Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 4 dicembre 2011

Il Giornaletto di Saul del 5 dicembre 2011 – Evoluzione della specie, Teri Volini, 500 euro cash, abete natalizio vivo, verde collettivo, islamofobia

Care, cari,

pian piano i buoni partiti si scansano dalle scelte del monti.. cercando di prendere le distanze.. come se quello che decide il monti fosse roba sua... In realtà se in parlamento i parlamentari nominati dai partiti non votassero le nuove norme decise dal monti, nessuna d'esse potrebbe passare.. Per cui è tutta una finta! Infatti i vari berlusca, bersani, casini, fini, etc. son lì che si sfregano le mani.. pensando così di mantenere un'immagine pulita di fronte all'elettorato.. “...è tutta colpa di monti, noi siamo innocenti..”. Ci sarà ancora qualcuno che gli crede a questi luridi bugiardi? E bossi, che anni addietro voleva monti al posto di dini.. ora fa finta di stare all'opposizione, un'opposizione di comodo, ovviamente. E magari sarà di comodo pure l'opposizione del “reietto” scilipoti, che dice: “Il dilemma sulla natura ibrida dell'esecutivo tecnico si è aggravato con la nomina dei sottosegretari, giunta con forte ritardo e con tempi tali da dilazionare, al CdM del 5 dicembre, l'adozione dei provvedimenti indilazionabili per la cura da cavallo dell'economia  nazionale". Mi ha scritto di pietro per farmi sapere che la cassazione ha dato l'approvazione al referendum elettorale (manca però il parere della consulta), e mi chiede se sia meglio andare a votare dopo il referendum, con il ritorno al mattarellum (mattarella), o se preferisco che il parlamento modifichi l'attuale legge elettorale porcellum (calderoli). Ho risposto dicendo che sarebbe meglio una nuova legge elettorale, magari più proporzionale e con la possibilità di scelta dei rappresentanti. Per quel che i miei consigli valgono... (!?) Però si vede che a monti gli sono fischiate le orecchie.. infatti ha annunciato che vuole rinunciare allo stipendio di primo ministro...- Dulcis in fundo: ti invito ad iscriverti al gruppo: http://www.facebook.com/?ref=home#!/groups/196354403713283/ - in cui si parla di tematiche ambientali, di ecologia profonda e bioregionalismo, ecologia sociale, rapporto uomo animali, etc. etc. I tuoi interventi e la tua partecipazione saranno oltremodo graditi...

Evoluzione della specie - Scrive Caterina Regazzi: “Mi chiedo in base a quello che dice Paolo e non solo, come mai se le donne all'epoca del matriarcato sceglievano i maschi in base alle qualità positive di questi, come la solidarietà, la cura verso la prole (?), la disponibilità (in che senso?), il senso di appartenenza alla comunità, e io ci metterei la capacità di proteggere la comunità e la capacità di procacciare il cibo (o anche questo era appannaggio delle donne visto che all'epoca saranno stati vegetariani o per meglio dire, frugivori?) allora come mai poi c'è stata questo cambiamento di rotta verso il patriarcato?” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2011/12/evoluzione-della-specie-attaverso-le.html

Arte ambientale – Scrive Teri Volini: “Caro Paolo, spero tutto bene x voi!io sono molto presa dalla mostra Percorsi d'arte e vita, dalle opere pittoriche all'impegno civile e ambientale: performances, azioni simboliche, installazioni e manifesti d'artista a Potenza, di cui avrai ricevuto comunicazione e informazione (si?).
L'inaugurazione è andata molto bene, ho potuto riscontrare nel pubblico presente grande empatia ed emozione...Ne sono felice, perché tra l'interessante chiave di lettura di un critico attento, le attestazioni di sinergia del FAIFondo ambiente Italia, i video e la mia personale presentazione, penso di essere riuscita a mostrare come si possa fare arte nella bellezza e al tempo stesso - con azioni d'impegno civile e ambientale - attestare il rispetto e l'amore che dobbiamo alla Terra. La mostra si chiuderà il 10 p.v., e forse ci sarà un prosieguo: non riuscirò quindi a venire da voi; magari alla prossima occasione (potremmo organizzare una esposizione sull'arte e la difesa della natura...), nel frattempo Ti chiedo se ti è possibile stampare digitalmente tu stesso l'opera di autocoscienza collettiva IO SONO UNO CON IL SOLE, in cui tu stesso appari, da esporre alla vostra manifestazione di Treia”

8 dicembre a Treia - Scrive Italo Campagnoli: "Caro Paolo, è da quando ho ricevuto il primo invito che mi chiedo come fare a partecipare all'incontro di Treia, proprio perchè sarebbe l'occasione per conoscersi. L'8 mattina ho un impegno con mia figlia (trasloco all'università), il 9 lavoro (purtroppo!), il 10 c'è il convegno nazionale del movimento Radicalsocialista a Fano (di cui sono ancora portavoce nazionale!). Insomma mi resta solo l'8 pomeriggio... ci proverò!"

Mia rispostina: Provaci Italo... sarà una bella prova!"

Ecologia profonda d'assalto – Scrive Anthony Ceresa: “Caro Paolo, ti invio un nuovo articolo per tua opportuna considerazione: ASPETTANDO LA GUERRA COME ULTIMO BALUARDO DI SPERANZA PER LA DIFFUSIONE DEL CODICE ETICO DI ECOLOGIA PROFONDA..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.com/2011/12/se-la-soluzione-finale-e-lunica-strada.html

Animalismo d'assalto – Scrive Arca 2000: “Protestiamo sonoramente per le parole usate dal Resto del Carlino in cui gli animalisti sono stati dipinti come “persecutori di poveri venditori ambulanti che amano i loro animali quanto e più di altri.....” Così il giornalista Marcello Iezzi (cronaca di S. Benedetto del Tronto –Ascoli) accoglie le centinaia di mail inviate da tutta Italia alla redazione per protestare contro la vendita di animali alla Fiera di S.Martino a Grottammare (Ap)”

Salviamo il Paesaggio - Scrive il Forum Nazionale: "Care Amiche e cari Amici, è stato redatto un verbale della riunione di coordinamento del nostro Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio, tenutasi a Roma domenica 27 Novembre u.s. - Lo abbiamo sintetizzato in una tabella che sottolinea tutti gli aspetti organizzativi più urgenti, i tempi di attuazione, le indicazioni per ognuno di noi. Per visionarlo cliccate qui: http://www.salviamoilpaesaggio.it/blog/wp-content/uploads/2011/12/salviamoilpaesaggio_riunione27novembre.pdf

Richieste reciproche - Scrive Ferruccio Cantone: "LO STATO chiede di aumentare l'età delle pensioni perché in EUROPA tutti lo fanno. NOI CHIEDIAMO invece, di arrestare tutti i politici corrotti, di allontanare dai pubblici uffici tutti quelli condannati in via definitiva perché in EUROPA tutti lo fanno, o si dimettono da soli per evitare imbarazzanti figure"

Banconote da 500 euro - Scrive Fabrizio Belloni: “Curiosa la proposta di "tracciabilità" per pagamenti oltre i 300 euro. La demente furia oppressiva, indagativa, la libido della gabella porta a ridicole uscite come quella di cui parliamo. Domanda: e le banconote da 500 euro che fine fanno? Fuori corso? Illegali? Buone per accendere la griglia? Siamo al top della idiozia, abbiamo raggiunto vette di paranoia fanta sociale. Attenzione: qualcosa ricorda i "mores" (i costumi della pubblica opinione) che erano in essere alla caduta dell'Impero Romano. Speriamo in nuovi Barbari! Ed in Odino (cioè la Natura)!”

George W. Bush - Scrive G. Magliacane: “Amnesty International chiede l'arresto di George W. Bush per crimini contro l'umanità. L'organizzazione per i diritti umani, torna a chiedere l'arresto dell'ex presidente Usa per violazione dei diritti umani e le torture sui sospetti terroristi. in occasione dell'imminente visita di George Bush in Etiopia, Tanzania e Zambia. A febbraio Bush fu costretto ad annullare all'ultimo minuto una visita in Svizzera sempre per la minaccia di essere arrestato”

UAAR e vaticano - Scrive Raffaele Carcano: "Quanto costa alle casse pubbliche la chiesa cattolica? È una domanda che si pone sempre più frequentemente la stampa. Ed è una domanda che si stanno facendo anche molti cittadini, alla vigilia di una manovra del governo annunciata come un intervento «lacrime e sangue». Lunedì 5 p.v., stampa e cittadini riceveranno una risposta. Perché per la prima volta sarà diffusa una stima accurata e attendibile dell’impatto che hanno sui conti pubblici i contributi che riceve e le esenzioni di cui gode la Chiesa cattolica. L’ha realizzata l’Uaar e la metterà a disposizione online: in tal modo tutti potranno visionarla, tutti potranno formulare le proprie osservazioni, e la stima diventerà col tempo sempre più precisa. Il progetto sarà presentato su RaiTre, nel corso del programma Dieci minuti di…, in onda alle ore 9.50 di lunedì.."

Manipolazione del debito pubblico – In seguito alla denuncia presentata alla Procura della Repubblica per la manipolazione del debito pubblico e la truffa bancaria del signoraggio, scrive dalla Grecia KIRIAKOS TOBRAS da Atene: ” Ho trovato su internet la querela riguardo la manipolazione del debito pubblico in Italia. Senza conoscerci abbiamo fatto la stessa cosa. Io ho presentato una denuncia simile il giorno 09/04/2010 alla Procura della Repubblica presso la Corte di Cassazione in Grecia... “ - Continua con risposta di Orazio Fergnani: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2011/12/04/contro-la-manipolazione-del-debito-pubblico-in-italia-in-grecia-in-tutte-le-nazioni-del-mondo-a-signoraggio-bancario/

In arte Farina - Scrive Franco Farina: "Un'occasione per venire con amici a Milano e passare qualche bella ora insieme. Esporremo io ed il mio amico Pier Paderni. Domenica 18 dicembre 2011, via Torino, 49 - Milano. Info. artefarina@tiscali.it"

Crisi esistenziale – Scrive Noemi Longo: “...Ma non ho capito... Dal Giornaletto sembra che sia io in crisi esistenziale...:-) e si, forse non è poi così lontano dalla verità... Dopotutto, c'è chi è in crisi e chi è in crisi esistenziale, e chi un po' l'una e po' l'altra... il flagello colpisce tutti. ....Leggendo l'intervento sui Controllori di Coito, l'uso di un italiano insolito mi ha fatto tornar in mente la letteruzza che Signor Guicciardini ricevette a suo tempo dal Machiavelli.... Un divertente scritto, sincero, diretto, e quanto mai attuale... Quando lo lessi, pensai che difficilmente tanto squallore è in grado di divenire normalità e di venir raccontato con tanta crudezza di particolari, lo sventurato Machiavelli riesce a spostare l'attenzione sulla capacità descrittiva, in grado addirittura di far risultare piacevole uno scandaloso racconto... al cui termine un sorriso rimane sul volto. Coordinate: Niccolò Machiavelli – Lettere In Verona die VIII Decembris 1509”

Mia rispostina: “A dire il vero ho sempre preferito il Guicciardini, anche se è un po' noiosetto (a volte), almeno mi faceva sentire normale"

Che il “natale” fosse in verità la ricorrenza del solstizio invernale, celebrato in tutto il mondo antico come simbolo di rinascita della luce e della vita, è cosa ormai risaputa. Gli stessi preti cristiani ammettono oggi candidamente che quella data di fine dicembre, indicata come nascita di Gesù, è solo una cosa simbolica.. Ciò non ostante quello che in passato era un modo per onorare la vita che ritorna, per abbracciare gli alberi e la natura come matrice universale, è -in questo momento di obbrobrio consumista- diventato un modo per accelerare la distruzione del pianeta, attraverso il taglio indiscriminato di alberi, attraverso la distruzione degli ultimi polmoni verdi della Terra, attraverso la fosca tradizione di onorare il “natale” addobbando un albero tagliato di fresco con palle di plastica e luminarie finte. Più che un “natale” potremmo definirlo un “mortale” esempio di ipocrisia e strumentalizzazione della vera tradizione ecologista e spirituale di un tempo. - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2011/12/natale-2011-no-alla-strage-di-alberi.html

No all'abete morto in Piazza - Chi se la sente può scrivere una lettera a BENEDETTO XVI Fax 06.69885378: “Signor papa, la preghiamo sentitamente di non consentire la recisione del gigantesco abete per allestire l’albero di Natale in piazza S. Pietro: è un atto che turba le coscienze degli ecologisti e di tutti coloro che amano la natura e credono che ogni essere voglia vivere e non essere ucciso. Crediamo che questo atto di indifferenza verso la Vita non sarebbe stato condiviso da Gesù. La sua decisione di non accettare il dono di un albero reciso sarà sicuramente segno di grande apertura verso le esigenze ecologiche del pianeta...”

Verde di tutti – Scrive Claudio Piacentini: “Usiamo tutte le possibilità a disposizione della cittadinanza attiva creando immediatamente uno "spazio" dove chiunque interessato ad una "rete bioregionale" possa proporre iniziative legali per sviluppare proteggere e fruire l'ambiente della nostra Bioregione e dei bacini idrografici del Centro Italia. Nei miei limiti attuali sono a disposizione della Causa" – Continua: http://retebioregionale.ilcannocchiale.it/

Curiosità sul Circolo – Scrive Giovanni: “Caro Paolo, che tipo di attività fate in Treia e che cosa è il circolo vegetariano? Sono curioso di sapere se è una sorta di ristorante tipo "punto macrobiotico", oppure un gruppo di persone che si riuniscono periodicamente, e, in questo caso mi sono curioso riguardo cosa fate. P.S. Conosco Felice e Lucilla Pavoni. Felice, tra l'altro, mi dice che sei venuto in visita all'ultimo mercantino del Seminasogni tenutosi a Mecciano...”

Mia rispostina: “Caro Giovanni, portiamo avanti un discorso ecologista e spirituale, attraverso l'informazione e l'esempio. Ecco alcune attività svolte negli ultimi anni: http://www.circolovegetarianocalcata.it/epopea-del-circolo/”

Islamofobia - Scrive Enrico Galoppini: "Il cosiddetto pericolo islamico è uno strumento propagandistico per favorire la strategia espansionistica occidentale-sionista nel mondo arabo-musulmano, creando il necessario consenso interno; dall’altro, l’islamofobia viene instillata per non far intravedere assolutamente a persone, gli “occidentali”, alla ricerca di punti di riferimento esistenziali in mezzo al nichilismo della “modernità”, che esiste una ‘via d’uscita’ islamica, la quale ovviamente nulla ha a che vedere con tutto quel che mediaticamente ed accademicamente (i media banalizzano concetti forgiati nell’accademia) viene indicato come islamico”

Il tempo della buzza - Per ricordare il bel tempo andato scrive Claudio Martinotti Doria: “Pubblicato dal Parco Nazionale della Val Grande un libro che fa rivivere con intensa sensibilità umana la storia del taglio e trasporto del legname dal XVI-XIX secolo in Val Grande (la più grande e prima area Wilderness italiana)” - Continua:
http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2011/12/parco-nazionale-val-grande-il-tempo.html

Teramo ed economia: "Il Nuovo Leviatano. Moneta, economia, diritti: la fine delle sovranità popolari?: è il titolo del seminario promosso da Claudio Moffa che si svolgerà martedì 6 dicembre nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo, e a cui porterà tra gli altri il suo saluto il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi. Info. 349 8562046"

Agricoltura contadina - Incontro di coordinamento - Scrive Roberto Schellino: "Ai Referenti delle Associazioni co-promotrici della Campagna popolare per l'agricoltura contadina. Anche quest'anno è importante avere un momento di incontro collettivo per confrontarci e definire insieme azioni comuni, invitiamo tutti quindi ad incontrarci. DOMENICA 18 DICEMBRE 2011 con orario 14,30 - 18,30 presso l' Agriturismo di Mezzano - via di Mezzano 36 - Strada in Chianti (FI) - Info. salerin@libero.it"

Convenevoli - Scrive Sara: "Le vostre iniziative, di cui leggo sempre le informazioni che gentilmente mi invii, sono attraenti, e per me che conosco poco i temi intorno ai quali lavorate, costituiscono una preziosa fonte di "acculturamento". Per lo stesso motivo seguirò la tua indicazione e navigherò molto volentieri all'interno del blog per scoprire di più sul sistema matristico. Ti ringrazio di nuovo, mentre auguro a voi delle bellissime giornate in serenità e alla vostra manifestazione il migliore dei successi"

Dopo Durban, l'Armageddon ambientale – Scrive Ennio La Malfa: “Il cambiamento climatico assume quindi un ruolo da protagonista nella genesi del fenomeno della moria delle api. C'è un chiaro restringimento della stagione invernale che ha innescato, per riflesso, un probabile allungarsi della finestra di attività delle api, ipotizzabile in 20-30 giorni di lavoro in più l'anno: ciò prefigura uno stress aggiuntivo a carico delle api che comprometterebbe la loro salute...” - Continua:
http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/oltre-durban-i-cambiamenti-climatici.html

Così pure oggi chiudiamo, ciao, Paolo/Saul

….......

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

”I am not this person, this body-mind, or any thing. As I can't be what I perceive, I am not this body-mind or any thing that I am conscious of. As there must be something unchanging to register discontinuity, I am not this body-mind, which is neither continuous nor permanent. As the person is a changing stream of mental objects that I as the subject take to be my body-mind, I cannot be a person. I am, but I can't be this or that. As it is my presence, which is always here and now, that gives the quality of actual to any event, I must be beyond time and space. I was never born, nor will ever die” (Sri Nisargadatta Maharaj)

Nessun commento:

Posta un commento