Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 10 ottobre 2013

Il Giornaletto di Saul del 11 ottobre 2013 – Treia come l'Italia, Soleto avvelenata, sessualità monca, stivale vendesi, greenpeace, scuse in confessionale, lay spirituality


Treia - Insolito arredamento ecologista della piazza

Care, cari,

il 10 ottobre 2013, bevendo il cappuccino bollente nel solito baretto, ho appreso che metà giunta del comune di Treia si è dimessa, compresi il vicesindaco Speranza e l'amico Mozzoni, delegato allo sport, in segno di protesta contro l'aumento delle tasse volute dal sindaco (comprese l'IMU e la Tares) per pagare le spese del comune, tra cui l'attracco meccanico (ascensore per il centro storico), faraonici lavori cimiteriali ed altre cosucce... Beh, questi sono tempi di chiarimenti e posizionamenti... per tutti, ognuno deve dimostrare quel che è davvero... e non per interesse di facciata. Tra l'altro le amministrative di primavera si avvicinano e la prouderie politica pure... Prendo lo spunto da quanto sta avvenendo a Treia per tornare sul discorso del necessario cambiamento in Italia. Secondo me bisogna partire dalla sovranità. Tutto il resto è secondario. Ho avuto da ridire con diversi iscritti di un gruppo grillino su facebook ed anche con altri amici di quella compagine in merito alle azioni portate avanti dal M5S in parlamento. I sostenitori del Grillo giustificano il suo operato protestatario dicendo che: ”...ci sono problemi urgenti da risolvere che sono quelli delle PMI, del reddito di cittadinanza e degli sprechi delle pensioni d'oro e del finanziamento pubblico ai partiti... cose che se venissero approvate darebbero ossigeno immediato agli italiani...”. Ma queste cosucce, che si dicono urgenti da risolvere, sono problemi secondari. Il fare qualcosa di spicciolo aiuta poco la causa. Occorre andare alla radice della nostra sudditanza... Senza sovranità politica e senza sovranità monetaria siamo fottuti, il resto son solo minutaglie da poco conto. Qui non si condannano gli italiani che vogliono il cambiamento, e che in buona fede hanno votato Grillo, anzi... quelli sono la forza del cambiamento... che verrà, indipendentemente dal Grillo o dal Casaleggio. Ed ora passo al dunque... - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/10/treia-come-litalia-sprechi-e-palliativi.html

Politica e cambiamenti climatici – Scrive Rosario Bi: “La caduta del muro di Berlino e la conseguente disgregazione dell'Unione Sovietica potrebbe essere stato una vittoria in termini di guerra ideologica dell'America contro il comunismo. Ma in termini di cambiamenti climatici? (..). Le vaste fattorie collettive che simboleggiavano il nazionalismo stalinista sono state gradualmente restituite alla natura. Il passaggio di quei 111.197.421 ettari, il più grande cambiamento di uso del suolo nel 20 ° secolo, ha svolto un ruolo significativo nella compensazione di emissioni del carbonio del paese, pur se più del tutto accidentale.”

Missioni “umanitarie”. Costo – Scrive S.C.: “I diligenti contabili del Ministero Difesa, si sono “dimenticati” di fare il totale delle spese per le “missioni umanitarie”, riferiti al quanto trimestre 2013. Ebbene, mi sono messo alla calcolatrice. Solo per tre mesi arriviamo a quasi 270 milioni di euro. Nella stessa seduta del Consiglio dei Ministri, quasi alla chetichella, è passata la nomina di tale Carlo Cottarelli, un lemure a libro paga del Fondo Monetario Internazionale, a Commissario per la spending review. I tagli alla spesa pubblica saranno decisi da questo vampiro. Riempiamo di aglio le nostre finestre e teniamo le mani dove sapete...”

Soleto avvelenata e Vendola silente – Scrive Ambiente e Salute: “Mesi di venefici fumi e cattivi odori emessi dal camino industriale di un bitumificio e l'ampliamento di una mastodontica cava a ridosso delle case, ad esso annesso, fa esplodere la rabbia e la disperazione tra i cittadini di Soleto, esasperati, ché non ci stanno più a essere trattati come cavie per le scriteriate decisioni di una politica incapace a difendere Vita, Salute e Dignità di una città e di un territorio trasformato nel “quartiere Tamburi del Salento”! La Regione Puglia si autoesenta dalle proprie competenze e responsabilità e..” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/10/soleto-cittadini-esasperati-per.html

Sessualità monca - Scrisse Osho: “In una domanda che mi è stata fatta, si afferma : " L'omosessualità è sempre esistita ed esiste in tutto il mondo ... “ E' vero, ma non c'è ragione perché questo continui. Un mondo davvero migliore, a mio avviso, dovrà diventerà sempre più eterosessuale. Perché? Perché uomini e donne – o yin e yang – quando si incontrano, fanno sì che il cerchio divenga completo, così come quando i due poli dell'elettricità, negativo e positivo si incontrano, il cerchio diventa completo. Quando un uomo incontra un uomo, la sua elettricità negativa incontrerà l' elettricità negativa dell'altro, o la positiva incontrerà la positiva. Non si creerà il cerchio di energia interiore. Vi lascerà incompleti. Non potrà mai essere appagante. Potrà essere conveniente, ma non potrà mai essere appagante, e l'obiettivo è l'appagamento, non la convenienza. Ma, in definitiva io non sono contro niente. Se ti senti bene, devi deciderlo tu. Io non lo chiamo “peccato” e non sto dicendo che se siete omosessuali dovreste essere gettati nell'inferno. Tutte sciocchezze! Se sei omosessuale perdi qualcosa – la sensazione di quando yin incontra yang e la notte incontra il giorno. Mancherai qualcosa - perderai qualcosa di paradisiaco nella tua vita.”

La festa dello scannamento – Scrive Doriana Goracci: “ …ecco Id Al-Adha. La festa del sangue… il sacrificio dello scannamento a caldo di milioni di esseri innocenti…. Continuano a credere a quel sacrificio da compiere, al punto che anche da noi in Italia, ci hanno fatto sorbire questa allucinante sanguinosa fede, nel sacrificio di un padre (Abramo) che è pronto ad offrire il figlio e all’ultimo lo sostituisce con un montone: obbedienza a Dio. E non mi muove solo il fatto che non mangio carne, del tutto personale… ma un allucinante susseguirsi di guerriglie e attentati, non ultimo oggi il sequestro del primo ministro della Libia, Ali Zeidan, così come potrei continuare con le sedate notizie provenienti dall’Egitto o dalla Siria, da tutto il Medio Oriente. Certo che il commercio delle armi non è quello solo dei coltelli che sgozzano i montoni. Allora cerco almeno di capire cosa è sconfinato anche nel mondo delle nostre informazioni, oltre quelle povere masse di migranti che tanti arrivano morti” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/10/10/ecco-id-al-adha-la-festa-del-sangue-il-sacrificio-dello-scannamento-a-caldo-di-milioni-di-esseri-innocenti/

Greenpeace. Precisazione sull'operato - Scrive Giorgio Vitali: "Greenpeace come molte altre Associazioni ONLUS servono SOLO per disturbare iniziative che danneggiano gli USA. Greenpeace, fin dalla sua nascita ha colpito petroliere di tutti i paesi. Mai una USA!. Trova sempre questioni ambientali CONTRO iniziative di altri paesi, mai una USA! Il Problema africano era stato affrontato circa 30 anni fa da un grande progetto IRI: Transacqua, per trasportare acqua in Centro Africa e far bere gli africani. Che arrivano a frotte anche PER NON MORIRE di SETE! Il progetto è stato combattuto dalle Associazioni "ambientaliste" perché disturba la "visione del deserto". Ovvio intuire quali sono le associazioni ambientaliste. Ovvio anche pensare che la massa dei MIGRANTES, tanto cari a Kyenge e Boldrini, disturbando la politica interna ed estera dell'UE, favorisce quella USA tesa sempre a dominarci. Inoltre, un progetto come Transacqua, progetto tanto utile quanto necessario, comporterebbe la base per una rivalutazione di un enorme territorio africano, oggi in totale abbandono. Con danni anche alla fauna ed alla flora. Il progetto, nato nel cuore dell'IRI, porterebbe come già una volta lavoro e ricchezza a tecnici e operai italiani. Cosa che NON si vuole, là OVE SI PUOTE. Questo è anche un INVITO per gli amici ad allargare lo SGUARDO al di fuori ed al di sopra del CORTILE di CASA."

Politica dello struzzo, in confessionale – Scrive Vincenzo Mannello: “Scuse. Letta, con Barroso ed Alfano le ha chieste a Lampedusa ai profughi morti in mare e maltrattati. Napolitano le aveva chieste il giorno prima per la inciviltà con cui l'Italia tratta i carcerati. La Chiesa,una domenica si e l'altra pure, chiede addirittura perdono da anni per il comportamento tenuto nei 2000 anni precedenti contro ebrei, musulmani e protestanti (con rigida esclusione di pagani,catari, streghe, eretici vari ed affini). Sempre il Vaticano, assieme agli stati colonialisti cattolici, implora il perdono degli eredi per lo sterminio, operato in nome di Dio e dei Re di Spagna e Portogallo di interi popoli centro e sud-americani. Seguendo l'esempio, gli Usa hanno chiesto scusa ai superstiti dei pellerossa (ma di restituire terre e ricchezze non se ne parla) ed agli afro-americani...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/10/politica-dello-struzzo-in-confessionale.html

Commento di Ulrico Reali: “La politica dello struzzo in Italia è la COSTANTE ! Per mancanza di alcuni strumenti necessari per gestire correttamente un Paese qualsiasi... Ci sono le sue ragioni, per lo struzzo italiano! La società italiana ha fatto tantissimi errori (ne ho cercato i motivi per un decennio, mentre giravo l'Europa per lavoro)...”

Carceri, case di riposo e campi - Scrive Franca Oberti: "Caro Paolo (o caro Saul, mi dirai come preferisci essere chiamato), ho letto qua e là tra i tuoi blog  e su  FB e trovo sempre tantissime notizie interessanti che leggo a volte con attenzione, a volte - confesso - un po' velocemente. Mi ha colpito la tua esposizione su come impiegare i detenuti  perché da anni continuo a ripetermi, e ripetere quando ne ho l'occasione, che invece di mantenerli si deve impegnarli" - Continua con commento aggiunto: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/10/detenuti-al-lavoro-nelle-case-di-riposo.html

La simbologia dell'ape – Scrive Gabriele Petromilli: “Oggi sono a rischio estinzione per l'inquinamento. Ma pochi animali hanno un ruolo simbolico tanto vario ed importante quanto questo insetto che organizza l'alveare come uno Stato. E' dimostrato che l'apicoltura esisteva in Egitto fino dal 2500-2000 avanti Cristo, e che il segno dell'ape era il geroglifico della regalità del Basso Egitto. In Grecia l'ape fu simbolo dell'anima, e poiché il suo riposo invernale era paragonato alla morte, l'ape era anche considerata simbolo di Resurrezione. In questa accezione la si ritrova come iconografia funeraria fino agli inizi del Medioevo: nelle tombe dei sovrani Merovingi furono trovate decine di api d'oro riprodotte a grandezza naturale. Nel corso del Medioevo l'ape fu chiamata "uccello della Madonna (o del Signore)" e nella poesia dell'"amor cortese" costituì l'immagine dell'innamorato che trae nutrimento dall'anima della donna amata. San Bernardo da Chiaravalle, invece, considerò l'ape simbolo dello Spirito Santo per la dolcezza del suo prodotto...”

Vendesi stivale – Scrive Anthony Ceresa: “Il Paese puzza di marcio esattamente come lo stivale di un randagio sgretolandosi lungo il cammino, accompagnato da sofferenze, suicidi, fallimenti, chiusure, disoccupazione, ingiustizie, corruzione, ecc., tutto abilmente soffocato all’opinione pubblica, attraverso la ferrea censura dei mercenari dell’informazione “i veri nemici della Patria”, che operano alle dipendenze delle varie Redazioni Mediatiche. CITTADINI NON POVERI - NON SCEMI - MA DERUBATI DA FORZE DI POTERE OCCULTE E SCONFINANTI” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/10/10/affarone-vendesi-stivale-al-peggior-offerente-inviare-offerte-a-governo-lettaalfano/

Giornaletto – Scrive Marco Bracci: “Commento al PENSIERO POETICOdel dopo GIORNALETTO di ieri. Per questo la chiesa ha demonizzato e messo al bando Nietzsche, perché descrive l’uomo quale è diventato grazie alle religioni”

Montesilvano. Messico e dintorni - Domenica 13 Ottobre, ore 18.00, presso Olis: Tensegrità di Castaneda, un potente metodo di espansione della consapevolezza proveniente dalla tradizione degli sciamani dell'antico Messico di Maria Capaldi, antropologa. A seguire: Architettura templare maltese in rapporto alla Dea Madre Giovanni De Menna, professore. Ingresso Libero – info: 393.2362091”

La maledizione khazara – Scrive Joe Fallisi: “Dopo la distruzione della capitale Itil e di Sarkel compiuta dai Vichinghi-Variaghi di Svyatoslav, Rus' di Novgorod e Kiev, nel 965 e, nel 1016, l’invasione dell’esercito congiunto russo-bizantino, la dissoluzione definitiva del regno di Khazaria, prima ad opera dei Pecheneghi (discendenti degli Unni), poi dei Cumani, infine dei Mongoli, comportò anche una commistione dei Khazari e delle altre tribù turaniche da loro egemonizzate coi Pecheneghi, coi Cumani e coi Mongoli stessi.” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/02/conversione-en-masse-allebraismo-dei.html

USA. Federal Reserve in salde mani – Scrive Furio Bassanelli: “A tener le redini dell'economia statunitense ancora una volta è stata chiamata una persona ebrea (confermando la tradizione degli ultimi 70 anni) . Ancora una volta, viene nominata una persona "eletta" e fedele a Sion come capo della banca centrale. Si tratta di Janet Yellen, da Wikipedia: is Jewish and is married to George Akerlof , a Jewish Nobel prize -winning economist. Non sia mai che il popolo statunitense possa diventare sovrano della sua moneta. Proprio mentre si annuncia un pericolo di default...”

Adesso Treia. Stralcio del discorso tenuto dal prof. Alberto Meriggi il 4 ottobre 2013, giorno di San Francesco, nella Sala Conferenze dell'Hotel Grimaldi, per presentare la nuova associazione "Treia Adesso" di cui è portavoce: “Desidero affermare subito che quanto uscirà dalla mia bocca stasera è farina del sacco di tutti i promotori e corrisponde in pieno alla volontà, ai desideri e alle aspettative del gruppo che attraverso la mia voce esterna stasera le proprie idee e le proprie intenzioni. Vorremmo far notare una cosa che ci sta molto a cuore.....” - Continua:

Chianciano. Radicale sano – Scrive Alba Montori: “Il XII° Congresso di Radicali italiani si terrà a Chianciano Terme dal pomeriggio del31 ottobre al pomeriggio del 3 novembre, al Centro Congressi Excelsior (via Sant'Agnese, 6). Info. Tel. 06689791"

Luigi manconi. Che tocca a fa' pe' campà – Scrive Dagospia: “Luigi Manconi, brigatista ex lotta continua, ex rottamatore dei verdi, ora senatore pd, ha scritto al capogruppo Luigi Zanda dicendosi “incondizionatamente contrario” al voto palese, Berlusconi e Beppe Grillo sono contro la libertà dei singoli parlamentari e del loro mandato. Il voto palese costituirebbe un’ulteriore vittoria di Berlusconi, dice...”

Mio commentino: “No comment, il tipo l'ho conosciuto già....”

Lay Spirituality. Freedom from duality - I am going to tell you a nice story: Lay spirituality before the seventies of this last century was a non existing term. It started, by chance, with an intuition by Antonello Palieri during a meeting in Calcata’s “Circolo Vegetariano”, only because we felt the urge of describing a free and spontaneous spiritual approach to life; it was an invented word, depicting a search for self, free of bonds, a natural expression of the “I” looking for his own origin.... - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/10/lay-spirituality-before-seventies-of.html

L'erba cresce senza più ansia – Scrive ANSA: “La Commissione Giustizia del Senato ha depenalizzato il reato di chi viola le regole per la coltivazione della Cannabis. E' stato approvato infatti un emendamento al provvedimento sulle pene non detentive a firma di Giuseppe Lumia che trasforma in illecito amministrativo la violazione delle prescrizioni per la coltivazione della Marijuana”

E con questa notizia vi saluto, vostro Saul/Paolo

….................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Malgrado appaia che l’uomo abbia ogni cosa nelle sue mani in effetti non è così. Se non sentissimo che stiamo compiendo qualcosa di nostro non avremmo alcun desiderio né soddisfazione nell’agire. Se non pensassimo “ora voglio far questo..” non proveremmo alcun piacere dalle nostre azioni. Così pensiamo di essere noi a decidere. La forza che ci spinge all’azione, chiamala natura, mente, Dio, energia vitale o destino, qualsiasi nome venga usato, ci fa muovere a nostra insaputa. Possiamo indicare l’azione compiuta come “nostra” solo dopo che essa è avvenuta. Ma se così non fosse, ovvero se non sentissimo di essere noi gli artefici, non vorremmo portare nulla a compimento” (Saul Arpino)

….............................


“Colui che è Realizzato, che ha il cuore puro ed è padrone dei sensi, assorto nello yoga dell'agire, vede il suo Sé come lo stesso Sé presente in tutti gli esseri viventi. In questa condizione, seppure egli agisca, non è mai macchiato. Quest’asceta che ha visto la Verità e che conosce l’essenza dei fenomeni, percepisce di non stare agendo anche mentre guarda, ascolta, tocca, fiuta, mangia, cammina, dorme, respira, apre o chiude gli occhi. Egli è sempre ben saldo nella Conoscenza trascendentale, percependo che sono solo i sensi a operare sugli oggetti dei sensi.” (Bhagavadgita)

Nessun commento:

Posta un commento