Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 12 ottobre 2013

Il Giornaletto di Saul del 13 ottobre 2013 – Treia da salvare, la rimonta dei fratelli maggiori, eurogendfor, la salvezza giunge dal cosmo, porgere l'altra guancia?


Il canto delle sirene

Care, cari,

In questi giorni sono rimasto “stravolto” dall'uragano politico che si è abbattuto su Treia. Ormai in qualsiasi angolo del paese non si parla altro che del subbuglio comunale in corso. Prima le manovre di passati amministratori che operano nell'ombra, poi le divisioni nella maggioranza ed infine le dimissioni del sindaco. 
Personalmente abito a Treia da soli tre anni, però ho avuto l'occasione di partecipare a vari aspetti della vita culturale e sociale del paese. Ho potuto anche organizzare diverse manifestazioni in collaborazione con il comune e quindi ho conosciuto gli attori di questa "commedia" che ora sembra giunta all'ultimo atto: la debacle amministrativa. Se la causa scatenante della frattura nella maggioranza è la divergenza di vedute sulle voci del bilancio preventivo non si capisce come mai tale bilancio sia stato presentato ora che siamo alla fine dell'anno. Andava presentato all'inizio dell'anno per poterlo poi aggiustare in corso d'opera e non quando ormai le spese sono già state fatte e nulla rimane da fare se non pareggiare i conti. Ma la situazione potrebbe essere ancora aggiustabile poiché la restituzione delle deleghe da parte di alcuni assessori e consiglieri della maggioranza non impedirebbe al consiglio comunale di approvare il bilancio e poi magari chiudere il sipario sulla scena. Di certo il commissariamento del comune porterà a tagli ed aumenti di tasse superiori a quelle ora preventivate per tappare i buchi immediati. Non serve in questo momento rimpallarsi le responsabilità politiche e far naufragare la comunità in un mare di problemi. Forse è vero quel che afferma il sindaco che oggi un amministratore locale è succube di continui interventi da parte dei governi regionale e nazionale, ma il saper mantenere la rotta nella tempesta più furiosa è la qualità di un buon nocchiero. Evidentemente a Treia c'è bisogno di un nuovo equipaggio ma la cosa potrebbe avvenire allo scadere naturale di questa legislatura, ovvero nella prossima primavera. Il mio invito al comandante dell'amministrazione uscente, Luigi Santalucia, è quello di dimostrare uno spirito responsabile e se proprio proprio la nave deve affondare, prima di scappare con la scialuppa di salvataggio -delle dimissioni-, tenti almeno di far approvare il bilancio andando in Consiglio. E lì ognuno dovrà prendersi le sue responsabilità....

Cina. Si spera nell'ecosostenibilità - Un mondo ecosostenibile. Questa la speranza per il futuro, ed Ecocity o Dongtan, città che dovrà nascere sull’isola di Chongming nei pressi di Shanghai, né è solo un esempio. Sembra essere stata definita la “versione Green” di Manhattan, non solo ecologia dunque, ma high-tech, grattacieli e molto altro. Sembra di essere in un mondo fantastico: vedere il progetto di Dongtan riesce ad unire quel connubio tra ecosostenibilità e autosufficienza da un punto di vista energetico. Un sogno?” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/10/cina-ecco-dongtan-una-citta.html

Roma. No OGM, No Monsanto – Scrive Onerpo: “GIORNATA MONDIALE CONTRO GLI OGM. Il 12 ottobre 2013 3,5 milioni di persone hanno marciato in 600 città diverse in ogni parte del mondo per la Seconda Giornata Globale di Azione contro la Monsanto"

Costituzione da salvare – Scrive Movimento Nonviolento: “Difendiamo la Costituzione.La via maestra. I Costituenti non scelsero a caso le parole della Costituzione. A fondamento della Carta posero dodici articoli, definiti appunto "Principi fondamentali", cioè fondanti il nostro legame democratico. Essi non scelsero parole auliche, ricercate o ambigue, ma quelle più comuni comprensibili da tutti, in un Paese nel quale solo il 40 % degli italiani sapeva leggere e scrivere...” - Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/10/roma-12-ottobre-2013-costituzione-la.html

Albano ed Ariccia. Camper ecologico – Scrive Franco: Domenica 13 ottobre ad Albano (piazza Pia) e domenica 20 ottobre ad Ariccia (parco Sporting Club Monte Gentile): CASTELLI SOCIAL TOUR, ritornerà ad aspettarvi con il suo camper itinerante per divulgare benessere e salute. Info. franc010390@gmail.com

M5S. Dormiente – Scrive NPCI: “Il rifiuto di usare per mobilitare le masse popolari italiane la forza conferitagli dalle elezioni di febbraio farà emergere in primo piano i limiti del M5S o la gravità della situazione lo porterà a superarli? Questa è la domanda che pongono anche le vicende di questi giorni, relative all’emendamento fatto approvare giovedì 9 ottobre dai senatori M5S nella Commissione Giustizia del Senato. È scontato che i personaggi e i gruppi che, anche se si dicono di sinistra, hanno paura che l’irruzione del M5S sconvolga il loro quieto vivere e le loro idee fisse e che di fatto si oppongono all’effettiva rivoluzione di cui le masse popolari italiane hanno bisogno e possono fare, esultino rassicurate perché trovano nelle miserabili argomentazioni di Grillo e Casaleggio la conferma delle loro speranze: che dal M5S non verrà niente che sconvolga il corso delle cose...”

Repetita iuvant - “Un ulteriore piccolo passo verso quella omologazione di tutti gli Stati in un ordine mondiale che prima o poi dovrà concretizzarsi in una "Repubblica Universale". Una Polizia unica, come un unico Esercito planetario sono infatti i cardini e i sistemi di difesa e protezione su cui si costituirà la società mondialista...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2011/12/eurogendfor-la-polizia-al-servizio.html

Superamento ideologico - Scrive Joe Fallisi: "...una volta per tutte e chiaro e tondo: non sono fascista, e neppure nazionalsocialista proprio perché ciò comporterebbe l'accettazione del pacchetto completo (comprese, per esempio, le cattoalleanze atroci e il colonialismo)... TANTO MENO sono per lademocVazia orwelliana o il giudeomarxismo-bolscevismo-trotskismo-stalinismo in tutte le loro varianti... ritengo che se mai un futuro migliore ci possa ancora essere per gli uomini, gli animali e la natura bisognerà NECESSARIAMENTE voltar pagina, uscire dall'incubo destra/sinistra... ma che sarà indispensabile distruggere la vulgata dei vincitori del secondo megamacello..."

Fratelli maggiori e minori - La chiesa cattolica, o meglio il Vaticano, è uno degli enti più ricchi al mondo.. Essa controlla circa 60.350 tonnellate d’oro e ha a disposizione il 30% di tutto l’oro mai prodotto/estratto; a prezzi attuali è possibile stimare il valore di tutti questi beni ,che costituiscono il più grande tesoro di tutta l’umanità, in oltre 1240 miliardi di dollari.” – Ecco una bella “soffiata” diramata dai fratelli maggiori…. Queste le notizie “vere” che il sistema informativo deviato lascia trapelare, in modo che la gente si disamori e dica: “Questa Chiesa è troppo potente, meglio che diventi povera”. Ed è vero che è troppo potente e sarebbe meglio che diventasse povera, ma se andiamo bene a guardare la povertà del vaticano fa comodo solo ai suoi diretti concorrenti: i fratelli maggiori... - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/10/tutte-le-ricchezze-del-mondo-noi-chi.html

Commento di L.R.: “Molti ignorano chi siano davvero i poteri occulti. Molti ignorano che uno fra i più grandi teologi degli ultimi due secoli è Joseph Ratzinger, ovvero Benedetto XVI. Molti ignorano che Papa Ratzinger si era opposto con forza al potere talmudico sionista rothschildiano. Pochi sanno che il potere talmudico sionista rothschildiano ha eletto un ebreo converso e gesuita, come antipapa, al totale servizio dei “fratelli maggiori”. Pochi sanno che “Papa Francesco” è un gesuita e pochi conoscono Francesco Borgia. A molti è sfuggito che Bergoglio è stato eletto papa il 13.3.13. Se volete saperne di più fate una ricerca su Francesco Borgia, sui Gesuiti, sui poteri occulti massonici.”

Commento di D.C.: "PER CAMBIARE LE COSE BISOGNA DISTRUGGERE LA MATRICE (ROTHSCHILDS, ROCKEFELLER, GOLDMAN SACHS, LEHMAN, LAZARDS, WARBURG, LOEBS KUH, MOSE SEIFS). Otto famiglie alleate alle famiglie reali d'Europa, da cui deriva tutta l'aristocrazia e che dominano il mondo intero"

La salvezza giunge dal cosmo – Scrive Giuliana Conforto: “Qual’è la causa della schiavitù umana? Molti risponderebbero il sistema finanziario mondiale, l’élite globale, Bilderberg, Rothschild e così via. Il loro contributo è certo, ma perché miliardi di persone dipendono da questi pochi che dirigono il sistema finanziario? Perché la maggior parte crede in quel campo dominante che fornisce l’elettricità e alimenta tutti i mezzi di comunicazione. E’ il campo elettromagnetico che possiamo vedere e usare ormai con facilità, ma che non può spiegare da solo l’organizzazione sublime delle forme viventi. Quella più essenziale è il cervello umano, in particolare, la materia bianca del cervello che non usa l’elettricità e genera quella sincronia che sentiamo come coscienza, presenza nonché l’imminenza di campi epocali ingenti....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/10/12/imminenti-eventi-cosmici-entro-il-2014-lumanita-si-puo-liberare-dalla-sua-schiavitu/

Valsusa. Oppressione governativa - Scrive Tgvallesusa: "Uno dei numerosi emendamenti inseriti “fuori tema” prevede di equiparare ad attività di spionaggio la documentazione di quanto avviene nel “sito di interesse strategico nazionale”. Si rischieranno quindi pene fino a 5 anni di reclusione e diventerà di conseguenza normale venire fermati per verificare quali immagini contengano le videocamere o le macchine fotografiche. L’emendamento proviene dalle lamentele della Questura torinese che non tollera più da tempo le intrusioni mediatiche e la permanente sorveglianza del cantiere da parte dei valsusini"

Porgere l'altra guancia? - Scrive Jalsha: “Incontro sempre più spesso persone sul cammino della spiritualità che sono supini ad una concezione dell'amore basata sulla rinuncia a se stessi a favore di un presunto (e a mio avviso falso) amore verso il prossimo. Amare il prossimo, mi chiedo e vi chiedo, significa che di fronte a fatti e incontri spiacevoli della vita, come ad esempio le tante piccole e grandi ingiustizie che giornalmente incontriamo, dobbiamo fare finta di niente e avere uno sguardo di superiorità e di pietà - finta, ripeto..! - o dobbiamo ascoltare noi stessi, le nostre sensazioni e magari esprimere il nostro pensiero con gli atti dovuti? Deve per forza essere "Mandapurgiù" il motto delle persone consapevoli o spirituali, o possiamo nutrire amore e fiducia nel nostro sentire profondo e affermare la nostra verità.” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/10/12/porgere-laltra-guancia-oppure-no/

Mio commentino: “Sii ciò che sei... diceva Ramana”

Ed inoltre vi saluto... Ciao, Saul/Paolo

….........................................................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Un Maestro ricevette un giorno la visita di un giovane che voleva diventare suo discepolo. L'insegnamento dunque cominciò, ed ecco quale fu la prima lezione. Il Maestro disse al discepolo: «Va a passeggiare nel cimitero e insulta i morti; ascolta bene cosa ti risponderanno e poi torna a farmi un resoconto». Il giovane, obbediente, andò al cimitero e cominciò a camminare fra le tombe proferendo insulti orribili: mai i morti di un cimitero avevano udito nulla di simile! Ben presto, a corto d'ispirazione, si fermò per ascoltare la risposta: niente. Di ritorno dal Maestro, dovette ammettere che le sue ingiurie non avevano sortito alcun effetto: i morti non avevano reagito. «Ah, - disse il Maestro - forse hanno pensato che i tuoi insulti non meritassero risposta. Tornerai al cimitero, ma questa volta dovrai fare i loro elogi, e allora sicuramente ti risponderanno». Il giovane tornò al cimitero, cambiò tono e fece ai morti i discorsi più lusinghieri. Ma di nuovo, niente, silenzio. Veramente deluso, e sentendosi colpevole di non essere stato abbastanza eloquente, il giovane tornò dal suo Maestro: «Anche questa volta non hanno reagito», disse. Il Maestro lo guardò sorridendo e rispose: «Ebbene, impara a essere come loro: che ti si biasimi o ti si lodi, la cosa non ti deve toccare: tu non rispondere»." (Omraam Mikhaël Aïvanhov)



Nessun commento:

Posta un commento