Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 29 luglio 2013

Il Giornaletto di Saul del 30 luglio 2013 – Cerchio Bioregionale, la minestra è pronta, osso in gola, rifiuti nel terzo mondo, eruzioni solari, sulle orme di Giacinto Auriti...

Cerchio Bioregionale

Care, cari,

dipartita bioregionale. Renato Pontiroli è giunto nel grande pascolo celeste. - “Ieri Caterina, ha ricevuto la comunicazione, attraverso il notiziario "Il Cambiamento", della scomparsa di Renato Pontiroli, uno degli "storici" aderenti all'idea bioregionale. Ho subito pensato a quanto fosse più giovane di me.. e mi son detto che un giorno toccherà anche a me... ma lui mi ha preceduto Conobbi Renato durante un convegno della Rete Bioregionale che si svolse a Pratale, in Umbria, diversi anni fa e in seguito lo incontrai anche a Pizzone in Molise, durante un successivo incontro.... Purtroppo in seguito ci perdemmo di vista anche per la sua uscita dalla Rete. Riporto qui di seguito le parole con cui ci salutava (nel febbraio 2010), parole degne di rispetto e comprensibili: "Io sono per il creative commons. Dato che sono “molto felice” perché oggi finalmente abbiamo concluso il trasloco e viviamo (tutta la nostra grande famiglia) in un posto stupendo,  mi sento pervaso da energie polifoniche…il mio personalissimo “bioregionalismo” ricomincia da oggi con entusiasmo e umiltà. Ma il periodo delle “tabelline” per mio conto è concluso ed è ora di affrontare i logaritmi della vita. Non cito nulla ma consiglio vivamente la lettura di “La vita segreta delle piante” di Peter Tompkins e Cristopher Bird … il dolore del mondo vegetale.... " – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/07/29/dipartita-bioregionale-renato-pontiroli-e-giunto-nel-grande-pascolo-celeste/

La minestra è pronta – Scrive Fabrizio Belloni: “Se non è zuppa è pan bagnato... Così recita la antica saggezza del meglio della civiltà latina, quella dei contadini (già vedo le smorfie dei radical chic, fra una sniffata ed un crostino al caviale). In questo squinternato stivale i media linguetta stanno eseguendo il “count dawn”, misurando le ore che mancano alla sentenza della Corte di Cassazione circa il processo, già espletato in due gradi, che ha condannato il Silvio da Arcore a quattro anni, più un “dietro la lavagna” per la vita pubblica...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/07/conto-alla-rovescia-la-minestra-che-ci.html

Jesolo. Pari opportunità – Scrive Vito De Russis: “Un problema sulla pari opportunità (discriminazione contro le donne) era sorto nel settore balneare di Jesolo: è stato risolto felicemente grazie alla attiva partecipazione dei cittadini. Quindi, caso chiuso? No, perché tanta è la strada da percorrere;  per “completare” questo evento è necessario inviare un messaggio di civiltà. Per questo abbiamo chiesto agli Amministratori di Jesolo: «Perché, a Jesolo, per tutta la campagna estiva 2013 non si fissi un pomeriggio di un giorno della settimana nel quale "Non si paga ........... (E' escluso il consumo ai bar, ristoranti, empori")?»...Info. v.derussis@teletu.it

La maledizione dell'osso – Scrive G.T.: “Che lo stress emotivo possa produrre perfino degli affetti mortali veniva dimostrato sempre in quegli anni da autorevoli fisiologi come Walter Cannon che nel '57 studiò come, nelle popolazioni aborigene dell'Australia, lo stregone, con il semplice puntamento di un osso (ovviamente sacro) potesse decretare la morte per le persone e come questa morte avvenisse in modo apparentemente inspiegabile dalla medicina scientifica: un costante e rapido deperimento organico, in assenza di cause apparenti. Il fatto è che il puntare l'osso, con relativo anatema, colpiva il radicato sistema di convinzioni dell'indigeno (colpevole di una qualche mancanza socio-religiosa), la sua gestalt....” - Continua: 

Grecia. Letta a lezione – Scrive F.B.: “Letta (il democristiano giovane) è andato ad Atene a "stabilire un asse Italia – Grecia". Non so perché mi sono tornati in mente due personaggi di Pinocchio: il Gatto e la Volpe...."

Chieti. Pellegrinaggio nei luoghi di Giacinto Auriti – Scrive Rocco Carbone: “L'11 agosto prossimo a tutti coloro che vogliono ricordarlo diamo la possibilità di partecipare a un breve viaggio itinerante nella provincia di Chieti nei luoghi che furono cari al Prof. Giacinto Auriti, ovvero la spiaggia di Casalbordino, il Santuario dei Miracoli dello stesso Comune, la Chiesa dedicata alla Madonna di Fatima, resa possibile dal Professore in Contrada Brecciaro di Sant’Eusanio del Sangro, e infine Guardiagrele paese natale dell’Insigne Studioso....” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/07/11-agosto-2013-chieti-e-dintorni-sulle.html

Cina. Asparagi contro il deserto – Scrive ADNkronos: “In Cina gli scienziati hanno usato gli asparagi in un esperimento andato a buon fine, per arginare la desertificazione nel nord del Paese. La verdura, molto usata nella cucina cinese, è infatti adatta per essere utilizzata come frangivento nell'ambito di un progetto di controllo della desertificazione in Youyu, contea nel nord della Cina nella provincia dello Shanxi. "Gli asparagi possono raggiungere un'altezza di 1,3-1,5 metri e di ridurre la velocità del vento dal 20 al 30%", spiega Mao Liping, esperto dell'Accademia delle Scienze agrarie Shanxi...”

Terzo Mondo. Discarica della UE – Scrive Arpat: “La Commissione europea ha intrapreso un'importante iniziativa nella lotta al trasporto illegale dei rifiuti, una pratica che causa danni all'ambiente e alla salute dell'uomo. La proposta suggerisce di rafforzare la legislazione in materia di ispezioni nazionali delle spedizioni di rifiuti al fine di armonizzare i livelli di controllo in tutti gli Stati membri. Si stima che circa il 25% delle spedizioni di rifiuti inviate dall'UE ai paesi in via di sviluppo di Africa e Asia avvenga in violazione delle normative internazionali. Al loro arrivo, questi rifiuti sono spesso abbandonati o gestiti in maniera scorretta, con conseguenze molto gravi per la salute dell'uomo e per l'ambiente. ..” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/07/fermare-il-trasporto-illegale-di.html

Papa e Grillo, culo e camicia – Scrive Nicola: “Faccio un pensierino: il sig. papa è non so dove, in zona favelas, insomma in mezzo a gente che non se la passa troppo bene. Mi è venuto in mente che questo papa bergoglio in pratica fa esattamente la stessa cosa di grillo: canalizza e neutralizza i sentimenti di rivolta, di ribellione, dando una finta speranza ai lampedusani, al popolo delle favelas, ecc. realizzando poi alla perfezione il ruolo che la chiesa ha avuto nei millenni, di ammansire  il popolo a favore dei potenti”

Uccisioni rispettose? – Ulteriore commento all'articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/07/25/caterina-regazzi-onnivori-vegetariani-vegani-ed-il-mondo-che-vorrei/ – Scrive Marco Bracci: “Proprio ieri, ritornando dalle vacanze, mi sono fermato a bere un caffè al porto di Livorno, per consolarmi non solo del fatto che era finita la vacanza, ma anche del fatto che al nord non riesco mai a berne uno decente. Scelgo un tavolo all’ombra, fra i tanti già occupati, proprio accanto a quello di due signori che conversavano. Sorseggiando il caffè e gustando due croissants favolosi (anche questi introvabili ormai quasi ovunque), ho dovuto ascoltare la loro conversazione. Erano due ex contadini in pensione e uno dei due diceva all’altro: mi ricordo che quando dovevamo ammazzare il maiale... “ - Continua nel link segnalato

Nuove rivelazioni catastrofiste - Scrive Zero Time: “Edward Snowden, hacker latitante del National Security Agency, ha rivelato Martedì che una serie di brillamenti solari è previsto che si verifichi nel mese di settembre, uccidendo centinaia di milioni di persone. I documenti forniti da Snowden dimostrano che, a partire da 14 anni fa, i remote viewer  per il Central Intelligence Agency (CIA) sapevano che l’evento sarebbe stato inevitabile. Da allora, i governi del mondo hanno tranquillamente cercato di prepararsi per la carestia globale travolgente che ne risulterà...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/07/altra-notizia-fantastica-rivelata-da.html

T.T.I.P. La nuova globalizzazione made in USA - Scrive G.A: "I negoziati della TTIP dovrebbero concludersi nel novembre 2014. Per bene che ci vada, il tutto inizierà a marciare a metà del 2015, ossia dopodomani. Che si fa? L'ITALIA è COLONIZZATA dal 1945 dagli USA, violentemente industrializzata e trasformata in mercato di sbocco dei prodotti statunitensi. La stessa ELITE BANCARIA e FINANZIARIA INTERNAZIONALE SIONISTA, che ha i suoi pupazzi in tutti gli ORGANISMI SOVRANAZIONALI (ONU, FMI, UE, BCE...) e nei Presidenti USA, vuole cambiare le regole del gioco? Finora gli USA, che impongono agli altri il LIBERO MERCATO, sono lo Stato più PROTEZIONISTA del mondo con DAZI di entrata altissimi per le merci straniere. Adesso a che gioco stanno giocando? E soprattutto, che cosa succederà all'Italia, già costretta a subire da PAESI TERZI l'invasione di prodotti che essa stessa produce? Arriveranno tutte le porcherie che gli USA non riescono più a smaltire sul proprio mercato interno. OGM, uno dei tanti regali"

Raccolta differenziata spinta – Avevamo lanciato l'idea già nel lontano febbraio 1993, attraverso ADNkronos, ora la proposta è stata fatta anche a Sorrento (leggermente cambiata)...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/07/raccolta-differenziata-spinta-da.html

Quel che decide la Cassazione – Scrive A.M.: “I  giornalisti dei giornali di proprietà, i domestici del PDL, gli avvocati e tutto il popolo dei “Berluscones” dichiarano di aspettarsi che la cassazione assolva Berlusconi perché innocente! FALSO..!! La cassazione, per sua natura, ha l’UNICO compito di individuare eventuali difetti di procedura nei processi precedenti ed a dichiararsi SOLAMENTE  su eventuali vizi di forma, ma NON SI PRONUNCIA (né può farlo data la natura del suo compito) su INNOCENZA o COLPEVOLEZZA...”

Dal Treja a Treia - Accadde così che dopo 33 anni di vita  a Calcata, combacianti con gli anni  di Cristo,  giunse per me il tempo del cambiamento… Per carità, nessuna tragedia o crocifissione, anzi, è  un giusto compendio amoroso.. La verità é che anche le associazioni, come le persone, hanno un loro oroscopo e destino.   Il Circolo vegetariano VV.TT. nasceva sulle rive del Treja,  a Calcata,   e finirà lontano da Calcata, sul cucuzzolo di Treia,  dove forse potremo analizzare meglio il passato, meditare sul nostro futuro,  vivendo il presente.. Debbo raccontarvi una storiella, allorché  da Roma mi trasferii a Calcata (nel 1976/1977) e successivamente fondai il Circolo Vegetariano VV.TT.  misi nello stesso tempo un punto fermo nella mia vita,  un punto di arrivo in un luogo vergine dalle infinite possibilità,  e di partenza per realizzare un progetto di perfezionamento personale e di società ideale...” - Continua:

E con ciò vi saluto, Paolo/Saul

…............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“Una vecchia, che ha perduto il mattino, sta di fronte allo specchio antichissimo. Si rifletton con perfetta chiarezza ma non c'è più realtà veruna. Smetti di perdere di nuovo la testa e di riconoscere ombre!” (Rjokwai di Tosan)

Nessun commento:

Posta un commento