Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 15 novembre 2014

Il Giornaletto di Saul del 16 novembre 2014 – Difendersi dal Codacons, contadini alla riscossa, pesticidi nocivi, Roma mammona, de reditu suo, pansessualità ecologica e spirituale...



Care, cari – Difendersi dal Codacons. Scrive Vittorio Marinelli: "Ho appena saputo dall'eccellente collega penalista, collega di studio, Giuseppe Iannotta, che il CODACONS mi avrebbe denunciato per diffamazione. Questo in quanto nell'ormai lontano 2008 inviai ai miei contatti di posta elettronica l'invito a votarmi in quanto mi ero candidato alle elezioni comunali a Roma. In questo invito, tra le varie cose, indicavo che cosa avevo fatto in passato e tra questo anche il fatto che avevo militato presso il CODACONS per sette anni, ero stato responsabile del Dipartimento assicurazioni del medesimo sodalizio ed ero uscito da questa associazione da vicepresidente nonché legale rappresentante, dopo aver firmato tra le denunce più pericolose in Italia, anche in quanto le associazioni dei consumatori, in buona sostanza, secondo il mio parere erano ormai colluse con le assicurazioni...." - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/11/codacons-denuncia-ex-vicepresidente-per.html

Mio commentino: "Nell'archivio del sito del Circolo Vegetariano ho ritrovato questo articolo in cui si annunciava, nel 2008, la costituzione di European Consumers: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2008/02/29/vittorio-marinelli-e-la-battaglia-etica-di-european-consumers/ di cui anche noi facciamo parte. Per quanto riguarda le vicende giudiziarie capitate fra capo e collo al fulgido Vittorio Marinelli, suo fondatore, esprimo la mia totale solidarietà all'amico fraterno, vittima di un madornale errore di valutazione. Non c'è sulla faccia della terra avvocato più onesto e sensibile di Vittorio che ha combattuto mille battaglie, a proprio rischio e pericolo, contro le ingiustizie sociali. Spero che la Magistratura voglia fare chiarezza sulla oscura vicenda nella quale è stato trascinato..."

Orvieto. Contadini alla riscossa – Scrive Agricoltura Contadina: "Venerdì 21 novembre 2014, ad Orvieto, nella Sala del Governatore, ore 17.30, si terrà la presentazione del libro di Sergio Cabras "Terra e futuro. L'agricoltura contadina ci salverà" a cui seguirà una conferenza di alcuni esponenti della Campagna popolare per l'Agricoltura Contadina, per spiegare le ragioni, i contenuti e gli obiettivi di una Campagna nazionale cui aderiscono decine di associazioni contadine da tutta Italia.." - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/11/sergio-cabras-terra-e-futuro.html

Patti firmati all'insaputa di – Scrive G.V.: "Senza entrare nel merito, perché sarebbe cosa lunga, c'è un fatto importante ed inquietante da considerare: l'Italia, in questi ultimi anni, ha firmato molti trattati internazionali con i quali accetta tutta una serie di convenzioni e di consuetudini legali di cui i magistrati NON hanno contezza (e tanto meno dimestichezza), ma che permettono a tanti LORSIGNORI di fare legalmente i propri comodi alle nostre spalle. SAREBBE BENE INFORMARSI, ed operare..."

Contro l'uso di pesticidi – Scrive Giuseppe Altieri: "Si fa appello ai sindaci per il divieto d'uso di pesticidi sul proprio comune, attivando i Territori Biologici, Biodistretti che godono di enormi sostegni comunitari agroambientali anche attraverso i GAL. E al Ministero della Sanità e alla Magistratura, per stabilire l'obiettivo di assenza e, intanto, la definizione delle sommatorie massime ammesse dei diversi residui chimici negli alimenti, che tengano contro delle categorie più deboli e del principio di precauzione. Attraverso la semplice formula di.." - Continua:

Commento di Caterina Regazzi: "Certo i sindaci possono invitare gli agricoltori del proprio territorio a diminuire o escludere l'uso di pesticidi chimici ma lo stimolo maggiore per un cambiamento sarebbe la richiesta da parte dei consumatori di prodotti biologici"

San Marcello. Teatro – Scrive Trucioli: "Sabato 22 novembre 2014, ore 21.15, TEATRO COMUNALE "FERRARI" di SAN MARCELLO, "Come quando il gallo canta", regia di Gemma Scarponi. Info. mencarelliriccardo2@libero.it"

Roma mammona – Scrive Adriano Colafrancesco: "C’è poco da meravigliarsi delle esplosioni di rabbia della gente, come quelle recenti a Roma, se girando nel cuore della capitale, a tutte le ore, assisti impotente a scene raccapriccianti di miseria passando tra gente che dorme nei cartoni, poveri invalidi vessati dallo sfruttamento della mendicazione, vecchie e vecchi barboni che bivaccano nelle loro feci tutti i giorni, come biglietto di presentazione per i turisti, nella piazza della stazione Termini, circondate da schiere di irregolari che, è lecito supporre, solo nell’illecito possono verosimilmente trovare forme di sopravvivenza...." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/11/roma-mammona-le-miserie-aumentano.html

Roma. Contratto di fiume – Scrive Athos De Luca: "28 novembre 2014, dalle 9.30 alle 13.00, convegno a Roma presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare in Lungotevere Flaminio 45 dal titolo “Tevere e Litorale: Roma Capitale per il Contratto di Fiume”, con la presenza di Roma Capitale, Regione Lazio, Autorità di Bacino del Tevere, Acea, Consorzio Tiberina, etc. Info. redazione@unpontesultevere.com"

"Il ritorno". Recensione – Vi è narrata la storia di Claudio Rutilio Namaziano, patrizio romano del V secolo d.c. Film italiano diretto dal regista Claudio Bondì, realizzato con risorse molto limitate (e ad onor del vero la cosa è evidente), con attori provenienti dalla "gavetta", è tratto dall'opera dello stesso Namaziano "De Reditu suo", scritta appunto negli anni della sincope della tradizione romana..." - Continua:

Treia. Consulta giovanile – Scrive Alessia Savi: "6 dicembre 2014, Sala Trea, ore 21, Treia. La consulta giovanile di Treia rinnova le cariche tra musica e spettacolo. Per raccontarvi di cosa si occupa la Consulta Giovanile vi invitiamo a partecipare alle tre serate informative con inizio alle ore 21:00: giovedì 20 novembre a Treia - Mediateca Comunale; venerdì 28 novembre a Passo di Treia, Oratorio; martedì 2 dicembre a Chiesanuova, Oratorio. Info. consultagiovanile@comune.treia.mc.it - 0733.218731"

Integrare dentro, non mutare fuori - Stiamo diventando un popolo di mutanti e ancora non lo sapevamo. Mutiamo il genere all'esterno. Siamo trans-gender: siamo uomini che decidono di diventare femmine e donne che hanno deciso di diventare maschi. Ma l'essere umano in realtà non è esclusivamente maschio o femmina nella forma esteriore. Nella "anima" ognuno di noi è mezzo yang e mezzo yin. Se si fa la pace fra le due parti, anzi se le due parti lavorano all'unisono allora l'esperimento riesce, il matrimonio interiore è una alchimia riuscita, l'unità è raggiunta. La chiave?.... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/pansessualita-ecologica-e-spirituale.html

Essere quel che si è .. è importante, ciao, Saul/Paolo

...................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Do not undervalue attention. It means interest and also love. To know, to do, to discover, or to create you must give your heart to it – which means attention. All the blessings flow from it." (Nisargadatta Maharaj)




Nessun commento:

Posta un commento