Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 16 ottobre 2014

Il Giornaletto di Saul del 17 ottobre 2014 - Quotidianità bioregionale, Vandana Shiva all'Expo, kurdi a Roma, Usa alla guerra, Clinton l'onanista, Liu Bo Wen, l'origine dell'acqua



Care, cari – Quotidianità bioregionale. Scrive Caterina: “...ieri ho incontrato un uomo (italiano) con cui abbiamo avuto modo, pur in breve tempo, di scambiare notizie interessanti. Fa dei lavori edili in Marocco, a dire il vero aveva dei dipendenti marocchini che con lui hanno acquistato una certa professionalità e che poi hanno pensato bene di tornarsene al loro paese: il Marocco è un paese in grande sviluppo (da un certo punto di vista - quello dell'ambiente, della Natura, anche troppo), si costruiscono strade e palazzi, il lavoro c'è, non c'è burocrazia, c'è solo lo Stato, non ci sono altri enti che possono dire la loro e succhiare soldi, anzi, parlava di una "monarchia illuminata". Tanto che anche lui, chiamato dai suoi ex dipendenti, ora fa dei lavori là. Dice che chi sgarra può avere a che fare con delle galere non proprio confortevoli, delle "gattabuie", ma chi fa bene può star tranquillo. Ha una moglie russa. Gli ho chiesto: "Ma proprio della Russia-Russia?". Alla sua risposta affermativa gli ho chiesto: "E Putin?" Lui mi risponde: "Putin va bene. Certo non è come qui che si parla tanto di democrazia, democrazia.... là ci sarà pure un po' più di severità, ma le cose filano lisce". Poi nel pomeriggio sono stata al mercatino da Maria a Vignola. Giro proficuo: ho dato via diversi inviti per l'incontro dell'8 novembre 2014 a Montecorone e ho fatto scorta di bellissime verdure: finocchi, rapanelli bianchi e rossi. un piccolo cardo, scalogni, patate, insalata e cavolo nero...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/10/16/quotidianita-bioregionale-in-emilia/

Mia rispostina: “Ed anch'io ieri ho fatto rifornimenti... l'amico Alberico mi ha lasciato al baretto una cassetta piena di chayote, in omaggio. Trattasi di un frutto/ortaggio di origine sudamericana, molto spinoso e grasso. Il foglietto illustrativo dice che “si cucina come una normale zucchina: fritto, stufato o bollito. Previene l'arteriosclerosi, ha effetti diuretici e favorisce lo scioglimento dei calcoli renali... Siccome -a detta di Alberico- si conserva anche per alcune settimane avremo occasione di assaggiarlo quando verrai a Treia il 31 ottobre per il Riciclaggio della Memoria...”

Vallerano. La condizione in cui viviamo – Scrive J.G.: “Non è facile chiedere un aiuto in un momento di bisogno, è molto umiliante (però sempre meglio chiedere come fare altre cose, ovviamente). Ti prendono per quel sfigato, quel "incapace", quel perdente… sapete come è facile, oggi, trovarsi in una situazione del genere? La povertà è di tutti. Addio ai vecchi poveri, la crisi uccide le famiglie. Basta una perdita del lavoro, una spesa fuori dal badget, qualsiasi cosa… sappiamo tutti. Non è facile presentarsi in un negozio (altrimenti dove, solo là trovi – e non sempre – la responsabile del locale Caritas) ed essere obbligati a parlare di se stessi. Di denudarsi davanti altre persone. Di essere giudicati (dietro le spalle...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/10/la-condizione-in-cui-viviamo-vallerano.html

Commento di C.G.: “....la tua lettera è molto, molto toccante. Iniziare a vedere la ricchezza di un Paese (inteso come Nazione) in termini di risorse umane e solidarietà sociale e non più attraverso il reddito medio pro capite ed il PIL (che tristezza) significherebbe trovare la chiave di un radicale cambiamento..”

Luis Alberto Orellana - Scrive M5S: "15.000€/mese da senatore + 500€ al giorno di missione per la delegazione del Consiglio d'Europa + 500€ al giorno di missione per la delegazione dell'Assemblea parlamentare dell'Iniziativa Centro Europea -> il M5S gli chiede di restituire i soldi, lui si sente improvvisamente in dissenso dal gruppo, si fa cacciare, passa al Misto e poi salva il Governo col suo voto determinante sul DEF, questione di portafogli..."

Messaggio aperto a Vandana Shiva - Scrive Teodoro Margarita: "Sarei lieto di sapere, signora Vandana Shiva, come fa a spiegare la sua adesione ad Expo 2015 "Energia per la vita. Nutrire il pianeta" mega-evento, è dimostrato dalle molteplici inchieste in corso, infiltrato da 'ndrangheta e malaffare, evento che ha già sepolto 1800 ettari di buona terra coltivabile sotto una coltre di cemento, sarei lieto di sapere cosa ha a che vedere, lei, da sempre impegnata dalla parte dei contadini e contro le lobbies dell'agroindustria e contro gli OGM , proprio con quelle stesse multinazionali come la Nestlè, la DuPont, ora in pompa magna protagoniste di Expo?..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/10/vandana-shiva-va-allexpo-2015.html

Kobane. Perché è aggredita dall'Isis? - Scrive Almanar: “Gli djihadisti del “califfato” danno l'assalto alla città siriana di Kobané ed Ankara non vuole portare soccorso ai difensori della città. Perché? Kobané non è semplicemente una città della provincia siriana vicino alla frontiera turca. Ospita il quartiere generale del Comitato Superiore dei Curdi (DBK) “il governo provvisorio” dei curdi in Siria...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/10/kobane-retroscena-sullattacco-isis-e.html

Commento di D.S.: “Mayssa, nome di battaglia Narin Afrin, è lei che comanda la difesa di Kobane. E' lei, donna, a guidare l'eroica resistenza della città curda contro gli integralisti islamici assassini dell'Isis. Se catturata, sarà violentata, torturata, decapitata. Ed è li che combatte. Combatte per il suo popolo, ma combatte per tutti noi. Non dimentichiamola!”

Roma/Kobane. I collegamenti – Scrive Alessia Montuori: “Non aiutiamo i kurdi perché la Turchia li considera “terroristi”...? Ma anche i partigiani che combattevano i nazi-fascisti erano considerati “banditen”, banditi. Poi riconosciuti patrioti e difensori dei valori della democrazia, anche grazie a loro oggi viviamo in quella che chiamiamo democrazia, e che però rischia sempre più di diventarne un inutile simulacro, se ci si disabitua a prendere posizione dalla parte del giusto per “rispettare le leggi...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/16/se-cade-kobane-la-prossima-a-cadere-sara-roma/

Clinton l'onanista e la guerra nei Balcani – Scrive Antonella: “Qualcuno alla Casa Bianca in pieno scandalo “Monica Lewinsky” si prodigò scomodando la Bibbia ed il Talmud per salvare Bill Clinton. Più precisamente per convincere l’America che quella storia con Monica Lewinsky non era mai stata un “rapporto sessuale”, ma soltanto “onanismo”. Così Clinton ed il suo staff chiesero il parere di una studiosa ebrea, esperta in Talmud, per giustificare la scappatella e la menzogna raccontata al popolo americano. Secondo me tutta la vicenda-scandalo fu un avvertimento mafioso per spingere quel gnoccolone idiota di Clinton a fare la guerra nei Balcani.”

Non siamo superstiziosi, anzi, però siccome oggi è venerdì 17 ho pensato di riciclare un vecchio articolo su questo giorno: “Misteri oltre il tempo e lo spazio in un venerdì 17 memorabile ed unico…” - Affari religiosi e mondani che ancora legano la corona d'Inghilterra al vaticano. Forse sarà stata la congiunzione del venerdì 17 forse un “omen” giunto dall’aldilà, non lo so… Di sera mi trovavo davanti al mio cappuccino bollente in un baretto di Treia. Il vantaggio di questo baretto è che hanno l’intera collezione di giornali nazionali e locali: Il Corriere della Sera, Repubblica, Il Messaggero, Il Resto del Carlino, Il Corriere Adriatico.. etc. Ed avendo afferrato il corposo fascicolo de Il Corriere della Sera mi sono seduto nella penombra del grottino davanti ad una finestrella aperta sul vuoto della campagna marchigiana e lì .. ho visto.. - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/07/fantastoria-misteri-oltre-il-tempo-e-lo.html

Guerra in M.O. Trovata nuova scusa – Scrive Britesco: “ ...il New York Times ritira fuori le fantomatiche armi di Saddam per propagandare la nuova guerra ''buona e giusta'' in Iraq e Siria: "È uno dei più grandi segreti della lunga e amara avventura degli americani in Iraq. Dal 2004 al 2011 le truppe statunitensi scoprirono i resti di circa 5.000 armi chimiche. Appartenevano al terribile arsenale del regime di Saddam Hussein. In almeno sei casi soldati Usa venuti a contatto con agenti letali e sono rimasti contaminati e feriti, anche gravemente. Ma tutto è stato tenuto nascosto dal Pentagono. Ora la paura è che parti di quell'arsenale, di cui si sono perse le tracce, possa essere finito in mano ai jihadisti dell'Isis o di al Qaida."

Giornaletto e Jobs Act – Scrive Ermanno Cavallini: “Se ho ragione (e paradossalmente spero vivamente di no), il JOBS ACT non avrà alcun effetto. Il motivo è che la volontà che fa lobby sui politici vuole traghettare L'Europa e l'Italia in particolare, verso un nuovo modello con pochi ricchi, una risicata classe media (perlopiù burocrati) e una nuova grande maggioranza di nuovi poveri ( tenuti volutamente in stato di bisogno e quindi ricattabili)...” - Continua in calce: http://saul-arpino.blogspot.it/2014/10/il-giornaletto-di-saul-del-15-ottobre.html

USA. Pronti alla guerra (sempre) – Scrive Irib: “Il segretario alla difesa statunitense Chuck Hagel ha esortato i militari americani di essere preparati al fatto che si possa “avere a che fare” con l’esercito russo moderno e pronto al combattimento, il quale, secondo Hagel, "è alle soglie della Nato". Hagel ha evidenziato ciò osservando che i compiti dell'esercito americano diventeranno più variegati e complessi. Attualmente nella zone della responsabilità del Comando del Pacifico degli Usa ci sono 80 mila soldati, nella zona del Comando centrale ce ne sono 40 mila. Altri 28 mila militari sono in servizio in Europa. Diverse migliaia sono schierati in Africa e Sud America.”

La leggenda di Liu Bo Wen - Secondo la leggenda, quando era ancora giovane, Liu Bo Wen un giorno andò sulla montagna per leggere delle poesie, quando improvvisamente nella parete della montagna si aprì una porta, dalla quale usciva un suono terrificante. Spinto dal suo coraggio e dalla curiosità, Liu Bo Wen entrò e si ritrovò in una caverna profonda. Liu bussò alla parete e il muro di pietra si aprì e rivelò una scatola che conteneva quattro rotoli del Libro della Guerra....” - Continua:

Banche fraudolente – Scrive V.Z.: “...l'economista Nino Galloni fa notare che le banche nel loro bilancio inseriscono i depositi dei clienti registrandoli come passivo. Tutto ciò è semplicemente assurdo, un vero falso in bilancio (ancora!). Il bilancio di una banca, come quello di chiunque, deve registrare gli attivi e i passivi dei SUOI soldi: quelli che guadagna e quelli che spende. NON devono comparire in alcun modo i soldi di un altra persona! Questa evidente bugia, registrare a bilancio quale passivo denaro non proprio, a cosa serve? A diminuire l'attivo di esercizio, in modo da diminuire la ricchezza tassabile. Una semplice frode, insomma.”

L'origine dell'acqua - L'acqua della Terra è più antica del Sole e proviene molto probabilmente dal disco di gas e polveri dal quale si è formato il nostro Sistema Solare. La scoperta, pubblicata sulla rivista Science, indica che l'acqua nell'universo potrebbe essere più comune di quanto si pensasse e che, di conseguenza, potrebbe essere numeroso il numero di pianeti in grado di ospitale la vita. "Identificare l'origine dell'acqua sulla Terra è centrale per comprendere l'origine di ambienti capaci di incoraggiare la vita e per valutarne la presenza nello spazio..." – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/10/formazione-dellacqua-sulla-terra-e-nel.html

Acqua. Chissà se riusciremo a conservarla per le generazioni future? Vi saluto e vi abbraccio con affetto, Paolo/Saul

…....................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"If you look into living process closely, you will find cruelty everywhere, for life feeds on life. This is a fact, but it does not make you feel guilty of being alive. From the animal point of view, being killed is not the worst form of dying; surely preferable to sickness and senile decay. The cruelty lies in the motive, not in the fact. Killing hurts the killer, not the killed” (Nisargadatta Maharaj)




Nessun commento:

Posta un commento