Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 4 novembre 2014

Il Giornaletto di Saul del 5 novembre 2014 – Verso l'illuminazione, vera informazione, l'infido renzie, parrocchiette ecologiste, la saggezza del dubbio, buone notizie...



Care, cari – Verso l'illuminazione – Scrive Yolanda: "Ora capisco il passo dell'Apocalisse a proposito dei molti maestri del nostro tempo.Non si tratta d'altro che dell'estenuante balzello della pretesa umana di superarsi: creare una pseudo sicurezza effimera,quando l'unica sola,vera realtà é che siamo gettati allo sbaraglio e cerchiamo annaspando,un orientamento. Tentare di sistematizzare informazioni, amministrare la realtà é un vecchio tema illuminista. Dopo i nuovi umanisti siamo noi a doverlo fare, con la ricerca che si sposta ai piani "alti", verso la pretesa di riconoscere il piano coscienziale. E così, partendo dalle acquisizioni dei grandi , veri maestri del passato, rincorriamo l'illuminazione o vendiamo l'illusione di una conoscenza..." - Continua con mia risposta: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/illuminazione-e-la-funzione-del-maestro.html

Mio commentino aggiunto: "Nella mia vita ho avuto il piacere e la fortuna di incontrare numerosi saggi realizzati e veri Maestri, immagino che come sia accaduto a me, che in verità non li ho mai cercati con intenzione, possa accadere a chiunque altro nelle mie condizioni... Certo fare un discorso del genere su internet può addirittura sembrare fuorviante e limitato. Ma non c'è luogo non idoneo per parlare di queste esperienze, nel buddhismo si menziona la presenza del Buddha anche nei mondi infernali. Qualsiasi cosa venga detta, comunque, ha un significato solo per la mente e potrebbe essere creduto non creduto o travisato.... Per ampliare il discorso potreste leggere gli scritti pubblicati su FB, nel gruppo Spiritualità Laica:  https://www.facebook.com/groups/195270400546639/ -"

Savignano sul Panaro. Bio-appuntamento – Scrive Aldo Nardini: "Incontro bio-dinamico a Savignano sul Panaro, c/o La Fontana -Via Belvedere 4 - 10 novembre 2014 h. 18.30, per discutere attività e progetti locali su biodiversità e agricoltura contadina, a cura di Agribio ER e Civiltà Contadina ER. Argomenti della serata: conservazione della biodiversità con discussione su nuovi progetti e di quelli in corso in particolare ampliamento dell'orto sperimentale a Spilamberto e attività del locale gruppo seed savers, iniziative in occasione della conclusione dell'anno dell'agricoltura familiare e contadina e confrontano sul progetto di legge sul riconoscimento delle agricolture contadine. Info. Palbel@libero.it"

Mio commentino: "Non sarebbe stato "carino" unificare la discussione delle proposte e degli argomenti, visto che sono gli stessi che verranno affrontati a Montecorone l'8 novembre 2014 (già fissato dalla primavera di quest'anno) in un solo incontro? Visto anche che sia Agribio che Civiltà Contadina assieme alla Rete Bioregionale fanno parte dello stesso coordinamento per l'Agricoltura Contadina? Nel caso di specifici incontri su un tema che tocca argomenti bioregionali, come sempre è stato fatto durante gli incontri da noi organizzati e divulgati a tutti i membri del coordinamento, sarebbe utile cercare sinergie. Il che significa che essendo Montecorone e Savignano nella stessa Provincia ed a pochi chilometri l'uno dall'altro, ed essendo i due incontri a distanza di due soli giorni, ed essendo i temi trattati gli stessi, sarebbe stato importante esprimere e approfondire congiuntamente i temi comuni. Non tutti debbono frequentarsi in continuazione, è vero, però evitare dispersioni è importante per l'attuazione di un'ecologia sociale profonda. Il bioregionalismo e l'ecologia profonda come pure la spiritualità della natura non sono etichette di cui ammantarsi, e nemmeno religioni o ideologie. L'intelligenza collettiva cresce "assieme"..."

Vera informazione - Scrive Anthony Ceresa: "Per gli amanti della scienza e dell’informazione, questo è il canale giusto. Non vi parlerò del sommo Istituto di ricerca NASA e delle sue scoperte ormai conosciute e altamente spendaccione, alla ricerca di Dio o Allah nella volta Celeste, ma di Filosofie Scientifiche, il frutto dell’albero del pensiero, dell’immaginazione, che sono il motore di partenza della ricerca e dello sviluppo della Scienza per il miglioramento della vita. Nel settore alimentare la tendenza planetaria va verso la diminuzione del consumo della carne, e del pesce ormai tutto contaminato dalle pazzie dell’uomo, e si dirige nel trovare altre soluzioni culinarie nel tentativo di eliminare tante malattie provocate per contatto col sangue, consigliando e avvantaggiando lo sviluppo delle diete vegane (frutta e verdura) dove il piatto più sano per antonomasia rimane da sempre: Pasta e Fagioli.." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/11/04/popolo-italiano-mezzo-trangender-e-mezzo-vegano/

Commento di Andrea Mozzoni: "...pensiamoci su, quando viene voglia di mangiare un "bel" kebab (dove gli animali vengono dissanguati senza venire storditi secondo le regole rituali della macellazione "halal"); un'altro ancora... quando passiamo davanti a un McDonald's (tra i principali artefici del disboscamento dell'Amazzonia); oppure, quando, semplicemente, credendo di risparmiare, ci gettiamo su un capo cinese targato "CE" (ci fanno proprio scemi) o prodotto da un'impresa, anche italiana, che ha preferito delocalizzare "affamando" le nostre famiglie e distruggendo ogni tutela del lavoro. Delocalizzare... già, come Oscar Farinetti, patron di Eataly, che in tv si fa bello col Made in Italy, osannato dai radical shit, e poi delocalizza i lavori del suo nuovo punto vendita di Milano a operai rumeni sfruttati per 3 euro l'ora.. Boicottare è una protesta vincente, liberale e civile, crediamoci..."

L'Entità (servizio segreto vaticano) – Scrive Antonella Colonna Vilasi: "Il Papato, parliamo di una Istituzione fra le più antiche al mondo se non la più antica, specie se relazionata alla sua dimensione messianica. Storicamente fu Pio V, nel 1566, a fondare il primo Servizio segreto, ufficiale e organizzato; la necessità di tutto stava nel dover agire contro il protestantesimo che stava montando in Europa. Per arginare quella corrente religiosa nacque dunque la ‘Santa Alleanza’”. ..." - Continua:

Morire democristiani – Scrive A.F.: "...molti "artisti" si vantano di essere di sinistra, come se fosse una medaglia al valore: ma non sanno nemmeno cosa voglia dire.... e gli effetti nefasti di quella stagione di perdizione si sono propagati fino ai giorni nostri. Il capo del PD, erede di PCI-PSD-DS è un tracagnotto democristiano, il capo del cosiddetto centro-destra.... pure!"

L'infido renzie – Scrive Adriano Colafrancesco: "Renzi è spregiudicatissimo. E’ un Delinquente Politico Io penso questo di lui. Io non gli girerei mai le spalle, non gli darei mai il portafoglio” - Queste le parole di Giorgio Airaudo, in tempi non sospetti, in un fuori onda televisivo su Sky di qualche tempo fa. Come dargli torto, di fronte a evidenze scolpite da Renzi stesso nelle peregrinazioni pubblicitarie di tutti i giorni, dentro tutti i canali televisivi, pubblici e privati, in un’orgia di propaganda permanente che gli italiani sono costretti a subire, e peggio ancora pagare, ormai da mesi...." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/11/avviso-maurizio-landini-attento-renzie.html

Napoletano criticabile – Scrive Investire Oggi: "Assolta con formula piena la donna che aveva scritto su Facebook, riferendosi al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano “Testa di c…o”. La donna che insultò il Presidente della Repubblica siu Facebook è stata assolta: secondo la Corte Europea non si tratta di insulti ma di critica politica. La frase che la mamma trentenne postò sul social network non era, quindi, vilipendio del Capo dello Stato. A dare la sentenza il giudice per l’udienza preliminare Pietro Mondaini che attraverso un rito abbreviato ha accolto l’eccezione dell’avvocato Alessandro Micucci, difensore della donna..."

La saggezza del dubbio - Scrive Alan W. Watts: "Un giovane alla ricerca della saggezza spirituale si era posto sotto l'insegnamento di un famoso santone. Il saggio lo prese al proprio servizio personale, ma dopo qualche mese il giovane si lamentò di non avere ancora ricevuto alcun insegnamento. «Che dici mai!», esclamò il santo, «Quando mi portavi il riso, forse non lo mangiavo? Quando mi portavi il tè, forse non lo bevevo? Quando mi salutavi, non rispondevo al tuo saluto? Quando mai ho trascurato di impartirti il mio insegnamento?». «Temo di non capire», rispose il giovane completamente sconcertato. «Quando vuoi studiare la cosa», rispose il saggio, «studiala direttamente. Se cominci a pensarci sopra la perdi affatto di vista»...." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/11/alan-w-watts-la-saggezza-del-dubbio.html

Osimo. Olismo – Scrive Michele Meomartino: "Benessere Olistico. Domenica 30 Novembre inizio alle 9.30 fino alle 19.30 Teatro La Nuova Fenice Piazza Marconi, 1 – Osimo (Ancona ) - Info. michelemeomartino@tiscali.it"

Buone Notizie – Scrive Daniela Rosellini: "La realtà non è sempre così nera, la società è in continua evoluzione e la maggior parte delle persone è migliore di quanto si pensi.... E’ scientificamente provato che le belle notizie fanno bene alla salute. Il sorriso attiva particolari zone del cervello che, tramite una rete di sinapsi, hanno l’effetto di rafforzare il sistema immunitario e fanno diminuire le sostanze chimiche legate allo stress e alla tensione muscolare...." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/11/buone-notizie-lamore-fa-guarire.html

Già mi sento meglio... e voi? Ciao, Paolo/Saul

.......................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"In the great mirror of consciousness images arise and disappear and only memory gives them continuity. And memory is material - destructible, perishable, transient. On such flimsy foundations we build a sense of personal existence - vague, intermittent, dreamlike. This vague persuasion: 'I-am-so-and-so' obscures the changeless state of pure awareness and makes us believe that we are born to suffer and to die." (Nisargadatta Maharaj)



Nessun commento:

Posta un commento