Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 11 novembre 2013

Il Giornaletto di Saul del 12 novembre 2013 – Saggezza femminile, ciclone Filippine, France a la guerre, soggettivo e oggettivo, nano abbandonato a Marano, festa dell'albero...


Sulle ali di Iside - Dipinto di Franco Farina

Care, cari,

Saggezza femminile per un vivere reale – Scrive una saggia donna: “Ieri mi è venuta in mente una cosa che mi è piaciuta molto anche se sono consapevole di non aver fatto una scoperta strabiliante. Dunque: c'è il problema della crisi e con essa della disoccupazione: le fabbriche chiudono per mancanza di commesse sufficienti per mantenere il personale e ammortizzare i costi fissi, in più sia le pubbliche amministrazioni ma anche i privati cittadini fanno fatica a pagare e molte ditte falliscono per cui non possono pagare i loro creditori... insomma, cose complicate, ma semplici nello stesso tempo. Quel che c'è da chiedersi è come mai, fino a qualche anno fa, non era così e si stava più o meno tutti relativamente bene tanto che abbiamo attirato qui da noi schiere di stranieri per un posto di lavoro che noi ormai disdegniamo perché troppo faticoso, sporco, umile....” - Continua:

Sciopero delle Donne - Scrivono Barbara, Adriana e Tiziana: "Carissime tutte (carissimi tutti), ora è attivo il sito http://scioperodonne.wordpress.com/, sul quale troverete l'appello e la lista delle adesioni, i link ai giornali e ai siti che riferiscono dello Sciopero, ma anche riflessioni e contributi che riteniamo interessanti. Fateci sapere cosa si muove nelle vostre città. Info. info@tramaditerre.org"

Distruggere gli ecosistemi per denaro – Commento di Rebecca autrice dell'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/11/10/biodiversity-offsetting-ovvero-come-distruggere-definitivamente-gli-ecosistemi-con-la-finzione-delleconomia-verde/ -: “Grazie di cuore per la pubblicazione... le persone devono fare i conti con una quotidianità sempre più difficile e drammatica e questo genere di notizie sembrano così lontane, così al di là della nostra sfera personale... invece piombano nella vita con una violenza e una rapidità folle. Per questo è importante creare consapevolezza il più diffusamente possibile”

Commentino di Caterina: “Grazie a te, un intervento molto prezioso, peccato che le persone difficilmente si soffermano a leggere cose così "impegnative", si cerca più che altro l'"evasione"!”

Sos One Word. Ciclone Filippine – Scrive Alex Raccis: “OPERAZIONE Aiuti Tsunami Asia 2013. Come in passato è nostro dovere aiutare le vittime di una catastrofe. Noi abbiamo una esperienza minima ma pratica nel passato, personalmente sono già stato 2 volte in aree con colera e più volte in sismi, etc. Serve di tutto, di tutto e subito. Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/11/richiesta-collaborazione-per-aiuti.html

Commento di Doriana Goracci: “Il delegato delle Filippine alla conferenza dell'Onu sui cambiamenti climatici, Sano Naderev, digiunerà in segno di solidarietà con i suoi connazionali colpiti dal tifone Haiyan e affinché durante la conferenza si facciano progressi. "Per solidarietà con i miei compatrioti, che faticano a trovare cibo (...), inizierò un digiuno volontario contro i cambiamenti climatici", e "non mangerò durante la conferenza fino a che non si intravedano risultati significativi", ha detto Sano Naderev..”

La Francia appoggia la politica aggressiva d'israele - Una riflessione è opportuno compierla sul ruolo della Francia di Hollande, che si è fatta portavoce di Israele e sta mettendo i bastoni tra le ruote delle trattative tra 5+1 e Iran a Ginevra. Essa, affiancando Netanyahu, sta tentando di rilanciare una sua partita dopo lo scacco siriano in cui si era sovraesposta verso il suo ricco alleato saudita (i suoi Rafale erano già pronti al decollo contro Assad, come aveva già fatto nel 2011 Sarkozy contro Gheddafi)....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/11/la-francia-di-hollande-blocca-laccordo.html

Commento di Ubaldo: “Anche ai governanti francesi bisognerebbe dare una legnata sui denti…Cosi la smetteranno di rompere i ballons…”

Buon rapporto di vicinato – Scrive Teodoro Margarita: “Cosa vuol dire avere buoni rapporti con il vicino. Stanotte, un ventaccio infame ha danneggiato diversi tetti ed abbattuto diversi alberi, provocando danni dappertutto, qui in valle. Anche a Cranno. Casa mia è stata parzialmente scoperchiata. Prima che il ventaccio, persistente, ultimasse il lavoro, facendo di me un senzatetto, il vicino è andato ed ha sistemato le tegole. Stanotte non riuscivo a dormire, gli schianti erano continui e non era pensabile di operare col buio. Davvero brutta, spero che si riesca a sistemare in maniera duratura, anche se questa casa, casa mia, è nota come "Cà dell'aria" ed i venti, molti di più di 20, vi dimorano. Almeno, è asciutta, qui l'umidità è sconosciuta.”

Civati, il buon giovine – Scrive AGI: “Sui suoi avversari nella corsa per la segreteria, Civati ha affermato che "li apprezzo tutti. Cuperlo e un uomo di spessore intellettuale, mentre Renzi ha un talento straordinario per quanto riguarda la comunicazione. Ad entrambi, pero, chiedo dove vogliano andare a parare" perché "sulle larghe intese mi pare che siano convinti che si possa andare avanti per altri due anni, per un totale di quattro, che non sono pochi mentre su dove collocare il Pd nei rapporti con la società e sul modello di sviluppo, vorrei sentire da loro parole più forti. Io nel mio piccolo - ha concluso - ci ho già provato"

Arca di Noè – Scrive Anthony Ceresa: “Dove sono gli amici, che in tempo del dolore si prodigano partecipi alle sofferenze? Dov’è la libertà? Dov’è la coscienza e l’onore? Dove sono coloro che si battono contro le ingiustizie sventolando le bandiere della Pace? Soltanto parole cariche di spregevoli comportamenti che diffondono menzogne contro i propri fratelli, esattamente come ci insegna la Chiesa, soggiogati dal popolo eletto, la Casta Politica e religiosa della nostra grande piccola Italia. Il mondo ci ride dietro...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/11/rape-cammelli-palle-dacciaio-brigantini.html

Compleanni – Scrive Casimiro Corsi: “MICK JAGGER COMPIE 70 ANNI: PENSARE CHE MARIO MONTI E' COETANEO DI MICK JAGGER, NON POSSO CHE CONCLUDERE CHE LA DROGA FA MENO MALE DELLE BANCHE"

Bracciano. Stop discarica – Scrive Roberto: “Martedì 12 novembre ore 18.30 presso Archivio Bracciano (Piazza del Castello):  Consiglio Comunale tra i punti all’ODG, la promozione dell’avv.Marchesi  da presidente della Bracciano Ambiente a suo Amministratore Unico (verrà azzerato il CDA). Info. fomafomic@gmail.com”

Soggettivo oggettivo esistente comunicante – Scrive Vincenzo Zamboni: “Mi è capitato, in passato, di assistere, e pure partecipare, a discussioni tra chi sosteneva che i sistemi fisici e le particelle elementari comunicano ("comunic-azione" : rendere comune), e chi dichiarava che no, solamente interagiscono ("inter-azione": azione tra due). In effetti, quanto accade è che A e B trasferiscono dall'uno all'altro energia, struttura, ordine, e ne conservano traccia, ovvero memoria....” - Continua:
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/11/riflessioni-su-esistenza-soggettivita.html

Nano abbandonato a Marano – Scrive Caterina: “Amore, ho fatto quel lavoretto che ti dicevo, è stato un po' pallosetto, ma mi ha impegnato per un bel paio d'ore, in cui non ho pensato ad altro. Bello. Stamattina mentre andavo a Marano mi sono fermata a prendere un caffè ad un bar lungo la strada e quando sono uscita mi sono accorta che a terra, in mezzo all'erba di un'aiuola c'era un nano... sai uno dei nani di Biancaneve, abbandonato lì a faccia in giù... poverino, chissà, forse sarà stato rapito da un giardino per fare un dispetto a qualcuno... stavo quasi per prenderlo.... poi non l'ho fatto, distratta anche da un paio di bellissime piante di Achillea, di quelle grandi a fiori grandi, ormai secchi....”

Giornaletto – ..le letture dall'Italia scendono al terzo posto. In cima USA e Germania

Isola somarabile – A commento dell'articolo sulla pedonalizzazione dei centri storici
http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/11/calcata-la-boccio-ma-lisola-somarabile.html scrive Elena: “Ciao Paolo! mi piace davvero tantissimo l'idea di realizzare delle Isole somarabili nel viterbese e soprattutto a Roma sarebbe veramente grandioso! Andando nel dettaglio della mia "fantasia creativa" il mio progetto sarebbe quello di fare in una giornata significativa (tipo Pasqua o Natale) tutto l'ultimo tratto della via Francigena da La Storta a San Pietro proprio con gli asini, chissà... La preparazione sarà lunga e impegnativa, gli asini, come sai meglio di me, non sono facili a camminare in città e dovrò trovare il modo di averne 2-3 da addestrare al percorso, ma con il nuovo anno voglio provare a fare dei tentativi per vedere se la cosa può essere davvero messa in pratica. Info. ape.ele@tiscali.it

Mia rispostina: “Il percorso somarabile per raggiungere Roma da me conosciuto è quello che passa da Calcata a Magliano Romano, poi verso Sacrofano e Prima Porta”

21 novembre. Festa dell'albero - Fra le proposte fatte dal Circolo vegetariano VV.TT. andate a buon fine ci fu quella di dichiarare "monumenti naturali" gli alberi centenari che ancora crescono nella nostra penisola. Questa proposta, avanzata verso la fine degli anni '80 del secolo scorso, fu poi ripresa dai Verdi e tramutata in Legge. La comunione con gli alberi per noi ecologisti è sempre stata una necessità inderogabile. Proprio ieri notte, giorno di San Martino, ho fatto un sogno sulla sofferenza degli alberi, che sono a tutti gli effetti esseri viventi, bistrattati, sfruttati  e mal considerati dall'uomo... Anche gli alberi soffrono... come gli animali, e come noi umani,  a causa del sistema finanziario consumista che cancella ogni comunione con la natura e trasforma l'uomo in un demone divoratore.... - Continua con programmi per Treia e per Roma: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/11/21-novembre-2013-giornata-nazionale.html


Teniamoci pronti, non si sa mai.. Paolo/Saul
…..........................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"Nessun esercito può fermare un'idea, quando giunge il suo tempo" (V. Hugo)

…..............................

“PROVIAMO AD AVERE IL CORAGGIO DI dire si alla vita
PROVIAMO AD AVERE IL CORAGGIO DI dire si agli altri.
PROVIAMO AD AVERE IL CORAGGIO DI non dire no  e farlo solo quando è veramente necessario.
PROVIAMO A SCOPRIRE come la vita ci ricompenserà per questo nostro coraggio.”
(Roberto Anastagi)



Nessun commento:

Posta un commento