Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 18 ottobre 2013

Il Giornaletto di Saul del 19 ottobre 2013 – Era il tempo delle olive, verità per legge, se la guerra è bella, psicogenealogia, genetica pansessuale, parlamento mondiale...


Treia - Olive in maturazione

Care, cari,

era il tempo delle olive. Il 4 ottobre 2013, giorno di San Francesco, mi sono recato ad ascoltare la presentazione della nuova associazione "Treia adesso", che si propone di realizzare un progetto sociale e civile per la comunità treiese. La cosa mi è piaciuta e ho deciso di aderire. Voglio qui ricordare l'insegnamento del saggio Ramana al proposito dell'impegno nella società: “Una società è l’organismo; i suoi membri costituenti sono gli arti che svolgono le sue funzioni. Un membro prospera quando è leale nel servizio alla società come un organo ben coordinato funziona nell’organismo. Mentre sta fedelmente servendo la comunità, in pensieri, parole ed opere, un membro di essa dovrebbe promuoverne la causa presso gli altri membri della comunità, rendendoli coscienti ed inducendoli ad essere fedeli alla società, come forma di progresso per quest’ultima..." E vengo al dunque... - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/10/era-il-tempo-delle-olive-progetto.html

Parco di Aguzzano. Mercatino – Scrive CCE: “Sabato 19 ottobre dalle ore 9.00 alle 14.00 nell'area verde di pertinenza del Centro di Cultura Ecologica (Parco di Aguzzano, via Fermo Corni, snc ingresso accanto al campo di calcetto), si svolge il consueto Mercato Agricolo Biologico del terzo sabato del mese.”

Ipocondria economica - È tempo di crisi e a lamentarsi ci sono anche i ricchi. Fa parte di questo coro Marina Ripa di Meana, che nonostante tutto, riesce comunque ad intascare mensilmente, circa 12mila euro di pensione. - Marina Ripa di Meana: «Ho 12.000 euro di pensione, ma sento anch'io la crisi» - L'ho invitata a leggersi questo: http://www.lettera43.it/economia/personal/vivere-bene-con-420-euro-al-mese_4367546480.htm"

Commento di Nuvola: “I miei complimenti a questo signore che è riuscito a domare certi "demoni" su cui il mondo moderno e consumistico ha fatto la fortuna di pochi e la disperazione e la schiavitù di molti. Credo che mai come quest'anno, anno della "verità" in tutti i sensi, il concetto di frugalità ritornerà necessariamente in auge e pratica, insieme, spero, a quello di reale collaborazione e aiuto tra le persone...”

Verità per legge - Scrive Roberto Anastagi: “Molto interessante il tuo articolo sull' "industria dell'olocausto" che imperversa senza tregua... La famiglia della sorella di mio nonno che era completamente ebrea fu deportata e nessuno ritornò. Con quello che mi hai fatto conoscere ora penso che siano morti di stenti e non nelle camere a gas. Questo non cambia la sostanza ma ora mi è ancora più chiara la dimensione della disgustosa industria dell'olocausto e gli stermini che gli USA seguitano a fare senza sosta. Lo strapotere degli ebrei, sopratutto negli USA è un grande pericolo, ma essendo sopratutto finanziario, perciò basato su carta moneta che ha un valore artificiale, io spero che con l'andare avanti della globalizzazione il potere degli USA e dei suoi ebrei andrà in declino....” - Continua in calce: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/10/16/liberta-di-ricerca-storica-o-istituzione-della-verita-per-legge-superare-negazionismo-e-antinegazionismo/

Commento di Camillo Coppola sullo stesso articolo menzionato: “Congratulazioni per avere messo il dito nella piaga ove gli storici non osano,e poi la storia la fanno i vincitori e non i vinti. Il nodo mondiale si scioglierà solo al termine della lotta di classe....”

Mia rispostina: “.. l'articolo è talmente ragionevole.. che è stato censurato su facebook, si vede che temono la presa di coscienza del popolo.. Facebook è uno dei media controllati dai fratelli maggiori. Beh, il razzismo è una catena ignobile, e quello ebreo è una forma di “auto-ghettizzazione”... con il peso di una "superiorità" inventata e dell'appartenenza ad un cartello religioso etnico che vive nell'illusione. Poi ti consiglio di leggere questo articolo sullo spinoso tema americano:

Riflessione di Joe Fallisi: “Come fanno a fare in modo che la gente provi imbarazzo e timore per la salma di un vecchio centenario? Come fanno a fare in modo che moltissima gente provi rimorso e senso di colpa per fatti accaduti quando non era nemmeno nata? Come fanno a fare sì che qualunque porcata faccia Israele venga digerita dalla comunità internazionale senza muovere un pelo? Semplice: sono degli (illu)sionisti!”

Diavolo e dio - Scrive Paola Botta Beltramo: “Il quotidiano La Stampa del 17 ottobre 2013 pubblica l’articolo di Alberto Mattioli: “Non farci cadere in tentazione, La Francia cambia il Padre Nostro... - Scrisse H.P. Blavatsky, co-fondatrice della Società Teosofica: ”Non indurci in tentazione” è l’aspirazione dei cristiani. Chi è dunque il tentatore, Satana? NO, la preghiera non è rivolta a lui. E’ invece il genio che indurì il cuore del Faraone, che introdusse lo spirito del male in Saulo, che inviò i messaggeri menzogneri ai profeti ed indusse Davide al peccato: è infine il DIO biblico d’Israele!” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/10/non-ci-indurre-in-tentazione-ma-allora.html

Commento di Giuseppe Torres: “Questo è confermato in molti versi delle Scritture Isaia 45,7"che formo la luce, e creo le tenebre, che fo la pace, e creo il male. Io il Signore, che fo tutte queste cose" Amos 3,6"La tromba sonerà senza che il popolo accorra tutto spaventato? Saravvi alcun male nella città,che il Signore non l'abbia fatto?" Giobbe 2,10 "Ma egli le disse:tu parli come d'infra le donne stolte;avremmo ricevuto da Dio il bene, e non riceveremmo il male?" Lamentazioni 3,38 "Non procedono i mali ed i beni dalla bocca dell'Altissimo?"

Mia rispostina: “...c'è un fondo di non dualismo... anche se molto nascosto. D'altronde la grande dichiarazione biblica che maggiormente afferma l'assoluta unicità dell'Essere è il detto: I am that I am - Tradotto letteralmente è "Io sono quell'io sono" (infatti: Io sono, "Javè, è il nome di dio). Nelle traduzioni cristiane il detto è stato trasformato in "io sono quello che sono" e il significato originale cambia, il cristianesimo è decisamente duale....”

A proposito di perseguitati e peccatori... - Scrive Antonio Pantano: "Ezra Pound, cittadino americano di 60 anni, fu posto dagli AMERICANI il 25 maggio 1945 in un LAGER AMERICANO, il Detention Training Center sito a Metato, a nord di Pisa, campo di STERMINIO destinato solo per CONDANNATI a MORTE, nel quale - tortura psichica - fu tenuto 21 giorni in GABBIA (esposto alle intemperie, e trattato peggio di una bestia!) e poi, prostrato fisicamente, lasciato fino a fine ottobre in una tenda da campo. Trasferito in manette con 2 giorni di aereo a Washington, SENZA PROCESSO fu recluso per 13 anni nel MANICOMIO CRIMINALE St. Elizabeths. Posto in libertà SENZA DIRITTI CIVILI nel luglio 1958, lasciò "il manicomio America" per l'Italia, che NON SAPEVA essere peggiore del passato, e destinata a colonia degli USURAI, come oggi è. E questa NON FU VIOLENZA NAZISTA, ma, come per i 19.000 italiani soppressi dai Marocchini ALLEATI nel 1944, VIOLENZA dei liberatori democratici"

La guerra altrui è brutta, la nostra è bella – Scrive Vincenzo Zamboni: “..una di quelle semplici verità di fatto, suffragata oltretutto dai dati numerici precisi forniti riguardo gli enormi profitti delle multinazionali di guerra (Boeing, Loocked Martin, General Dynamics, Northrop Grumman, Monsanto...), a demolire come uno stupido castello di carta tutte le filosofie dello stato impiegate malamente per conservare l'idolatria del male: ovvero dell'esercizio senza limiti di violenza impunita degli eserciti impiegati come carne da macello (attivo e passivo) nello stragismo di massa di ogni colore politico. I sedicenti "democratici" della partitocrazia golpista secondorepubblichina hanno tutti, non uno escluso, cooperato a reiterare finora 22 anni di massacri, devastazioni, terrorismo e distruzioni...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/10/perche-siamo-cosi-ipocriti-sulla-guerra.html

Percorsi di Libertà - Scrive Alberto Romualdi a commento dell'articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/01/percorsi-di-liberta-dalla.html -: "..questo testo è molto molto ben scritto. Non c'è acrimonia e in alcuni passaggi dice parole conclusive (nel senso di scritte con pertinenza esemplare)"

Sullo stesso tema – Scrive Silvano a commento dell'articolo summenzionato: “Caro Paolo, Ho letto l’articolo interamente e l’ho anche conservato. La tua filosofia non è evidentemente quella dell’essere, per cui non è possibile intendersi partendo da due paradigmi distinti. Le leggi della fisica rimangono quelle che sono. La filosofia dell’essere le spiega; le altre tentano di farne ideologie (non possono fare altro) e da lì escono articoli come il tuo. Mi asterrò da ulteriori commenti a meno che non me li chieda”

Mia rispostina: “Caro Silvano le opinioni sulla cosmologia e sull'esistente possono essere molteplici, nessuna ha valore assoluto. Non voglio portare avanti una discussione senza possibile conclusione. L'unico aspetto che cercavo di evidenziare nel mio scritto è che affinché quel che esiste sia percepito c'è bisogno di una coscienza che lo percepisca. Tutto ciò che appare nella coscienza è implicitamente secondario alla coscienza. Tutto qui. L'essere è pura consapevolezza.  L'esistere (il divenire) è una immagine nella coscienza, come lo scorrere di un film, chiamiamola: mentazione. La mentazione può svolgersi solo all'interno del tempo spazio ed è perciò relativa. Lasciare da parte il relativo e scoprire l'assoluto è conoscenza. Tutto il resto è speculazione "empirica"... Ti ho risposto per cortesia...”

Parlamento mondiale. Mah? - Scrive Anthony Ceresa: “A conferma di ricezione del mio messaggio relativo ad una iniziativa di origine Inglese/Tedesca/Italiana circa la costituzione di un Parlamento Mondiale, vedo un "MAH" di Paolo D'Arpini, seguito da un punto interrogativo che condivido a pieno. Siamo talmente provati dagli imbrogli di ogni sorta che provengono da quelle persone alle quali abbiamo riposto la nostra fiducia e dai risultati sin qui ottenuti, suscitano in noi la paura di qualsiasi proposta di cambiamento. Permettetemi di andare momentaneamente fuori tema alla ricerca delle origini del male che secondo me viene da molto lontano, parecchi millenni probabilmente alle origini del Mondo.....” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/10/parlamento-mondiale-una-iniziativa-di.html

Profezie – Scrive Daniele Canalini: “Salve.. Come disse la Vergine a Lourdes sarà liberato il Demonio per 100 anni.. e questi partono dal 1917 Data delle apparizioni di Fatima. Terminando nel 2017 dove arriveranno gli avvertimenti dati ai ragazzi di Medjugojre.. Questi avvertimenti spezzeranno il potere del Demonio. L'ultimo avvertimento sarà il 13 aprile del 2017 che sarà giovedì prima di Pasqua.. alle 20.30 ora dell'ultima cena”

Treia. Psicogenealogia – Scrive Mario Foglia: “La psicogenealogia è un metodo di analisi dell’albero genealogico che permette di ampliare la visione della propria dimensione psichica, comprendere fino a che punto ciò che pensiamo, sentiamo, desideriamo o viviamo, come pure i nostri conflitti e le malattie possono essere il risultato di un passato famigliare, sociale, storico o residui educativi. La psicogenealogia è un linguaggio metaforico preciso che scopre un sistema di ripetizioni di nomi,date, malattie, nascite e morti, incidenti... Se en parla a Chiesanuova di Treia il 9 novembre 2013.....” - Continua:

Patrimonio genetico pansessuale – Scrive Anna Nancy Bertani a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2013/10/roma-20-ottobre-2013-poliamoristi-si.html-: "Poliandria? roba da gatte... poliginia? roba da leoni... Insomma comportamenti che si addicono di più al mondo delle bestie.. Gli esseri umani hanno "sentimenti superiori a quelli degli altri animali : sono il loro carattere distintivo.."...di qui la stabilità della famiglia, di qui l' importanza della certezza anche nella paternità perché la prole non appartenga solo alla madre... Di qui, però, anche tirannie, sotterfugi , soprusi... Noi, in potenza potremmo essere "retti", in pratica, le deviazioni sono sempre in agguato.."

Mia rispostina: "..comprensibile appunto... la ricerca del prof. Carlo Consiglio, che è uno zoologo, è però importante perché scava in un percorso evolutivo passato attraverso varie "fasi", tutt'ora presenti nella specie umana... la genetica ci dice che non esiste un "optimum" stabile, ogni adattamento è necessario per soddisfare le mutate esigenze ambientali, per cui il patrimonio genetico è "variabile"... Tu, comunque, segui la tua natura e per te tutto andrà bene..."

Pubblicità. Comunicazione – Scrive Lorenzo Merlo: “La pubblicità, con il turismo come diritto e mito (per citare due temi tradizionalmente considerati nella loro importanza culturale, non politici) dovrebbe essere nell'agenda di un eventuale governo che possa rappresentare i sentimenti di tutti coloro che soffrono questo stato delle cose, questa cultura capital-produttivistico-consumistica....” - Continua:

Ecologia sociale - Gli italiani sono scossi e senza parole per la crisi economica e stanno ritornando in auge discorsi corrosivi. Nord contro sud, est contro ovest... Mentre l'Europa stenta ad affermare l'unità politica anche nel piccolo la separazione e lo scollamento sociale divengono più evidenti. Un ritorno al razzismo interno mentre la comunità sembra aver perso la capacità di esprimere solidarietà e collaborazione. Ciò avviene persino fra compaesani, tutti sono oggi inequivocabilmente percepiti alieni da ognuno di noi. Perciò è evidente che lo "straniero" è addirittura visto come un invasore e questo comporta uno scontro continuo fra le parti. Extracomunitari che si coalizzano contro gli italiani ed il contrario......” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/10/bioregionalismo-ecologia-sociale-e-la.html

E vai, pure oggi l'abbiamo sfangata ed in più arriva pure Caterina a Treia

…...........................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Like a hole in the paper is both in the paper and yet not of the paper, so is the supreme state in the very centre of consciousness and yet beyond consciousness. I know there is a world, which includes this body and this mind, but I do not consider them both to be more than ' mine' than other minds and bodies. They are there in time and space, but I am timeless and spaceless." (Nisargadatta Maharaj)


Nessun commento:

Posta un commento