Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 25 ottobre 2014

Il Giornaletto di Saul del 26 ottobre 2014 – Buonisti o uomini di mondo?, un figlio è per sempre, peggio di così: TTIP, vendola e il sanguinaccio, guerre umanitarie, chi sono gli “ebrei”?



Care, cari, un essere umano consapevole di appartenere ad un contesto vitale e spirituale inscindibile non ha bisogno di incarnare modelli prefissati di “rettitudine”, non è un “buonista”, e nemmeno un presuntuoso, un pedante, ma riconosce che possono avvenire alcuni errori nel perseguimento della genuina natura umana. Gli errori -se non ripetuti- sono il sale della vita. Sono l'indicazione del retto percorso da seguire. Infatti chi si maschera da ligio osservante delle leggi è un ipocrita ed un falso uomo pubblico (sia in senso politico che religioso), invero è completamente privo di “umorismo”, non sa ridere di se stesso e degli altri ed allo stesso modo, e non lascia che la sua natura umana possa completarsi e giungere a maturazione. Egli, meschinello, si ferma alla “forma” e di conseguenza è condannato a trasgredire anche quella (forse in segreto) restando inconsciamente legato alle proprie ombre. Un legalista sarà semplicemente un ficcanaso ed un acquisitore di “meriti presunti”, sulla base della sua adesione ad una fede politica o religiosa. Chi basa la giustizia sulla rigorosa sottomissione a regolamentazioni lineari non sarà mai in grado di percepire la verità dietro le forme. Questi ipotetici buoni governanti, così seri e riguardosi dei loro giusti principi (o peggio ancora dei loro sordidi interessi) giustificano ogni iniquità con la forza dalle ragioni politiche o religiose... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/10/treia-tenersi-pronti-potremmo-partire.html

“Politica, economia, spiritualità...” – Scrive Anonimo a commento dell'articolo soprastante: “Tutto giusto, ma secondo me serve qualche forzatura perché le leggi esistono proprio in quanto esiste la tendenza al delitto, che è un po' lo "Yin" di quello "Yang" da lei trattato. E dunque, senza un buon funzionamento della repressione, pochi davvero saranno gli uomini di non fetente volontà, temo, anche in presenza di una migliore educazione, dato che l'impunità è la mamma feconda delle carogne. Ma chi fa le leggi? Ecco - trac - l'ostacolo: le fa il Parlamento; e chi è arrivato ad essere parlamentare? Chi è trafilato attraverso la corrente delle correnti e, micio micio, è arrivato laddove ha solo privilegi e nessuna responsabilità. E chi vuole solo privilegi e nessuna responsabilità, Ahriman od Ahura Mazda (o meglio: un fetente od una persona onesta)? Ecco perché non può funzionare, mi pare...”

Mia rispostina: “Mantenere un lumicino acceso è l'unica cosa che possiamo fare in questa società decadente, continuando ad agire nel possibile. Finché si compie il bene solo per timore delle leggi non scatterà mai una presa di coscienza evolutiva..”

Un figlio è per sempre – Scrivono donne M5S: “Da donne, già figlie e madri e zie ci siamo interrogate sulla ultima “fanta-promessa” del Presidente Renzi, 80 euro per ogni nuovo bambino per tre anni dal 2015, ma forse dovremmo parlare di promessa di scambio in clima elettorale come già fu per le elezioni di maggio, gli 80 euro qualcuno li ha avuti, ma il disastro avanza, i disoccupati aumentano e siamo in deflazione. Vorremmo chiedere a RENZI: fare figli è forse un’operazione contabile?” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/10/attento-renzie-un-figlio-e-per-sempre.html

Palestina. Nuova vittima (stavolta americana) – Scrive Irib: “Il Dipartimento di Stato americano ha confermato che il ragazzo palestinese 17enne che è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco dall’esercito israeliano nei pressi di Ramallah era un cittadino americano. "Gli Stati Uniti esprimono le proprie più sentite condoglianze alla famiglia”, ha detto la portavoce del dipartimento di Stato, Jen Psaki”

Verona. Diritto ad una risposta (2) – Scrive Luigi Crocco: “Carissimo Paolo, se la responsabilità sulle crisi dipende dalla politica e dai sui cittadini. Io come semplice cittadino italiano avente diritto di risposta pretendo risposta da un Presidente di un qualunque governo italiano + da un qualsiasi presidente responsabile del parlamento Europeo. Info sul tema sul quale si attende risposta: poetalc52@gmail.com”

Crotone. Sulle tracce di Pitagora – Scrive Sonia Baldoni: “Paolo siamo a Crotone alla colonna del tempio con Eddj Sefiran che si occupa di riattivare i luoghi dei nostri antenati.. oggi terrò un percorso nei luoghi di Pitagora riconoscimento di bacche ed erbe autunnali. Per la manifestazione del 31 ottobre a Treia... posso arrivare la sera del 30 così stiamo insieme con calma..”

TTIP. Peggio della morte – Scrive Gloria Germani: “L'11 ottobre è stata lanciata una raccolta di firme a livello europeo per una petizione contro il TTIP (l'accordo di libero commercio tra UE e USA) e il CETA (idem con il Canada). Non abbiamo altra arma che quella di far sentire la nostra "piccola voce" e come recita la fine del bellissimo articolo incollato sotto: "...Come hanno mostrato le disavventure del Mai, del Ftaa e alcuni cicli di negoziati del Wto, l’utilizzo del «commercio» come cavallo di Troia per smantellare le protezioni sociali e instaurare una giunta di incaricati d’affari in passato ha fallito a più riprese. Nulla ci dice che non possa succedere la stessa cosa anche questa volta." - Continua con link per firmare la petizione: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/10/ttip-e-morte-firmate-e-fate-firmare-la.html

Commento di Giorgio Mauri: “Questo è uno degli aspetti più terribili dei nostri giorni - Anche se ritengo che paradisi fiscali, lavoro senza regole (vero e proprio schiavismo), mancata tassazione di alcune attività umane con la scusa che fanno uso di una tecnologia moderna per fare business, mostruoso sforamento delle leggi antitrust siano altrettanto devastanti. Di sicuro c'è una umanità ottusa, fatta da uomini poco intelligenti ed estremamente egoisti e arroganti, che non si rende conto di portare l'umanità (tutta) verso il baratro. E' già accaduto, ma i politicanti (gli esseri umani che non saprebbero come fare a vivere se non facessero gli interessi di quelli ottusi suddetti) sono al loro servizio, e la politica è stata resa indipendente dalla democrazia, con banali e viscidi trucchi da piazzisti di strapazzo.”

Agricoltura Contadina – Scrive Aldo Nardini: “Ho avuto giusto ieri uno cambio di opinioni con un docente di politiche comparate a Oxford e poiché un italiano di Catanzaro e in questi giorni è ospite di varie trasmissioni per presentare il suo ultimo libro e mi dice: "Nel mio libro precedente (chi troppo chi niente), ho discusso molto anche dell'importanza delle lotte contadine nel meridione. Oggi come allora i contadini potrebbero esser parte di un movimento progressista, votato al tornare a usare la terra come componente essenziale della vita piuttosto che come semplice 'materiale grezzo' da cui estrarre prodotti per il largo consumo”.

L'Onu chiede soldi per aiuti umanitari – Scrive Alex Focus: “ Se volete aiutarli sul serio, fermate le guerre coloniali iniziate e continuate perversamente dagli avidi, spietati, sanguinari anglo-assassini governi di USA, UK, Canada, Australia, Nuova Zelanda ed Israele, insieme ai vassalli-complici dell'UE. Il lancio di un solo missile (circa 500'000 $) costa quanto basterebbe per nutrire un piccolo paese africano per due anni...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/10/laltra-campana-sugli-aiuti-umanitari.html

Integrazione/Intervento di Nonviolenza in Cammino: "Lo stato italiano sperpera in spese militari, in riarmo, in partecipazione alle guerre, settanta milioni di euro al giorno. E' uno sperpero immenso di risorse del popolo italiano. Uno sperpero tre volte criminale. Criminale perché queste risorse il governo le sottrae al popolo italiano. Criminale perché queste risorse il governo le dovrebbe piuttosto utilizzare per i servizi sociali, l'assistenza e la previdenza, le scuole, la sanità, il lavoro, il diritto alla casa e a un ambiente vivibile, le infrastrutture civili necessarie, la messa in sicurezza del territorio, per garantire i diritti umani fondamentali della popolazione. Criminale perché queste risorse il governo le usa per le forze armate, per le armi e per le guerre; e le forze armate addestrano esseri umani ad uccidere esseri umani..."

Torino. Salone del gusto – Scrive Terra Madre: “Il suolo è finito, 25 Ottobre h. 18:00 Sala Azzurra (Salone del Gusto, Torino). In Italia una superficie di 22mila chilometri è compromessa per sempre, ma nonostante questo si continua a costruire - quartieri residenziali e centri commerciali, infrastrutture e poli logistici - e a distruggere - le montagne e gli alvei dei fiumi, da cui si cavano inerti-. È tempo di dire basta...”

Iseo. Protesta animalista – Scrive LAC: “26 ottobre 2014, dalle ore 14, in via Lungolago a Iseo, LAC vi invita a partecipare ad un Presidio per protestare e informare sull'attività abusiva dei capanni da caccia , che accerchiano la Riserva naturale regionale “Torbiere del Sebino” sul Lago d’Iseo.”

Vendola, il sanguinario – Scrive Franco Libero Manco: “L’”illuminato” Presidente Vendola pare che tra l’altro abbia detto: “La dieta vegetariana fa male alla salute” (si vede che in fatto di scienza alimentare è proprio a digiuno); “non capisco questa perversione a rovinarsi la salute. Non sanno cosa ci sia di più buono nel mangiare una bella costoletta” (perché non la sua?) “o una salsiccia, accompagnata da un buon vino rosso. Esco pazzo per il sanguinaccio. E’ spettacolare. Il sanguinaccio si prepara con il sangue del maiale raccolto in un recipiente nel momento della macellazione. Si deve mescolare subito il sangue ancora caldo per evitare la coagulazione e poi conservarlo in un luogo fresco e asciutto. Dopo qualche giorno va colato e filtrato da eventuali coaguli che possono essersi venuti a formare...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/25/vendola-la-dieta-vegetariana-fa-male-alla-salute-meglio-bere-sangue-di-maiale-%E2%80%9D/

Maiella. Ritorno al somaro – Scrive Zoè: “Corso di costruzione di basti e finimenti, 13 e 14 Dicembre 2014, Parco della Maiella. Morfologia dell’animale. Utilizzi del basto. Corretto bilanciamento del carico. Materiali da impiegare. Costruiamo un basto “base”. Costruiamo capezze e lunghine in corda. Info. 3334722342”

La pattumiera emiliana – Scrive Sauro Turroni: “La banda delle Multiutility e degli inceneritori ha colpito ancora, secondo il volere di Renzi e Berlusconi: Forlì e le città dell’Emilia Romagna diventeranno la pattumiera nella quale si bruceranno i rifiuti d’Italia. La relatrice dello sblocca Italia, Chiara Braga (PD), ha presentato l’emendamento all’art.35 che consente al presidente del consiglio di portare in giro per l’Italia tutti i rifiuti non smaltiti per bruciarli nelle città dotate di inceneritori.”

Chi sono gli “ebrei”? - Durante i vari scambi epistolari avuti con persone di diverso credo, ho notato, a parte alcuni casi rari, che si tende a giudicare e ad esprimere pareri sulla base di una “convinzione” prestabilita, non corroborata cioè da una personale ricerca sui fatti avvenuti. Sulla realtà della nascita del “problema ebraico”, a cominciare dal periodo biblico sino alla fondazione di Israele… ci si lascia guidare da emozioni, da tendenze a voler credere in una verità, già accettata in quanto tale. Ovvio che questo tipo di atteggiamento non possa essere da me condiviso. Io mi sento una specie di San Tommaso, ho bisogno di mettere il dito nella piaga per credere.. E sono contento che questo mio “sentiero” mi abbia condotto a scoprire alcune verità scomode, sia per una parte che per l’altra, verità che dimostrano come sia importante comprendere gli eventi trattati attraverso il proprio “lume”...- Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/10/chi-sono-gli-ebrei-sionismo-ebraismo.html

Bene ragazzi con questa vi saluto, ciao, Paolo/Saul

….....................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Benedette siano le nazioni che trattano benignamente e favorevolmente gli animali, che compatiscono le loro miserie e i loro dolori. Maledette siano le nazioni che li trattano crudelmente, che li tirannizzano, che amano spargere il loro sangue, che sono avide di mangiare la loro carne”. (Giacomo Leopardi)

…..........................

“La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione. La libertà è un agnello bene armato che contesta il voto.” (Benjamin Franklin)


....................................


Nota Aggiunta di Ferdinando Renzetti:
"paolo di qua paolo di la paolo giu paolo su paolo sei paolo sette paolo celeste
e salopette che mangia con caterina verdure e di pan polpette...

felice becchettio
orsu' ora o mai più
...anche tu o mio spirito di rapa mi sollevi!
...la melanzanza?
intendi facciamola arrosto quella melanzana!
ci stiamo girando attorno!
al fuoco?
hum! slap! slurp! sgnec!

stamattina ho suonato una quadriglia al latte che bolliva, scalza in cucina.
i pensieri hanno assunto una  insolita prospettiva anche a riguardo alle
traversine inossidabili cadute di recente sul mio viottolo.
errata corridge. le traversine cadute di recente sul mio viottolo si sono
arrugginite, parecchio consunte!
la quadriglia io la suono con l organetto e in cucina genera echi sorprendenti!
scheggia impazzita o follia geniale?
musicista o ciarlatano?
comiconirico o o oniricomico?
non tira aria di scherzi ne di conversazioni serie o facete.
interruzione.
ne esci appena la tua anima trova un nuovo equilibrio!"

Nessun commento:

Posta un commento