Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 12 novembre 2014

Il Giornaletto di Saul del 13 novembre 2014 – Contadini all'erta, oltre il filo spinato, ladri di stato, il pacco del Nazareno, crisi finanziaria ricorrente, fasi del cercatore spirituale



Care, cari, riguardo all'agricoltura contadina in poche parole direi che il giusto sta nel mezzo e che bisogna considerare vari fattori: economici (purtroppo sono quelli che condizionano di più il tutto), ma anche sociali, politici, pratici e anche spirituali? L'agricoltura perché è in crisi? Perché i prodotti dell'agricoltura, nei paesi in cui vige il benessere materiale, hanno perso sempre più valore a scapito di altri beni, sempre materiali, che ne hanno acquistato uno sempre maggiore e penso prima di tutto, a quelli tecnologici, beni che richiedono un consumo di altri beni (territorio, energia) sempre maggiori. Da qui la diminuzione dei campi lasciati incolti, tenuti come pascoli, coltivati a cereali od orticole e frutta...(Caterina Regazzi) - Continua: http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Agricoltura-contadina-nella-visione-bioregionale

Alessandria. Semi rurali – Scrive Maurizio: "Sabato 15 novembre ad Alessandria presso la Casa di Quartiere si svolgerà un seminario di formazione sugli OGM gratuito della durata di un giorno, organizzato e gestito dalla Rete Semi Rurali. Se è vero che moltissimi contadini e consumatori sono convinti dell’importanza della biodiversità è altrettanto vero però che in pochi conoscono in maniera sufficiente il mondo degli OGM.. Info. info@semirurali.net"

Terni. Oltre il filo spinato – Scrive Francesco Pullia: "Venerdì 14 novembre, alle 16,30, al caffè letterario della Biblioteca comunale di Terni, piazza della Repubblica, sarà presentato il libro di Gianluca Felicetti e Michela Kuan "Oltre il filo spinato di Green Hill", edito da Sonda con la prefazione di Susanna Penco, biologa affetta da sclerosi laterale amiotrofica, e la postfazione del filosofo Luigi Lombardi Vallauri..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/11/oltre-il-filo-spinato-di-green-hill.html

Il risveglio di Bossone – Scrive Casimiro Corsi: "Un appello di Biagio Bossone, Marco Cattaneo, Luciano Gallino, Enrico Grazzini e Stefano Sylos Labini per uscire dalla trappola della liquidità e del debito: “Lo Stato italiano emetta gratuitamente Certificati di Credito Fiscale (CCF) ad uso differito a favore di lavoratori e imprese, una quasi moneta nazionale parallela all’euro”

Altre curiosità – Scrive Fabrizio Belloni: "Maramaldeggio., cinico e impietoso. "Tu ragioni da persona normale, per bene e con il buon senso. Cioè estraneo alla vita pubblica di questo Stivale. E sai quale è l’aspetto peggiore? Che nessuno, mai è responsabile di quanto accade. Hanno avuto settanta anni per affinare la perversa, brutale, corrotta macchina statale e per togliere la possibilità di caricare la responsabilità su istituzioni o rappresentanti delle stesse. Muro di gomma. Quei rari che prende la magistratura sono quelli che dovevano essere beccati, che cantano fuori dal coro. E tutto questo in tempi di crisi, di….. revisione di spesa (cioè di aumento delle tasse), di cinghia che finisce i buchi. Per noi, ma non per gli esponenti del potere. Il sistema è a prova di bomba, e nessuno riesce a farlo cambiare." “Nessuno?” sbianca l’amico disperato. "Oddio, un sistema ci sarebbe…… - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/11/altra-corruzione-istituzionale-ed-altre.html

Sionisti e pure cristiani – Scrive Marco Bracci: "Ciao Paolo, leggo in un documento sul sito http://thelivingspirits.net/: Prima di tutto, non bisogna essere Ebrei per essere Sionisti Rothschild, come il vicepresidente USA Joe Biden disse pubblicamente mentre leccava il ...dei suoi maestri in Tel Aviv (non ultimo i suoi maestri al castello Rothschild). Alcuni dei più veementi Sionisti Rothschild sono Sionisti Cristiani in USA e altrove, diretti molto vocalmente dal loro 'capo spirituale' , John C. Hagee. Hagee è il fondatore e Presidente Nazionale della organizzazione Cristiano-sionista "Christians United for Israel"(Cristiani Uniti per Israele); è un visitatore regolare di Israele ed ha incontrato ogni primo ministro da Menachem Begin..."

Commento di Roberto Anastagi: "Che i gesuiti siano molto potenti non ho dubbi.  Personalmente credo che gli ebrei lo siano ancora di più. In ogni modo non fà differenza. I potenti sono sempre esistiti e sempre esisteranno fintanto che la maggioranza dell'umanità non userà il cervello."

Roma. Assegnazione terre pubbliche – Scrive Doriana Goracci: "Grazie al primo bando del Campidoglio, nasceranno nell’Agro Romano tre nuove aziende agricole biologiche con prodotti agricoli a Km zero a disposizione dei cittadini in vendita diretta, fattorie didattiche e centri estivi per ragazzi ma anche orti sociali, un agri-ristoro, un parco avventura e un progetto per il reinserimento lavorativo di soggetti svantaggiati. “I tre progetti vincitori riguardano i lotti di Tenuta Redicicoli (33 ettari con casale in via di Settebagni), Tor de Cenci (28 ettari con edificio e magazzino in via del Risaro) e Borghetto San Carlo (22 ettari con casale in via Cassia)..." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/11/agro-romano-assegnate-terre-pubbliche.html

Spilamberto. Saponi – Scrive Caterina: "Care e cari, vi invito a un corso in alcuni incontri per apprendere ad autoprodursi ottimi saponi di vario genere, per l'igiene personale e per la detergenza domestica. Il primo incontro si terrà all'Overseas di Spilamberto domenica 30 novembre 2014. Info. caterinareg@gmail.com"

Ministri guerreschi – Scrive V.Z.: "Fatto interessante, in Italia esiste una ministra della difesa. Che, in quanto tale, dovrebbe difendere la nazione. Dalla guerra. Invece la fa. Cioè fa l'esatto contrario di ciò che deve fare. C'è, dunque, poco da lamentarsi se viene citato così spesso George Orwell: lo stato vive in neolingua, "La pace è guerra, la guerra è pace". Che è un delirio logico, patologia sadomasochista avanzata. Una situazione pericolosissima. Generalmente celata da una noiosa coltre di luoghi comuni e stereotipi abitudinari a coprire la vista del reale. Una vera e propria malattia, con noiosi e spaventosi sintomi psicopatologici ad ampia diffusione sociale"

Il Pacco del Nazareno! - Scrive Adriano Colafrancesco: "Grazie ad esso il proprietario del devastante impero della televisione commerciale continua a dettare regole del gioco e a imporre scelte e decisioni. Così funziona il Pacco del Nazareno! In tivvù si susseguono, ogni tiggì, inquietanti domande: reggerà il pacco del Nazareno? Che destino ci attende se verrà meno la simbiotica consustanziale coesione tra i due più sfrontati piazzisti della storia dell’Italia repubblicana!..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/11/12/ce-posta-per-voi-il-pacco-del-nazareno/

Pescara. Cultura - Scrive Olis: "EMPORIO PRIMO VERE: Via S. Donato, 1 – Pescara. Venerdì 14 Novembre, ore 18.00 Feng Shui a cura di Katia Granata: l'ambiente che ci circonda modifica il nostro stato... - ore 19.30 Reading di poesie di Claudio SPINOSA. Ingresso Libero - Info: 085.4311217"

Nuova crisi finanziaria – Scrive Alfonso Tuor: "....le imprese investono sempre meno e le grandi multinazionali usano invece la liquidità per grandi operazioni di riacquisto delle azioni proprie, che presentano il vantaggio di spingere al rialzo il corso dell’azione e quindi la remunerazione dei top manager. Ho usato volutamente l’esempio degli Stati Uniti, da tutti considerato l’esempio da seguire per uscire dalla crisi, perché la situazione in Europa e in Giappone non è diversa. Anzi, è semplicemente peggiore. Sei anni dopo lo scoppio della crisi finanziaria siamo in una situazione sicuramente peggiore di allora. Gli unici ad aver beneficiato delle politiche seguite in questo periodo sono stati i mercati finanziari, ma anche per loro è vicino il momento della verità..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/11/il-momento-della-verita-nella-nuova.html

Roma. Pro Vita – Scrive Daniela Turrini: "Sabato 15 novembre a Roma scende in piazza il popolo della famiglia. Dalle 14.30 in Piazza Farnese varie associazioni, tra cui Vita è e Pro Vita onlus, parteciperanno alla manifestazione FamiyAct per richiedere al Governo Renzi di mettere al centro della propria agenda i diritti e le necessità del nucleo fondamentale di ogni popolo. Info. daniela.turrini@npvo.org"

Fasi nella "ricerca" spirituale "laica" - La condizione del cercatore della verità, quella del neofita, viene definita in India “mumukshutwa”, che è il livello dell’aspirante, dello studioso. Perseguire con costanza e sincerità l’auto-conoscenza si definisce lo stadio della “sadhana”. Aldilà d ogni concettualizzazione c’è lo stato ultimo del “Jnani” (conoscitore del Sè). I miei studi sugli archetipi mi hanno trasportato dall’India alla Cina, passando varie modalità di approccio, ed ho osservato che la stessa “gerarchia” esiste anche lì. Il primo stadio di conoscenza -secondo la scuola cinese- è quello dell’indovino che analizza i dati ed interpreta le valenze. Poi segue quello del veggente che percepisce e riconosce le energie in movimento con sensori paraspirituali. Alla fine -fioritura inaspettata- c’è la coscienza del Saggio che non può essere descritta (il tao che può esser detto non è il Tao).... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/fasi-della-ricerca-nella-spiritualita.html

Fase 1, fase 2 e fase 3... Via! Saul/Paolo
...............................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Il nostro destino è già deciso dalle regole dl'universo. Esso ci porta inevitabilmente nella direzione che ci è stata assegnata. Lo dobbiamo accettare con totale gratitudine. Prevede che noi viviamo felici e in armonia con l'universo poiché fa parte del destino di tutto l'universo ed a ognuno di noi è stato dato un ruolo." (Roberto Anastagi)



Nessun commento:

Posta un commento