Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 11 agosto 2013

Il Giornaletto di Saul del 11 agosto 2013 – Gabelle misterico-criptiche, basta olocausti, denunciata la Magistratura, Lete e merda, orgoglio siculo: No MUOS, Petecchioni a Calcata



Care, cari,

Torino. Viaggio epico – scrive Caterina: “Ieri mattina io e Paolo ci siamo alzati molto presto perché dovevo andare col treno a Torino per il funerale di una mia prozia e ritorno. E' stato un viaggio epico, durato, comprese le soste in varie stazioni per cambi, 13-14 ore. Domani vi racconto i particolari...”

Gabelle misterico-criptiche – Scrive Casimiro Corsi: “La Suprema Corte di Cassazione con la sentenza n. 13343 del 26 luglio 2012 ribadisce un principio più volte affermato, secondo cui, in materia di contenzioso tributario, deve ritenersi impugnabile l’avviso bonario con cui l’Amministrazione finanziaria chiede il pagamento di un tributo in quanto esso, “pur non rientrando nel novero degli atti elencati nell’articolo 19 del dlgs 546/92 e non essendo perciò in grado di comportare, ove non contestati, la cristallizzazione del credito in essi indicato, esplicitano comunque le ragioni fattuali e giuridiche di una ben determinata pretesa tributaria, ingenerando così nel contribuente l’interesse a chiarire subito la sua posizione con una pronuncia dagli effetti non più modificabili...(?)...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/08/10/equitalia-misteri-e-gabelle-avviso-bonario-e%E2%80%99-impugnabile-ma-non-annullabile/

Commento di Fabrizio Belloni: “"Pur essendo argomento interessante, quello comunicato da Casimiro Corsi, non ho potuto evitare di ..... inquietarmi assai. La forma utilizzata è tipica della peggior specie di burocratese bizantino attorcigliato su se stesso. Nostalgia delle leggi dell'Imperial Regio Governo Austro Ungarico..” - Continua in calce al link sopra segnalato

Hiroshima e Nagasaki come Auschwitz – Scrive Nonviolenza in Cammino: “Quando ripenso ad Auschwitz, ad Hiroshima e Nagasaki, ed invecchiando ci penso sempre di più, mi confermo nella persuasione del dovere di dedicare tutte le nostre forze al compito fondamentale dell'ora presente dell'umanità. La scelta della nonviolenza è il compito fondamentale dell'ora presente dell'umanità e che sola può salvare l'umanità...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/08/basta-olocausti-hiroshima-e-nagasaki.html

Commento di G.M.: "Il grande ‘peccato’ dell’uomo occidentale è di essersi staccato dalla natura, dal suo ambiente. Per lui il sole, la luna, le stelle, i fiori, le piante, gli animali, non sono più né ‘sorelle’ né ‘fratelli’. Dal cosmocentrismo è passato al teocentrismo ed è finito nell’antropocentrismo. La conseguenza ‘perversa’ è stata chiara: se l’uomo è centro di tutto, egli allora diventa despota, può imporre senza remora le sue leggi, può esercitare violenza sulla natura e oppressione sui fratelli"

Stelle cadenti. Non lacrime ma gocce di sperma fecondante - A integrazione di http://paolodarpini.blogspot.it/2013/08/festa-di-san-lorenzo-o-del-dio-priapo.html - scrive Giorgio Vitali: “OCCORRE ORNARE LA DEVOZIONE. NESSUNO DI NOI INTENDE ONORARE ALCUNA DIVINITA' SACRIFICANDO QUALSIASI TIPO DI ANIMALE. AL CONTRARIO, OCCORRE ONORARE GLI ANIMALI. SPECIE GLI ASINELLI CHE VANNO PORTATI ALLA PROCESSIONE MA SOLO PER DARE AD ESSI IL NECESSARIO OMAGGIO. SIANO ABOLITE PERTANTO LE ANTICHE CRUDELTA....” - Continua in calce al link

Commento di Vincenzo Mannello: “....quante ce ne sono in cielo, in terra, vicine, lontane, visibili, intuibili, immaginarie, oniriche. Cosa cerchiamo, cosa vogliamo? Cosa siamo capaci di percepire, lassù tra le stelle o dentro di noi, nei meandri della nostra mente? Niente scienza, nessuna filosofia....” - Continua in calce al link

Presentata denuncia contro la Magistratura – Scrive Orazio Fergnani: “Questa è una denuncia che chiede al potere giudiziario di prendere una chiara ed inequivocabile posizione rispetto a questi illeciti, politici, finanziari, economici, morali qui denunciati pubblicamente ed alla sua stessa casta addebitabili … e prendere in considerazione come prima ed immediata contromisura di mettere in atto una profonda e feroce catarsi e di attivarsi fin da ora per colpire le “mele marce” al suo interno...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/08/denuncia-querela-contro-il-consiglio.html

Gli italiani tornano migranti - Scrive Huffingtonpost: "Fuga dal Belpaese. Per la prima volta ci sono più emigrati (italiani) che immigrati (stranieri) È accaduto in Portogallo, poi in Spagna, ora accade in Italia. Tre paesi coinvolti duramente dalla crisi economica che fino al 2010 comunque attraevano migranti in cerca di lavoro"

Lete e merda – Scrive Barbara Archeri: “Apprendiamo dai giornali locali che un altro impianto a biogas ha sversato nel Chienti, tramite il Lete morto, determinando la chiusura degli stabilimenti balneari in Civitanova e Porto Sant'Elpidio. Gravissimi quindi i danni già registrati. Presumibilmente più grave quello derivante dall'inquinamento delle acque....” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/08/civitanova-marche-e-porto-santelpidio.html

Orgoglio siculo – Scrive Valentina Amenta, attivista NO MUOS. “..è stata la manifestazione più emozionante alla quale abbia mai partecipato. Migliaia di persone di diversa età e provenienza che rivendicano pace,libertà e il fondamentale diritto alla salute, rifiutando la sottomissione statunitense e la trasformazione della Sicilia in strumento di guerra. Ieri l'altro l'atmosfera a Niscemi era densa di solidarietà, amore per la pace e per la libertà di ogni popolo. Attraversando in corteo la meravigliosa sughereta di Niscemi, con quei paesaggi brulli e quegli odori che solo la Sicilia possiede, ho amato la mia terra come non mai...”

I petecchioni del Circolo Vegetariano VV.TT. - Cari amici vicini e lontani, debbo sottoporvi un discorso lungo e complesso… che riguarda la nostra battaglia per il recupero della sovranità e contro la truffa della concessione di emissione della cartamoneta alle banche centrali private (in esclusiva)… Rammento che, verso il 1996 (o giù di lì), nella sede del Circolo Vegetariano di Calcata per lanciare un segnale facemmo una emissione simbolica di moneta alternativa “Petecchioni” che aveva valore legale per gli interscambi all’interno del Circolo. Rammento che proposi all’allora sindaco di Calcata, Luigi Gasperini, di fare altrettanto per l’area comunale, questo perché nella Costituzione Italiana è tuttora consentita l’emissione comunale di cartamoneta. Purtroppo il sindaco non fu abbastanza lungimirante e scartò l’idea…- Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/08/calcata-ed-i-poteri-forti-signoraggio.html

Vi è piaciuta questa storia? Però leggetela tutta, mi raccomando... Paolo/Saul

…...................................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“È opportuno che il malvagio venga punito, quanto lo è che il medico curi l'ammalato: ogni castigo, infatti, è una sorta di medicina." (Platone)

...................

“Volgi la mente all'interno. Trascura ciò che è mobile, e scoprirai di essere la realtà immutabile e ineffabile, ma solida come una roccia.” (Nisargadatta Maharaj)



Nessun commento:

Posta un commento