Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 13 giugno 2013

Il Giornaletto di Saul del 14 giugno 2013 – Siria, basta guerre, Nuovo Ordine Mondiale, smercio organi umani, truffa euro, Malvinas, bioregionalisti di nome e di fatto…


Care, cari,

La verità sulla Siria – Scrive Silvia M. a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/06/06/siria-gli-oppositori-interni-chiedono-una-soluzione-politica-e-lo-stop-dellingerenza-straniera/ : “ovviamente essere umani non basta per entrare a confronto con una giornalista italiana...  quando un mestiere come il giornalista non racconta la verità e la realtà, ha poco valore, professionale e umano. il mio compagno è siriano, i suoi figli combattono nell'esercito libero, uno di loro, studente di ingegneria, rastrellato  a Damasco in università, ha disertato e dopo due mesi di combattimenti per difendere il popolo dai cecchini e dai centri militari da cui partono missili e  morte, è stato  ammazzato a Damasco…” – Continua nel link segnalato

Mia rispostina: “Cara Silvia, Marinella Correggia,  vegetariana ed ecologista, la conosco personalmente da anni e so quanto sia sincera ed onesta,  è stata in Siria ed ha scritto quel che ha visto ed appurato...  non  si tratta di fare un confronto personale fra te e lei, ovviamente come pesone avete lo stesso valore, anche se non ti conosco.  Ma un conto è il sentito dire, sulla base di moti emozionali, ed un conto è prendere visione. E cercare una soluzione ragionevole al conflitto. Capisco che il tuo compagno sia stato sconvolto per la sorte del figlio, d'altronde molti siriani stanno soffrendo per la guerra in corso. Quello che si voleva evidenziare nell'articolo di Marinella era la necessità di una pacificazione... di un accordo superando la violenza reciproca... O preferiresti che una parte prevalesse sull'altra,.. come è avvenuto in Libia, con le conseguenze che tutti conosciamo?”

Basta guerre – Scrive Beppe Sini: “Proposta di una lettera aperta da inviare al Presidente del Consiglio dei Ministri per la cessazione della illegale ed insensata partecipazione italiana alla guerra in corso in Afghanistan - …non passa giorno senza che dall'Afghanistan giunga notizia di massacri. Innumerevoli esseri umani sono già morti e continuano a morire vittime di una guerra scellerata e insensata … “ – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2013/06/cessi-la-guerra-in-afghanistan-lettera.html

Cronistoria del Nuovo Ordine Mondiale – Scrive Domenico Proietti:  "Lungi dal voler essere esaustiva, questa succinta tabella cronologica 1 (che va dal 1773 al 2011) elenca le tappe più importanti del cammino forzato dell’umanità verso quel Nuovo Ordine Mondiale che le Società Segrete (Massoneria in primis) e l’Alta Finanza vorrebbero instaurare sulla Terra, con il consenso o con la violenza...." – Continua:

Bologna. Antisignoraggio bancario – Scrive Claudio Zanasi: “VENERDI' 28 GIUGNO, ore 21,00, presso la sala in via S .Rita 4  a Bologna, ci riuniremo con gli amici dell'ARS (Associazione per Riconquistare la Sovranità monetaria) con i quali avremo uno scambio di vedute e di progetti comuni. Info. 347.3813320”

Commercio di organi umani –  In risposta ai commenti postati in calce all’articolo  http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/06/fiumicino-israele-volo-diretto-con.html - scrive Doriana Goracci: “..non sono neanche io una giornalista, ed inoltre nella conclusioni mi pareva di avere detto chiaramente la soddisfazione per quanto accaduto in Italia e grazie alla  polizia italiana. Sono partita da un fatto di cronaca recente per riprenderne altri, non recenti, e di gran lunga agghiaccianti. Non sarà certo la parola "Israele" a farmi tacere, quello che è disumano e motivato solo da profitto macabro. Sono abituata prima di scrivere una notizia ad accertarla e a vedere se ce ne sono altre analoghe e ce ne sono in una quantità vergognosa. Cordiali saluti a chi scrive legge commenta”

La truffa svelata – Scrive Giuseppe Turrisi: “Non sappiamo più come dirlo, non sappiamo più quali parole usare, ma lo ripeteremo fino alla noia. L'euro è una truffa come lo è la comunità europea in questo stato di cose ossia sotto la blindatura dei trattati Maastritch, Lisbona, Mes, Fiscal compact, Nato, WTO, ecc. Non abbiamo più la sovranità di niente se non solo quella di decidere chi ci deve prendere per i fondelli per un altro turno (ed in parte nemmeno quella leggasi porcellum). Ora se uno è consapevole di essere dentro una truffa cosa fa?..” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/06/se-solo-la-gente-capisse-cosa-sta.html

Parole di Gesù – In  risposta a quanto espresso due giorni addietro, scrive Marco Bracci a Massimo Sega: “… quelle parole attribuite a Gesù sono state aggiunte fraudolentemente per far credere al mondo che intervenire militarmente (es. le Crociate e le moderne missioni di pace) fosse cosa santa e buona e giusta. La Bibbia è piena di contraddizioni, proprio per mandare in confusione le menti, cosa che ben si addice a un libro diabolico (da "diavolo = colui che confonde")….”

Napoli. Kananga – Scrive Econew: “Giovedì 27 giugno 2013, ore 19, a Napoli, Parco Virgiliano, al Virgilio Club. Incontro multimediale, spettacolo e ballo KANANGA / CONGO, PAYS  “PUS”.  Ecocomunità agricola autosufficiente Prototipo e cantiere scuola. Info.  eeeconews@alice.it”

Nefandezze britanniche alle Malvinas – Scrive Carlos Viana: “David Cameron está encubriendo crímenes de guerra que manchan el honor del Ejército Británico. El ahora Teniente General Británico Sir Hew Pike, permitió crímenes sobre soldados prisioneros, después del combate. Recuerdos en vísperas de del 31er aniversario de la gloriosa defensa argentina. Prisioneros argentinos asesinados después del combate
Terminado el combate de la noche del 11/12 de junio de 1982, en Mount Longdon, Malvinas, ocurrió lo siguiente: “…y encontramos a un grupo de cinco o seis efectivos que estaban golpeando a unos argies”(argentinos) que gritaban. A uno le dieron con la culata en plena cara… A pocos metros otro tipo le clavaba la bayoneta a un “argie”. Descargó todo el peso del cuerpo sobre el fusil para que la bayoneta se…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/06/nefandezze-britanniche-nella-colonia.html

Roma. India – Scrive Zetema: “Lunedì 1° luglio alle ore 18.00 al Tempio di Adriano in Piazza di Pietra, Roma,  conferenza sull'India contemporanea, la sua crescita sociale ed economica e il suo ruolo internazionale.  Con l'intervento di Gurcharan Das, scrittore. La partecipazione è libera previa conferma:  zetemainvita@zetema.it

Vergato – Ripristino di un antico Ospitale – Scrive Coop. Biotec: “Per Aristotele la memoria è innanzitutto un luogo. Un luogo che genera immagini archetipi che giungono  spontaneamente a noi. Senza queste immagini, sosteneva, non fosse nemmeno possibile l’atto di pensare e immaginare. Recuperare l’ospitale medievale di San Biagio di Casagliola, per noi non significa quindi cercare di comprendere quale fosse  la sua struttura e funzione originaria dando lustro meramente alle pietre, ma accogliere le  immagini e i valori che tale luogo suggerisce…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/06/vergato-bo-riportare-in-vita-un.html

Spremitura  del limone – Scrive Dagospia: “Fine dell’imprenditoria  quando la pressione fiscale arriva al 74%. Gli artigiani stanno morendo e gli imprenditori, a causa delle pesantissime imposte locali, incassano solo il 39% del proprio reddito, e non prima di settembre - Perciò è solo questione di tempo prima che le piccole imprese, anima dell’economia italiana, scompaiano..."

Esperimenti di ecopsicologia – Scrive Monica Ferrari: “Come aprire la visione sul significato del termine Ecopsicologia e le tante prospettive interiori sulle quali richiama risonanze? Poche righe per esprimere quello che è per me: la percezione viva della dimensione sistemica di connessione tra noi e il mondo, il risveglio della consapevolezza di come la "natura fuori" corrisponda sempre ad una "natura dentro"... il sentire come sono albero, filo d'erba, pietra, nube, torrente. L'esercizio che proporrò in occasione dell' Incontro Collettivo Ecologista del 23 giugno p.v.,  nella Fattoria di Maria Miani a Vignola,  sarà un momento di attivazione della sensibilità privilegiando uno dei nostri 5 sensi, non dico quale per lasciare un po' di sorpresa!” – Continua: http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Ecopsicologia-per-conoscere-se-stessi-ed-il-mondo-che-ci-circonda

Chi può definirsi bioregionalista? - Questo termine non denota una appartenenza etnica bensì la capacità di rapportarsi con il luogo in cui si risiede considerandolo come la propria casa, come una espansione di sé. La definizione diviene appropriata nel momento in cui si vive in sintonia con il territorio e con gli elementi vitali che lo compongono.  Infatti chiunque può essere bioregionalista indipendentemente dalla provenienza di origine se segue la pratica dell’ecologia profonda, del vivere cercando di essere in sintonia il più possibile col mondo che ci circonda, in un modo in cui, pur sentendosi liberi di manifestare se stessi nelle proprie caratteristiche peculiari, non si ha bisogno di provocare danni all’ambiente od alla società in funzione di un personale esclusivo vantaggio. Nel bioregionalismo si cerca quindi di riportare un equilibrio fra l’uomo, l’ambiente e gli altri esseri viventi e non. E’ molto importante che si tenga sempre presente questo “spirito” in cui  l’ecologia “profonda” diventa una pratica costante della vita, come un sottofondo profumato… - Continua:

E con ciò anche oggi vi saluto… Ciao, Paolo/Saul

……………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“C’è chi dice che le fate, gli angeli e tutte le altre creature magiche non esistono. Eppure io ho incontrato persone che erano fate oppure angeli, altre che erano orchi oppure draghi e se pure non ne ho visto le ali, ho sentito la loro dolce carezza nell’anima, degli artigli ho sentito le ferite. Meravigliose fate nascoste dietro volti ordinari hanno curato il mio spirito con il loro sorriso. Perché di creature magiche, buone e cattive, ne è pieno il mondo”  (S. B. Neighbors)

Nessun commento:

Posta un commento