Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 24 luglio 2013

Il Giornaletto di Saul del 25 luglio 2013 – Liberarsi dalla gabbia, Tortoreto letteraria, denti decadenti, mangimi per precari, rivoluzione domestica, non vegetariani non colpevoli...

Collage di Vincenzo Toccaceli

Care, cari,

Liberarsi dalla gabbia religiosa – Commento di Cat all'articolo sulla separazione causata dalle religioni http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/07/ancora-in-tema-di-spiritualita-laica.html: “Quanto condivido quest'articolo!!!!! Tutto, ma proprio Tutto è pensiero vibrante e, ahimè, pochi sono riusciti a lobotomizzare molti. Se è vero quello che sempre più gira in rete sotto varie forme di comunicazione... tantissimi stanno cominciando ad essere sulla stessa lunghezza d'onda di questo articolo... La prigione è nella nostra mente, non è necessario stare dietro le sbarre"

Altro commento di Massimo: “Ciò che io credo non è importante, ma perché non ci siano margini di fraintendimento, desidero segnalarti che non condivido le opinioni su fede e religione che esponi né le parole che usi per comunicarle”

Mia rispostina: “...è bene che le opinioni siano diverse e che si possano esprimere...”

Tortoreto. Estate letteraria – Scrive Michele: “L'Assessorato alla Cultura del Municipio di Tortoreto e l'Associazione Editori Abruzzesi hanno organizzato la prima rassegna dei SALOTTI LETTERARI D'ESTATE A TORTORETO LIDO. Le serate si terranno dal 24 luglio al 28 agosto 2013, alle ore 21:00, presso lo stabilimento OASI (lungomare nord Sirena). Interverrà la dott.ssa ALESSANDRA RICHI (Assessore alla Cultura del Comune di Tortoreto)...” - Continua con programmi (ci siamo anche noi): http://retedellereti.blogspot.it/2013/07/tortoreto-lido-dal-24-luglio-al-28.html

Santa Severa. Il Castello ritorna al popolo – Scrive AK: “Con la passata giunta regionale Polverini, si era corso il rischio di vedere il maestoso maniero di Santa Severa "donato" ai soliti speculatori che lo avrebbero trasformato in un albergo e in residence per i VIP, sottraendolo al pubblico. All'interno del castello esiste uno dei più belli, anche se molto piccolo, musei della navigazione antica, dove sono state ricostruite in dimensioni naturali stive e parti delle antiche navi etrusche e romane. Un'eccellenza che correva il rischio di essere cancellata. Per fortuna il comitato di salvezza del castello ha evitato lo scempio. Il castello è stato sottratto agli appetiti speculativi e riconsegnato al Comune di Santa Marinella, il quale prevede di riconsegnarlo ai cittadini e alle organizzazioni scientifiche e culturali...”

Denti decadenti – Scrive Franco Libero Manco: “La causa del deterioramento dei denti può dipendere da molte cause: una dieta inadeguata, carenze ereditarie, mancanza di sole, malattie, ecc. Contrariamente a quanto generalmente si ritiene, lo zucchero e i frutti acidi non danneggiano lo smalto dei denti. Questo è stato dimostrato in un esperimento in cui denti sani sono stati immersi per alcuni mesi in una soluzione di zucchero e in acidi provenienti dalla frutta senza subire alcuna erosione. Lo zucchero può danneggiare i denti solo se dallo stomaco passa nel sangue alterando il metabolismo dell’organismo, assorbendo calcio dai tessuti, dalle ossa, dai denti: quando nel sangue c’è bisogno di calcio l’organismo lo assorbe dalle ossa...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/07/24/denti-malsani-e-decadenti-la-causa-risiede-anche-nellalimentazione-sbagliata/

Caldo torrido – Scrive Meteo.it: “Un'ondata di caldo record sta mettendo a dura prova il Medio Oriente. Nei giorni scorsi, in molte località, il termometro ha toccato i 50°C all’ombra, con diversi picchi fino a 51°C e 52°C. In Iran sono state raggiunte le temperature più elevate registrate in Asia dall’inizio del 2013. Proprio qui si sono superati i 50°C, che solitamente, fra Maggio e i primi giorni di Giugno, si raggiungono nel Pakistan meridionale. Tra le temperature più elevate si segnala quella di Delhoran, sempre in Iran, dove sono stati raggiunti i 53 °, una delle temperature massime più alte mai registrate sulla Terra dall’inizio del secolo...”

Gurupurnima e ringraziamenti – Scrive Mara Lenzi: “Carissimi Paolo e Caterina.... sono trascorsi un po' di giorni da sabato, giorno in cui abbiamo festeggiato assieme Gurupurnima.... desidero ringraziarvi di cuore, è stata una bellissima festa. Mi sei piaciuto tu Paolo ..nel discorso che hai fatto con piglio teatrale, bravo. Bravissime Caterina e le altre 2 attrici, un messaggio chiaro e forte è passato attraverso le loro parodie, serata piena di energia armonica e di grande condivisione. Bello cooperare insieme. Grazie ancora di cuore di essere cosi come siete, veri, autentici, e con semplicità fare passare messaggi importanti. UN PENSIERO DI LUCE PER VOI CARI COMPAGNI DI VIAGGIO!”

Mia rispostina: “Beh, cara Mara, senza di voi  ed il vostro melodioso kirtan  la Festa sarebbe stata monca... siete state il Tronco portante... così ha voluto il Guru e così è successo. Grazie a te ed alle meravigliose ragazze di Aria di Stelle”

Effetto serra e fine della specie umana - Contro l’immobilismo dei grandi della Terra, che sulla lotta ai cambiamenti climatici segnano il passo da anni, scendono in campo di nuovo gli scienziati di tutto il mondo, a ricordare come le emissioni di CO2 non siano solo dannose per l’ambiente, ma anche per la salute delle persone. Tra le soluzioni individuate dagli esperti c’è la riduzione dell’uso delle auto private in città e la promozione di forme di mobilità alternative, come andare in bicicletta o camminare, oltre a far risparmiare CO2 farebbero diminuire il numero di malattie croniche. I costi delle misure sarebbero poi compensati dai risparmi per i sistemi sanitari...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/07/se-si-vuole-salvare-la-specie-umana.html

Spiate ad arte – Scrive Vincenzo Mannello: “La giornalista Beatrice Picchi nell'articolo di ieri su il Messaggero, che non commento, indica di fatto dove trovare Erik Priebke. L'indicazione "Dietro Piazza... (che non ripeto integralmente per non avvalorare la spiata ndr) …..giardino sotto casa" sembra direttamente collegata alle dichiarazioni di Pacifici. Cui danno fastidio gli eventuali "visitatori" che potrebbero recarsi a salutare il neo centenario. Egli perciò “prevede” una "esplosione di rabbia" dei familiari delle vittime. Magari sul modello di quella che, democraticamente, portò nel passato al sequestro dell'imputato, dei giudici e pure di militari in servizio. E che, ovviamente, passò in carrozza per gli autori e per gli ispiratori....”

Mangimi per precari – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Perché non lanciare sul mercato alcune linee di prodotti (mangimi umani? in confezione snack, pasto completo, riserva settimanale, col 3x2 ...), con composizione a variazione anagrafica e di massa corporea, sia in croccantini che in scatoletta, di altissima qualità destinata agli umani? Potremmo denominarle LINEA "GIOVANI PRECARI", "ESODATI FORNERO", "PENSIONATI AL MINIMO" ... Potremmo in tal modo almeno garantire loro una dignitosa sopravvivenza alimentare con una spesa modica e sostenibile ... “ - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/07/mangimi-per-umani-malmessi-linea.html

Vegetariani senza esserlo. Altro commento http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Essere-vegetariani-senza-esserlo - Scrive Simona: Cara Caterina, tu dici che già andrebbe bene se tutti mangiassero poca carne come fai tu e che nei macelli si cerca di non far patire inutili sofferenze agli animali, ( ma de che..? ma dove???? ) ma se smetti completamente di mangiarla il che ti farebbe solo che bene, non sarebbe meglio almeno la finiamo di far soffrire, appunto come dici tu, INUTILMENTE ,queste povere creature in quanto si può vivere e anche meglio, ( ed è più che provato ) senza cibarsi di cadaveri? Mi dici dove sta scritto che dobbiamo mangiare la carne?”

Rispostina di Caterina: “..ritenevo sufficiente l'ulteriore precisazione che avevo scritto nel blog di AAM Terranuova, visibile a tutti i partecipanti a questo dialogo. Ripeto, se leggi bene, io ho scritto che sono una non vegetariana che non mangia carne. Ritengo che va benissimo diffondere queste esperienze personali, dettate da una trasformazione interiore "naturale" e non per una coercizione dall'esterno basata su una colpevolizzazione per attività che sono diffuse nel mondo da millenni e per cui alcune persone "sentono" la necessità di mangiar carne... solo l'esempio, di essere in salute, una salute fisica e mentale da parte di chi non ne consuma e la consapevolezza dei problemi all'ambiente che l'allevamento intensivo comporta e di cui ti ringrazio ma sono perfettamente a conoscenza, può essere la molla che fa scattare un cambiamento nelle abitudini come in effetti sta già avvenendo”

Commento di Roberto Anastagi: “Sono senza parole dopo aver letto tutti quei commenti perché non avrei mai creduto che in Italia ci fossero tante persone che vogliono fare a meno di tutti i nostri meravigliosi formaggi e rinunciare anche al consumo di uova e che seguono questo indirizzo con così tanta aggressività....” -

Firenze. Cucina arancione – Scrive Lorenzo Spurio: “Vorrei informarti che è appena uscito il mio nuovo libro: “La cucina arancione” che raccoglie una ventina di racconti scritti tra il 2010 e il 2012. Ovviamente non trattano di cucina e propongono, invece, uno sguardo critico andando ad indagare manie, ossessioni dell’uomo apparentemente comune che di punto in bianco si rende responsabile di atti condannabili e pericolosi. La presentazione del libro si terrà il 20 settembre a Firenze, alle ore 16:00, la Biblioteca Pietro Thouar. Info. lorenzo.spurio@alice.it”

Montesilvano. Rivoluzione domestica – Scrive Olis: “Ancora una volta il Genius loci del giardino di Olis ci ha regalato una serata magica. Questa volta è stata la presentazione del libro "Rivoluzione Domestica. L'arte di vivere con cura" (Edizoni Tracce) di Michele Meomartino. Oltre all'autore, che è anche il "padrone" di casa, sono intervenuti il protagonista del libro Antonio D'Andrea, presidente dell'asso. Vivere con Cura di Capracotta e animatore del Movimento degli Uomini Casalinghi, A condurre la serata è stata la bella e brava giornalista Nausica Celsi." - Continua:

Che sia tempo di ritirasi in casa? Ciao, Paolo/Saul

…..........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


Continua a ridere, anche se le giornate sono difficili. 
Continua a sperare, anche se le difficoltà sono tante. 
Continua a essere curiosa, anche se non succede niente di nuovo.
Continua a credere nell’amore, anche se il tuo cuore è ferito.
Continua a dar fiducia agli altri, anche se qualcuno ti ha tradito.
Continua ad aiutare le persone, anche se non sempre ricevi gratitudine.
Continua a sperare, anche se le cose vanno male.
Continua a perdonare, anche se vorresti fare diversamente.
Continua a provarci, anche se trovi le porte chiuse.
Continua a essere te stessa, anche se gli altri ti vorrebbero diversa.
Continua a credere nei tuoi ideali, anche se se sei solo tu a farlo.
Continua a portare il bene, anche se intorno vedi il male.
Continua a batterti per quello che è giusto, anche se vedi solo ingiustizie.
Continua a dare il meglio di te, anche se gli altri non lo fanno.
Continua ad amare, anche se non vedi amore. Niente verrà perso. Verrai ripagata di tutto… perché sarai vicina alla tua anima…

(Simona Oberhammer)

Nessun commento:

Posta un commento