Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 18 ottobre 2014

Il Giornaletto di Saul del 19 ottobre 2014 – L'inganno dell'illuminazione, dialogo interreligioso, una patria per i kurdi, produrre i propri semi, libertà e spiritualità laica



Care, cari – L'inganno dell'illuminazione. Anni addietro mi venne l’idea di scrivere le memorie sugli incontri da me fatti con donne e uomini di “conoscenza”, il testo l’avevo chiamato “Incontri con i santi”. Certo alcuni di questi cosiddetti “santi” appaiono come esseri umani un po’ anomali, e di difficile accettazione da parte delle masse di cercatori tradizionali… Una di queste “persone” particolari da me incontrate fu Uppaluri Gopala Krishnamurti, uno completamente fuori dal coro… Di seguito la narrazione del nostro incontro ed una cernita di suoi detti... - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/10/29/uppaluri-gopala-krishnamurti-e-linganno-dellilluminazione-%E2%80%93-alcuni-brani-scelti-da-gianfranco-bertagni-e-narrazione-dellincontro-avuto-con-u-g/

Roma. Paragay – Scrive D.G.: “Il sindaco di Roma Ignazio Marino, tra gli applausi della sala, ha fatto la prima trascrizione nel registro di Roma del matrimonio di una coppia omosessuale, MARILENA E LAURA, contratto all'estero: "Oggi è una giornata memorabile, importante perché veniamo riconosciute pubblicamente come coppia" hanno detto le coniugate...”

Mio commentino: “Consiglio i sindaci ed i governanti di leggersi la mia proposta risolutiva: http://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/10/08/amore-libero-basta-matrimoni-gay-o-non-gay-che-siano/

L’Italia torna alla guerra in Iraq – Scrive Manlio Dinucci: “L’Italia invierà armi e militari nella regione di Erbil in Iraq, per rafforzare «le capacità di autodifesa dei curdi» contro l’avanzata dell’Isis: lo annuncia la ministra della difesa, Roberta Pinotti. L'annuncio viene dato due giorni dopo che il capo di stato maggiore della difesa, l’ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, ha partecipato in rappresentanza dell’Italia alla riunione, nella base militare di Andrews presso Washington, delle massime autorità militari dei 22 paesi della coalizione la cui missione ufficiale è «degradare e distruggere l’Isis». Gli alleati degli Usa, oltre a effettuare attacchi aerei in Iraq e Siria, forniscono «armi e assistenza alle forze irachene e all’opposizione siriana» (contro Assad) e «miliardi di dollari di aiuti», definiti «umanitari»...”

Mio commentino: “Il piano sionista di sbriciolamento del medio oriente procede. Così si elimina ogni opposizione allo stato israeliano e si va contemporaneamente contro l'interesse della Russia. La formazione di un nuovo kurdistan (precedentemente disciolto con la distruzione dell'Impero Ottomano fra 4 stati) rinascerà con i territori prelevati all'Iraq ed alla Siria (per il momento). Poi si vedrà cosa si potrà fare con i kurdi dell'Iran. Certo Erdogan avrà anche lui i suoi problemi ma troverà un modo per barcamenarsi. Nel gioco usasraeliano l'antagonismo ISIL kurdi è un grande vantaggio, ed infatti entrambe le fazioni sono foraggiate e utilizzate per destabilizzare la regione. Tra un po' sarà necessario intervenire in Siria , per sedare le rivolte e gli eccidi, e così si potrà dare una botta ad Assad ed alla Russia. Ricordate la storia dei MIG rubati alla Siria e pilotati da piloti iracheni filo ISIL? Beh con questa scusa o l'altra tra un po' gli alleati occidentali potrebbero chiedere una no fly zone in Siria, propedeutica per la successiva invasione (come avvenne in Libia). Tra la crisi Ucraina in corso e la necessità di mantenere la base di Tartus non si sa come reagirà la Russia. Ma in qualsiasi modo reagisca sarà un vantaggio per usasrael, se reagisce male scoppia la guerra, che loro vogliono, se abbozza se la prende in saccoccia e un altro passo avanti per la conquista del mondo è fatto.”

Memento – Scrive Marinella Correggia: “Tre anni fa, il 20 ottobre 2011, nei pressi della città di Sirte, in Libia, veniva assassinato Mu'ammar Gheddafi: l’epilogo di un’altra “missione umanitaria” della NATO costata più di diecimila morti e che ha gettato quello che era un relativamente prospero paese in un abisso di miseria, violenza, sopraffazione.”

Una patria per i kurdi – Scriveva Ocalan dal carcere turco: “Sin da quando io sono stato incarcerato in condizioni di isolamento su un’isola per gli ultimi 14 anni, è difficile vedere come posso essere credibilmente descritto come una fonte di paura per chiunque eccetto forse i miei rapitori. Tale descrizione sminuisce i quattro decenni di lotta per la libertà dei 40 milioni di curdi, che mi vedono come rappresentante della loro volontà e che hanno riposto la loro fiducia nei miei sforzi per raggiungere una soluzione pacifica e democratica della questione curda...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/10/una-patria-per-i-kurdi-ocalan-il-mio.html

Ready to war - Write Patrick J. Buchanan: "... This weekend, al-Qaida's Syrian wing, Jabhat al-Nusra, lost 16 jihadists in an incursion into the Bekaa Valley. Who defended Lebanon and fought the terrorist intruders? Hezbollah, which we have declared a terrorist organization. Whose side are we on in the Hezbollah vs. al-Qaida war? ... Hence, the neocon war drums have begun to beat for U.S. strikes on Iran.."

Dialogo fra buoni musulmani e buoni cristiani – Scrive Il Dialogo: “Alla celebrazione della XIII Giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico del 27 ottobre 2014, sono oltre 140 le associazioni che hanno aderito all'appello che quest'anno ha come tema: «LE RADICI COMUNI: COMPASSIONE E MISERICORDIA - Praticare l’accoglienza reciproca e la riconciliazione». Il gruppo promotore nazionale della giornata, formato da associazioni cristiane e musulmane, ha anche lanciato l'appello dal titolo:«Cristiani e musulmani contro ogni violenza e guerra nel nome di Dio»...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/10/giornata-ecumenica-del-dialogo.html

Treia. In gara a Kilimanjaro – Scrive Franco Capponi: “La Città di Treia, di cui mi onoro di esserne Sindaco, è inserita da anni nel circuito dei "I Borghi più belli d'Italia". Treia quest’anno è stata selezionata per partecipare alla trasmissione televisiva "Kilimangiaro" in onda su RAI TRE domenica 19 ottobre 2014, a partire dalle ore 15:00. Ci sarà uno spazio dedicato al concorso "Il Borgo dei Borghi". Si può televotare, per Treia, chiamando al 894.222 oppure inviando un sms al 478.478.4, aggiungendo il codice numerico che ci contraddistinguerà....”

Integrazione di David Buschittari: " IL NUMERO ATTRIBUITO A TREIA E’ IL 2 - Come votare: DA TELEFONO FISSO: chiamare il numero 894.222, attendere che la voce ci chieda di digitare il numero del Borgo scelto (2) e digitarlo dalla tastiera. DA CELLULARE: inviare un SMS con scritto 2 al numero 478.478.4 Si potrà votare dalle 16:00 alle 18:30"

Mio commentino: “Consiglierei di organizzare una pubblica proiezione magari sotto all'ex mercato coperto così da richiamare maggiore attenzione sulla trasmissione..”

Perché il Job Act è completamente inutile – Scrive K.P.: “NON risolverete il problema con il Job-Act. Nel causare turnover forse potrete togliere dalle liste di disoccupazione DUE persone per UN posto di lavoro. Ma non avete creato UN posto di lavoro: ci avete solo messo DUE persone sopra, a turno. Le riforme di Renzi non servono assolutamente a NIENTE. E non servono a niente perché servono solo a togliere gente dall'insieme dei disoccupati, ma non a creare lavoro. Miglioreranno forse le statistiche, ma non la realtà. Scavare una buca per nascondere la terra non funziona. Se anche sembra che il terriccio ammucchiato sia li' "ma aspetta che finisco di scavare e sparisce", quando si interra il passato, ci si trova di fronte ad una nuova montagna....” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/10/job-act-la-finta-occupazione-e-la.html

Tratta degli schiavi – Scrive Lorenzo Pennacchi: “L'immigrazione clandestina oggi non è un'invasione, ma una tratta di schiavi. Gli immigrati non "rubano" il lavoro, ma rappresentano l'esercito di riserva del capitalismo planetario, un sistema capace di infangare la dignità e minare la sicurezza di tutti. Il problema non sono le persone, ma il fenomeno in sé. Continuare a sostenere questo tipo di immigrazione, che di scambio tra culture non ha veramente nulla, significa semplicemente legittimare le logiche neo-liberiste. Le stesse logiche che hanno ridotto i paesi del "nord" alla crisi (culturale, sociale, economica) e, più o meno indirettamente, quelli del "sud" alla miseria.”

Lettera aperta ad Enrico Tranfa – Scrive Adriano Colafrancesco: “Caro Enrico Tranfa, visto il poco apprezzamento da parte della classe politica delle Sue dimissioni dalla magistratura - gesto nobilissimo che svela il Suo radicale dissenso dalla decisione di assolvere l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi dalle imputazioni di concussione e prostituzione minorile che in primo grado ne avevano invece determinato la condanna a 7 anni di reclusione, sono a esprimerle solidarietà tramite questo esplicito atto di autoaccusa, con la presuntuosa pretesa –tutt’altro che infondata- di interpretare il sentimento profondo di milioni di italiani....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/18/lettera-aperta-a-enrico-tranfa-presidente-della-corte-d%E2%80%99appello-nel-processo-ruby/

CIA. Omicidi psichedelici - Scrive V.Z. "Mary Pinchot, ammiratrice di Timothy Leary, sosteneva assieme ad Allen Ginsberg che se Kennedy e Krushev avessero preso l'Lsd insieme sarebbero scomparse le incomprensioni ed iniziata l'era della pace mondiale, ma fu trovata misteriosamente uccisa in un parco a soli 43 anni (poco dopo che Kennedy era stato ucciso a Dallas, in modo parimenti misterioso), così il tenero progetto per le sorti del pianeta abortì nel nulla. Peter Jannet, che conosceva personalmente la signora dice di aver scoperto che furono centinaia (!) gli omicidi politici organizzati dalla Cia negli Usa. Se ciò fosse vero (è possibile, ma come fare a controllare?) ciò significherebbe che la violenza del potere imperiale è di natura ancora peggiore di quanto già noto..."

Ascoli Piceno. “Produrre i propri semi” - Scrive Carlo Cruciani: “Come dice il Prof. Salvatore Ceccarelli, il miglioramento genetico, i contadini di tutto il mondo lo hanno sempre fatto, da millenni, senza studiare sui libri o andare a scuola. Piantando semi di diverse specie hanno selezionato quelle che più piacevano e si adattavano alle diverse tipologie di clima e di terreno. Ma, a partire dal secondo dopoguerra, è successo che le grandi corporations delle sementi, hanno man mano espropriato le popolazioni delle migliaia di specie orticole e cerealicole sostituendole con alcune decine bisognose dell’uso di fitofarmaci, pesticidi, anticrittogamici, veleni in genere per la salute...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/10/ascoli-piceno-25-ottobre-2014-produrre.html

Legno illegale. Regolamento zoppicante – Scrive Salva le Foreste: “E' passato un anno e mezzo prima che il governo italiano si decidesse a pubblicare un regolamento attuativo del Regolamento Europeo del Legno (EUTR), rischiando per un soffio una sanzione europea per inadempienza. Ma il testo, approvato in fretta e furia, fa acqua e non sarebbe sufficiente a scoraggiare le importazioni di legname di origine dubbia...”

Libertà e spiritualità laica - Il saggio osserva le azioni svolgersi senza che vi sia alcuna propensione o intenzione o giudizio in lui. Spontaneamente ogni cosa avviene confacentemente e conseguentemente al “destino” designato. Il destino è la risposta alla naturale interazione (e predisposizione) dei vari elementi coinvolti… Siccome tutto succede automaticamente non vi è alcuna “preferenza” nell’agire del saggio. Anzi il suo stesso agire è (apparentemente) intenzionale solo agli occhi degli “altri”, giacché per il saggio ogni cosa accade di per sé. Ogni evento vissuto accade semplicemente in sua presenza e lui ne è il testimone silenzioso e distaccato. Il suo agire (o stato) può essere paragonato al sonnambulismo, od al sonno da sveglio. Ed inoltre anche il concetto di “destino” e di azione ha un senso unicamente nella mente dell’osservatore ancora identificato con l’esterno, ovvero di un ego che si identifica con l’agente e con le sue azioni. Ma il momento -come già detto- che tale identificazione è distrutta ogni altro concetto collegato scompare... - Continua:

Ed anche tutto questo è avvenuto per conto suo.... Ciao, Saul/Paolo

….................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ogni sentiero porta all’irrealtà. I sentieri sono creazioni coll’intento di trasmettere una conoscenza. Perciò i sentieri e i movimenti (religioni) non possono condurre alla Realtà poiché la loro funzione è di coinvolgerti nella dimensione dell’apprendimento, mentre la realtà viene prima di questo.” (Nisargadatta Maharaj)



Nessun commento:

Posta un commento