Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

domenica 16 giugno 2013

Il Giornaletto di Saul del 17 giugno 2013 – Guerre umanitarie, ladri di polli, moneta debito e tasse, eliminare la famiglia conviene (al sistema), medicina cinese antica….


Care, cari,

Guerre umanitarie permanenti – Scrive V.Z.: “Insomma, fatemi capire: gli Usa continuano a costruire guerre coloniali imperialiste per gli interessi di Wall Street e Federal Reserve, lo stato italiano continua anticostituzionalmente a seguirli nella via del crimine internazionale terrorista aggredendo Irak, Jugoslavia, Somalia, Afghanistan, Libia, Mali, Siria…e gli elettori continuano a votare rivotare e sostenere la infame cricca sanguinaria della partitocrazia di guerra e rapina pdl, pd, lega, monti. Questo è un suicidio collettivo, ma c'è di peggio: è un suicidio da autentici imbecilli!”

Bassano Romano. Ladri di polli all’opera – Scrive Carlo Leoni: “Il 6 giugno 2013, giorno precedente la diretta RAI da Bassano Romano, mi hanno rubato 2 anatre corritrici.  Nel giorno della diretta RAI, venerdì 7 giugno 2013 dalle 7,30 alle 8,00 non ho potuto controllare subito subito gli animali, al ritorno mi mancava una gallina nera di cui ho trovato le penne...” – Continua:  http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/06/bassano-romano-giugno-2013-rai-e-penne.html

Stare con chi – Scrive Mao Valpiana: “Alcuni stanno con Beppe. Altri stanno con Silvio.  personaggi in cerca di capo da osannare. Triste. Io sto con me, e non sempre a mio agio....”

Domanda sulla moneta debito e sulle tasse – Scrive Andrea: “Secondo la mmt la moneta è uno strumento finanziario con valore astratto… precisamente “si tratta una cosa astratta, di un gettone virtuale, poiché è semplicemente un debito che le banche hanno emesso su se stesse!  Ma se le banche hanno emesso un debito su se stesse, perché ci fanno pagare un interesse a noi e non un semplice servizio di banca?!  Secondo la mmt la moneta ha valore perché lo stato la impone per le tasse, ma qui in Italia i più grossi evasori fiscali sono le banche e le multinazionali, quindi per queste spa la moneta non vale niente!!!  Se una persona, come me…..” – Continua:

Commento di G. T.: “La tua osservazione è perfetta...... il problema infatti sta nella illogicità dell'interesse  che non esiste ma viene preteso........ ma "loro" come ogni parassita vivono sull'interesse... quindi  diranno che il debito è fisiologico anzi fa bene alla salute... Ci vorranno altre  tre creazioni e altri quattro diluvi universali per capire che non si può restituire qualcosa che non esiste ma la mente umana fa l'abitudine a qualsiasi aberrazione.....” – Continua in calce al link soprastante

Monterubbiano con Silvano Agosti – Scrive Stefania: “Seminario dall’impotenza alla creatività, si tiene con Silvano Agosti il 30 giugno 2013…” – Continua:

Siamo tutti spiati – Scrive Dagospia: “Dalle telefonate ai social network, i nostri segreti finiscono nei dossier alla mercé di ricattatori, detective privati e 007 - La “democrazia” del web funziona solo se non sei nessuno: se alzi la testa e rompi, puoi essere facilmente rovinato da chi conosce i tuoi scheletri, le tue passioni, le tue vulnerabilità”

Eliminare la famiglia conviene al sistema – Scrive Elia Menta: “Quello che avviene nelle aule dei tribunali di tutto il mondo occidentale è un crimine ai danni dell’umanità. Tutto programmato a tavolino e con uno scopo ben preciso: creare un popolo di disgraziati ubbidienti. Ci vogliono tutti schiavi non rivoltosi e la parola d’ordine è “abusare dei bambini, psicologicamente ma anche fisicamente” Un bambino abusato sarà un adulto handicappato, debole, incapace..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/06/il-nuovo-ordine-mondiale-non-ha-bisogno.html

Commento di Ulrike: “Grazie delle informazioni. Mi sono già chiesto che senso abbia tutto questo. Se si distrugge la famiglia e la sicurezza dei bambini - si distrugge la base della Società.”

Mia rispostina: “Infatti... evidentemente si vuole creare una società di uomini macchina”

Il pensiero del nipotino Sava  - Scrive Sofia: “Sava ieri: - il blue è il cielo, il mare, l'acqua; - il marrone è la terra,  - il giallo è il sole la sabbia,  - il verde - sono gli alberi, l'erba....  - io: e il nero? - Sava: - e il nero non esiste...  e dopo una pausa riflessiva aggiunge: - il nero è il petrolio...... – io: lui sa che il nero non esiste al livello proprio dello studio dei colori.. era più un pensiero filosofico riferito al lato oscuro dell'umanità che si è incarnato nel petrolio ...”

Uscire dalla crisi “for good” – Scrive Nando Ioppolo: “Cari compagni di cammino, studio, scrivo e insegno da 37 anni della miserevole inconsistenza scientifica del modello pseudo-liberista che si è andato affermando negli anni ’80, sorretto da quello che dal ’95 viene correntemente chiamato “il Pensiero Unico in economia”. Ne denuncio le incongruenze sistemiche, le conseguenze sfacciatamente negative delle ricette applicate in suo nome, aggiungendo inutilmente, ogni volta, che è incredibile al proposito la latitanza degli intellettuali organici del mondo del lavoro (PMI, maestranze organizzate, organizzazioni di categoria)….” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/06/come-uscire-dalla-crisi-definitivamente.html

Globalizzazione perniciosa - Scrive Paolo Z.: "....a forza di spostare merci sul territorio mondiale con degli assurdi di mercato come il fatto che le ciliegie Italiane costano più delle pere argentine in questo momento si continuano a portare insetti da una parte all'altra del globo, ne abbiamo davvero bisogno?"

Origine della medicina cinese – Scrive Oriette Morano: “Nella millenaria storia della medicina tradizionale cinese, non mancano i  nomi illustri di medici passati alla storia per le loro capacità, scoperte e  conoscenze arrivate intatte fino ad oggi. Le loro terapie sono oramai da secoli conosciute e praticate ancora ai giorni  nostri e per chi lavora in questo campo è incredibile applicare e vedere i  risultati dei loro protocolli tuttora utilizzati ed é con grande rispetto e stupore  che guardiamo a questi giganti dell’antica conoscenza medica.  Per questo  voglio condividere con voi queste storie venute da lontano per aggiungere qualcosa all'immensità di questa medicina sempre attuale…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/06/la-mitica-origine-della-medicina-cinese.html

Avete visto che ce l’abbiamo fatta, pure stavolta…? Ciao, Saul/Paolo

………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“What is always natural to everyone is Liberation, which is bliss. Bondage is delusion of mind, a false sensation. The ego alone is bondage, and one's true nature, free of the contagion ego is liberation. There is no greater deception than believing that liberation, which is ever present as one's own nature, will be attained at some later stage. Even the desire for liberation is the work of Delusion. Therefore remain still.” (Ramana Maharshi)

Nessun commento:

Posta un commento