Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 10 giugno 2013

Il Giornaletto di Saul del 10 giugno 2013 – Preparativi per Vignola, Obama lo spione, Turchia in rivolta, poteri occulti e contenti, allungare il pene, scendi..letta….

 
Gruppetto di benvenuto a Vignola

Care, cari,

Vignola. Preparativi Incontro Collettivo Ecologista 2013 – Scrive Massimiliano Rizzo: “Gentile Paolo, grazie per aver accolto la mia partecipazione alla tavola rotonda del 22 giugno p.v. a Vignola. Stiamo lavorando alla nascita del progetto Intelligenza Collettiva. Lo scopo dell'associazione è quello di condividere pratiche sostenibili attraverso un sistema di comunicazione innovativo che permetterà a identità locali di condividere globalmente conoscenza. In quest'ambito, uno dei primi sviluppi che vorremmo fare sarà un sistema di tracciamento per le produzioni agricole che sia di incentivo al consumo a km 0; i produttori e i gruppi d'interesse (es.gas) potranno rendere disponibili prodotti e relative caratteristiche. Il consumatore potrà dare un suo giudizio, premiando qualità del prodotto e relazioni intercorse. Questo in breve il tema di cui potrei raccontare. Verrei con mia figlia per entrambi i giorni come ci si arrangia per dormire?”

Mia rispostina: “Caro Max, il tema che hai pensato di trattare mi sembra adeguato ed interessante. Quel che si vuole evidenziare con la tavola rotonda è la "riscoperta dell'identità locale" per cui ci siamo.... Immagino che tu sappia come funziona l'incontro. La tavola rotonda del sabato 22.6 è introduttiva, poi c'è l'incontro del 23.6  per gli approfondimenti in cui si riprendono i discorsi in modo più informale sia in una sessione mattutina che pomeridiana (oltre ad altri eventi e situazioni: - http://retedellereti.blogspot.it/2013/05/scaletta-informativa-di-servizio-per.html).
Per quanto riguarda il dormire abbiamo affittato un centro yoga ove si potrà pernottare sui materassini con proprio sacco a pelo, in alternativa puoi venire con una tendina ed accamparti nel terreno di Maria. Per il cibo della domenica a pranzo facciamo che ognuno porterà qualcosa di vegetariano, la sera di sabato e di domenica ci sarà il servizio buvette delle cambusiere di Agribio”

Terreni, vivere insieme, eco-villaggi – Scrive Cir: “Nel notiziario che segue tutte le  offerte e richieste di convivenza in situazioni agricole collettive…” – Continua:

Obama, lo spione – Scrive Vincenzo Mannello: “Parola del Nobel per la pace. Di fronte al dilagare dello scandalo per le intercettazioni telefoniche ai danni di milioni di utenti statunitensi della Verizon, essendosi aggiunta la aggravante che tutti i dati dei server Google, Microsoft, Apple, Facebook e Skype sono regolarmente in possesso della Sicurezza Nazionale (Nsa), il portavoce dell'uomo migliore del mondo se ne é uscito con questa giustificazione. Spiamo tutti, in tutto il globo.. tranne che negli Usa. Quindi, che colpa può avere Obama ? Nessun rischio per la privacy degli yankees doc. In definitiva, di cosa ci si lamenta ? Fin da quando (troppo tempo fa), quasi infante, fui tacciato di "posizioni estremiste" sono abituato ad intercettazioni più o meno verificabili. Passando, con il tempo, al telematico si é aggiunto al telefono lo smartphone ed internet. Migliaia di siti e di persone denunciano la invadenza statunitense giá dai tempi del mitico Echelon. Quindi, per avversari e non-amici degli Usa, nessuna sorpresa….”

Rivolta in Turchia per la vittoria delle masse popolari – Scrive P.CARC: “Riceviamo un documento dal Partito Comunista Marxista Leninista di Turchia e Nord Kurdistan (MLKP), una delle punte avanzate del movimento comunista turco. Auguriamo alle masse popolari della Turchia e alle forze rivoluzionarie e comuniste turche di avanzare nella lotta e nella guerra che le oppone al regime fino alla vittoria. Portiamo loro, oltre che la nostra solidarietà, come contributo migliore, la costruzione della rivoluzione socialista nel nostro paese, sicuri che questo darà loro la massima spinta verso la liberazione e il consolidamento delle loro vittorie….” – Continua:

Commento di Fernando Rossi: “Seguo con attenzione le notizie dalla Turchia.  Una immagine  mi ha piacevolmente colpito: la vista di manifestanti di destra uniti a manifestanti di sinistra, riconoscibili dal gesto/simbolo dei “lupi grigi” e da quello del pugno chiuso comunista.  Visto che ogni città turca ne è stata coinvolta, la questione “Cemento contro Parco” non può essere l’elemento unificante della rivolta, come raccontatoci dai media italiani, visto che ogni città turca ne è stata coinvolta. Infatti  lo slogan che ha fatto il giro delle piazze turche, unificandole, era : “Her yer Taksim, her yer direniş”, ossia “ovunque Taksim, ovunque resistenza”. Quindi il primo punto è che lo scontro bolliva da tempo, e che se anche vi avesse lavorato Soros, alla sua base non ci sono i 100 alberi  di piazza Taksim, ma ragioni socio-politiche ben più profonde…”

Le scelte di Veronesi  - Scrive Paola Botta Beltramo: “Rispondo  ai commenti dei sigg. Riccardo e  Cladio. Scrivere che il prof. Veronesi è a favore dei cibi OGM non significa disistima ma semplice informazione.  Può darsi  che ora abbia cambiato idea anche in tal senso ed io non ne sia informata.  Ed è sempre  e soltanto informazione scrivere che il prof. Veronesi  è anche favorevole ai vaccini terapeutici ..” – Continua:  http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/06/le-scelte-di-umberto-veronesi.html

Disfattismo realista – Scrive F.G.: “Viviamo il  trionfo della materia sullo spirito, delle banche sul pensiero, del piacere sul dovere, dell’ipocrisia sulla lealtà, di Giuda su Cristo, o,  parafrasando Appelius, l’apoteosi definitiva, e senza altre speranze, dell’oro sul sangue?”

Fare Raccolta. Filiera territoriale spinta – Scrive Arpat: “Il progetto, creando una filiera territoriale, sostiene arte cultura e prodotti tipici coinvolgendo cittadini amministrazioni, multiutilty e commercianti. FareRaccolta è il nome del progetto, che riguarda la raccolta differenziata. Questo sistema permette ai cittadini di fare raccolta differenziata di qualità, abbattere le emissioni di CO2 e ottenere un valore economico da utilizzare presso gli esercizi commerciali convenzionati. Con quest’iniziativa si vuole creare un'unione fra sostenibilità ambientale e valorizzazione del territorio. I rifiuti diventano una risorsa. Un sistema d’incentivi, capaci di rilanciare l'economia..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/06/rifiutare-di-far-rifiuti-e-fare.html

Chiesa infiltrata –  Scrive Elia: “La Chiesa è infiltrata, contaminata, corrotta, ma noi dovremmo difendere quella parte sana di essa perché è l'unica cosa che ci darebbe ancora una identità, quella identità che non abbiamo più perché siamo masse senza teste avendoci "loro" decapitato con la scomparsa dei regnanti, dei nobili, della tradizione, insomma della testa pensante di un corpo ormai privo di qualsiasi riferimento e pertanto in balia di bisogni ed emozioni indotte. Una rivoluzione in queste condizione sarebbe la peggiore delle jatture…”

Spianare la strada al mondialismo – Scrive Maurizio Barozzi: “Oggi tutti parlano di poteri occulti, di Bildeberg, Trilateral, ecc.. Quando ne parlavamo noi negli anni ’80, l’argomento era, doveva essere, tabù. Adesso che il mondialismo ha realizzato una miriade di Istituzioni e Organizzazioni trans e over nazionali  sa benissimo di avere in mano un potere non seriamente minacciato, ora non solo se ne può parlare, ma anzi ho il sospetto che molti di questi novelli “cospirazionisti” non dispiacciano a Lorsignori…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/06/trilateral-bildeberg-massoneria.html

Gonfiare i seni.. allungare il pene –  Scrive C.M.C.: “Avanti avanti avanti, con la plastica. Dopo le tette gonfiate al silicone ora si passa all’allungamento del pene. Sarà il futuro della chirurgia estetica e delle protesi. Se dovessimo dare retta alle statistiche pubblicistiche (fomentate dalle industrie farmaceutiche), 2 italiani su su 10 hanno problemi di impotenza, altri 2 hanno problemi di eiaculazione precoce, e 5 hanno problemi di disfunzione erettile (in pratica uno solo è normodotato), in compenso se  lo fanno più lungo, così si potranno consolare misurandoselo…”

Fiumicino. Arresto del trafficante israeliano di organi – Precisazione tecnica sulla notizia  http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/06/fiumicino-israele-volo-diretto-con.html -  Scrive il giornalista Marco Giordani: “veramente era un volo Boston => Fiumicino, inoltre è stato arrestato il boss, latitante dal 2010, ma non aveva nessuno organo altrui con sé,  si prega di correggere l'informazione”

Lo scendi.. letta si cala le braghe – Scrive Claudio Zanasi: “Non che non ce lo aspettassimo, ma per noi un po’ romantici, un po’ ingenui, un po’ guasconi della politica, rappresenta pur sempre un brusco ed inequivocabile risveglio dal sogno della Sovranità. A Santa Margherita Ligure ha dichiarato: - Condivido le parole di Squinzi faremo di tutto per evitare l’aumento dell’IVA ma non possiamo stampare moneta. -
Il problema è però che sotto le brache dello ScendiLetta, non c’è il suo culo ma il nostro” – Continua:  http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2013/06/sistema-monetario-e-sistema-umma-umma.html

Per chiunque ha compreso cessa le pubblicazioni – Scrive il blogger: “..è una decisione molto sofferta e irrevocabile poichè sono convinto della inutilità di informare un popolo che se anche informato non ha i mezzi cognitivi, razionali, culturali per venirne fuori. E coloro che teoricamente avrebbero i mezzi sono mossi, perlopiù, da motivazioni di visibilità, arrivismo, potere personale. E' una battaglia che abbiamo già perso nell'800. Le menti che stanno dietro il piano di dominio conoscono perfettamente la natura umana e hanno a supporto una dottrina millenaria.”

Mia rispostina: “C'è sempre qualche mente aperta che recepisce... secondo me sarebbe meglio continuare....”

Uffah, non se ne può piuùù di  notizie loffie! Ciao, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“Se si inizia a vedere ogni comportamento altrui (qualunque esso sia) come "un interessante punto di vista"... si riesce a stare nel NON GIUDIZIO permettendo a qualunque cosa su questa Terra di manifestarsi come dovrebbe (liberamente) e riuscendo sicuramente a bandire la famosa irritabilità e i consigli non richiesti, dalla nostra vita!” (Rosi Patrizia Crisaful)

Nessun commento:

Posta un commento