anche Corridonia, un podestà avesse deciso di coprire con dei grandi teli delle case di terra perché indecorose alla vista durante la visita di un noto gerarca fascista. Eppure è il frutto più bello dell'autarchia la laboriosità espressa in quel mondo di paglia nella forma dell'auto-costruzione della casa con materiali naturali approvvigionati sul luogo. In un certo senso l'onda di energia della campagna del grano è arrivata quasi fino a noi, ricordo negli anni sessanta andavo in giro nella periferia urbana di Pescara con la bicicletta tra campi di grano a perdita d'occhio. Un odore mostruoso, la sera le lucciole, i silenzi, il fruscio tra le fronde. Poi il progresso decise di sostituirli con capannoni, centri commerciali, svincoli, discariche, strade, inquinamento. Ma prima di quello, una sera Giovanni torna barcollando verso casa, sulla strada nel bel fresco della sera la luna gioca con le nuvole nel cielo, qualche cane abbaia in lontananza, si ferma a fare la pipì, scaricando parte del vino che ha in corpo. Percorre la strada nota su e giù diverse volte ma la casa non la trova..." - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/01/28/case-di-terra-e-storie-bioregionali/

Mio commentino: "Al nostro ritorno a Treia indagheremo presso lo storico Alberto Meriggi per sapere qual'è il paese a cui si riferisce Ferdinando. Sarà una bella sorpresa..."

Cavaion. Assorurale – Scrive Fabrizio Garbarino: "Il 1° febbraio 2015, dalle h. 9, presso la Sala Consiliare del Comune di Cavaion Veronese (VR), Piazza Gerolamo Fracastoro 8, si tiene l'Assemblea Nazionale Annuale dell'Associazione Rurale Italiana. Info. info@assorurale.it"

Cereali integrali per restare in buona salute – Scrive Salute: "Con un'assunzione di soli 30 grammi di cereali integrali al giorno si può ridurre le possibilità di morire per una malattia cardiovascolare. Nel lungo periodo un'assunzione costante di cereali integrali ridurrebbe l'incidenza fino al 15%. Per la prima volta, in uno studio epidemiologico della Harvard School of Public Health, vi è l'evidenza scientifica dei benefici del consumo di cereali integrali, parte integrante della Dieta Mediterranea..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/01/alimentazione-e-salute-cereali.html

Mio commentino: "Forse pochi di voi sanno che, prima di fondare il Circolo Vegetariano VV.TT., fondai la prima azienda italiana di prodotti integrali. Si chiamava "Annapurna", che è la Dea del cibo (Annam = cibo e purna = perfezione). La cosa avvenne subito dopo il mio secondo viaggio in India, nel 1975-76. All'inizio il magazzino e laboratorio era a Roma, in un vecchio seminterrato vicino piazza San Giovanni, poi trasferii il tutto a Calcata. L'azienda restò attiva fino al 1984, infine la chiusi per dedicarmi alle incombenze della paternità (ero un ragazzo padre) ed aprii il Circolo di Calcata, che ora, dal 2010, si è trasferito a Treia"

Le regole della manipolazione – Scrive Maria Doss: "I media puntano a conoscere gli individui (mediante sondaggi, studi comportamentali, operazioni di feed back scientificamente programmate senza che l’utente-lettore-spettatore ne sappia nulla) più di quanto essi stessi si conoscano, e questo significa che, nella maggior parte dei casi, il sistema esercita un gran potere sul pubblico, maggiore di quello che lo stesso cittadino esercita su se stesso. Quel che segue è un decalogo molto utile che io suggerirei di tenere bene a mente, soprattutto in periodi difficili come questi...." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/01/28/il-gregge-si-muove-dove-il-pastore-vuole/

Toto-presidente – Scrive Alessandro Di Battista (M5S): "..ritengo che sia giusto che all'interno della rosa di candidati ci possa essere anche il nome di Bersani contro il patto massonico nazareno tra Berlusconi e Renzi"

Mio commentino: "..ho sempre pensato che se a suo tempo grillo avesse accettato la proposta di Bersani di andare assieme al governo non saremmo ora in questa situazione.... "

Tuscia. No alla privatizzazione dell'acqua – Scrive AK e AICS: "Le nostre associazioni, convinte che l’acqua sia un diritto umano, così come sancito dalle risoluzioni dell’ONU e della Unione Europea, sostengono la battaglia dei movimenti per l’acqua che richiedono il rispetto di questo diritto, al pari della prevenzione sanitaria e della stessa sanità pubblica. Rivolgono, pertanto, agli amministratori dei comuni sensibili al problema, la richiesta di esplicitare urgentemente, con deliberazione del Consiglio comunale o altra iniziativa ritenuta idonea, la volontà della propria comunità contro la privatizzazione dell’acqua..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/01/fermate-la-privatizzazione-dellacqua.html

Grecia. Piccoli passi – Scrive M.O.: "...il nuovo governo greco ha rifiutato le sanzioni alla Russia proposte dalla nostra Mogherini questa settimana. La Ue può deliberare solo all'unanimità, quindi il dissenso greco è un veto decisivo. Ma a parte questo rifiuto particolare, che potrebbe essere causato anche dalla richiesta di conoscere e discutere la questione prima di dare l'assenso, il nuovo ministro della Difesa Kommenos, leader dei greci Indipendenti, secondo alcuni, auspica da sempre migliori rapporti con la Russia e i conservatori greci avrebbero legami con la Russia anche per la loro vicinanza religiosa..."

Bologna. Meditazioni attive – Scrive Jalsha: "Presentazione delle meditazioni attive 11 febbraio 2015, ore 21, presso Centro Colibrì BOLOGNA - v. Cantinelli 16 (zona ex. Funivia) – Si tratta di tecniche create dal Maestro illuminato indiano Osho Rajneesh. L'uomo moderno, secondo il maestro, vive oppresso dal peso di una civiltà poco spontanea e per niente naturale, soffocato da repressioni e analfabetismo emozionale, e soggiogato da una mente satura di pensieri..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/01/bologna-11-febbraio-2015-presentazione.html

Vicenza. Argomenti in discussione – Scrive Chiara: "Ciao, ricordo a chi può interessare che sabato 7 febbraio 2015 alle ore 15.30 ci vediamo a Vicenza al Bocciodromo (via Rossi 198) per la riunione di Genuino Clandestino Veneto, verso l'incontro nazionale del 17-19 aprile. Discuteremo meglio dei tavoli di lavoro proposti nella riunione di dicembre e dell'organizzazione delle tre giornate di aprile. I tavoli di lavoro proposti fino ad ora sono: 1- Mercati e garanzia partecipata. 2 - Resistenze ambientali (Expo, Ttip e grandi opere…). 3- Terra bene comune: accesso alla terra e legame con altre lotte territoriali. 4- Semi e Ogm. 5- Filiere: comunità e nodi distributivi. 6 - Filiera birra e microbirrifici. Info. spadaro.chiara@gmail.com"

La banca infernale – Scrive Metropolis: "La più grande guerra del nuovo millennio non si combatte con armi atomiche, missili o carri armati; si combatte con un'arma che ogni giorno ci passa tra le mani e che noi abbiamo assurto a nuovo dio: il denaro. A lui offriamo sacrifici umani, adorandolo nella moderna Matloock che si chiama banca, da cui aristocratici sacerdoti, burocrati e tecnocrati, stabiliscono per noi non più il Paradiso, tanto caro alle antiche religione, ma la lenta e inarrestabile discesa agli inferi. .." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/01/federal-reserve-e-bce-una-razza-una.html

Commento/integrazione di Vincenzo Zamboni: "Le banche si comportano come un ufficio del catasto che vi faccia pagare il certificato di proprietà di casa vostra tanto quanto il valore della casa. E' sorprendente che la maggior parte delle persone creda a ciò che dicono i banchieri. E' invece utile rivedere le interviste rilasciate da Bernard Maris, l'economista francese tragicamente assassinato a Parigi il 7 gennaio 2014. "Prestano soldi che non hanno", denunciava Godfrey Bloom all'europarlamento. Maris pure lo spiega. Quando la banca emette denaro, ad esso non corrisponde assolutamente alcun valore in suo possesso. Il valore lo fornisce il cliente. E la banca se ne appropria. Un semplice furto integrale..."

Piacenza. Scienza e zen - Scrive Giorgio Macellari: "La scienza e lo Zen. Incontro con Giorgio Macellari, chirurgo, e il Maestro Zen Fausto Taiten Guareschi. Due prospettive per spiegare il bene e il male. 31 gennaio 2015, ore 17.00 Associazione Amici dell’Arte - Via San Siro 13, Piacenza. Info. G.Macellari@ausl.pc.it"

Inquinamento ed autismo – Scrive Marco Bracci: "Un sufficiente numero di prove sta indicando che i pesticidi agricoli (tra le altre varie tossine ambientali) possono avere un ampio ruolo nella rapida crescita dei livelli di autismo. Una ricercatrice del Massachusetts Institute of Technology (MIT), la dr.sa Stephanie Seneff, ha detto che: Nel 1975, 1 su ogni 5000 sviluppava l'autismo. Nel 1985, era 1 su 2.500. Nel 1995 , era 1 su 500, nel 2005 era 1 su 166 ed oggi si tratta di 1 su circa 68 bambini. Al tasso odierno, nel 2025, un bambino su tre sarà autistico...”

Amelia. Io sono un altro te stesso – Scrive Fulvio di Dio: "Questa volta sarà un viaggio nelle bellezze della natura, per raccontare le contraddizioni dell'uomo, le diverse forme di umanità, l'universo e le relazioni tra i suoi elementi. Per aiutare a riscoprire quella forza necessaria ad una vita orientata alla serenità che, sebbene insita nell'uomo, appare sempre più oscurata dalle moderne concezioni su tempo e spazio. Con un'idea di fondo: quella dell'unità che lega insieme ogni cosa, dall'infinitamente piccolo all'infinitamente grande. Sottotitolo della Rassegna cinematografica: Onde e campi, religione e spiritualità, cuore e cervello: i legami invisibili per “tentare di vivere”. Amelia (TR) - Sala comunale F. Boccarini P.zza Augusto Vera, 10 - 30 gennaio / 1 febbraio 2015 – ore 21.00 . Info. fulvio.didio@libero.it"

Contro. Senza capire contro chi.... - Scrive Benito Castorina: "Sentenziare sugli effetti senza risalire alle cause, non è saggio. Il mondo è pieno di cose orrende, mettere alla luce qualcosa che si conosce da secoli, puzza lontano un miglio. Ama il prossimo tuo perché è te stesso. I media propagandano tutto il male del mondo. Il male fa notizia perché non rappresenta la consuetudine e il modo di rappresentarlo fa diventare notizia quei pochi casi di omicidio “romanzabili” di cui si parla per decenni!.." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/01/contro-senza-capire-contro-chi.html

"Ama il prossimo tuo perché è te stesso" dice Benito... ed io con lui, ciao, Paolo/Saul
.................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Quando l'amore vi chiama seguitelo,
Sebbene le sue vie siano difficili ed erte.
E quando vi avvolge con le sue ali cedetegli,
Anche se la lama nascosta tra le piume potrà ferirvi.
Quando vi parla credetegli,
Sebbene la sua voce possa frantumare i vostri sogni così come il vento del nord arreca scompiglio al giardino.
Poiché mentre l'amore vi incorona così vi taglia per potarvi.
Mentre ascende alle vostre altezze e carezza i vostri più teneri rami
palpitanti al sole,
Così penetra fino alle vostre radici scuotendole nel loro abbraccio alla terra.
Come pannocchie di granoturco vi raccoglie in sé.
Vi batte fino a farvi spogli.
Vi staccia per liberare i cartocci.
Vi macina fino al candore .
V'impasta finché siate cedevoli;
E poi vi consegna al suo sacro fuoco così che possiate diventare pane sacro per la sacra mensa di Dio.
Tutto questo provocherà l'amore in voi affinché possiate conoscere i segreti del vostro cuore e per questo diventare un frammento nel cuore della Vita.
Ma se siete timorosi, nell'amore cercate soltanto la tranquillità e il suo piacere.
Allora meglio per voi che ricopriate le vostre nudità allontanandovi
dall'aia dell'amore,
Nel mondo senza stagioni dove riderete ma non di tutte le vostre risa e piangerete ma non di tutte le vostre lacrime.
L'amore nulla dona a sé, se non se stesso, e non prende nulla da sé, se non da se stesso.
L'amore non possiede né vuole essere posseduto;
Poiché l'amore basta all'amore."

(Khalil Gibran)



Nessun commento:

Posta un commento