Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 28 novembre 2013

Il Giornaletto di Saul del 29 novembre 2013 – Legambiente E.R. pro suolo, animali nella bibbia, lapidare le adultere, corte dei miracoli, superamento fideistico, cristiani per la pace...


Spilamberto - Campagna emiliana

Care, cari,

Legambiente Emilia Romagna si mobilita assieme ai cittadini per fermare il consumo del suolo – Scrive Legambiente E.R.: “.. a fronte di un’avanzata continua del cemento, lanciamo una campagna di mobilitazione nei confronti della Regione, proponendo ai cittadini di far sentire la propria voce, tramite una raccolta firme e l’invio di cartoline dirette ai consiglieri per fare pressione e ottenere un provvedimento entro la fine del mandato. Da oggi nei circoli e nei banchetti di Legambiente sarà possibile firmare la petizione. Inoltre si potrà firmare presso diversi negozi ed esercizi pubblici in regione. Ad oggi a Bologna hanno già aderito Alce Nero - Berberè, ExAequo - Bottega del Mondo e..... - Continua:

Risposta di Giulio Kerschbaumer di Legambiente E.R.: “caro paolo, ti ringraziamo per la tua adesione e per l'aiuto che dai nella diffusione della Campagna. Sperando di poter un giorno incontrarti di persona, vi facciamo gli auguri per il vostro lavoro”

Commento di Caterina Regazzi: “Diffonderò anche tra gli organi del mio Comune (Spilamberto – MO). Tra l'altro: la raccolta di firme sarebbe legittimo farla presso i Comuni, se questi fossero disposti, o comunque?” - Continua nel link soprastante

... dar retta alla bibbia e condannare la Terra– Scrive Franco Libero Manco: “...parlare di carne è come parlare del diavolo in chiesa. Io porrei una domanda a coloro che in televisione dibattono su queste problematiche: se la condizione per far cessare gli alluvioni, i tornati, le bufere, gli tsunami ecc. fosse quella di rinunciare alla bistecca, quanti sarebbero disposti ad aderire? Se la condizione per debellare le malattie che stanno decimando il genere umano fosse quella di rinunciare al pollo, alle fettina di vitella, alle aragoste, quanti di coloro che in televisione si ubriacano di parole inutili, sarebbero disposti a rinunciare? Pochi o nessuno. Anche le vittime di questa situazione allarmante, se poste davanti alle stesse condizioni difficilmente accetterebbero di rinunciare alle braciole di maiale. Questa è la civiltà degli ipocriti; allora occorre che siamo disposti a subirne le conseguenze della natura violentata, vilipesa, oltraggiata per secoli, con il silenzio di santa romana chiesa che nei fatti continua ad aderire ai dettami biblici “soggiogate la terra, dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente che striscia sulla terra” (Gen 1,28)...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/11/28/ultimo-avviso-vegetariano-per-dar-retta-alla-bibbia-condanniamo-la-terra/

Diavoli in terra – Scrive Marco Bracci: “Dice C.A.: ..... questi sono demoni e non più persone e il loro posto è all'inferno e no sulla terra..” Io dico: Piano piano ci arriviamo! Peccato che l’inferno è proprio la Terra, quindi sta a noi elevarci per uscirne e distaccarci dai demoni, lasciandoli dove sono.”

Milano. Libraria - Scrive Roby Cuda: "4 dicembre, ore 18.00 - Sala del Tavolo Rotondo - Palazzo Isimbardi C.so Monforte 35 - Milano. Presentazione di STRADE SENZA USCITA. Banche, costruttori e politici le nuove autostrade al centro di un colossale spreco di denaro pubblico di ROBERTO CUDA. Sarà presente l’autore. Intervengono: Andrea Di Stefano e Massimo Gatti. Info. robycuda@libero.it"

Insegnamenti biblici: “Lapidare le adultere” – Scrive CISDA: “La nota attivista afghana per i Diritti Umani Malalai Joya, in Italia per un tour politico, ha diffuso un breve comunicato su questa allucinante proposta del Ministero della Giustizia afghano. Proposta di legge che arriva dopo 12 anni di occupazione USA/NATO (DA  LORO definita "democratizzazione") in Afghanistan. Cerchiamo di fermare questa ennesima aberrazione contro le donne afghane..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/11/donne-violentate-per-legge-afghanistan.html

Dignità sarda – Scrive Giuliano Marongio: “So come sta la mia gente. So che soffoca dentro un atteggiamento di diffusa indifferenza, che si sente abbandonata nelle miniere e nelle fabbriche chiuse, nelle campagne da disertare e nelle piccole aziende che non ce la fanno più. So che si sente umiliata anche quando manifesta per rivendicare il più elementare dei diritti. So che se vive nei seminterrati è perché non può permettersi di vivere altrove. La Sardegna merita il rispetto di tutti e lo pretende. Mentre i politici di tutte le fazioni trovano il tempo per dichiarare attraverso i comunicati stampa e a telecamere accese i loro pensieri sul nulla, da queste parti si è spenta pure la speranza, che di solito è l’ultima a morire.”

Ladispoli. Compleanno – Scrive Simone Cristicchi: “LAURA ANTONELLI compie 74 anni. Sono stato a trovarla due giorni fa nella sua casa a Ladispoli dove vive sola ormai da anni. Dopo averle dedicato una canzone, l'ho conosciuta, creando col tempo un legame di affetto e sincera amicizia. Come ogni volta, abbiamo parlato molto della sua vita, della sua carriera, della sua grande fede in Dio, e le ho detto che -secondo me- non è vero che gli italiani l'abbiano dimenticata...”

Il passato ritorna? Scrive Franco Stobbart: “La Cour des Miracles, un quartiere misero, rifugio di gente in fuga dal mondo, una borgata “esclusiva e riservata” considerata un luogo “maledetto” dove terminavano delinquenti, assassini, ladri, prostitute e protettori. La Corte dei Miracoli ha sempre suscitato un fascino particolare tra i romanzieri. Ricordiamo Victor Hugo, tra le sue maggiori opere troviamo “Notre-Dame de Paris”, un bellissimo romanzo storico, dove il punto di forza è la descrizione dei vicoli della Corte dei Miracoli con i suoi vagabondi, pazzi, derelitti, teatro di una pittoresca festa dei buffoni con l’intento di eleggere il Papa dei Folli” - Continua: 

Un criminale allontanato – Scrive Peppe Sini: “Il criminale che con l'uso sistematico della menzogna e della frode, della corruzione e della prostituzione, del pervertimento e del delitto, ha massacrato dignità e diritti di tutti; il criminale irridente spregiatore e protervo effrangitore della legalità repubblicana, quel criminale è stato finalmente allontanato dal Parlamento.”

Tolentino. Con Monia Benini – Scrive Gianni Principi: “Dibattito pubblico sul delicato e rilevante tema dell’Europa, dal titolo “E’ QUESTA L’EUROPA CHE VOGLIAMO?”, il giorno VENERDI 13 DICEMBRE alle ore 21.15 circa, presso la Biblioteca Filelfica di Tolentino, interverrà MONIA BENINI, Presidente del Movimento Nazionale PER IL BENE COMUNE. Info. gianni@romcaffe.it”

Cristiani d'oriente e d'occidente... e qualcosa di buono per la pace in Medio Oriente – Scrive Max Ferrari: “Se non fosse per la Russia che ha evitato l'intervento internazionale contro Assad, l'Europa si sarebbe assurdamente schierata dalla parte dei terroristi di Al Qaeda e le ultime importanti presenze cristiane in Siria, Libano, Giordania e aree limitrofe si sarebbero ridotte a zero. Una vittoria diplomatica per Putin ma anche per Papa Francesco che alla vigilia del G20 di settembre ebbe il coraggio di scrivere una lettera al presidente russo che, di fatto, lo investiva del ruolo di grande mediatore di una crisi che non pareva risolvibile...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/11/putin-e-francesco-mosse-in-casa.html

USA, armi chimiche e Mediterraneo – Scrive Irib: “Gli Stati Uniti si offriranno di impegnarsi per distruggere parte dell'arsenale chimico della Siria, ma in acque internazionali, probabilmente nel Mediterraneo, a bordo della nave di proprietà del governo MV Cape Ray. Lo riferiscono ad Associated Press fonti dell'amministrazione Obama, precisando che il piano deve ancora ottenere il via libera definitivo. La MV Cape Ray è lunga circa 213 metri e durante le operazioni alcune navi da guerra della marina Usa pattuglierebbero i dintorni. Questo approccio eviterebbe i problemi diplomatici, ambientali e di sicurezza che si porrebbero invece nel caso di distruzione delle armi chimiche siriane sul territorio di qualsiasi Paese.”

Mio commentino: “Bravi americani, furbi, ed il Mediterraneo chi lo protegge?”

Superamento degli schemi fideistici – Scrive Paola Botta Beltramo: “Caro Paolo, ho ricevuto alcuni giorni fa una recensione al film “Il mago di Oz” e ho letto velocemente l’articolo indicato che finisce con la domanda: “potrebbero queste storie aver contribuito allo spettacolare declino del cristianesimo negli ultimi decenni mentre altri movimenti continuano a guadagnare slancio?”. Non ho mai visto il film. Penso però che il cristianesimo sia morto molto tempo fa perché, come ha affermato B. del Boca, il messaggio cristico è stato crocifisso millenni fa e non certo per colpa della teosofia. Si cerca disperatamente capri espiatori attuali e non ci si accorge che la divisione tra scienza e spirito, e quindi il divide et impera è secolare, come ha scritto anche il fisico Vittorio Marchi nella sua prefazione agli atti del convegno “Scienza e Spirito” e come avevano espresso anche H.P. Blavatsky ed altri. Ti inoltro di seguito la relazione che ho presentato al congresso teosofico nazionale..” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/11/massoneria-cristianesimo-teosofia-e.html

Villaggio ideale? - Se noi considerassimo  le nostre città non soltanto come luoghi (urbs) ma anche come interazioni di vita sociale (civitas) ecco che allora la fuga diverrebbe superflua. Allora persino la ricerca di un ipotetico “Villaggio Ideale” diventa futile, giacché potremmo riconoscere lo stesso tipo di rapporti umani come “presenti” in ogni luogo. Che bel risparmio di tempo e di energie! Il nostro villaggio ideale non è che l'abito mentale del quale ci rivestiamo, l'involucro delle nostre aspirazioni, creatività produttività, aspettative e realizzazioni. Occorre riconoscere l'importanza ed avere il coraggio, di una comunicazione diretta, non mediata da cavi od impulsi elettromagnetici. Nel luogo in cui siamo... - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/11/calcata-allo-specchio-ecologia-sociale.html

Speriamo in bene... ma dove sarà il bene? Ciao, Paolo/Saul

….........................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Sei la mia schiavitù sei la mia libertà
sei la mia carne che brucia
come la nuda carne delle notti d' estate.
Sei la mia patria
tu, coi riflessi verdi dei tuoi occhi
tu, alta e vittoriosa.
Sei la mia nostalgia
di saperti inaccessibile
nel momento stesso in cui ti afferro.”

(Nazim Hikmet)




Nessun commento:

Posta un commento