Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 20 novembre 2014

Il Giornaletto di Saul del 21 novembre 2014 – Festa dell'albero, saponificazione a Spilamberto, femen pagate, questione urbanistica, Lista Civica Italiana, energia pulita, storie dal magazzino degli attrezzi usati...



Care, cari - Fra le proposte fatte dal Circolo vegetariano VV.TT. andate a buon fine ci fu quella di dichiarare "monumenti naturali" gli alberi centenari che ancora crescono nella nostra penisola. Questa proposta, avanzata verso la fine degli anni '80 del secolo scorso, fu poi ripresa dai Verdi e tramutata in Legge. La comunione con gli alberi per noi ecologisti è sempre stata una necessità inderogabile. Proprio stanotte ho fatto un sogno sulla sofferenza degli alberi, che sono a tutti gli effetti esseri viventi, bistrattati, sfruttati e mal considerati dall'uomo... Anche gli alberi soffrono... come gli animali, e come noi umani, a causa del sistema finanziario consumista che cancella ogni comunione con la natura e trasforma l'uomo in un demone divoratore, simile a quel mago Saruman che distruggeva gli alberi bruciandoli per trasformarli in demoni (Il Signore dgli Anelli, libro II). Ed è vero che gli alberi hanno un’anima. E’ stato dimostrato che persino una qualunque cellula è autonoma e possiede un sistema che ne regola l’equilibrio e la difesa, in potenza un principio di vita psichica. Esperimenti sui vegetali hanno dimostrato che le piante reagiscono a certi input e che possono sentire benessere, paura, dolore e inoltre che sono capaci di memorizzare. L’albero, col quale l’uomo in passato viveva in grande simbiosi, è stato preso a simbolo religioso dell’origine dell’universo (l'Albero della Vita). Il primo cibo dell'uomo venne dagli alberi e questi esseri gentili, gli alberi, ancora donano diversi frutti, quelli freschi da mangiare a maturazione o da seccare e quelli indeiscenti nella loro buccia dura, come le noci e le nocchie, che essendo a lunga conservazione vengono consumate soprattutto durante l’inverno. Perciò anche noi celebriamo la giornata dell'albero, e lo faremo nel modo più semplice e modesto, cercando il loro contatto e percependo le loro vibrazioni, nel nostro giardinetto di Spilamberto....

Maccarese. Alberi festeggiati: Scrive Memento Naturae: "21 Novembre 2014, in occasione della Festa Nazionale dell'Albero, Memento Naturae parteciperà all'iniziativa promossa da Sol Invictus: "Adotta un Albero - un piccolo gesto che ha il sapore dell'eternità" voluto anche per ricordare l'attivista peruviano Edwin Chota, scomparso da non molto perché voleva difendere la madre foresta. Obiettivo sarà il far piantare alberi seguendo il principio Km.0, per sensibilizzare l'opinione pubblica sul nostro patrimonio boschivo e per ricreare più spazi verdi possibili..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/11/20/adotta-un-albero-in-memoria-di-edwin-chota-scomparso-per-difendere-la-madre-foresta/

Spilamberto. Saponificazione – Scrive Caterina Regazzi: "Care, cari, vi invito ad apprendere come autoprodurre ottimi saponi di vario genere, per l'igiene personale e per la detergenza domestica. Il primo appuntamento, del corso tenuto dalla esperta saponificatrice Edy Garagnani, si terrà all'Overseas di Spilamberto domenica 30 novembre 2014, con inizio alle h. 9.30. Scopriremo una tecnica semplice e pratica per produrre il sapone di Marsiglia e altri tipi di sapone. La giornata è aperta a tutti. Info. 3336023090 - 3331712172"

Femen. Stipendio e rimborsi spese garantiti – Scrive Erald Coyle: "Una giornalista di un canale televisivo ucraino è riuscita ad infiltrarsi nel movimento "femminista" Femen, e ha fatto delle scoperte che, se confermate, getterebbero nello scandalo il gruppo "rivoluzionario del gentil sesso". Per settimane la giornalista ucraina è stata addestrata su come avere un comportamento aggressivo e attrarre l’attenzione dei giornalisti. L’inviata sotto copertura è poi entrata a far parte dell’organizzazione nei panni di una convinta sostenitrice delle idee Femen, partecipando personalmente alle azioni di protesta in topless, registrando tutto con una telecamera nascosta. .." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/11/20/chi-paga-le-femen-indagine-sui-rimborsi-spese-e-stipendio-delle-protestanti-a-seno-nudo/

Commento di Club Santa Chiara: "L'ultimo episodio riprovevole delle Femen riguarda la comparsata nella puntata dello scorso 12 novembre di Announo (La 7). Le attiviste di Femen, per protestare contro la visita di papa Francesco al parlamento Europeo della prossima settimana, dapprima hanno inscenato una grottesca preghiera "per un mondo senza religione". Poi, tra i timidi applausi del pubblico, hanno affermato che tale visita rappresenterebbe una minaccia ai diritti umani..."

Roma. La questione urbanistica – Scrive il Manifesto: "La questione urbana delle grandi città, la questione delle periferie - balzata agli “onori” della cronaca nazionale con gli episodi di Tor Sapienza - rischiano di diventare i nuovi incubi dei governi degli anni a venire sovrapponendosi tragicamente alla crisi economica in corso e producendo una miscela esplosiva dalle conseguenze imprevedibili. Quando le questioni si fanno complesse da analizzare per ritardi storici, per deficit di analisi, incapacità o altro e quando le soluzioni non sono a portata di mano, c’è un meccanismo efficace che mette quiete le coscienze: la ricerca del capro espiatorio...." - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/11/bioregionalismo-urbano-e-la-questione.html

Decrescita – Scrive Gloria Germani: "Sono felice di farvi sapere che è uscito il mio libro "Terzani. Verso la rivoluzione della coscienza" (nella collana diretta da Serge Latouche: “I Precursori della Decrescita”) uscirà in Italia e Francia e vuol rendere più amplio, profondo e autorevole – sia nel tempo che negli argomenti – il dibattito contemporaneo che prende il nome di DECRESCITA. Info. gloria.germani@alice.it"

Lista Civica Italiana - Scrive LCI: "Ecco i risultati dell'incontro del 15 e 16 novembre 2014 di Lista civica italiana che ha visto la partecipazione di Ferdinando Imposimato e Felice Besostri. Creare una rete per connettere i comitati locali e per informare i/le cittadini/e; il voto con il portafoglio e il volantinaggio sincronizzato come metodi di azione nonviolenta per dare efficacia alla politica. L'organizzazione di incontri pubblici formativi e informativi per ricostruire il senso di cittadinanza degli italiani..." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/11/lista-civica-italiana-si-organizza.html

Post Scriptum: "A Trento è partito un nuovo gruppo di LCI. Chi fosse interessato a collaborare scriva a info@listacivicaitaliana.org"

Bioregionalismo e produzione energetica - Scrive Massimiliano Bernini del M5S (Commissione Agricoltura) a commento di http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/11/bioregionalismo-e-produzione-energetica.html -: "...concordo con le tue osservazioni! Io ricordo qui a Vetralla un piccolo sbarramento su torrente Grignano per la produzione di corrente elettrica di una società privata che poi negli anni '50 venne assorbita dall'ENEL. Sulla canapa abbiamo depositato una proposta di legge e l'altro ieri si sono concluse le audizioni alla Camera. Rimaniamo in contatto. Buon lavoro"

Nepi. Azienda agricola segnalata per un "Bosco per Kyoto" – Scrive Filippo Mariani: "C’è voluto un anno per trovare in Italia aziende agroalimentari e zootecniche capaci di meritare la “nomination“ al premio internazionale Un Bosco per Kyoto 2015. E’ questo un riconoscimento che ogni anno si celebra al Campidoglio di Roma dedicato ad enti e persone che si sono distinti durante gli ultimi anni più degli altri nella mitigazione climatica, nel risparmio energetico e nella tutela dell’ambiente..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/11/nepi-azienda-prodotti-agro-alimentari.html

Silenziosi compagni di viaggio? - Commento di Lorenzo Merlo alla lettera virtuale http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/lettera-virtuale-ai-silenziosi-compagni.html -: "Caro Paolo, c'è un'onda in quello che hai scritto, soprattutto per come lo hai fatto. È un suono di forza, di bellezza, di pace. Contempla tutto, lascia altrove i motivi per dedicarsi alle parti. È un cerchio, e come dici, l'alchimia di qualcuno lo vedrà. Magnifico..."

Mia rispostina: "Non solo ascoltatori silenziosi, anche Lorenzo Merlo!"

Campagna per l'energia solare – Scrive Arrigo Colombo: "Deve partire al più presto una grande campagna nazionale per l’energia solare, che liberi il paese dall’attuale servitù del petrolio, del gas, del carbone; con tutti gli enormi costi che comportano; e tutto l’inquinamento. Restando solo una dipendenza marginale, in parte temporanea. Che si dotino di pannelli solari tutti gli stabilimenti, magazzini, capannoni industriali e commerciali; tutti gli edifici pubblici; tutti i grandi immobili abitativi, come in genere le abitazioni..." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/11/campagna-per-lenergia-solare.html

Macerata. Due pesi e due misure – Scrive Maria Giovanna Varagona: "I pesi da telaio fra storia, funzioni, metafore e modi di dire, Tavola Rotonda 8 Dicembre 2014, Ore 16,30, Museo della Tessitura – Laboratorio la Tela,Vicolo Vecchio, 6 (fuori Porta San Giuliano) Macerata. Info. 3284651371"

Pescara. Cultura – Scrive Olis: "Primo Vere: Via San Donato, 1 – Pescara, Venerdì 21 Novembre, ore 18.00: Il Didjeridoo nella cultura Aborigena con Marco Ferrante. - Sabato 22 Novembre, ore 18.00: Gesù Alchimista. Lettura evolutiva di alcuni insegnamenti del Cristo con Rodolfo Palermo. Ingresso Libero Info. 085.4311217"

Messaggio dal magazzino degli attrezzi usati - Una volta in una società futuribile in cui tutto era informatizzato e meccanico, un funzionario che si era stufato del solito tran tran inutile e del vuoto migliorismo funzionale di una società quadrata, chiese di essere trasferito dal suo livello relativamente alto di attività ad un livello più basso, quello dei lavori manuali. Così fu mandato come operaio addetto alla manutenzione delle strade e lì iniziò per lui una nuova vita, un contatto diretto con le cose che prima non conosceva. La fatica era tanta e non c’erano soddisfazioni o riconoscimenti e spesso i suoi colleghi di lavoro erano persone che non vedevano più in là del loro naso... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/il-cambiamento-inizia-dal-magazzino.html

Metafora interessante, ciao, Paolo/Saul
.............................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

"Domanda: Per quanto tempo si dovrebbe praticare?
Risposta: Fintanto che la mente non abbia ottenuto facilmente il suo naturale stato di libertà dai concetti, che è quando il senso di "io" e "mio" non esistono più." (Ramana Maharshi)

.......................

"Withdrawal, aloofness, letting go is a death. To live fully, death is essential; every ending makes a new beginning." (Nisargadatta Maharaj)


Nessun commento:

Posta un commento