Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 13 luglio 2013

Il Giornaletto di Saul del 14 luglio 2013 – Presa della Bastiglia, il caso Aldo Moro, Roma agricola, OGM fatali, ecovillaggi, fanta-gate, destino crudele dei santi (in vita)...


Care, cari,

Oggi ricorre la Presa della Bastiglia. Siamo pronti alla rivoluzione, al cambiamento epocale, all'uscita dalla prigione dell'ignoranza  e dell'identificazione con il corpo/mente? Per tanti anni in questa ricorrenza ho organizzato a Calcata una festa dal sapore zen... 

Come diceva Andrè Breton: “La rivolta, solo la rivolta crea la luce… e la luce non può avere che tre vie: la poesia, la libertà e l’amore…” Cercando questa libertà e questo amore tenteremo di ri-abitare la nostra bella terra, salvandola dagli oscuri disegni maligni e speculativi in atto. Ma non lo faremo con una assalto bieco e violento, bensì con le armi della riflessione e della contemplazione, come avveniva nei monasteri Zen in cui vigeva la consuetudine per cui poteva essere accolto solo chi era in grado di superare una prova…. La vita come libera espressione dell’anima. L’intuizione del Cancro ci suggerisce: “Consegnamo il mondo in uno stato dignitoso alle generazioni future” (K. Ludwing Schibel)”

Ed eccomi qui di nuovo a voi dopo un giorno di stasi.. sono rimasto a letto immobile (o quasi) a causa di una “labirintite” (così dice Caterina), non potevo stare in piedi perché mi girava tutto attorno come se fossi su una nave in tempesta. Guarito? Non proprio ma la tempesta si è un po' calmata. Ne ho approfittato per leggere il significato esoterico del “labirinto” del percorso a zig zag verso se stessi rappresentato da continue giravolte, passi indietro avanzate e fermate improvvise. A tutti noi ci attende l'esperienza del labirinto e pare che in questo periodo siamo fortunati perché la nostra vita così caotica e senza certezze assomiglia sempre più ad un labirinto... Senza uscita? Forse senza entrata, nel senso che una volta che abbiamo compreso ci rendiamo conto di non aver intrapreso alcuna strada e siamo dove sempre siamo stati.

L'esempio francese – Scrive Ulrico Reali: “Iniziò nell'anno 1982 il mio espatrio in Francia. Avevo già viaggiato l’Europa per lavoro, e capito che, se volevo una qualità di vita “europea”, dovevo andarmene. Già nei primi anni in Francia fu chiaro che avevo fatto una buona scelta. Un po’ difficile adattarsi alla mentalità parigina, ma tutta la famiglia fece uno sforzo, anche per la lingua. Successivamente, in pochi anni, capimmo che quel che la Francia ci offriva era la certezza del diritto, ma anche dei servizi pubblici affidabili e spesso di gran qualità. E la certezza, da parte di chiunque, di comportamenti corretti, soprattutto per l’esistenza di valori positivi ....” - Continua:

Teatro a Calcata – Scrive Silvana Sabatelli: “A grande richiesta il Teatro Cinabro di Calcata Vecchia Vi invita a vedere "un pollo per cena" liberamente tratto da “Sik Sik l'artefice magico” del grande Eduardo de Filippo. Domenica 14 luglio ore 17.00, nel nostro teatrino di Calcata Vecchia (via rupe di Cavour - località Vaticano). Ci farebbe molto piacere rivedervi. Info: http://teatrocinabrocalcata.blogspot.com/

Zelarino. Baratto – Scrive Nicoletta: “Ciao, in occasione del FESTIVAL PARCOLIVE che si svolgerà a Zelarino (VE) in via Scaramuzza, angolo con via Gatta, il 14 luglio... ci saremo anche noi del BARAT-TI-AMO e due esponenti del BARATTO DELLA GECO GAS. Saremo presenti dalle ore 14.00 alle ore 19.00. I temi di questo baratto sono: autoproduzioni, scambio di semi di ortaggi e baratto di oggetti di bambini. Info. nikol.doro@libero.it

Roma agricola – Scrive Agricoltura Coraggio: “Rieccoci qui, a tenervi aggiornati sul procedere della battaglia per restituire all'uso agricolo e alla disponibilità di tutti i cittadini le Terre pubbliche in stato di abbandono. Il clima politico, dei municipi, del comune e della regione, ha subito un cambiamento radicale e di espressione chiara.” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/07/terre-pubbliche-ai-giovani-agricoltori.html

F35 e Guerra (inutile e costosa) – Domani il parlamento rischia di dare il via libera a uno dei più folli sprechi di denaro pubblico di sempre: 13 miliardi di euro per dei caccia americani che non ci servono a niente. Con 13 miliardi di euro, potremmo creare posti di lavoro per 150.000 giovani disoccupati!

Guerra (nutriente) alle formiche – Scrive Marco Bracci: “Caro Paolo, in quanto amante degli animali e della Vita in generale, sotto qualunque forma si manifesti, da diversi anni non ho più avuto la forza di sterminare le formiche che, ogni primavera, invadono il bagno dove mia moglie tiene i cosmetici, che, essendo naturali, evidentemente sono anche buon cibo per questi animaletti. Che fare? mi sono chiesto. Semplice ! mi sono detto. Avendo i gatti, spesso capita che non finiscano la pappa, che prima buttavo nella spazzatura. Da un po’ invece la raccolgo in un piattino e la metto in un punto del terrazzo dove le formiche non disturbino me e io non schiacci loro. Entro pochi minuti si forma una fila incredibile di esserini neri e zampettanti che vanno tutto il giorno avanti e indietro con il loro piccolo carico fra le mandibole. E’ un piacere vederle mentre si danno così tanto da fare ed è una gioia vedere come posso, con un semplice gesto, aiutare la Natura che è così tanto maltrattata con diserbanti, insetticidi e suole di scarpe....”

Fanta-gate. Gli UFO sono già qui – Scrive Segnali dal Cielo: “Ad Edward Snowden, colui che ha rilasciato i documenti di sorveglianza della NSA, è stato concesso asilo in Venezuela, mentre il 12 luglio u.s. è riapparso per incontrare le ong umanitarie russe - Per lui parla un deputato vicino a Putin: “E’ un patriota, non vuole danneggiare il suo paese, nostro alleato. Ha già detto tutto quello che sapeva. Più avanti potrà andare a rifugiarsi in America Latina”… Con porti sicuri in vista, Snowden ha accettato di condividere esclusivi documenti governativi segreti scioccanti con il pubblico di Internet. La testimonianza di Snowden è stata la seguente: “I più alti livelli di governo non sanno cosa fare con gli UFO, e la versione ufficiale che siano tutti palloni puramente meteorologici o fenomeni naturali è stata chiaramente abbandonata. Se non altro, questi documenti parlano di UFO, come esseri sicuramente guidati da un’intelligenza superiore alla nostra. Come si è visto, gli avvistamenti più credibili e inspiegabili sono di veicoli che sono stati visti lasciare il fondo del mare o bocche idrotermali ed entrare direttamente nell’orbita solare...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/07/dopo-il-data-gate-il-fanta-gate-gli-ufo.html

Mio Commentino: “Mi sa tanto di disinformazione pilotata per screditare le precedenti rivelazioni di Snowden..”

Marche. Seminasogni – Scrive Felice: “Cari cari cari Amici, vi invito al prossimo mercatino del Seminasogni! Domenica 14 luglio 2013. Sarà a casa di Pippo vicino a Frontale, fra San Severino Marche ed Apiro. Allegria e Salute, Info. 338.8685427”

Progetto ecovillaggi – Scrive Rive: “Anche se la condizioni atmosferiche non ne sono molto convinte, stiamo approdando all'estate. E' il periodo in cui gli ecovillaggi sono più facilmente visitabili e raggiungibili, sia per le numerose attività che svolgono al loro interno, sia per la possibilità di ospitare in tenda. Ma questa estate si aprono ancora di più: è stato approvato il Percorso di formazione per aspiranti ecovillaggisti. E' rivolto a coloro che desiderano approfondire la propria conoscenza sugli ecovillaggi e fare chiarezza in se stessi sulle motivazioni che...” - Continua:

Siria. Informazione libera - Da due anni la Siria è vittima di una guerra scatenata dalla NATO e dalle Petromonarchie che, così come per la Libia, pretendono di distruggere un altro “stato canaglia” tramite bande armate, presentate come “ribelli”. Da febbraio del 2012 www.sibialiria.org, nel silenzio pressoché totale di quello che fu il “movimento pacifista” (che si ostina a vedere in questa guerra la sublimazione di un’altra “primavera araba”) sta contro informando con corrispondenze, reportage testimonianze dirette, tentando di fermare questa guerra (che ha già ucciso un enorme numero di persone) e il vergognoso appoggio a questa del governo italiano...”

OGM. Causa di guerra mondiale – Scrive Giuseppe Altieri: “...una sorprendente affermazione è stata fatta dal presidente russo Vladimir Putin che ha commentato come una guerra potrebbe essere la conseguenza necessaria per fermare la Monsanto Protection Act. Ero scettico, ma ha fatto un po ‘di ricerche scoprendo che la storia è più che fondata. Il verbale scioccante relativo alla riunione del Presidente Putin il mese scorso con il Segretario di Stato John Kerry rivelano nel leader russo una “estrema indignazione” sulle scelte di Obama che ha continuato a garantire una protezione globale delle sementi e dell’impianto di bio-genetica dei giganti Syngenta e Monsanto...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/07/gli-ogm-potrebbero-diventare-la-causa.html

OGM. Buone notizie dall'Italia – Scrive Marco Tiberti: “Firmato decreto interministeriale che vieta in modo esclusivo la coltivazione di mais geneticamente modificato MON810 sul territorio italiano!”

Il caso Aldo Moro – Scrive Fabrizio Belloni: “In questi giorni si sta rievocando sui media il “caso Moro”. Si ricorda cioè il rapimento e l’uccisione del leader della DC, ufficialmente rapito ed assassinato dalle “Brigate Rosse”. Non mi ha mai convinto la versione ufficiale. Né tutto il polverone, i depistaggi, le balle spaziali, le carriere esplose o finite del sottobosco di potere che si agitò in quel periodo. E dopo. E mi sono fatta un’idea mia. Assolutamente pazza e fuori dal coro. Ma che alla mia zucca ha il pregio di stare in piedi. Oltretutto ha una logica. Vediamo un po’. Aldo Moro è la testa pensante della D.C. Ed ha un progetto: aggregare il P.C.I. nella gestione del potere. Per due motivi essenziali: “fagocitarlo” politicamente e avviare una democrazia dell’alternativa che l’osservanza sovietica dei trinariciuti impediva. Non sto a dare giudizi di valore: ognuno la pensi come vuole. Però il P.C.I. era forte sostenitore di Assad,  padre dell’attuale leader siriano..” - Continua:  http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/07/13/il-caso-aldo-moro-rivisitato-da-fabrizio-belloni-alla-luce-di-cronache-recenti-siria-israele-e-dintorni/

Napoli. Bonifica e Lavoro – Scrive NPCI: “L’Assemblea del 4 luglio a Napoli è stata un passo promettente sulla via di far diventare la lotta dei lavoratori delle Aziende Partecipate e la lotta dei disoccupati, cioè potenzialmente di molte decine di migliaia di lavoratori di Napoli e provincia, componenti del movimento che in tutto il paese mira a mobilitare e organizzare su larga scala le masse popolari perché costituiscano un loro governo d’emergenza. Questa è anche la via per assicurare il successo degli obiettivi particolari che i lavoratori delle AP, i disoccupati e i membri dei comitati ambientalisti di Napoli e della Campania si propongono.

Santi strani - Molto spesso ho notato che una volta che qualcuno è stato riconosciuto da qualcun altro come “santo” tutti quelli che lo incontrarono, nel bene e nel male, hanno qualcosa da raccontare su di lui, magari si professano suoi discepoli, pur che con il “santo” non avevano avuto con lui particolari rapporti, forse l’avevano ignorato, chissà, o erano stati ignorati dal “santo” stesso. Insomma succede come per la gente famosa del mondo una volta decollata nelle classifiche trovano sempre qualcuno pronto a dire “Ah, io lo conoscevo bene, da tanti anni ho avuto rapporti con lui, abbiamo mangiato tante volte nello stesso piatto, eravamo culo e camicia…”. Ciò avviene ancor di più se la persona esaltata, di cui ci si vanta i favori, è defunta e non può quindi controbattere o replicare. Credo sia successa la stessa cosa con tanti saggi che magari in vita erano vilipesi e spernacchiati e dopo -giunta la morte- vengono osannati.. -  Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/07/ritrosia-nel-giudizio-e-lucidita.html

Commento di Maurizio M.: “...beh che c'è di strano? l'Ego vuole sempre dire "c'ero anch'io" vuole essere riconosciuto... E da qualche parte chiunque da qualche parte con qualcuno c'era veramente anche lui.... “

E chiudiamo pure oggi (e domani chissà...)! Ciao, Paolo/Saul

…...............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


Luci lontane, di notte
sui colli, sul mare.
Riflessi di stelle perdute,
lontane nel tempo,
che facevano sognare.
Cadute da un cielo inquinato,
ora solo ricordi
fugaci come visioni,
per malinconiche notti
fatte solo di sogni
e di illusioni.
Va oltre il pensiero
la sensazione, e strana davvero
la nostalgia di un vissuto
che cerca ancora, ostinato,
le sue luci nel cielo.
Oh! Sfuggire la soffocante
materia, e tornare
leggeri alle stelle.

Silvano Sarasso



..............................

A proposito della Bastiglia e del caso Moro, commento ricevuto:

"NON CREDO CHE IN PASSATO LE COSE SIANO STATE DIVERSE. SPECIE IN ITALY, PAESE CON FORTISSIMA TENDENZA ALL'INTRIGO ED ALLA FEROCE CONCORRENZA FRA STATI E STATERELLI. NOI CI RIFERIAMO ABITUALMENTE ALLE FAIDE FRA boss rinascimentali, ma l'Italia del seicento, del settecento, dell'800 non era sostanzialmente differente. la possibilità di intrusione da parte di SERVIZI di varia origine, adombrata da Fabrizio Belloni, data da questa situazione. 

Dobbiamo prendere atto che nel nostro paese coesistono alcune mentalità: quella dei sottomessi per natura e per formazione cattolica, cioè quelli che sono abituati a chiedere misericordia invece d pretendere giustizia ( ed a queste persone si deve la crisi della giustizia attuale, ove i cosiddetti magistrati ritengono di poter avere MANO LIBERA per il loro strapotere). Esiste poi quella dei TRAFFICANTI per professione e per natura i quali si inseriscono bellamente in ogni avvenimento sociale e politico al fine di portarvi disordine, confusione, mistificazione e quindi proporre se stessi in qualche modo (anche solo per mettersi in vista o raggranellare qualche spicciolo). 

POI ci sono le ASSOCIAZIONI per delinquere, quelle ORGANIZZATE territorialmente e militarmente. Mi riferisco a Mafia, Camorra, Ndrangheta, Sacra corona. Questi eserciti privati costituiscono OGGI un potere GLOBALISTA grazie alle loro RAMIFICAZIONI mondiali legate alla diaspora italiana di fine ottocento e del 1945-47.Queste organizzazioni, criminali perchè così scrivono i giornalisti embedded, ma che NULLA hanno di meno ad identiche organizzazioni dette STATALi, ivi includendo, a buona ragione, la superfetazione che si chiama Stato della Città del Vaticano, sono sicuramente apportatrici di ricchezza alla Madre Patria Italy. 

Il vantaggio costituito da queste organizzazioni per il nostro paese consiste nel fatto che i loro membri sfuggono abitualmente alla caccia che le altre "associazioni" ( altre mafie, specie asiatiche,  polizie varie, CIA, KGB, Servizi sempre in servizio, OVRA, ONLUS, Compagnie di Mercenari, Cooperative di assistenza ai "migranti" gestite direttamente o indirettamente dal Vaticano, come insegna il viaggio di Frank1 [NON Carlucci!]a Lampedusa, ) svolgono a livello planetario. STUPISCE CHE UNO STUDIOSO DI COSE STORICO-POLITICHE NON CAPISCA CHE I GESTORI "VERI" DELLA POLITICA SONO COSTRETTI A PREDERE ACCORDI SEMPRE PIU' STRETTI CON QUESTE ORGANIZZAZIONI. SPESSO, MOLTO SPESSO MENO SPORCHE DEI RAGGRUPPAMENTI ESPLICITAMENTE POLITICI. 

Ricordiamo cosa disse Totò Riina in uno dei tanti processi. Egli disse che erano stati gli esponenti del governo italiano ad andarlo a trovare. NON lui nei loro confronti.

Ultima considerazione: il POTERE è quello che attira automaticamente le masse. E questo è il vero potere. E' bene anche tenere presente un'altra considerazione: non mi risulta che il comportamento delle tanto decantate Repubbliche Marinare italiane, che tante ricchezze hanno portato in Italia, ricchezze di cui tutti noi godiamo abitualmente (basterebbe pensare all'apporto turistico di Venezia) fosse molto diverso da quello delle nostre Mafie. Anzi! Conclusione: se fossi un uomo politico stringerei accordi di MUTUA assistenza con tutte le criminalità organizzate, con un solo principio: gli introiti, in un modo o nell'altro, devono venire qui, in Italy! 

Giorgio Vitali 

Nessun commento:

Posta un commento