Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 27 ottobre 2014

Il Giornaletto di Saul del 28 ottobre 2014 – Hang Drum a Treia, alimentazione sostenibile, post Leopolda, la discarica di Monterazzano è piena, Torre Guaceto, Mediobanca, vivere al momento



Care, cari - Indicazioni di percorso per Treia – Scrive Carlos: “Ciao Paolo, sono Carlos di Campofilone e verrò a Treia venerdì 31 ottobre 2014, alla presentazione del tuo libro Riciclaggio della memoria, ecc. ed a suonare l'hang drum, son contento di partecipare a questo incontro di bioregionalismo. Anche io vivo in campagna, con tutta la mia filosofia ecologica, salutista e pratico alimentazione naturale, fitoterapie ecc. Leggevo quegli articoli che scrivi sull'alimentazione naturale, sul rispetto per gli animali, ecc. mi sento molto in sintonia con questi.. e mi danno, ci danno a me e la mia compagna, una grande forza ed energia nel guardare al presente ed al futuro con speranza e buona energia e voglia di cambiare sempre di più. Grazie. Verremo alla mattina per la passeggiata erboristica con Sonia...”

Mia rispostina: “Vi aspettiamo con gioia, sperando di infondere un po' di coraggio a persone sensibili, come voi, che sperano ancora in un futuro in Italia (o che non hanno altre alternative che provare a resistere). Appuntamento il 31 ottobre per la passeggiata erboristica alle ore 10 dalla Sede del Circolo Vegetariano VV.TT. Via Sacchette, 15/a. Per raggiungere il luogo: Quando si arriva a Treia si vede la circonvallazione che costeggia le mura. A sinistra si vedono i lavori in corso per una frana, parcheggiare lì nei pressi sotto la Porta Montegrappa (o Mentana), dove si nota una fontana con due cannelle, salire sino alla Porta, subito a sinistra c'è un vecchio pozzo, salire ancora per 10 metri, quella è Via Sacchette, sulla destra si vedrà un piccolo spiazzo con una porta leggermente sopraelevata su un terrazzino, a fianco c'è anche un orto urbano con degli ulivi, noi siamo lì... Siamo proprio curiosi di ascoltare il suono di questo Hang Drum....” (Qui il programma completo della giornata: http://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/10/27/hang-drum-e-indicazioni-di-percorso-per-la-manifestazione-del-31-ottobre-2014-a-treia/)

Roma vegetariana e salutista – Scrive AVA: “Giovedì 30 ottobre 2014 dalle ore 17,30, presso la sede AVA in piazza Asti 5/A Roma, conferenza di René Andreani, Studioso di Igienismo e Crudismo, sul tema: I modi di vita e le abitudine alimentari che dovremmo evitare per restare in piena salute. Info. 3339633050”

Addio Italia. Italiani se ne vanno... - Scrive Anthony Ceresa: “Caro Paolo, i giovani di oggi hanno imparato a leggere nel profondo ed appartengono al nuovo mondo: alcuni impauriti privi di carattere si lasciano trascinare dalle masse, mentre altri si prefiggono degli scopi precisi nella vita e non accettano gli artisti di piazza arrampicati nelle poltrone di comando. Mia figlia improvvisamente viene a salutarmi senza preavviso, in modo da togliermi ogni possibilità di resistenza dicendomi: Papà, domani parto per l’Australia. Ma cara Roberta, avevi una casa, un lavoro dignitoso, una bella famiglia, si Papà è tutto vero, ma a mia volta ho delle responsabilità verso mio figlio. In famiglia abbiamo discusso a fondo l’argomento ed abbiamo preso delle decisioni. Questo Paese è visibilmente finito, non ci sono più speranze. Dove vado dovrò incominciare tutto da capo e forse con qualche sofferenza, ma con la certezza di poter dare un futuro a mio figlio....” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/10/un-ultimo-caffe-amaro-prima-di-lasciare.html

Gerusalemme. Israele s'allarga ad est – Scrive M.M.: “Netanyahu annuncia la costruzione di mille nuove case in Cisgiordania, di cui gran parte proprio nei quartieri Est di Gerusalemme, considerata da Israele la propria capitale. “Le violenze in atto a Gerusalemme - afferma il premier - sono causate da islamici palestinesi....”

Civita Castellana. Programma vegano. Scrive Adele Caprio: “Cari amici delle Nuvole, domenica 2 novembre, giorno dei morti, festeggiamo la vita con una giornata full immersion di cultura e benessere: dalle 11 yoga, meditazione, parkour e teatro evolutivo con pranzo vegan condiviso. Info. lenuvole.yoga@live.it

Verso una alimentazione sostenibile – Scrive Salvatore Lillo: “...Non domandiamoci tanto se l'uomo è onnivoro, frugivoro, o vegetariano ma se il suo modo di alimentarsi è salubre e se è sostenibile ed etico. Domandiamoci perché tutti gli oncologi sconsigliano il consumo della carne ai malati di cancro. I vegani od i vegetariani che piaccia o meno il termine, sono persone che hanno deciso di mettere consapevolezza nelle loro scelte alimentari. Lo facciano anche gli altri . Difendere la loro malattia è una costante in tutti i malati. Non sono il pianeta Terra o la natura ad essere in pericolo, come spesso si sente dire, perché essi, col tempo, si riprendono ciò che hanno perso rimettendo così nuovamente in moto il processo evolutivo. E’ l’Uomo a correre il rischio maggiore: quello della sua estinzione...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/10/27/ecologia-profonda-bioregionalismo-ed-alimentazione-sostenibile/

PD. Post Leopolda – Scrive Giorgio Mauri: "A gennaio il patto del Nazareno, con Civati che non alza un dito, i suoi che ne difendono il comportamento, fino ad arrivare a dire che le nomine da parte della direzione del partito sono cosa sana e giusta. Non è passato un anno e gli atteggiamenti da piccolo fascistotto amico dei banchieri e di Berlusconi emergono in tutta la loro possanza. A maggior ragione dico che non si può continuare con questa politica ! Non possiamo permetterci il lusso di avere una opposizione a questi figuri fatta di ragazzini e paraculi! Leopolda 2014, Renzi rottama il Pd e parla ai fedelissimi: "Il partito siamo noi" . Da oggi non esiste più il Pd, ma il partito della Leopolda di Matteo Renzi: o con me o contro di me..."

Video con dedica – Scrive Adriano Colafrancesco: “..ed io dedico questo video https://www.youtube.com/watch?v=J4NXWrxS3Yo a Matteo Renzi che sta facendo di tutto per resuscitare il caimano”

Leopolda, San Giovanni, Arcore... i luoghi dell'inciucio – Scrive Fernando Rossi: “I politici dei partiti creati e sostenuti dalle multinazionali e della banche, per recitare nel teatro che porta il nome di ‘democrazia illusoria’, si scambiano twitter, interviste e battute ad effetto, dai vari angoli del loro palcoscenico della politica. I media messi a loro disposizione sono ben lieti di aver trovato in Renzi, un direttore della compagnia teatrale con il bollino della "American Academy of Dramatic Arts" che, con maestria, ogni settimana inventa le false flag che consentono loro di non parlare del tunnel della globalizzazione in cui ci tengono prigionieri. Ecco allora che....” - Continua con intervento integrativo di Vincenzo Mannello: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/27/leopolda-san-giovanni-arcore-tutti-i-luoghi-dellinciucio-permanente/

ENI. Commemorazione – Scrive N.F.: “Enrico Mattei, l'unica persona al mondo che ha osato sfidare le potentissime "Sette Sorelle" del petrolio. E per questo il 27 ottobre 1962 è stato assassinato! Ecco le Corporation anglo-americane: Standard Oil of New Jersey (statunitense, oggi Exxon-Mobil), Royal Dutch Shell (anglo-olandese, rimasta Shell), Anglo Persian Oil (britannica, oggi BP), Standard Oil of New York (statunitense, oggi Chevron-Texaco), Socony (statunitense, oggi Chevron-Texaco), Standard Oil of California (statunitense, oggi Chevron-Texaco), Gulf Oil (statunitense, oggi Chevron-Texaco)."

Neocolonialismo anglo-americano – Scrive Anna Maria Campogrande a commento di http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/26/anna-maria-campogrande-leuropa-e-il-nuovo-colonialismo-inglese/ -: “Caro Amico. Grazie per la pubblicazione della lettera a Renzi e dell’articolo, è importante che gli Italiani sappiano. Vorrei solo precisare che, dal mio punto di vista, il neo colonialismo è soprattutto statunitense. Possiamo definirlo Anglo-Anglo-americano ma sono in effetti soprattutto gli «Americani» che si battono in tutti gli ambiti della cosiddetta «Comunità Internazionale», che non è altro che un sistema messo a punto per servire i loro interessi e il loro modello di civiltà, ..” - Continua in calce al link segnalato

Cisternino. Danza Creativa – Scrive Paola Betta: “Il 29 ottobre 2014 a Cisternino, nella Sala Verdargento c/o Scuola Media, alle ore 18,15 ci sarà la presentazione con sperimentazione del percorso di DANZA CREATIVA. Info. carol482012@yahoo.it”

Viterbo. La discarica di Monterazzano è piena – Scrive M5S: “Da mesi chiediamo di conoscere dati circa la capienza residua della discarica di Monterazzano. Lo abbiamo chiesto, più volte, al Sindaco e per ultimo con una interrogazione protocollata; lo abbiamo fatto perché, conoscere lo stato reale della discarica. Ci sembra importante avere quei dati anche per poter valutare le conseguenze che l'apporto di immondizia da altre province potrebbe causare in termini di emergenza rifiuti nel viterbese....” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/10/viterbo-monterazzano-satura-dimmondizia.html

Dilma, dammi la clava! - Scrive Doriana: “...ce l' ha fatta per la seconda volta. Auguri a lei e al popolo brasiliano...! ''Oggi sono molto più forte, serena e matura per il compito che mi è stato dato. Brasile, questa tua figlia non fuggirà dalla lotta neanche stavolta'' Dilma Rousseff è stata rieletta con il 51,64% dei voti, pari a 54.498.042”

Torre Guaceto. Da salvare – Scrive AK: “La Riserva di Torre Guaceto è una riserva naturale statale situata sulla costa adriatica dell'alto Salento, a pochi chilometri dai centri di Carovigno e San Vito dei Normanni e 27 km da Brindisi. Consta anche di una sua riserva naturale marina. E’ questo, insieme alla sua riserva marina, un gioiello naturale del Salento che rischia di finire come area altamente inquinata. Il tutto per lo scellerato progetto di un depuratore che scarica i liquami nel limpido mare della riserva naturale. Per fortuna che semplici cittadini, studiosi, professionisti e associazioni hanno detto: Basta! Si è quindi costituito un comitato di salvaguardia...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/10/mobilitazione-per-salvare-la-riserva.html

Bologna. R.esistenze - Scrive Salvatore: "Mercoledì 29 ottobre 2014, ore 21, via Fioravanti 24, Bologna. Letteratura e memorialistica della resistenza. Con Andrea Gaetangelo Grassia e Salvatore Panu, voce e fisarmonica. Info. torepanu@tiscali.it"

Mediobanca, restituisci i soldi – Scrive Gilberto: “Data storica per gli Italiani. Ispirati dalla Madonna dei debitori un gruppo di azionisti di Mediobanca leggeranno durante l'assemblea annuale qualcosa che aprirà la mente ai Cristiani e non...” - Continua:
http://paolodarpini.blogspot.it/2014/10/mediobanca-la-madonna-dei-debitori-e.html

Considerazione di E. Dickinson: "Se io potrò impedire ad un cuore di spezzarsi non avrò vissuto invano, se allevierò il dolore di una vita o allevierò una pena... Non avrò vissuto invano."

Vivere al momento - Dovete sapere che solitamente quando scrivo non sento mai, o quasi mai, l’impulso di affermare qualcosa di definitivo, di realmente corrispondente ad un mio sentire.. le mie sono espressioni libere, pescate nell’umore del momento e valide al solo fine di poter raccontare una storia “sensata”. Insomma quel che dico è un raccontino, una descrizione di un sogno.. e i sogni sono imponderabili e fantasiosi.. (salvo che non ci si metta Freud, la Smorfia o l’I Ching a dare una spiegazione)… Apparentemente adoro "l’idea" della scalata come simbolo verso la conoscenza.. (e questa è l’immagine che solitamente si da all'ascesa, in tutte le tradizioni spirituali), ma nella mia natura umana (e di conseguenza anche in quella spirituale) permane una fondamentale “pigrizia” (intesa in senso zen) verso l’agire per l’ottenimento di una conoscenza. Mi piace molto il detto Zen: “Seduto senza far nulla, viene la primavera e l’erba cresce da sé…”... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/10/il-percorso-e-gia-la-meta-riflessioni.html

Sì, il percorso è già la meta! Ciao, Saul/Paolo

….............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"The world is but a show, glittering and empty. It is, and yet it is not. It is there as long as I want to see it and take part in it. When I cease caring, it dissolves. It has no cause and serves no purpose. It just happens when we are absent-minded. It appears exactly as it looks, but there is no depth to it, nor meaning. Only the onlooker is real, call him Self or Atma. To the Self the world is but a colourful show, which he enjoys as long as it lasts and forgets when it is over. Whatever happens on the stage makes him shudder in terror or roll with laughter, yet all the time he is aware that it is a show. Without desire or fear he enjoys it, as it happens" (Nisargadatta Maharaj)

Nota: Tenete presente che Nisargadatta non parlava inglese ma solo Marathi, la sua lingua madre, queste traduzioni sono state fatte da suoi devoti, comunque controllate dal Maharaj stesso. (P.D'A.)


Nessun commento:

Posta un commento