Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 19 ottobre 2014

Il Giornaletto di Saul del 20 ottobre 2014 – Treia a Kilimanjaro, progetto contro Ebola, Vladimir Putin a Milano, Piazzetta del Sole a Teramo, armi nucleari in Italia, stare nel Tao qui ed ora



Care, cari, forse qualcuno dei lettori vorrà avere notizie sul come è andata la gara fra Offida e Treia, che si sono contese la palma di borgo più bello delle Marche, alla trasmisisone di Rai 3, Kilimanjaro. Allora sappiate che Treia ha ottenuto 111 voti di preferenza e quindi è risultata “vincitrice”. I treiesi ieri sera esultavano in piazza e su facebook.... Certo Treia è una bella città ed ha “vinto” grazie all'impegno di tutti coloro che si sono coinvolti: chi è andato in studio, chi ha votato al telefono e chi ha diramato le notizie e soprattutto chi a Treia ci abita e quindi la rende viva!... Vi pare?

Progetto contro ebola e fame nel mondo – Scrive Marinella Correggia: “ Caro Paolo, non so se ce la faccio a venire a Treia per la presentazione del tuo libro, Riciclaggio della Memoria, il 30 e il 31 ottobre 2014 ho un lavoro di “sopravvivenza”… Però senti, perché non mi mandi il pdf del libro così faccio la recensione per il mensile del Monde Diplomatique? Poi senti Paolo, vorrei parlarti di un progetto che mi sta a cuore, da quando avevo 20 anni ed ero veg, contro la fame nel mondo ed ecologista. Non potremmo pensare di coinvolgere i numerosissimi veg d’Italia – spesso indifferenti perfino all’ecologia e soprattutto al Sud del mondo (come se là umani e animali non soffrissero allo stesso modo), in un progetto per cui con 5 euro a testa all’anno si finanziano progetti di comunità locali nella direzione del vegetarismo e dell’ecologia, dalla spirulina alla rigenerazione di frutteti, dalle cucine solari ed essiccazione alle cure naturali invece di quelle multinazionalfarmaceutichevivisettriciaffariste..” - Continua con mia risposta:

Brasile. Lettera del Movimento Negro Brasiliano in favore di Dilma Rousseff: "Le elezioni presidenziali del 2014 sono un momento particolare della vita politica del Brasile, specialmente per la popolazione negra. Non possiamo permettere regressi e nemmeno il ritorno dei gruppi conservatori e contrari alle azioni costruttive. Il razzismo, la povertà e il machismo impattano sulla cittadinanza delle donne negre e le tengono in una situazione quotidiana di violenze fisiche e psicologiche. Sappiamo che il Programma di Governo, iniziato con il Presidente Lula, è fortemente impegnato con la linea politica del movimento negro brasiliano, motivo per cui le organizzazioni firmatarie di questa lettera appoggiano la Presidentessa Dilma Rousseff"

Durante la visita a Milano del presidente russo Vladimir Putin ci sono state polemiche e critiche sui soliti giornalacci per il fatto che egli ha fatto oscurare le finestre dell'albergo con drappi neri, portati appositamente dalla Russia (con commenti salaci del tipo: "Putin non ama la luce..."), e non solo questo, egli ha anche fatto venire un aereo attrezzato a cucina con le provviste per sé ed il suo staff, ed altre “rivelazioni” da gossip cretino. Beh, la sera a cena con Berlusconi ha mangiato tranquillamente e se non ha voluto consumare i manicaretti dell'albergo è perché sa bene come funzionano certe cose, Putin non è stato colonnello del KGB per nulla. Basta una polpettina con un veleno a lunga scadenza ed il gioco è fatto... e per quanto riguarda le tende alle finestre è la stessa cosa, ovvero con i mezzi di spionaggio moderni cosa ci vuole a decifrare le parole pronunciate attraverso le immagini labiali? Insomma un po' di privacy non guasta, soprattutto conoscendo gli ospiti... Ma non è di questo che volevo parlare, anche se come introduzione non ci sta male, stamattina ho ricevuto una Lettera Politica di Giorgio Maria Cambi: “Come farsi del male da soli e vivere infelici e scontenti..” in cui si parla dell'amore dei russi per l'Italia (in particolare per Venezia), di italiani magliari in Russia, delle sanzioni masochiste contro la Russia, etc. E' vero che i russi hanno sempre amato Venezia, tra l'altro ricordate quella storia che raccontai al proposito del nome “Putin” che si significa “bambino” in veneto? Dal che se potrebbe quasi dedurre un'origine veneta del nostro presidente russo, però è semplice fantasia mitologica... Anche se, chissà...? Ma lascio da parte queste illazioni e vengo al contenuto della Lettera Politica summenzionata. - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/10/ai-russi-piace-litalia-ma-agli-italiani.html

Soldi spesi per la guerra - Scrive Manlio Dinucci: "Obama, dopo l’incontro di Andrews, ha rimarcato che «distruggere l’Isis resta una missione difficile» e che «siamo appena agli inizi di una campagna a lungo termine». Non c’è dubbio, dato che l’Isis -costruito dai Paesi sunniti del Golfo a partire dall’Arabia saudita e dal fronte Usa, Turchia, Gran Bretagna- corrisponde alla strategia statunitense che, dopo aver demolito con la guerra lo Stato libico e aver quasi demolito quello siriano, mira a balcanizzare l’Iraq, smembrandolo in tre regioni semi-autonome (kurda, sunnita, sciita) o in tre distinti Stati. In questa lunga e costosa guerra viene portata l’Italia. I soldi non mancano: nella legge di stabilità, quelle per le «missioni di pace» (leggi missioni di guerra) vengono definite «spese indifferibili».... L’Italia che taglia la sanità torna in Iraq, con armi e 300 istruttori per il Kurdistan iracheno"

Commento di G.V.: “QUANDO LORSIGNORI SI RENDERANNO CONTO CHE LA MASSA SALE DI GIORNO IN GIORNO, CAPIRANNO CHE PER LORO è FINITA, MENTRE LA MASSA, CHE PRIMA DI DECIDERE DEVE VEDERE CONCRETAMENTE CHE LE COSE SI STANNO ASSESTANDO AL MEGLIO, SI PRECIPITERà SENZA FRENO SUI BERSAGLI. A QUESTO PUNTO LORSIGNORI CHIEDERANNO UNA TREGUA E FORSE PROPORRANNO DELLE CONCESSIONI. MA SARà TROPPO TARDI”

Teramo. Piazzetta del sole - Scrive Aro: "...siamo ancora in attesa di un dialogo con le istituzioni per meglio comprendere ciò che è successo ma nel complesso tutto Bene... Comune.... il Dialogo è purificatorio. Ed è per questo che vi invitiAmo a leggere e condividere questo scritto che è testimonianza e docuSento, e confrontarci personalSente: SABATO 22 NOVEMBRE 2014 ALLA PIAZZETTA DEL SOLE DI TERAMO, DALLA MATTINA FINO A SERA." - Continua:

Roma. Marino Paragay – Scrive Arfio: "La Spettacolarizzazione non aiuta la legittima battaglia di molti romani sul registro delle unioni civili. Marino è sempre più affetto dalla sindrome renziana della propaganda da spot pubblicitario. Con l'aggravante di non essere Renzi”

Mio commentino: “Rammento la mia proposta risolutiva in merito alle libere unioni: http://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/10/08/amore-libero-basta-matrimoni-gay-o-non-gay-che-siano/

Roma. Veterinaria – Scrive AVA: “23 ottobre 2014, ore 17,30, C/O AVA, piazza Asti 5/A Roma, conferenza di Sergio Canello, veterinario: Alimentazione appropriata e terapie naturali per tutelare la salute dei nostri amici animali. Info. 3339633050”

Armi nucleari? Sì, grazie... – Scrive Antonio Mazzeo: “In Italia è stimata la presenza di una novantina di bombe atomiche B61 ad Aviano (Pordenone) e Ghedi di Torre (Brescia). Si tratterebbe di tre sotto-modelli con differenti potenze massime di distruzione: le B61-3 da 107 kiloton, le B61-4 da 45 kiloton e le B61-10 da 80 kiloton. Grazie al piano di ammodernamento, le testate saranno dotate di un sistema di guida di precisione e direzione e saranno riadattate per essere trasportate e teleguidate dai cacciabombardieri F-35 che stanno per essere acquisiti dalle forze armate di Stati Uniti e di alcuni paesi partner (primo fra tutti l’Italia)....” - Continua:

Job Act. Alternative a.. - Scrive Luigi Crocco a commento dlel'articolo http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/10/job-act-la-finta-occupazione-e-la.html -: “Bene! E' arrivato il momneto di pensare a ricostruire le regole sul occupazione e il lavoro come la Germania aumentando in Italia i redditi bassi da 252 a 15.000 euro nel finanziare tutte le imprese per ridurre gli oneri assicurativi INPS 60% più alti del mondo a 8 milioni di salariati e altri in attesa di occupazione a tempo indeterminato col progetto sulla risoluzione Europa in Eurobbligazioni valevole in tutto il mondo.. - Info. luigi.crocco@gmail.com

Mondo. Tutti i sei milioni di ebrei morti - Recensione dai giornali in cui si parla di “sei milioni” di ebrei morti, iniziando dal 1900 – Scrive Andrea Carancini: “Sorprendentemente, il numero dei sei milioni di vittime è ritornato più volte nei giornali americani di prima della guerra, ben prima anche che il nazionalsocialismo e il suo concetto di soluzione finale, decretata nel 1942 (Conferenza di Wannsee) si manifestassero....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/10/tutti-i-sei-milioni-di-ebrei-morti.html

Commento di Anonimo: “...ma come potevano esserci 6 milioni di ebrei? Poi contando quelli scappati prima i rimasti sarebbero dovuti ammontare ad una percentuale tipo che in Europa continentale il 10% della popolazione era ebrea! Comunque... non c'è mai stato un riccone ebreo crepato o portato nei campi di lavoro, ma solo poveri cristi (Cristo era ebreo dopotutto) sacrificati in funzione del gran gioco sionistico per la creazione di Israele. Gli orrori non finiscono mai...”

Ronciglione. Nell'Universo c'è vita – Scrive A.K.: “Si è tenuto domenica 12 ottobre 2014 a Ronciglione un convegno sul tema della vita nell’universo. La prima parte dell’incontro è stata introdotta dal presidente di Accademia Kronos, Ennio La Malfa, il quale ha illustrato il percorso della scienza per giungere all’affermazione definitiva che nella nostra galassia, grazie ai vari telescopi orbitanti, si sono scoperti già 320 sistemi solari che al loro interno hanno pianeti alcuni dei quali con le caratteristiche della Terra. Oltre a ciò si è riferito dell’esperimento effettuato tra la NASA e l’Università della Tuscia sulla capacità dei muschi e delle alghe unicellulari di resistere nello spazio ai raggi cosmici e alle temperature estreme. Esperimento che ha dimostrato come certe forme di vita microscopica possono viaggiare nel cosmo e...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/10/nelluniverso-ce-vita-speriamo-di-si.html

Mio commentino: “Qui si parla estensivamente di Nibiru, il pianeta viaggiante, che si prevede entrerà presto nel sistema solare con conseguenze imprevedibili: http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Perche-Marte-si-e-trasformato-in-un-pianeta-inospitale

Monte San Vito. Perimetro Provvisorio – Scrive Fulgor Silvi: “Spazio per l'Arte. Evento/Incontro Inaugurazione: Sabato 25 Ottobre - ore 17.30 a MONTE S. VITO (AN) - Via G. Spontini 25. Info: fulgorsilvi@libero.it”

Stare nel Tao - Quel che esiste ha in sé la qualità dell’Essere. E’ auto-esistente. Questo non significa che è statico. Poiché essere ed esistere sono consequenziali, in ogni trasformazione dell’esistere l’essere permane. L’essere è una “qualità” intrinseca inamovibile e stabile in ogni movimento del divenire. Questa è l’intuizione dell’ecologia profonda e della spiritualità laica ed è pienamente riscontrabile anche nel pensiero taoista. Il Tao non si figura come una “perfetta immobilità”, esso è il substrato inscindibile di ogni mutazione, pur restando indivisibile nella sua propria natura. Le forme espressive del Tao, che si manifestano attraverso i moti energetici (Yin e Yang), sono immagini della sua pienezza in movimento, forme espressive utili a comprendere, nella simultaneità dell’infinito e contemporaneità dell’Essere, le sfaccettature degli eventi nel divenire, dei singoli aspetti trasformativi che... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/10/taoismo-un-permanere-costante-nellessere.html

Hic manebibus optime... Ciao, Saul/Paolo

…..........................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Indagine.
Può esistere lo sforzo nel pensiero?
Oppure è un semplice pensiero dello sforzo?
Allorché eserciti la volontà cosa pensi?
Non è solo un pensiero di volontà?
Quindi la “scelta” non è che il pensiero della scelta.”
(Saul Arpino)

….......................

"Karma is only a store of unspent energies, of unfulfilled desires, and fears not understood. The store is being constantly replenished by new desires and fears. It need not be so forever. Understand the root cause of your fears-estrangement from yourself; and of desires -the longing for the self, and your karma will dissolve like a dream." (Nisargadatta Maharaj)



Nessun commento:

Posta un commento