Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 5 luglio 2013

Il Giornaletto di Saul del 6 luglio 2013 – Anima gemella, Monte Amiata, balletto a Spoleto, Siria: il mondo vuole la pace, Rivoluzione Domestica, fantastoria da Treia…


Care, cari,

stamattina partiamo, Caterina ed io, per andare a Cologna Veneta, dove ci attende la Festa dell’Anima Gemella. Vi ho già parlato di cosa si tratta ripetute volte…
Trascorreremo la notte lì, ospiti dell’amica Marisa o dell’amico Bruno (ancora non abbiamo deciso). Il Giornaletto di Saul domani non esce….

FMI e IMU – Scrive Clarissa Gigante: “Il Fondo monetario internazionale non vuole che il governo Letta tolga l'Imu sulla prima casa sostenendo che la tassa sulla proprietà deve essere mantenuta "per ragioni di equità ed efficienza". E Saccomanni gli dà pure ragione. La Lagarde mette il becco anche sulla riforma del lavoro: "Serve contratto unico e flessibile". Ma chi comanda davvero in Italia?”

F35. Decide il governo? – Scrive Movimento Nonviolento: “A scuola ci avevano insegnato che il popolo è sovrano, che la democrazia la si esercita eleggendo i rappresentanti del corpo elettorale nelle due Camere, che sono il luogo dove si esercita la volontà dei cittadini, mentre il governo è organo esecutivo della nostra Repubblica parlamentare. Lo diceva la Costituzione. Ma ora ci hanno spiegato che non è proprio così: il consiglio superiore della difesa, presieduto dal Capo dello Stato, dice che in materia di armamenti il parlamento è esautorato: decide il governo influenzato direttamente  dai militari…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/07/f35-armi-inutili-costose-dannose-e.html

Indagine di mercato – Scrive Simona Costanzo: “Nel supermercato dove vado a volte a fare la spesa c'è una cassiera giovane. E' innamorata, lo so perché lo dice a volte, parla con tutti i clienti. E' innamorata del ragazzo che sistema la frutta. Ogni volta che mi fa il conto, lei mi parla e dice cose del tipo: Oggi sei preoccupata! Oppure: Che bella giornata! E io mi sveglio come da una specie di torpore e mi sorprendo del fatto che un altro umano comunica con me, mi guarda in faccia, capisce se sono preoccupata, anche se non mi conosce. Lei mi guarda, guarda tutti e parla con le persone. Lo trovo sorprendente e agghiacciante allo stesso tempo, perché ogni volta che mi capita questa cosa mi rendo conto che tutti andiamo in giro come se fossimo dentro dei corpi di piombo, con occhiali che al posto delle lenti hanno specchi che riflettono all'interno. Dalla mia piccola indagine e osservazione ho capito che le persone che generalmente vedono gli altri sono: innamorati, bambini, alcuni vecchi, i cosiddetti matti Poi ci sono i cani, ma non fanno parte del genere umano….”

In tenda sul Monte Amiata – Scrive A Sud: “Dal 10 al 14 Luglio, intendiamo costruire un incontro nazionale sul monte Amiata, un momento in cui confrontarsi tra differenti battaglie per la difesa del territorio e la riappropriazione dei beni comuni, un’occasione per costruire un processo collettivo di confronto, oltre che un appuntamento per sostenere la lotta territoriale in Amiata contro la geotermia. La crisi è il pane quotidiano delle nostre giornate. Ma siamo di fronte ad una crisi o ad una nuova e più aggressiva fase di accumulazione della ricchezza nelle mani di pochi?” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/07/dal-10-al-14-luglio-2013-tutti-in-tenda.html

Memoria sulla “memoria” – Scrive Michele Meomartino: “Caro Fratello, ti ricordo la presentazione del tuo libro “Riciclaggio della memoria” a Tortoreto (10 chilometri dopo San Benedetto, in Abruzzo) il 28 Agosto prossimo all'interno della rassegna Salotti letterari. Appena avrò qualche notizia in più  mi farò vivo…”

Mio commentino: “…ed io me lo scrivo…”

Spoleto. Balletto – Scrive Sara Di Giuseppe: “Ha scelto Spoleto, Alessandra Ferri, per tornare a splendere, e va in scena la perfezione. Il suo corpo minuto è un gigante sul palco: si spezza umiliato nella solitudine, volteggia con ali di farfalla nell’accennare passi di un tango incompreso, barlume di felicità lontana, speranza di libertà negata, di impossibile realizzazione di sé. Quando la danza tace, la parola riprende il suo percorso…” – Continua:  http://paolodarpini.blogspot.it/2013/07/critica-per-piano-upstairs-alessandra.html

Giornaletto di ieri – Commento di Roberto (http://saul-arpino.blogspot.it/2013/07/il-giornaletto-di-saul-del-5-luglio.html): “vorrei rispondere a 2 articoli:  A Vincenzo Mannello --Chi non vota è come il bambino che mette il muso perchè non riesce ad ottenere quello che vuole, ogni cittadino ha il dovere di votare facendo lo sforzo di scegliere le persone che secondo lui si avvicinano di più a quello che il suo paese ha bisogno. A Mario Pulimanti-- Quando ero negli USA e facevo dei sughi e piatti italiani per una catena di ristoranti di cui alcuni con nomi italiani e che di italiano avevano solo i nomi delle pietanze spesso scritte in modo sbagliato….” – Continua in calce al link segnalato

Siria, il mondo vuole la pace – Scrive Valeria Sonda: “Riuscite a sentire la voce dei politici di TUTTI i paesi del mondo,  fra cui anche la maggioranza degli europei, che non sono d'accordo con gli 11 "amici" della Siria massacratori per procura? Come mai questa censura? Perché non ve lo siete chiesti? Il decrescente gruppo di "amici" della Siria,  126 stati il 6 luglio 2012,   oltre 100 stati il 12 dicembre 2012 a Marrakesh. Ne sono rimasti 11 e fra di questi c'è  chi come l'Italia dichiara  di non voler armare i "ribelli" in Siria. Oltre  100 stati quindi si sono ritirati dal gruppo. Perché?  E perchè non conosciamo le motivazioni del loro ritiro, ovvie, e invece siamo costretti a sorbirci  tutti i giorni le motivazioni, false…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/07/05/siria-usa-e-ue-vogliono-la-guerra-il-resto-del-mondo-vuole-la-pace/

Sondaggio – Scrive Vittorio Marinelli: “… è più importante la notizia dello schiaffo morale che ha dato la Boldrini a Marchionne dicendogli che "I diritti si rispettano" o quella della restituzione dei deputati del M5S di 1.570.000 euro al Restitution day? Ovviamente Repubblica ha dato circa sette od otto volte più importanza in prima pagina, alla prima notizia”

La storia di Antonio D’Andrea – Scrive Michele Meomartino: “Presentazione di Rivoluzione domestica. L'arte di vivere con cura". Spesso la parola rivoluzione evoca nel nostro immaginario violenze e battaglie, barricate e resistenze e tanto altro ancora. Rumori di sciabole e rombi di cannone! Si tratta, con evidenza, di un’interpretazione che privilegia gli aspetti militari e socio - politici a cui non è estranea una certa cultura che ha preferito e preferisce guardare e narrare la storia, con particolare attenzione ai grandi eventi, solo da alcuni punti di vista…..” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/07/rivoluzione-domestica-larte-di-vivere.html

Doppie proteste – Scrive A.C.: “Mentre ad Arcore sostenitori di Berlusconi manifestano contro le accuse della Bocassini, capitanati da Daniela Santanché, in Egitto la notizia che B. si è fatto la “nipote di Mubarak” quando ancora era minorenne, ha suscitato vivissime proteste!  Come dargli torto?”

Intelligenza Collettiva – Scrive Massimiliano Rizzo: “Definizione di Intelligenza collettiva secondo George Por: è la capacità di una comunità umana di evolvere verso una capacità superiore di risolvere problemi, di pensiero e di integrazione attraverso la collaborazione e l'innovazione. A Settembre 2013 nascerà l'associazione Intelligenza Collettiva che si propone di sviluppare un sistema di condivisione della conoscenza, ossia un ambito informatico interoperabile attraverso il quale mettere a sistema le conoscenze ed informazioni utili per muoversi verso la sostenibilità. Se oggi sono qui è grazie ad alcuni dei partner del progetto che sono presenti nella Rete Bioregionalista…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/07/lintelligenza-collettiva-di.html

Blera solidale – Scrive Tempo Creativo: “Semi di Gaza, Semi di Libertà, Domenica 14 Luglio 2013, dalle 17,30. Riconoscere il diritto all'esistenza e all'identità di un popolo è la condizione per il rispetto della natura, della cultura e delle tradizioni locali di tutti i popoli Presso gli orti comuni di Blera "Il Giardino della Biodiversità"  impianteremo tre piccoli olivi di Gaza regalati dall’Ass. Agricoltori Gazawi all’Italia Solidale sfuggiti alle restrizioni israeliane,  grazie ad una missione degli Amici della Mezzaluna Rossa Palestinese in Italia. Info. info@tempocreativo.it, 3384476764”

Treia, Fantastoria di un passato recente -  “Forse dovrò rifarmi un paio di occhiali…!” Ho pensato ad alta voce quando mi sono accorto dell’errore pacchiano. Forse sarà stata la congiunzione del venerdì 17 e del mese nono (cioè settembre) forse un “omen” giunto dall’aldilà, non lo so… Di sera mi trovavo davanti al mio cappuccino bollente in un baretto di Treia. Il vantaggio di questo baretto é che hanno l’intera collezione di giornali nazionali e locali: Il Corriere della Sera, Repubblica, Il Messaggero, Il Resto del Carlino, Il Corriere Adriatico.. etc. Ed avendo afferrato il corposo fascicolo de Il Corriere della Sera mi sono seduto nella penombra del grottino davanti ad una finestrella aperta sul vuoto della campagna marchigiana e lì .. ho visto.. – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/07/fantastoria-misteri-oltre-il-tempo-e-lo.html

Au revoir… a quando sarà… Ciao, Saul/Paolo

……………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“Ciò che sembri essere, tu non lo sei. Karma è solo una parola che hai imparato a ripetere. Non sei mai stato, né mai sarai una persona.” (Nisargadatta Maharaj)

Nessun commento:

Posta un commento