Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 22 ottobre 2014

Il Giornaletto di Saul del 23 ottobre 2014 – E' tornato Ferdinando, circolazione di libri a Treia, congelamento ovuli, Obama è fuori di testa, report da Fano, politica e libertà



Care, cari -  E' tornato Ferdinando, che scrive: “paolo anch io, paolo noi, paolo voi, paolo essi, paolo per tutti! paolo tana libera tutti! eccomi sono tornato, ferdinando! sto valutando e soppesando, scrivendo e coltivando, ascoltando... parole... parole per me per noi per voi per essi per tutti! pane e cipolla! sorrido sovvengo e svenga se mi chiedo a chi appartenga! la patata! anche oggi ho perso qualche passaggio! sono preda di un pensiero debole o mi prendo in giro! mi fa piacere ascoltare quello che racconti, anche se spesso mi è poco chiaro! siamo un po lontani geograficamente! sono mesi che vivo isolato! parlo solo con i vicini, i miei amici, luigino anni 88, lulluccio anni 89, giuseppina anni 90 e mariano bravo suonatore di organetto anni 95....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/22/ferdinando-renzetti-e-tornato-e-tornato-dal-silenzio-telematico/

23 ottobre 2014, oggi, si inaugura il servizio di lettura e scambio libri (gratuito) al Baretto del Grottino di Treia. In questo periodo in cui c’è il rischio che la conoscenza della lingua italiana vada affievolendosi è importante riportare l’attenzione sui libri e sull’utilità del tempo trascorso all’apprendimento ed alla condivisione di esperienze. Infatti solo i libri possono convogliare compiutamente sentimenti, scienza ed esperienze di vita. Leggere un libro significa penetrare nell’anima di chi l’ha scritto e questa è vera condivisione. Da qui l’idea di istallare una scaffalatura, all’interno del Baretto del Grottino, in cui raccogliere libri che potranno essere letti ai tavoli, oppure portati a casa, oppure scambiati con altri libri, etc. senza alcun costo né formalità. Ognuno potrà contribuire ad arricchire questa piccola “libera biblioteca” che prende il nome significativo di “Libri in Circolazione”. Anch'io ho contribuito a rimpinguare la scorta di libri a disposizione con alcuni testi (fra cui: 2020 il Nuovo Messia, Vita senza Tempo, etc.) e dopo la presentazione ufficiale del 31 ottobre 2014 (nella sala consiliare del Comune di Treia) donerò una copia del mio “Riciclaggio della Memoria” (vedi recensione: http://www.tracce.org/D'Arpini.htm). Anche voi potete contribuire all'arricchimento degli scaffali portando vostri libri. L'evento si svolge in Piazza della Repubblica, all'interno del Baretto, alle ore 18, segue aperitivo.

Aforisma per riflettere – Scrive Roberto Anastagi: “E' molto importante essere consapevoli che tutta la storia dell'universo è memorizzata in ognuna delle cellule del nostro corpo. Se accettiamo questo potremo capire molte altre cose." Riflessione di Franca Oberti: "...è ormai scientificamente provato che ogni aspetto della natura riporta la storia dell'universo; per diventarne consapevoli dobbiamo studiare, leggere, informarci e leggere gli aforismi di Roberto e...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/10/22/riflessione-su-un-aforisma-per-riflettere/

Giornaletto e disubbidienza civile – Scrive Silvana: “Buongiorno da lunapoppi. Vorrei rispondere a Guglielmo (http://saul-arpino.blogspot.it/2014/10/il-giornaletto-di-saul-del-22-ottobre.html) riguardo alla disobbedienza civile. Per la conoscenza che ho posso dire che non bisogna essere un mendicante cioè senza avere nulla. Bisogna conoscere i gruppi che si stanno attivando per mettere in atto la disobbedienza stando nelle regole se...” - Continua in calce al link segnalato

Obama. Fuori di testa – Scrive Russia.It: “Dmitrij Medvedev ha espresso la sua preoccupazione per lo stato mentale di Barack Obama. Questa la dichiarazione del Primo Ministro in un'intervista con il canale televisivo americano CNBC. Medvedev ritiene che sia triste il fatto che il presidente degli Stati Uniti, in un discorso all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ha definito la Russia la seconda più grande minaccia per l'umanità. «Elencando le minacce che affliggono l'umanità o le sfide che l'umanità ha di fronte, al primo posto ha messo la malattia - la febbre Ebola, al secondo posto la Federazione Russa e solo al terzo lo «Stato islamico»..” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/22/obama-e-un-po-fuori-di-testa-secondo-dmitrij-medvedev/

Nell'universo c'è vita? - Scrive Anthony Ceresa a commento dell'articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/10/nelluniverso-ce-vita-speriamo-di-si.html -: “Caro Paolo, alla tua domanda da un milione di dollari, rispondo in modo affermativo senza dilungarmi come sono solito fare con i miei lunghi e noiosi scritti. Posso confermare in modo filosofico. Si! Nell'Universo c'è vita, altrimenti non esisterebbe l'infinito. La Natura non avrebbe creato l'Universo semplicemente per soddisfare la nostra visione del firmamento. Nell'insieme delle credenze spirituali e scientifiche che si formalizzano sul pensiero, molti credono che lasciato questo mondo la nostra anima si...” - Continua in calce al link segnalato

Fano. Report del coordinamento ecologista – Scrive Katia Mastantuono: “Invio il REPORT dell'incontro del 4 ottobre 2014 con le proposte emerse dalle esperienze presentate. Il territorio marchigiano è ricco di esperienze locali sviluppatisi armoniosamente. Alcune più recenti sono state accompagnate da altre storicamente più radicate. Tutte concorrono a promuovere nei valori e nella pratica a manutenere reti tra persone e realtà fondate su una società giusta che sviluppa non solo buona economia ma anche buona cultura, buon territorio. Da qualche tempo tra le reti marchigiane in vari ambiti, si è esplicitata la esigenza, e conseguente riflessione, sulla necessità di connettersi maggiormente in una ipotesi di cammino comune che..... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/10/fano-report-del-coordinamento.html

Sesso ecologico e spiritualità laica – Scrive Armando Marchesini a commento di http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/10/sessualita-ecologica-societa-umana-e.html -: “Caro Paolo: siccome sono curioso e aperto alle cose nuova e alternative ho direzionato il potente motore 10 cv che mi spingeva verso una specifica direzione fonte Ferrarelle di ricerca spirituale cercando di compiere il percorso di risalita verso la coscienza unitaria e misticismo devozionale differenziando la sintesi fra ciò che è spontaneo e naturale e ciò che fa parte delle aspettative della corresponsione indifferenziata che riporta l’uomo alla sua pienezza lontano dall’inquinamento dell’uso compiendo una operazione di distacco e discernimento osservando le pulsioni primordiali senza cadere nella trappola identificativa con esse e libero dal senso dell’io del mio e di mia sorella e a congiungersi carnalmente per soddisfare un bisogno fisiologico e mentale e con lo scopo di perdere almeno per un momento la coscienza di sé in quanto agente immobiliare e fondermi nell'altro.. - Continua in calce al link segnalato

Chop Act. Uniformarsi al peggio – Scrive Alessandra Daniele: “....Come saprete, il vostro collega ha perso una mano in un disgraziato incidente – esordisce in tono compunto il padrone dell’azienda parlando agli operai riuniti – il governo ha però deciso che è il momento di intervenire, e fare finalmente qualcosa di concreto per combattere le ingiustizie create dagli incidenti sul lavoro, ed è stato varato il Chop Act. Ed ora anche a tutti voi sarà amputata una mano. E verrà sostituita con una pinza metallica che vi renderà più efficienti alla catena di montaggio....” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/10/chop-act-una-mano-taglia-laltra-e-tutte.html

Ricettina allo zenzero – Scrive Danila: “Mi hanno regalato uno zenzero che posso fare??” - Mia rispostina: “..sulle estremità lasciate libere crescono dei cicci, quindi puoi usare una parte della radice da consumare (per cucinare buoni piatti vegetariani) ed una parte da seminare. Lo zenzero è ottimo anche per fare una tisana ringiovanente (in Cina lo zenzero era considerata la pianta dell'eterna giovinezza), taglia fettine sottili sottili e falle bollire in acqua per qualche minuto, aggiungi anche un pezzetto di peperoncino per dare più vigore alla bevanda, bevila calda o fredda a piacimento, con eventuale aggiunta di un po' di miele. Le fettine di zenzero cotte puoi utilizzarle successivamente per condire pietanze e sughetti.”

USA. Facebook and Apple invitano a congelare gli ovuli – Scrive Today.It: “Facebook ed Apple garantiranno ventimila euro alle dipendenti per congelare i propri ovuli: maternità posticipata in cambio della carriera. Opportunità o compromesso? Un modo per spingere le donne a vendere la propria "anima" al datore di lavoro? O una gentile, e costosa, "concessione" dello stesso datore di lavoro? La Silicon Valley non sembra avere paura di rischiare interpretazioni poco positive e punta ad attrarre sempre più donne di talento, offrendo loro una nuova forma di benefit...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/10/femminismo-allultima-spiaggia.html

Attigliano. Verso la scoperta dell’Umano – Scrive Olivier: “Invito a: Dal mondo dello stabilito alla libertà, simposio che si terrà ad Attigliano (TR), 1 e 2 Novembre 2014, presso il Parco di Studi e Riflessione (Strada S. Eugenia, 3). L’Essere Umano non è un oggetto tra gli altri, un’entità data, sterile e immobile. Se si riduce l’umano al naturale o al puramente biologico, se lo si sottomette alla logica di ciò che è stabilito e si elimina il fondamento di creatività elibertà. Info. olivier.turquet@gmail.com”

Torino. Agricoltura Contadina – Scrive Agribio: “Incontro a Torino il 26 ottobre per parlare della proposta di agricoltura contadina. Il territorio italiano è storicamente caratterizzato da una pluralità di sistemi agrari. La grande diversità di paesaggi, di agro-ecosistemi e di condizioni socio-economiche ha prodotto nel tempo una molteplicità di forme economiche, strutture produttive e mercati di riferimento....” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/10/torino-26-ottobre-2014-agricoltura.html

Roma. Schegge di cultura – Scrive L'Universale: “Da un progetto di Giorgio Torroni musiche, poesie e racconti di quei giorni di oltre un secolo fa. Ore 20.30 aperitivo ore 21.00 spettacolo con Marcella Foranna, Giorgio Torroni, Paola Sarcina Emanuele Carboni e Daniele Buccio. Collaborazione ai testi Maria Marzilli. Libreria Universale via F. Caracciolo 12 - Roma. Offerta libera. info: 3394987052”

Politica, spiritualità e libertà dalle convenzioni - Delegare la gestione della propria esistenza ad un “governo” o ad una “chiesa” equivale ad abbandonare le proprie responsabilità basandosi sul fatto che vi sono persone (altre da noi stessi) che “veramente sanno come fare a mandare avanti le cose”. Questo ovviamente vale in ogni campo dell'esistenza umana, ma per il momento lasciamo da parte l'aspetto “religioso” di questo atteggiamento “rinunciatario” e di delega e rivolgiamo la nostra attenzione all'aspetto politico. Un partito politico, e di conseguenza un governo, viene fondato per il bene del popolo, ma in realtà diviene una corporazione che serve solo a se stessa... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/10/politica-economia-e-spiritualita-laica.html

Siamo poco convenzionali, non ci piove, infatti ogni giorno qualcuno si cancella dalla lista. Non siamo come Beppe Grillo (epurator) ma le nostre fila si assottigliano da sé. Ciao, Saul/Paolo

….........................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“I falsi buoni sono i ladri della virtù” (Lin Yutang)

….................

“Non c'è niente di più incerto che cercare certezze” (Paolo Mario Buttiglieri)



Nessun commento:

Posta un commento