Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 18 giugno 2013

Il Giornaletto di Saul del 19 giugno 2013 – Vignola ti attende, vapori di carta, vivere a Verogna, astensione e presidenzialismo, selva di Gallignano, reddito da lavoro, qui e ora

Gruppo di lavoro alla Bifolca di Vignola

Care, cari,

Vignola ti attende - Certo! Ormai è sicuro che anche tu ci sarai (almeno lo speriamo).... Il 22 ed il 23 giugno 2013 a Vignola, durante l'incontro collettivo ecologista del solstizio estivo, faremo un esperimento di convivenza creativa. La situazione  che andremo a vivere è inserita in un contesto di piccola città di provincia, l'ideale dal punto di vista bioregionale. Vignola è famosa per le sue ciliege e noi staremo proprio in mezzo ad un campo di ciliege, nel terreno di Maria Miani, detta la Bifolca, che si trova  vicino alla piscina comunale in Via dei Gelsi (davanti alla casa c'è anche un bellissimo albero di gelso pieno di more mature),  in compagnia di una bella asinella, pony, galline, etc. L'esperimento che andremo a tentare comprende un simposio, lo spartirsi cibo e lavoro, il dialogo costruttivo, il gioco, la poesia la musica, il teatro, le cerimonie sacrali dell'estate, il fuoco notturno e le stelle... e l'amore e la gioia e la pazienza di stare assieme senza litigare sulle opinioni. Te la senti? Allora vieni... Sarà come stare in un'altra Calcata…. - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/06/avviso-ai-naviganti-per-lincontro.html

Commento di Teodoro Margarita: "Sarò a Vignola, per il Solstizio d'estate. Sarò a Vignola, terra di ciliegie. Ci sarò con i miei semi e le mie parole. Invitato fin da gennaio dalla Rete bioregionale. Ci sarò e staremo accanto al fuoco della notte di San Giovanni, raccoglieremo l'iperico e le erbe che l'estate dona. Ci saremo e canteremo di una stagione piena. Ho canti e voce e saranno sufficienti ad allacciare relazioni, ho semi da lasciare in dono, piantine da mettere a dimora. L'utopia bioregionalista mi ha conquistato da un decennio e rivivrà. Spiritualità ed ecologia profonda in movimento. Vignola, rosse ciliegie, arrivo!  Ci saranno danze, alle donne è consigliata la gonna larga. Sarà una notte lunga. La festa dell'ecologia profonda: nulla a che spartire con le plasticate fighette" – Continua nel link sopra segnalato

Vivere a Verogna – Scrive Daniele Bricchi: “Verogna è l'antico borgo in cui vivo da oramai 10 anni. Si tratta di un piccolo villaggio interamente costruito in pietra a 600 metri di altitudine sito nel comune di Bettola in provincia di Piacenza. La terra qui è fertile, l'acqua è abbondante in tutte le stagioni, l'esposizione solare è piuttosto buona, grazie allo scarsissimo inquinamenti luminoso, di notte il cielo offre un vero spettacolo, almeno pari a quello che appare di giorno se si lancia uno sguardo alla valle e alle colline circostanti (vedi le cascate del Perino)….” – Continua:


Tarquinia in musica – Scrive Sound Garden: “Venerdì 21 giugno ore 21,30 sala consiliare, Palazzo Comunale di Tarquinia, DISNEY PROJECT! I classici di Walt Disney in musica. Concerto del Coro SoundGarden di Tarquinia diretto da Maria Laura Santi - Al pianoforte e arrangiamenti di Luca Purchiaroni. Ingresso libero”

Fare buon uso del residuo d’intelligenza umana – Scrive Joe Fallisi : «La reificazione, la sofferenza e l'"uso totale" degli animali non umani (e umani) è alla base stessa della forma storica che il dominio dell'uomo sulla natura s'è dato e di cui il capitalismo (fino al suo inveramento spettacolare-spettrale) è solo l'ultima tappa.  Un cammino insieme grandioso e tragico, che ormai può essere solo invertito da una rivoluzione radicale – cioè che davvero vada alla radice dell'alienazione... » -    Continua:  http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/01/fare-buon-uso-del-residuum.html

Vapori di carta  - Scrive Salva le Foreste: "Un uso più efficiente della carta può ridurre, e di molto, le emissioni di gas serra. E' quanto risulta da un nuovo studio della rete europea delle associazioni ambientaliste (European Environmental Paper Network - EEPN) che sarà presentato nel corso di un seminario on-line il 9 Luglio 2013. Le emissioni di carbonio derivanti dalla produzione della carta, dal suo utilizzo e dallo smaltimento sono superiori alle emissioni causate dall'aviazione in tutto il mondo. Sembra un dato enorme, ma è sostanzialmente corretto. Secondo l'EEPN, la produzione di carta, l'assieme al suo utilizzo e smaltimento, è responsabile dell'8% delle emissioni globali di carbonio. Un utilizzo efficiente della carta deve quindi essere considerato prioritario nelle politiche di riduzione delle emissioni"

Io mi astengo… -  Il parere di Vincenzo Mannello: “Oggi, per me, é un momento fondamentale. Ma, ritengo, lo sarà pure per gli oltre 15.000.000 di astensionisti presenti in Italia (alle nazionali, perché alle amministrative siamo maggioranza assoluta). Un eminente scienziato della psiche, il dott. Roberto Cafiso, ha stabilito che, tutti coloro che si astengono dal voto, siamo complici del sistema, alimentatori del pessimismo, obnubilati e complici di basse strategie ed imbrattati di ignavia…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/06/18/io-mi-astengo%E2%80%A6-il-parere-di-vincenzo-mannello-sul-dramma-psicologico-di-15-milioni-di-italiani-politicamente-alienati/

Le mani della Chiesa sulla nostra salute – Scrive Mac: “Partendo dalla quotidianità, dove spesso non si bada all'influenza della alimentazione sulla nostra salute, nel mio libro analizzo la questione dei cibi impuri come delineata nella Bibbia. In questo modo si scopre che proprio l'alimentazione era alla base di una feroce contesa fin dall'antichità. Dove vegetariani e vegani dovevano difendersi dal dominio di carnivori e cannibali. Svelando uno dei segreti più terribili del cristianesimo: ovvero quanto i suoi fondatori fossero dediti ai sacrifici umani. Info. mac3@deiricchi.it

Presidenzialismo malsano – Scrive Arrigo Colombo:  “Questa insana idea d’introdurre in Italia – attraverso la riforma della Costituzione cui ci si accinge – il presidenzialismo o il semipresidenzialismo, circola da qualche tempo, propugnata da Berlusconi anzitutto che, oltre che ambizioso, è propenso a forme autoritarie, e anche non molto edotto in fatto di democrazia. Ma altri vi si accodano, col pretesto di dare all’Italia un regime più solido….” – Continua:  http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/06/18/il-presidenzialismo-e-unidea-malsana-il-parere-di-arrigo-colombo-sulle-riforme-elettorali-necessarie-al-buon-funzionamento-democratico/

Epproprio -  Lettera all'illustrissimo dr. Alberto Pazienti, Procuratore Capo della Procura della Repubblica di Viterbo - Scrive Michele Bonatesta: "... se Lei volesse io potrei farle vedere almeno due-tre chili di notizie volutamente ignorate da parte di giornali locali che pure dovrebbero mettersi in tasca milioni di contributi pubblici per l’editoria, compresi quelli che vengono sottratti al sottoscritto dal Fisco.... Info. amministrazione@latuavoce.it"

Reddito si, ma da lavoro  - Scrive Giorgio Lunghini: “La soluzione di questo problema – troppe merci, poco lavoro – va cercata altrove, al di fuori della dimensione capitalistica e mercantile della società. L’autonomia economica e politica delle persone presuppone un reddito da lavoro. Il reddito di cittadinanza corre il rischio di far aumentare il numero dei non occupati e la loro emarginazione, lasciando irrisolta la questione dei bisogni sociali insoddisfatti..” – Continua:

Essere qui ed ora – A commento dell’articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/06/ug-per-gli-amici-il-mio-incontro-roma.html scrive Aliberth: “Vero... Ecco perché, caro Paolo, me ne sto per conto mio... Non dò più retta alle parole degli altri... ai ragli degli asini, agli ululati degli sciacalli ed all'abbaiare dei cani... Sono solo tutte vibrazioni, perfettamente uguali ai canti delle sirene, ai suoni della natura, ai cinguettii degli uccelli, ai fischi del vento... Ecco perché, caro Paolo, non mi si vede più in giro... non vado più da nessuna parte. Dove potrei più andare se il vero Sé è già qui... qui ed ora... Un abbraccio...”

Il cibo che verrà  - Scrive Elisabetta Castagnoli: "Chi sono: mi occupo di alimentazione, ho svolto la professione di docente di Merceologia alimentare e alimentazione e dietetica nei centri di formazione professionale  nel settore della ristorazione della provincia di Bologna... Nelle mie lezioni ho sempre cercato di fornire l’occasione ai miei allievi di conoscere gli aspetti poco conosciuti della filiera produttiva, di dare un risvolto etico, cioè che l’atto del mangiare è un atto complesso ed altamente etico e di giustizia sociale: il cibo che mangiamo percorre un viaggio dal campo alla tavola per il quale il nostro comportamento le nostre scelte sono fondamentali..." - Continua: http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Il-cibo-che-verra

Trucioli alla Selva di Gallignano – Scrive Riccardo Mencarelli: “Datemi retta, non perdete l'occasione di passare alcune gradevoli giornate alla Selva di Gallignano. Il luogo è davvero magnifico e gli eventi in programma  divertenti ed interessanti!..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/06/alla-selva-di-gallignano-con-trucioli.html

Vi saluto pure oggi, ciao, Saul/Paolo

…………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


"Gli uomini vivono in uno stato di sonno e si svegliano solo quando muoiono. A quel punto, si accorgono degli errori commessi e delle occasioni perdute. Ma è ormai troppo tardi."  (At-Tùstari)

Nessun commento:

Posta un commento