Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 6 novembre 2014

Il Giornaletto di Saul del 7 novembre 2014 – Agricoltura contadina, hortus Urbis, renzie ed il rottamare, TTIP la grande sciagura, decadenza psichica ed ambientale....



Care, cari - Agricoltura contadina ed animali – Scrive Stefano a commento dell'invito pubblicato ieri http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/11/06/guerra-come-motore-economico-espianto-e-morte-autostrade-che-dividono-i-bambini-della-leopolda-memorie-bioregionali-muri-nella-mente/ -: "Ciao Paolo, io all'incontro sull'agricoltura contadina ad Orvieto, del 21 e 22 novembre, non posso andare e poi mi ricordo della discussione che feci con Moretti quando proposi che nella legge ci fosse una dicitura precisa per le aziende agricole che non sfruttavano o uccidevano animali. La proposta fu bocciata da tutti e per ora non voglio riproporla, non ce la faccio a discutere tutti i giorni con persone che non hanno voglia di provare un po' di empatia nei confronti degli animali e si irritano se glielo fai notare...

Mia rispostina: "...capisco la tua reticenza per quanto riguarda la partecipazione all'incontro sull'agricoltura contadina, anche io e Caterina proponemmo l'abbassamento della percentuale di allevamento nei poderi agricoli, limitandoli ad un piccolo numero di animali, al pascolo libero, per produzione di concime e pulizia dei fondi. Questa proposta è comunque espressa anche in calce al link sottostante

Campagna Agricoltura Contadina – Scrive Coordinamento: "Giacchè si è nella fase di confronto con i parlamentari, nei prossimi giorni saranno reinviati i testi a cui si è lavorato fino a questo momento e su cui sarà prioritario (nella giornata di sabato 22 novembre) discutere e aggiornarci, alla luce delle ultime osservazioni in merito portate dalle associazioni; dunque per utilizzare il tempo al meglio si presuppone che chi partecipa all'incontro abbia già letto e conosca il testo della proposta di legge...." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/11/orvieto-21-e-22-novembre-2014-incontro.html

Rimedi all'islamizzazione forzata – Scrive Elke Colangelo a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2014/11/come-salvare-litalia-dallislamizzazione.html -: "Concordo! Meglio aiutare in loco che far nascere tanti problemi. Un certo numero di entrate si, ma come per il resto della natura, l'equilibrio si deve mantenere, per non rischiare tutto! Anni fa vidi un documentario che mi lasciò sbigottita. Un paesino bavarese con prevalenza di anziani, (i giovani cercavano lavoro in città), era diventato quasi tutto mussulmano e gli anziani piangevano nei supermercati, perché nulla era come una volta. Nei negozi, pieni di roba e cibo arabo, persino le etichette e i prezzi erano in lingua equivalente e nessuno si sforzava d'imparare il tedesco, poiché tanto erano tutti loro e pochissimi invece i vecchietti rimasti,che si sentivano isolati ed emarginati Era davvero triste vederli così. Io stessa, tornando al paesino in Abruzzo, ora vedo tutto cambiato. Tanti lavorano in campagna e sembra di essere in un'altra parte del mondo. Mi sento spaesata.."

Roma. Hortus Urbis – Scrive Zappata Romana: "Siamo lieti di invitarvi, Domenica 9 novembre alle 10.30, alle attività autunnali all'aria aperta per grandi e piccini dell'Hortus Urbis, l'orto antico romano nel Parco dell'Appia Antica..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/11/roma-hortus-urbis-9-novembre-2014.html

Leggi incostituzionali – Scrive V.Z.: "In Italia la Corte Costituzionale ha sentenziato, lo scorso ottobre, che i trattati internazionali sono subordinati alla Costituzione, la quale prevale, in caso di conflitto di contenuto. E, come è noto, i trattati europei sono ampiamente in contrasto con la Costituzione della Repubblica. La contraddizione deve essere fatta emergere, ed alcuni avvocati ci stanno già lavorando. Bisognerebbe affrontare anche la contraddizione con la Nato e le leggi di finanziamento delle operazioni di guerra all'estero. Per non citare, poi, il fatto che le leggi truffa elettorali ledendo il diritto fondamentale alla scelta di rappresentanza e discriminando chi viene escluso con la falsificazione delle percentuali, producono un parlamento incostituzionale, il cui operato deve essere riconosciuto nullo"

Rottamare. Adesso – Scrive Gianni Girotto: "Preoccupanti notizie giungono dal Consiglio dei Ministri che confermano il piano del rottamatore Renzi, che il Movimento 5 Stelle aveva già previsto e annunciato: svendere il patrimonio pubblico italiano per far cassa e coprire i debiti. Infatti il Consiglio dei ministri ha accolto la proposta del ministero dell’Economia e Finanze di non esercitare il potere di veto in relazione al conferimento della partecipazione in Terna, nonché all’autorizzazione alla vendita di quota di minoranza delle azioni di RAI Way.." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/11/svendere-svendere-e-rottamare-adesso-il.html

Fanta-religione - Scrive Libero: "Un'indiscrezione vaticana dalla portata clamorosa. Parola d'ordine: dimissioni. Anche Papa Francesco potrebbe lasciare il soglio. Oltretevere tira già aria di preconclave... L'indiscrezione è di Dagospia..."

Mio commentino: "Mi sa tanto di bufala... ma in questa religione tutto è possibile, d'altronde chi se le aspettava le dimissioni di paparatzy?..."

TTIP. Contro la sovranità – Scrive Paolo Brera: "I negoziati si svolgono in grande segreto, ma la Partnership transatlantica del commercio e degli investimenti (Ptci oppure Ttip, dall’espressione inglese) pare proprio stia entrando in dirittura d’arrivo.
La Ptci è un colossale accordo di libero scambio, e non solo, fra gli Stati Uniti d’America e l’Europa. Una volta siglata, dovrà essere approvata dai Parlamenti dei Paesi membri dell’Ue e poi, in via definitiva, dal Parlamento europeo..." - Continua:

Tour Pro Vita – Scrive Daniela Turrini: "La Russia diviene di mese in mese un punto di attrazione sempre più interessante per i movimenti che si schierano in difesa della Vita nascente e della famiglia naturale. Per questo motivo, e considerato l’enorme successo riscontrato nei precedenti eventi organizzati da ProVita onlus sul tema, è stato deciso di organizzare un nuovo tour italiano di Alexey Komov, Presidente di Familypolicy.ru, portavoce della Commissione sulla famiglia del Patriarcato di Mosca ed Ambasciatore del WFC all’ONU. Info. daniela.turrini@npvo.org"

Pescara. Olismo – Scrive Olis: "EMPORIO PRIMO VERE: Via S. Donato, 1 – Pescara, Venerdì 7 Novembre, ore 17.30 – 19.30, Incontra l'anima gemella con l'autoipnosi (Laboratorio e conferenza con Jimmi Fascina - Sabato 8 Novembre, ore 18.00, percorso di consapevolezza del respiro: dallo Yoga al vivere quotidiano, con
Claudia Gavina. Ingresso libero Info: 085.4311217"

I motivi della decadenza psicologica ed ambientale – Scrive Lorenzo Merlo: "....Se la storia si ripete, se il progresso è solo tecnologico, se le aspirazioni di pace e benessere rimangono generazionalmente sempre identiche a se stesse a mio parere tende a significare che sussistono - nella storia così come la conosciamo - delle dinamiche o una mente, direbbe Bateson - che fa della ridondanza la sua organizzazione per il proprio sostentamento..." - Continua con mia rispostina: "Ritengo che l'andamento taoista che prevede un continuo rigonfiamento e successivo sgonfiamento della forza Yin (l'oscuro) e Yang (il luminoso) sia alla radice  e indicazione degli eventi  trascorsi, correnti e futuri. In periodica e successiva alternanza. Anche nella teoria induista vengono descritte delle ere (yuga) che vanno dalla totale illuminazione o consapevolezza dell'Uno sino ad un digradante oscuramento della coscienza unitaria. Secondo questa teoria attualmente viviamo nell'era più tenebrosa, quella di Kali. Inevitabilmente le forze egoistiche dell'ignoranza prendono il sopravvento in ogni aspetto dell'esistenza e persino sul piano ambientale. Ed il primo segnale del degrado psichico e morale lo osserviamo oggi nel cambiamento nelle relazioni fra il maschile ed il femminile può essere considerato un termometro per misurare il decorso della malattia nella specie umana...." - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/ragioni-storiche-prepolitiche-e.html

Ciao, Paolo/Saul
......................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"My Guru told me: “...Go back to that state of pure being, where the ‘I am’ is still in its purity before it got contaminated with ‘I am this’ or ‘I am that.’ Your burden is of false self-identifications—abandon them all.” My guru told me, “Trust me, I tell you: you are Divine. Take it as the absolute truth. Your joy is divine, your suffering is divine too. All comes from God. Remember it always. You are God, your will alone is done.” (Nisargadatta Maharaj)



Nessun commento:

Posta un commento