Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 20 agosto 2013

Il Giornaletto di Saul del 21 agosto 2013 – Santa Rosa a Viterbo, Egitto chiama Italia, altra Palermo, la grande finzione democratica, società omogeneizzata, destati oh uomo....


Viterbo - Sfilata di "facchini" di Santa Rosa

Care, cari,

Viterbo. Santa Rosa si avvicina – Preparativi in corso per la costruzione della nuova macchina di Santa Rosa, che verrà trasportata a spalle da una congrega di “facchini” lungo le vie tortuose di Viterbo... Una tradizione centenaria ma c'è chi pone dei dubbi.. il senatore Michele Bonatesta dice: “...la Macchina di Santa Rosa, se aveva una tradizione, deve mantenere e ripristinare (per quanto possibile) la tradizione. Non può essere - la tradizione – come… la pelle degli zibidei! Non può e non deve diventare - la Macchina di Santa Rosa - una qualsiasi attrazione da Luna Park!”

Mio commentino: “Concordo!”

Treia. Stamattina alle 10.30 partenza dal circolo vegetariano per l'escursione alla Grotta di Santa Sperandia.... Non mancate! Picnic vegetariano in loco e nel pomeriggio gita ad Ugliano, da Lucilla Pavoni, per una merenda nel suo podere.

L'Egitto è vicino – Scrive Ennio La Malfa: “...se il "fuoco dell'Egitto" non si spegnerà, cosa ci dovremmo aspettare a breve? Per prima cosa un nuovo e più travolgente tsunami di migranti sulle nostre coste e poi qualcosa di più preoccupante... Quello che maggiormente ci preoccupa è Israele, infatti in questo momento di confusione (guerre interne in Siria, Egitto, instabilità politiche in Libia, Libano e Tunisia) i dirigenti e politici della Terra di David potrebbero approfittare per effettuare un raid aereo contro l'Iran al fine di distruggere centrali e laboratori nucleari. Del resto, da quando l'Iran ha negato pubblicamente l'esistenza dello Stato Ebraico in Africa, Israele ha sempre affermato che il programma nucleare iraniano rappresenta una seria minaccia alla propria sopravvivenza, per cui nessuna opzione militare può essere esclusa. Se ciò avvenisse rappresenterebbe un detonatore che farebbe infiammare tutto il Mediterraneo.” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/08/legitto-e-vicino-allarme-per-tutti-i.html

Ci siamo – Scrive Fatto Quotidiano: “Oggi 20 agosto è il giorno del superamento delle capacità della terra. Da oggi l’umanità ha esaurito le risorse naturali rinnovabili che aveva a disposizione per l’intero 2013...”

Palermo. Pesce morto nel piatto – Scrive Vincenzo Mannello: “Il 19 agosto 2013,dalla Guardia Costiera di Palermo,è stato effettuato un blitz in vari ristoranti della città e dei dintorni. Tanti,troppi violavano le rigide e benemerite norme sulla conservazione e somministrazione del cibo agli ignari, sfortunati clienti. In un noto sobborgo marinaro sembra,stando a notizie divulgate alla stampa,che su 10 ristoranti "visitati" ben il 100% propinasse agli avventori pesce surgelato (o congelato) al posto di quello fresco. Senza specificarlo nel menù e con consistente ritorno economico...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/08/altra-palermo-il-pesce-fa-male-piu-da.html

La barzel - Letta dello spread – Scrive Beppe Grillo: “Lo spread è calato, tutti a festeggiare la rinascita economica dell'Italia. Ma, se lo spread misura l'andamento del Paese e tutti, ma proprio tutti, gli indici sono negativi, addirittura peggiorati di molto da due anni a questa parte, da quando fu chiamato Rigor Montis al governo, cosa misura lo spread? Questa è la domanda da porre ai milioni di disoccupati in continua crescita. Il debito pubblico è ormai fuori controllo, decine di migliaia di imprese chiudono o delocalizzano per la burocrazia e la tassazione più alta d'Europa, il Pil è arrivato al record dell'ottavo calo consecutivo.”

Ennesima denuncia querela contro lo Stato – Scrive Alba Mediterranea: “DEPOSITATA ENNESIMA QUERELA CONTRO ILLEGITTIMITA, ILLEGALITA', INCOSTITUZIONALITA' DI QUALUNQUE TASSAZIONE.... IN PARTICOLARE DELL' I.M.U. (video: https://www.youtube.com/watch?v=SOvPy9UhjD4&feature=c4-overview&list=UUthub4aJ-vvD2rZbVwSBiOQ) - Chi vuole (se mai ci fosse un tale temerario!), può scaricare il materiale e replicare il deposito della querela... nella remota eventualità.... se ce lo fa sapere lo gradiremmo... oraziofergnani@tiscalinet.it

PD, anzi il Partito delle banche – Scrive Anti-Equitalia: “La cosidetta compagine partitica del centro-sinistra, persegue, più che la liberalità, direttamente il LIBERISMO. Non è mai esistita, nella storia della Repubblica una cricca di medesima coloritura "partitica" più usurocratica del cosidetto "centro-sinistra". Mentre con Prodi si è finito di privatizzare Bankitalia, noi pensavamo a mani-pulite, intanto si è consumato il più spietato piano strategico per impoverire e svendere l'Italia intera, come spezzatino per la City londinese...”

La grande finzione democratica – Scrive Vincenzo Zamboni: “Lo stato è quella finzione criminale secondo cui una minoranza detta “classe dirigente” saprebbe decidere cosa dovete fare meglio di quanto lo fareste voi stessi, e tale delirio demenziale assume forme talmente patologiche da impiegare forza e violenza attraverso l’uso di bande armate contro i dissidenti. Il risultato di una simile mentalità è guerra e rapina istituzionale contro i popoli. Tale impianto deviato viene mantenuto con la collaborazione delle vittime attraverso una stupida ideologia servile che riflette nell’autoritarismo statale la sudditanza infantile verso i genitori vissuti dal bambino come onnipotenti padroni del mondo...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/08/20/vincenzo-zamboni-la-grande-finzione-democratica-lo-stato/

Miracolo tedesco – A commento della notizia passata ieri sul grande avanzamento germanico, scrive Mata Hari: “...ma a questi stupidi non lo dice nessuno che la DB Bank è piena di derivati spazzatura e che l''Europa sta pagando la riunificazione tedesca e in più i buchi della DB e Commerz? sono economisti della domenica, BASTANO DUE RIGHE DI INTELLIGENZA PER CAPIRE CHE L'EURO E' VANTAGGIOSO SOLO PER LA GERMANIA A DANNO DI TUTTI GLI ALTRI.”

Umanità omogeneizzata – Scrive Maurizio Barozzi: “La Germania introduce l’identificazione di “sesso indeterminato” nell’atto di nascita. Entrerà in vigore nel mese di novembre, la nuova legge in cui la definizione del sesso nell’atto di nascita sarà facoltativa: infatti, nell’atto di nascita i genitori potranno omettere di indicare il sesso del neonato con i tradizionali ‘m’ o ‘f’ per maschio o femmina, scegliendo di lasciarlo indeterminato” - Continua:
http://paolodarpini.blogspot.it/2013/08/verso-la-societa-amorfa-ed.html

La realtà italiana – Scrive Ulrico Reali: “Un cugino mi chiede di descrivergli in immagini la realtà italiana. Gli propongo: la società ital. è un bottiglione con bocca tanto grande che ci butti dentro l’acqua senza imbuto l’acqua che ci butti dentro è il progresso e le energie del Paese, che continuano a esser coinvolti nelle varie attività. Fai attenzione, ti accorgi che tanta ce ne butti, di acqua, e tanto il livello rimane sempre li - Bischeri gli Italiani (una voce vien dalle nuvole grige; sarà Dante o Boccaccio?), che voglion trasportar l’acqua senza tappar i buchi!”

Destati, oh uomo - Destati, oh uomo, dall’illusione della superficialità e della separazione. Riconosci la tua appartenenza inscindibile alla vita. Nel tuo viaggio di ritorno a casa hai dimenticato chi sei, inebriandoti nella vanità del possesso materiale. Hai avuto paura di nuotare, di galleggiare, nel grande flusso della vita e ti sei fermato sulle sponde duali dell’istinto e della ragione. Scopri orsù l’Ulisse indomito che è in te, oh uomo, non arrenderti alle sirene dell’oblio. Perché ti limiti a vagare nelle nebbie oscure, seguendo tracce in tondo in tondo, ignorando l’intuizione dell’intelletto? Scopri ora il segreto della tua vera identità, non manipolare i segnali chiari della conoscenza interiore, assicurati che il loro significato ti sia comprensibile, osserva vigile… Guarda, hai creato religioni e dottrine, ti sei abbagliato nelle ideologie, hai imprigionato la tua mente rendendola serva della limitazione... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/08/destati-oh-uomo-benedetto.html

Ed anche oggi abbiamo scritto abbastanza, domani chissà..! Ciao, Saul/Paolo

…........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

SE CONTEMPLIAMO LA POSSIBILITA' CHE noi siamo unicamente l'essere vivente più evoluto di questa nostra terra e non già un essere superiore e privilegiato simile a Dio....
SE CONTEMPLIAMO LA POSSIBILITA' CHE in rapporto all'immensità e perfezione di questo universo noi siamo assolutamente insignificanti.......
SE CONTEMPLIAMO LA POSSIBILITA' CHE Dio ha già fatto tutto quello che voleva fare quando ha creato l'universo e che più nulla ha fatto successivamente o farà in futuro.......
SE CONTEMPLIAMO LA POSSIBILITA' CHE tutto l'universo è assolutamente perfetto per il compimento del desiderio del suo creatore.....
SE CONTEMPLIAMO QUESTE POSSIBILITA' allora dobbiamo senza sosta essere infinitamente grati per il ruolo che ci è stato assegnato in questo universo.

(Roberto Anastagi)



Nessun commento:

Posta un commento