Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 9 novembre 2013

Il Giornaletto di Saul del 10 novembre 2013 – Walking in Spilamberto, alchimia della natura, Province utili, primarie PD dei passanti, Palestina/israele, il drago di Treia


Spilamberto, colori autunnali in giardino

Care, cari,

Spilamberto. Passeggiando tra il verde e i rifiuti – Scrive Caterina: “Ieri pomeriggio presto sono andata a fare una delle solite passeggiate attorno a casa con Magò e dato che prima avevo visto, passando con l'auto, delle piante interessanti ho pensato di portarmi la macchina fotografica. Camminando ho trovato malva, achillea, tasso barbasso ed altre e addirittura dell'iperico fiorito! La stagione certo è strana quest'anno, il freddo tarda ad arrivare e alcune piante sembrano vivere una nuova primavera, invece dell'autunno. Non credo che questo faccia alle piante molto bene, arriverà pure questo benedetto freddo e potrebbe provocare loro dei danni. Ma la natura, se lasciata stare, ritrova sempre un suo equilibrio, non fa danni, come invece fa l'uomo poco accorto con il suo agire sconsiderato. Infatti andando avanti..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/11/estate-di-san-martino-spilamberto.html

Roma. Il decoro delle vie e delle piazze – Scrive Amuse: “In questo mese AMUSE (Amici del Municipio Secondo di Roma) ha incontrato una serie di rappresentanti dell’Amministrazione Municipale, tra i quali il vice comandante dei Vigili Urbani, e ha partecipato ad una serie di operazioni in cui cittadini sono scesi per le strade dei nostri quartieri e si sono rimboccati le maniche per pulire piccole aree del Municipio”

Gli esseri viventi hanno sempre dovuto farsi strada in un giardino selvatico di fiori, piante rampicanti, foglie, alberi e funghi che non offrivano solo nutrimento, ma anche veleni mortali. Conoscere tali sostanze è essenziale per la sopravvivenza di qualsiasi creatura, eppure tracciare una linea divisoria del mezzo del giardino, come fece il Dio della Genesi, non sempre funziona. Il punto è che esistono piante che fanno qualcosa di più bizzarro che non sostenere o estinguere la vita. Alcune guariscono; altre eccitano, calmano o placano il dolore corporeo. Ma la cosa più straordinaria è che nel giardino vivono piante che fabbricano molecole con il potere di modificare l’esperienza soggettiva della realtà che chiamiamo “coscienza” - Continua:

Roma. Scelta vegana – Scrive AVA: “Giovedì 14 novembre 2013 presso la sede AVA in piazza Asti 5/a, alle ore 17,30, conferenza di Federica Porfiri, esperta in Alimentazione Naturale, sul tema: IL VALORE NUTRIZIONALE DELLA SCELTA VEGAN. Passare dalla conoscenza scientifica alla preparazione di ricette salutari”

Province utili all'identità locale– Scrive Stefano Stefanini: “La questione della soppressione delle province è quanto mai aperta. «La dimensione territoriale provinciale rimarrà centrale nei destini del nostro Paese. E questo vale a maggior ragione oggi, nell'attuale fase di crisi economica e finanziaria e di grande difficoltà della società civile», ha detto Giuseppe De Rita, Presidente del Censis, commentando i risultati della ricerca dell'istituto sulle modalità di governo dell'«area vasta»...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/11/09/censis-le-province-sono-le-istituzioni-piu-adeguate-per-dare-identita-e-governo-allarea-vasta%E2%80%9D/

Arte medica – Scrive Marco Bracci: “Ciao Paolo, a completamento di quanto inviato in precedenza, a onor del vero devo aggiungere che la medicina attuale è in grado di fare miracoli quasi esclusivamente nel campo della chirurgia da pronto soccorso e in ortopedia. Queste due branche della medicina sono oggi molto, molto sviluppate e, fortunatamente per gli incidentati, le probabilità di sopravvivenza e guarigione sono notevoli, nonostante la chimica usata nei trattamenti collaterali.”

Primarie PD, aperte ai passanti? – Scrive Ugo Sposetti: «Anche un delinquente. Anche un evasore fiscale, un truffatore, un violentatore di minorenni. Con queste regole può votare il primo che passa. Tutti possono votare: con due euro e con queste regole anche persone di questo tipo se lo possono permettere. Sono le regole che sono sbagliate. Un congresso, un confronto si deve avere con una base certa, definita tre mesi prima che inizi il congresso. Non puoi essere lì la mattina. È la degenerazione della politica italiana, la degenerazione degli apparati. Se ci fossero stati gli apparati, queste cose non sarebbero successe» - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/11/ugo-sposetti-e-le-parole-chiare-pd.html

Fumo e spese sanitarie – Scrive Andrea Bruno: “Io non fumo per non pesare sulla sanità, non ritengo giusto che la collettività debba sorbirsi il costo dei mie vizi e delle cure conseguenti e quindi con grande fatica mi impegno a non fumare! C'è invece chi se ne sbatte. Propongo, di togliere l'assistenza sanitaria a costoro”

Palestina/israele. Inferno aperto - Scrive Zvi Schuldiner: “La vittoriosa formula "due stati" Il principale argomento contro chi sostiene la formula dello stato unico è che se non si può arrivare alla formula dei due stati a causa degli ostacoli frapposti dal governo israeliano, sarà a maggior ragione impossibile. Proprio nei giorni in cui emerge quanto sia verosimile l'ipotesi che Arafat sia stato assassinato - argomento che merita un articolo a parte - il segretario di stato americano Kerry gira di nuovo il Medio oriente per diffondere i dogmi americani di pace, democrazia e progresso. Compito difficile, obbligo di virtuosismi da equilibrista....” - Continua:

Viterbo. Provincia e politici ereditari – Scrive Michele Bonatesta: “Nomina ad assessore della Provincia di Viterbo del figlio Federico dello scomparso Antonio Fracassini. Dunque Federico Fracassini, figlio dello scomparso (nei giorni scorsi) Antonio Fracassini, prenderà il posto del padre nella giunta della Provincia di Viterbo, a Palazzo Gentili. Lo hanno deciso i vertici viterbesi (vogliamo presumere) di Fratelli d’Italia ed il presidente della Provincia di Viterbo Marcello Meroi, l’ecumenico per antonomasia, ha ratificato la designazione senza colpo ferire. La giustificazione addotta sarebbe che… questo era il desiderio di Antonio Fracassini prima di morire: passare il testimone della politica viterbese al figlio Federico nel momento in cui lui non ci fosse più stato. Dunque… dunque la politica non per merito ma per… designazione”

Il drago di Treia - L'8 sera sono stato ad una riunione che si è tenuta a Treia ove veniva illustrato un progetto culturale e politico per lo sviluppo della città. Anche in considerazione delle dimissioni della giunta comunale, del commissariamento e delle elezioni amministrative che si svolgeranno nella prossima primavera. Uno dei relatori, ex docente universitario, ha descritto le immense ricchezze archeologiche ed artistiche conservate nel paese paragonandole ad un tesoro nascosto che chiede di essere riscoperto e valorizzato. Effettivamente Treia presenta grandi eccellenze sia dal punto di vista architettonico che paesistico e apparentemente tutti gli abitanti ne sono consapevoli, almeno a parole, mentre poi nei fatti si comportano come se vivessero.... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/11/treia-e-il-feroce-drago-guardiano-del.html

Dall'indice, vi saluto, Paolo/Saul

…..............................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Non devi rifiutare ma neanche aggrapparti alle parole,
Entrambi i modi sono sbagliati,
Essi sono come una palla di fuoco,
Che può essere utile ma anche pericolosa.”
(Tung-shan Liang-Chieh)

…..................

“Se vi ostinate a cercare di raggiungere ciò che non viene mai raggiunto...,
Se persistete nello sforzarvi a cercare di ottenere ciò che lo sforzo non può ottenere,
Se persistete a ragionare riguardo a ciò che non può essere compreso,
Sarete distrutti dalla stessa cosa che continuate a cercare.” (Chuang Tzu).


Nessun commento:

Posta un commento