Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 13 novembre 2013

Il Giornaletto di Saul del 14 novembre 2013 – Filosofie raffinate, fanta-archeologia marina, biologico certificato pubblico, caduti di Nassirya, Barricate, mai con israele


Mario viveva nella stalla, suoi compagni due vitelli nervosi...


Care, cari,

vita terra terra – Scrive Giovanni Fermani: “Mario viveva nella stalla, suoi compagni due vitelli nervosi, di quelli che cercavano di scappare e finivano per provare i colpi della frusta. Cosa arrivava dalla stalla, quando ti affacciavi, odore o puzza, " E' come ri cristià solo che non cia ru gabinettu", diceva Mario sorridendo. Aveva un sorriso che penetrava nella bocca e sbatteva contro l'ultimo unico dente, ciò che era rimasto di un canino, poi accesa la sigaretta si avvicinava al vitello e lo spingeva urlandogli, "oltralà". Salutava la paesana "che vene a pija l'ova" e in silenzio mentalmente le contava. Al termine osservava il passaggio dei soldi con fare soddisfatto E decideva di declamare la sua filosofia di vita. "Va tutti su ru paese, in campagna non c'è vole sta più gnisciu, po rvene tutti quaggiò perchè su piazza non c'è crescse gnente". Con fare repentino chiudeva il grosso uscio di quercia che immetteva nella stalla e la "litania" arrivava forte e chiara "Oltralà" mentre respiro odore di buon senso.”

Filosofie raffinate – Scrive Tashi Delèk : “Una volta classificata la materia cessa di svilupparsi in una azione: diviene una categoria restrittiva. Queste categorie sono spesso dualiste: bene e male, anima e corpo, pensiero e azione, mentale e fisico, salute e malattia. L'attitudine teorica che ne deriva fa rigettare di colpo tutto ciò che non è conforme ad una visione già determinata. Io presento una visione del mondo diversa...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/11/filosofie-raffinate-non-dualismo-e-zen.html

Parere storico accettato - Scrive Il Corriere: "Era il novembre del 2008 quando il professore Roberto Valvo, insegnante di Storia, venne denunciato dal padre di una studentessa: «Il professore ha detto che secondo lui non erano veri i fatti dell’Olocausto e dei campi di concentramento e che i filmati sulle deportazioni erano falsi fatti anni dopo e non nel periodo storico originario. Ha messo in discussione il numero dei morti, dicendo che i sei milioni non erano sicuri, che la stima era errata. E che durante la guerra tutti erano magri, non solo chi era nei campi di concentramento». Bufera, sospensione del prof e processo. Che l'altro ieri si è concluso con un’assoluzione «perché il fatto non sussiste»..."

Commento di M.B.: "Accelerare l'iter di legge contro il negazionismo, invocare la Boldrini e Napolitano, mobilitare tutti i centri antifascisti, che tutte le comunità israelitiche prendano subito posizione, non c'è tempo da perdere, bisogna stroncare, annullare questi episodi che altrimenti potrebbero moltiplicarsi . CHE LA STORIA SI IMPONGA PER LEGGE!"

Renzi svelato - Scrive G.T.: "Renzi si toglie la maschera e si fa sostenere da Carlo De Benedetti. Se ancora qualcuno avesse dei dubbi (vi ricordate la frase di Prodi? “Lui ha il taglio nel pisello”) e chi vuol capire capisce"

Fanta-archeologia marina – Scrive Ennio La Malfa: “...Durante una conferenza stampa a Freport, Meyer dichiarò che grazie ai suoi sonar di ultima generazione, scandagliando il fondale vicino all'isola di Bimini, aveva trovato due piramidi gigantesche, più grandi di quelle di Giza, ad una profondità di 600 metri. La spiegazione al momento più plausibile, visti anche i ritrovamenti di città sommerse al largo delle coste nordoccidentali indiane e di quelle giapponesi, è che durante l'ultima glaciazione, che terminò 11.000 anni fa, i livelli degli oceani erano di ben 120 metri più bassi rispetto a quelli di oggi, quindi ammettendo la presenza di civiltà già evolute in quei tempi era logico che le città e i templi sorgessero vicino alle coste“ - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/11/fanta-archeologia-marina-svelati-alcuni.html

Piacenza. Soggiorno igienista - Scrive Daniele Bricchi: "A Loc. Verogna 45 Bettola (Piacenza).Organizziamo e dato disponibilità per seguire piccoli gruppi di persone per un soggiorno igienista durante il quale si possono anche fare digiunoterapia, o Semidigiuno, o dieta crudista, corso per apprendere il sistema igienista..... - Info. danielebricchi@hotmail.com"

Biologico, la certificazione deve essere pubblica – Scrive Giuseppe Altieri: “Gli enti di certificazione privati nati con il Biologico e che oggi lo Tradiscono vanno fermati, è necessario che intervenga lo stato a garantire le produzioni biologiche risolvendo anche il conflitto di interesse tra chi certifica e il certificato che paga l'ente di certificazione soprattutto perché oggi la certificazione dei sistemi di qualità è rimborsata dalle misure 132 dei PSR... Perché pagare un privato e poi farsi rimborsare dallo stato, perché non è lo stato a pagare direttamente chi controlla?” Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/11/biologico-e-agricoltura-integrata-no.html

Treviso. Ecologia profonda – Scrive Filosofia Trevigiana: “Che cos'è l'ecologia profonda? E' soprattutto un nuovo e diverso modo di pensare, che affonda però le sue radici nelle antiche "ecosofie" dei popoli premoderni che vivevano in intimo contatto con la natura. E' un pensiero che deve riportarci a percepire il cosmo come una grande e sapiente rete della vita, dove tutto è collegato e interdipendente. L'ecologia profonda è prima di ogni altra cosa un'ecologia della mente, che ci aiuta a decostruire l'immaginario dominante che, in nome di una crescita senza limiti e senza senno delle merci e dei consumi, contrappone l'essere umano alla natura, considerata solo come un insieme inerte di cose da utilizzare a piacimento. Nell'attuale situazione di problematiche ambientali sempre più gravi, non possono più bastare le pratiche, seppur virtuose, di risparmio energetico, raccolta differenziata, riciclaggio ecc. E' necessario costruire una nuova visione del mondo, che vada alla radice dei problemi ecologici e ci permetta di trovare delle soluzioni per tornare a vivere in pace con la nostra madre terra" Venerdì 15 novembre, ore 18.30, nella nostra sede: DALL’ECOLOGIA SUPERFICIALE ALL’ECOLOGIA PROFONDA. A cura di Flavio Cagnato. Info. info@filosofiatv.org

Orte-Mestre e bretella Cisterna-Valmontone – Scrive Comitato: “Invito al presidio al MIT il 22 novembre 2013. Il nostro movimento è autonomo, indipendente e auto-organizzato. I cittadini si impegnano in prima persona per raggiungere l’obiettivo unitario di difendere la propria terra e la qualità della vita contro la devastazione autostradale...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/11/no-allautostrada-orte-mestre-ed-alla.html

Barricate in movimento -Scrive Maria Chiara: "Cari Amici, a metà novembre sarà disponibile il numero 6 di Barricate-l'informazione in movimento, su abbonamento e nelle librerie indicate sul sito. Articoli e illustrazioni, come sempre in sinergia, ruotano intorno al tema dell'informazione, della manipolazione mediatica e dell'analfabetismo di ritorno, con l'obiettivo di contribuire a fungere da cassa di risonanza per coloro che non hanno voce. Info. redazione@barricate.net"

I caduti di Nassirya, a favore del dollaro – Scrive Vincenzo Mannello: “Fatto salvo il rispetto, sentito e dovuto, per le vittime e le loro famiglie, ritengo che quanto affermato nella cerimonia ufficiale tenuta a Roma dal presidente della repubblica e dal ministro della difesa sia una falsificazione della verità storica,e pure una forzatura linguistica. Perpetuata, dal 2003 ad oggi, mediante la complicità dei media occidentali ed, in Italia, da RadioTiranauno Rai in particolare. L’Iraq, nel giorno della invasione, era uno stato sovrano che non costituiva pericolo alcuno per gli Usa, Israele e l’Occidente. Le “armi di distruzione di massa” di Saddam Hussein erano pari a zero. Anzi, meno di zero, perché inventate dalla Cia...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/11/iraq-martiri-di-nassirya-caduti-favore.html

Commento di Cristiano: “Che differenza c'è tra il marocchino che si è fatto saltare in aria a Nassirya e il drappello di partigiani che hanno compiuto l'attentato in via Rasella nel '44?”

USA-e-getta – Scrive Ian Buruma: “Non solo l’idealismo degli americani li ha portati ad aspettarsi troppo da se stessi: anche il resto del mondo ha spesso riposto troppe aspettative nell’America. E aspettative simili non possono che andare deluse….”

Napoli. Mai complici d'israele – Scrive Rete No War: “Incontro all'Ex Asilo Filangieri Balena, per giovedì 14 novembre, dal Comitato Mai complici di Israele - Freedom Flottilla, per organizzare la protesta contro l'incontro inter-governativo tra Italia ed Israele in programma a Torino tra il 30 Novembre e il 2 Dicembre, è una giusta iniziativa che, sulla scia della nostra incondizionata solidarietà alla lotta del popolo palestinese contro la pulizia e la ghettizzazione etnica imposte da Israele, auspichiamo veda presenti tutte le forze, politiche e sociali, del movimento per la pace e, in particolare, del movimento di solidarietà al popolo palestinese.” - Continua:

Ungheria libera – Scrive A.G.: “..il governo ungherese, dopo aver cacciato l’FMI e liberato l’Ungheria dalla morsa stritolante dell’Unione Europea e soprattutto della Bce, finanzia le imprese agricole del Paese. Supporto allo sviluppo delle regioni dell’Ungheria dove sono attive numerose piccole aziende e villaggi agricoli, questo l’obiettivo della sinergia tra il ministero dell’Agricoltura e quello delle Risorse Umane ungheresi, comunicata dal ministro Sándor Fazekas..”

La presa di coscienza sulla reale situazione che stiamo vivendo si fa strada! Ciao, Paolo/Saul

…..................................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"Vi confesso che non c'è proprio nulla da insegnare: nessuna religione, nessuna scienza, nessun corpo di informazioni che potrà far ritornare la vostra mente al Tao. Oggi io parlo in questo modo, domani in un altro, ma sempre la Via Integrale è oltre le parole e oltre la mente. Basta essere consapevoli dell'unicità di tutte le cose.”
(Hua Hu Ching)

…........................

"Gusta la vita e la poesia
così come guardi una rosa.
Non sforzarti di capirla!"
(Teresinka Pereira)

…....................


“L'amore è sempre gentile; quella gentilezza vi rende generosi e apre tutte le porte.
L'amore è generoso. L'amore è incondizionato. Nel sentiero dell'amore non ci sono se. Non ci sono condizioni. Io ti amo come sei e tu sei libero di essere come sei.” (Don Miguel Ruiz) 

Nessun commento:

Posta un commento