Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 24 novembre 2013

Il Giornaletto di Saul del 25 novembre 2013 – Compensazioni, movimenti navali, la truffa del debito pubblico, i Templari e la grande usura, contro la violenza alle donne


Giornata della Gentilezza verso la Donna


Care, cari,

Compensazioni - ...ieri mattina, tornato dalla colazione al solito baretto di Treia, ho visto che c'era un funerale in corso nella cattedrale, poi mentre stavo per entrare dal portone di casa ho incontrato Tommaso, dice che è morto un suo amico e stava andando alla messa per salutarlo, aveva 75 anni. Beh, io ne ho ancora 69, per me c'è tempo. Volendo fare un lavoretto all'orto mi sono cambiato d'abito, ho infilato una vecchia camicia di flanella grezza che non volevo mai indossare perché pizzica, ma sotto ho messo una maglietta di cotone a maniche lunghe. Ho tirato fuori anche i vecchi pantaloni di fustagno che usavo a Calcata, quelli marroni con delle macchioline di varecchina in fondo, mi stanno un po' strettini di pancia ma con la cintura vanno bene (lasciando il bottone aperto). Volevo raccogliere qualche frasca delle potature ma poi ci ho rinunciato, un po' per il freddo ed un po' per mancanza di attrezzi adatti, aspetto per vedere se la temperatura aumenta un po'... anche so ho letto sul giornale che si prevede un'ondata di gelo in arrivo nei prossimi giorni!.. Tra l'altro mi giungono notizie sui preparativi di una rivolta, il 9 dicembre, in tutta Italia più lo sciopero selvaggio e blocco delle autostrade dei TIR. Chissà come andrà a finire.... Intanto ho appreso che i finanzieri/banchieri mondiali si preparano al colpo di grazia contro l'ambiente. Adesso si sono inventati “le compensazioni” ovvero pagano i governi e le amministrazioni con pezzetti di carta straccia chiamati “denaro”, in cambio delle distruzioni ambientali che intendono portare avanti. Roba da matti. Il pianeta è al collasso e questi depravati ancora insistono a volerlo sfruttare in tutti i modi, fino alla fine. Altro che satanassi questi son peggio. Il mercato finanziario ha trovato un nuovo grosso affare: dare un prezzo alla biodiversità e metterla in commercio. Una invenzione mostruosa contro cui è nata, pochi giorni fa a Bruxelles, una coalizione internazionale di associazioni e movimenti... - Leggete qui: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/11/depravazione-finanziaria-dare-un-prezzo.html

Mediterraneo. Movimenti navali - Scrive Ercolina: “...sono ormai parecchi giorni che le due Task Force della marina Usa composte da portaerei e incrociatori lanciamissili si sono ritirate mettendosi in rotta verso le loro basi oltreoceano, la proverbiale prudenza russa non abbandona però i pensieri e gli atti del Presidente Putin che ha ordinato all'incrociatore nucleare "Pietro il Grande", vanto della flotta russa, di entrare nel Mediterraneo orientale a controllare le mosse delle ultime tre navi americane rimaste nell'area (Monterey, Stout e Ramage).”

Multinazionali del farmaco contro Stamina – Scrive Riccardo Oliva: “Chi attacca il metodo Stamina casualmente fa parte di quel mondo pseudo-scientifico-intellettuale-salottiero che è inserito nel mondo del business della menzogna dove imperano le Cankropoli, Telethon, le Mafie della Salute e le Lobbies del Farmaco. E' quel sistema di potere che oggi ci considera non più pazienti o malati ma solo clienti o cavie. La medicina dovrebbe basarsi sull'osservazione clinica attenta e rispettosa, ed infatti un vero medico è chi dedica tempo al suo assistito, chi lo aiuta e lo..” - Continua:

Tutta la verità sulla truffa del debito pubblico e su chi lo gestisce – “La Banca D’Italia è un ente dove gli utili sono privati e i debiti sono pubblici! La Banca d’Italia (un vero abuso definirla tale) è per il 95% in mano a privati. Gli utili vengono distribuiti tra i suoi soci (privati al 95%), costituiscono un debito contratto dallo Stato e vanno ad incrementare il debito pubblico. Oggi quella che molti credono la Banca d’Italia, non è solo una Banca privata, ma è una vera violazione costituzionale nell’esercizio della politica monetaria...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/11/24/come-nasce-il-debito-pubblico-irredimibile-vera-causa-della-crisi-economica-tutti-i-politici-assecondano-perche-ne-beneficiano/

Come avvenne che.. - Scrive Paolo Ferraro: “L'Italia è stata occupata, accerchiata e svenduta attraverso le metodologie, attività ed organizzazioni denunciate da chi ha correttamente ricostruito storia eventi e portato prove ed analisi: sono quelle organizzazioni e la SUPERGLADIO  che hanno determinato il controllo della politica e l'azzeramento della democrazia reale e assicurato il dominio politico economico e le scelte conseguenti. NON viceversa. E si può riprendere in mano l'Italia solo accerchiando ed eliminando le casematte perché la via politica è bloccata. L'Italia è stata e sarà e verrà svenduta perché non avete capito questa cosa basilare”

Commento a Paolo Ferraro da Orazio Fergnani: “ti voglio mettere di fronte a due domande univoche ed inequivocabili (che tu risponda o meno è insignificante equivalendo il silenzio ad una conferma)... A) COME MAI CHE TU PUR APPARTENENTE FINO A IERI ALLA MAGISTRATURA E DICHIARATAMENTE E PERFETTAMENTE TU AL CORRENTE DEI FATTI CHE TU CONTINUAMENTE VAI DIVULGANDO, COME ORA..... NON MI RISULTA (E TI PREGO DI SMENTIRMI SE CIO' NON FOSSE) CHE TU ABBIA MAI DEPOSITATO QUERELA ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA IN MERITO? LO DOVRESTI SAPERE CHE CHIUNQUE A CONOSCENZA DI UN REATO DEVE DENUNCIARLO. B) COME MAI, PUR  TU AL CORRENTE DEL NOSTRO IMPEGNO DI CONTINUATIVA DENUNCIA ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA, TU NON TI SIA MAI SENTITO MINIMAMENTE DI IN DOVERE DI RIPROPORRE LE STESSE DENUNCE A TUA FIRMA?? Troppo facile accusare gli altri di inconsistenza e di inettitudine...”

Caterina ha pubblicato 11 foto sul mercatino dei polli a Spilamberto, che potete vedere qui: https://www.facebook.com/caterina.regazzi/media_set?set=a.10202271144130485.1073741843.1547250609&type=1 – Approfitto delle foto per dare colore ad un precedente resoconto che sempre Caterina scrisse tre anni fa: http://paolodarpini.blogspot.it/2010/11/dal-mercatino-dei-polli-di-spilamberto.html

Alluvioni. Qual'è la causa? - Scrive Marco Tiberti: “Nessuno parla delle vere cause delle alluvioni: Ovvero la distruzione dell'humus dei terreni che non trattengono più l'acqua e che incrementa la perdita di CO2 e acqua nell'atmosfera, unitamente agli allevamenti industriali distruttori di terre e foreste che non producono letame fertile ma liquame inquinante e gas serra (ossidi di Azoto e metano), con la ruminazione animali che mangiano come circa 20 miliardi di persone producendo carne che sfama e ingrassa avvelenandola circa 2 miliardi solo di persone. Abbiamo 5 miliardi all'anno di fondi dei piani agricoli di sviluppo rurale delle regioni: è li che si devono prendere i soldi per riconvertire al biologico e ricostruire l'humus e il territorio, siepi, alberature, fossi e terrazze ecc. ecc.”

I Templari e la “grande usura” - Alcune voci fuori dal coro sussurrano che la distruzione dei Templari fu causata dalla concorrenza usuraia ebrea che vedeva di malocchio la preminenza alla quale era giunto questo ordine, non a loro connesso, anzi antagonista. I "banchieri" ebrei già dal XII secolo cominciarono a insinuarsi sino a prendere il sopravvento in varie nazioni d'Europa, a partire dall'Inghilterra -piegata dai debiti per il pagamento del riscatto di Riccardo Cuor di Leone- e che più tardi divenne la prima nazione a delegare ad una "banca privata" l'emissione monetaria (da lì chiamata "moneta/debito" in quanto nasceva come debito che poi veniva ripagato tramite le tassazioni statali). L'eliminazione dei Templari era perciò indispensabile per la propagazione del potere usuraio e trovò in Filippo il Bello un - forse inconsapevole- ma compiacente esecutore e nel papa Clemente V (colui che spostò la sede papale ad Avignone) un ignavo complice... - Continua con articolo storico di Franco Stobbart: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/11/i-templari-davano-fastidio-ai-grandi.html

Reincarnati – Scrive Aliberth: “C'è chi dice di essere stato una stella del golf, chi dice di essere stato un pilota di caccia nella seconda guerra mondiale, chi un divo di Hollywood. Jim Tucker, professore associato di psichiatria presso l'Università della Virginia, ha scritto un libro con le testimonianze di alcuni bambini che ricordano perfettamente le loro vite precedenti. Li ha studiati per dieci anni fino a credere realmente nella possibilità di reincarnazione e a decidere di scrivere un libro: Return to life”... Ma i "reincarnati" non sono solo quelli! Ricordiamolo...”

A favore delle donne, Ma senza “quote” - Scrive Luciano Sarmati ad integrazione dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2013/11/societa-e-politica-in-basilicata-un.html: “Caro D'Arpini, leggo sempre col massimo interesse le Sue pagine, perché rappresentano una delle ultime espressioni di libero pensiero in Italia. In merito alla "solita lagnanza femminista", premetto: sono assolutamente a favore delle donne, che adoro. Sono anche persona che ancora crede nella meritocrazia. Alla luce di tali mie convinzioni, non posso accettare che, ancora una volta, si voglia far prevalere la forma sulla sostanza. Per me non ha senso "riservare" delle quote in qualsiasi ambito, perché tal modo "burocratico" non assicura il meglio...” - Continua in calce al link segnalato con aggiunta la replica di Franca Oberti

Mia rispostina: “Gentile Luciano Sarmati, che l'amore sia l'unico possibile legante fra i generi è vero senza ombra di dubbio. Che non siano le "quote" a sancire la partecipazione in politica è altrettanto vero. Ma per inveterata abitudine maschilista In Italia ancora si tende a voler tenere le donne fuori dalle tolde di comando. E se vengono assunte è solo per "far fare bella figura al partito". Magari sono le donne stesse ad esimersi ma probabilmente perché hanno perso la capacità di farsi valere in società. Basti vedere quel che avviene nei paesi islamici... o basti vedere quel che avviene in "provincia". Anche qui da noi, a Treia, dove ora abito, l'amministrazione precedente era esclusivamente composta da maschi. Ora è stata fondata una associazione politica culturale per cercare di cambiare.... Beh, su una ventina di aderenti nessuna donna ci partecipa.. a dire il vero una ne è venuta, ma si tiene defilata. Cosa dobbiamo pensare?”

Macerata. No alla violenza contro le donne – Scrive Antonio Pettinari: “In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre, la Provincia di Macerata e la Commisione per le Pari opportunità hanno organizzato un seminario all'Università di Macerata. Oltre all’intervento di qualificati relatori, psicologi e operatori sanitari esperti del fenomeno, non mancheranno le testimonianze di chi, in prima persona, ha vissuto il dramma delle violenze.”

Di chi è la colpa? - Scrive Filippo Giannini: “Scrivo questo pezzo nel mezzo della tragedia che ha colpito la Sardegna: fino ad ora 14 morti. Ci informano che sono state aperte due o tre inchieste. Se la cosa non fosse tragica sarebbe comica: due o tre inchieste per stabilire i responsabili. Ma se sono decenni che i geologi avvertono che i tre-quarti del territorio nazionale è a rischio idro-geologico e non passa mese che non si verifichi uno smottamento, una alluvione un qualsiasi fenomeno con danni al patrimonio con morti e feriti. Cosa ci dicono lor signori? "la colpa è del clima che è cambiato"...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/11/sicilia-sardegna-e-la-penisola-tutta-di.html

Ripulitura da agenti chimici – Scrive Fernando Rossi: “I potenti della terra ed i loro familiari, per minimizzare i danni delle loro scie chimiche, cancrovalorizzatori, farmaci, vaccini, fertilizzanti, ogm e conservanti e coloranti che inquinano acqua, terra e aria , quando non direttamente i cibi (come testimonia l'ultimo libro di Monia Benini "Sterminio segreto"...vanno in cliniche specializzate per ripulirsi. Dovremmo cercare di sapere che cure fanno, per tentare di giocare ad armi pari e non essere tra i destinati ai tumori, ictus o embolie .... Io, contro le scie, i metalli e le sostanze tossiche presenti nei cibi delle multinazionali, nell'acqua e nell'aria, utilizzo anche la clinoptilolite micronizzata.”

Perché vegetariani? - Scriveva Aldo D'Arpini: “La crescita in tenerezza ed in maturità sono i veri segni del successo verso l’umanità e la creazione tutta. Il grande errore di ogni etica è stato quello di immaginarsi di avere a che fare con i soli rapporti fra uomo ed uomo. Invece il vero problema riguarda la sua attitudine verso il mondo, verso tutta la vita che entra nel rapporto d’azione. Un uomo è morale soltanto quando considera la vita nel suo insieme, quella delle piante e animali come quella dei suoi simili, e quando su dedica ad aiutare disinteressatamente ogni altra vita che ha bisogno...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/11/perche-vegetariani-la-crescita-in.html

“Risposta non c'è o forse chi lo sa....” - Ed ora ascoltiamo il vento, ciao, Saul/Paolo

….....................................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

A TUTTE LE DONNE

“Fragile, opulenta donna, matrice del paradiso
sei un granello di colpa
anche agli occhi di Dio
malgrado le tue sante guerre
per l'emancipazione.
Spaccarono la tua bellezza
e rimane uno scheletro d'amore
che però grida ancora vendetta
e soltanto tu riesci
ancora a piangere,
poi ti volgi e vedi ancora i tuoi figli,
poi ti volti e non sai ancora dire
e taci meravigliata
e allora diventi grande come la Terra.”

(Alda Merini)

…..........................

"Quando tu arrivi all'estinzione della realtà, non c'è nient'altro che la spontaneità della pura potenzialità. Non c'è altro modo per danzare nel cielo." (Yeshe Tsogyal)



Nessun commento:

Posta un commento