Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 20 luglio 2013

Il Giornaletto di Saul del 20 luglio 2013 – Orto dei Giusti, San Vito Chietino, monsanto assassino, kazaki amari, fisco a Pesaro, turismo culturale, Spazio Libero

Foto di Gustavo Piccinini

Care, cari,

stasera siamo ospiti di Syusy Blady all'Orto dei Giusti di Bologna per festeggiare Gurupurnima e la luna piena. Questa è la seconda luna piena in Cancro, la prima è stata il 23 giugno, e il segno si conclude con una altra bella luna (del 22 luglio). La cosa mi sembra auspiciosa ed infatti saremo lì a cantare i nostri inni al Guru ed alla Luna Piena. Cominciamo alle h. 21, poi terrò un discorsetto sul significato del Guru e della luna piena in luglio, seguirà una recita sull'umiltà e infine danze e bagno di luna, portatevi cuscino e coperta, sui colli bolognesi la notte fa molto fresco... Programma: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/07/17/bologna-20-luglio-2013-luna-piena-gurupurnima-riciclaggio-della-memoria-recite-canti-danze-sacre-allorto-dei-giusti/

Pomaia, in festa – Scrive Centro Sangye: “Cari amici siete invitati alla Festa  dal 26 al 28 luglio 2013 presso l’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia, dove ci ritroveremo per conoscerci e condividere quelli che sono i principi ispiratori della F.P.M.T. partendo da ciò che più ci unisce. Info. sangye@sangye.it”

Ronciglione, verso il parco – Scrive Raimondo Chiricozzi: “Il comitato provinciale AICS di Viterbo propone una prima riunione per la formulazione di una nuova proposta di legge per il superamento della Riserva naturale del lago di Vico e la creazione del Parco regionale dei Monti Cimini e del Lago di Vico. Si terrà il 25 luglio 2013, ore 19,00 a Ronciglione via Resistenza, 3 – Info. viterbo@aics.it”

San Vito Chietino. Fiera agricola – Scrive Calendula Luna: “Il 21 luglio 2013 si farà la prossima Fiera della Domenica a Zona 22, centro sociale autogestito di S.Vito Chietino. Sarà organizzata quasi interamente dai ragazzi del centro sociale (grandiosi!). Questa volta, date le temperature estive, si comincerà alle 16.00 fino a circa mezzanotte. Il tema principale sarà quello dell’agricoltura.. - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/07/san-vito-chietino-21-luglio-2013-fiera.html

Napoli. Riscossa popolare – Scrive PCARC: “Tavoli tematici e dibattiti alla Festa della Riscossa Popolare fino a domenica 28 luglio 2013 - Parco dei Camaldoli- Napoli per adesioni, partecipazione e info: su fb: Festa di Riscossa Popolare”

Controllo serrato su chi parla di sion – Scrive G.T.: “..stanno passando a setaccio tanti blog e siti, la cosa drammatica è che i Protocolli possono anche essere falsi  ma ciò che c'è scritto  è similmente realtà....”

Guglielmo Marconi. Demolito in patria – Scrive M.P.: “In Italia dal 1923, fino alla sua prematura scomparsa, il grande Guglielmo Marconi è stato sempre vittima di un trattamento ostile verso le sue proposte che miravano a rendere il suo paese, l’Italia, all’avanguardia nel campo delle radio comunicazioni e indipendente dalle commesse straniere. Aveva anche rinunciato ad assumere la cittadinanza inglese affinché la sua invenzione rimanesse un patrimonio della cultura scientifica italiana....” - Continua:

Monsanto, venefica – Scrive Giuseppe Altieri: “Guerra in Vietnam, Corte Seul: “Monsanto risarcisca danni da agente arancio” - Il defoliante veniva usato dall'aviazione americana. L'azienda dovrà indennizzare 39 ex militari. Nella stessa sentenza la Corte suprema ha chiesto il riesame di un verdetto dell'Alta Corte di Seul del 2006 secondo la quale la multinazionale americana avrebbe dovuto ripagare circa 60 milioni di dollari a 6795 ex militari sudcoreani ammalati di cancro”

Pesaro. Tasse – Scrive Mauro Ferri: “..il modo che lo Stato ha di farci pagare le tasse non è proprio in linea con i dettami costituzionali. Insomma, ci sarebbero figli e figliastri, e tutto con la connivenza dei vari Governi. Eppure le soluzioni ci sarebbero. Più d'una. Pensate che chi le propone si senta parte di una stessa squadra contro l'odiato sistema vessatorio? O forse nell'Italia delle Italie anche quando si dovrebbe essere d'accordo si litiga? Vi ricordate gli uccellini di Linus in corteo? No?  Beh, non mancate il 26 luglio a Pesaro all'incontro dal titolo FISCO, O SON FESSO? - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/07/pesaro-26-luglio-2013-fisco-o-son-fesso.html

Kazaki duri e puri - Scrive Beppe Severgnini: "VOLEVANO LA SHALABAYEVA? ALMENO POTEVAMO FARCI RESTITUIRE FLAVIO SIDAGNI, RINCHIUSO NELLE PRIGIONI KAZAKE DAL 2010 PER UNO SPINELLO. È un cittadino italiano di 58 anni, manager dell'Eni, rinchiuso da tre anni in Kazakhstan, dopo esser stato sorpreso a fumare uno spinello con amici - A Nazarbaev diamo quel che vuole, mentre noi non riusciamo a riportarlo a casa, nonostante l'intervento delle massime istituzioni della Repubblica"

Federalismo vecchio ed impossibile – Scrive Loris Palmerini: “L’Italia non è riformabile, è congenitamente e praticamente impossibilitata a uscire dal buco in cui si trova. Si doveva fare la confederazione degli Stati Italiani, ma fu il Piemonte a violare il Trattato di Zurigo del 1859. Ora la confederazione è praticamente impossibile, ma s i può e si deve ritornare agli stati pre-unitari (? ndr)”

Turismo “fai da te” - Scrive Fabrizio Belloni: “ Ho la pretesa di essere un normale cittadino di questo squinternato Stivale. Squinternato, ma il più bello Stivale del mondo. E non è campanilismo becero, visto che siamo il Paese col maggior numero di Sedi proclamate Patrimonio dell’Umanità dall’Unicef. Non è “colpa” mia se oltre la metà delle opere d’arte del Mondo si trova qui da noi. E qualcuno spinge la percentuale fino ai due terzi o i tre quarti: in effetti non sappiamo neppure compiutamente cosa giace sepolto nei solai, nei magazzini, negli scantinati di Ministeri, Musei, Pinacoteche, Monasteri, Abbazie, Raccolte private ecc. ecc. ecc. Ogni tanto salta fuori un Caravaggio, un Tintoretto, un disegno di Leonardo, un Codice trecentesco……” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/07/turismo-culturale-allitaliana-funziona.html

Spazio tempo – Recensione – Scrive Gruppo Macro: “In edicola il libro di Fred Alan Wolf: Anelli Temporali e Torsioni Spaziali. Una straordinaria storia sul tempo, sullo spazio e sulla materia raccontata da uno dei più autorevoli esperti di fisica quantistica. Scritta nel linguaggio quotidiano e servendosi di semplici esempi matematici spiega alcune delle più recenti idee che la fisica quantistica ha da offrire”

Distruggere la vecchia religione (conviene, a chi?) – Scrive Giorgio Quarantotto: “ ....prima si distrugge una religione, poi in corso di demolizione se ne costruisce una nuova che sia sostitutiva alla precedente, ma che sia in particolar modo funzionale al nuovo ordine mondiale e che non vada ad ostacolare il progetto di dominio. Non esiste la laicità in termini assoluti. Anche il denaro a usura è una religione, un dogma del mercato. Certi Rabbi israeliti amerikani (i dotti della fede ebraica universale) vorrebbero ricostruire la Bibbia da diffondere al pubblico curioso, secondo l'interpretazione dei Rabbi che ora inculcano la versione Elohim" - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/07/rabbi-elohim-nuovo-ordine-mondiale-e.html

Spilamberto. Promuovere il vegetarismo – Scrive Caterina all'assessorato Cultura del Comune: “Buongiorno, ho appena ricevuto la mail relativa a Festa parco del Guerro a San Vito e mi pare lodevole che l'amministrazione comunale si adoperi per il benessere e lo svago dei cittadini.... ma possibile che i menù proposti siano composti SEMPRE, dico SEMPRE  a base di carne (la grigliata suppongo non sia di verdure) e gnocco fritto col salume? Come mai non si prende mai in considerazione la possibilità di un menù vegetariano, almeno affiancato a quello carneo? Probabilmente al momento la richiesta non c'è (a Spilamberto, di vegetariani conosco solo Mario Cavani), è vero, ma per la salute dei cittadini un piccolo, graduale cambio di abitudini, secondo me, non sarebbe male... “

Spazio Libero – Scrive Enzo Marzo: “Cari amici, la Fondazione Critica liberale, assieme ad altri 30 promotori, ha dato vita a "spazio libero", network che intende farsi portavoce unitario di coloro – individui o associazioni o giornali ecc. - che si ritrovano a sinistra in un'area politicamente orfana, che si rifa alle tradizioni laiche, azioniste, liberali, liberalsocialiste, repubblicane, democratiche. Nonché intende costruire una  maggiore coesione...” - Continua: 

La guerra non è naturale per l'uomo – Scrive Spiritual: “Non è vero che nella natura umana esista a priori l'istinto per la guerra. Il conflitto armato, inteso come una comunità che ne attacca a un'altra con mezzi violenti per assoggettarla, è un'invenzione relativamente recente. E' la conclusione a cui sono arrivati i ricercatori dell'Università Abo in Finlandia. La ricerca, diretta da Patrik Soderberg, confuta l'ipotesi che la guerra sia sempre stata presente nel passato dell'uomo.”

La grande crisi (liberatoria) - Tutto molto divertente, se si considera che la crisi mondiale è nient’altro che un gioco di risiko o monopoli, basato sui pezzetti di carta, anche se le conseguenze possono essere disastrose per parecchi. A volte ci si identifica con il denaro sino al punto di credere che avere denaro o non averlo é ragione sufficiente per vivere o morire…. Per fortuna l’esistenza è fatta di cose semplici e tutto sommato accessibili a tutti i viventi: cibo, aria, acqua, soddisfazione dei bisogni fisiologici, riparo, socializzazione, procreazione… Ma in questo momento storico la virtualizzazione ha raggiunto livelli altissimi di astrazione dal vissuto quotidiano e dalle reali necessità. La vita è diventata quasi un grande  ”game” alla Nirvana. Ma quando arriverà la Grande Crisi la dura realtà fatta di cose concrete spazzerà le nebbie dell’immaginario e del sogno ad occhi aperti...” - Continua:

Ed allora ciao, Paolo/Saul

…..........................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


"Il Buddha diceva
e lo ripeté continuamente per quarant'anni,
che si diventa qualsiasi cosa si pensa.
Il pensiero determina tutto ciò che sei.
Se sei finito dipende dal tuo punto di vista:
abbandona questa opinione e diventa infinito."
(Osho) 

Nessun commento:

Posta un commento