Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 1 giugno 2012

Lettera al Giornaletto di Saul - Satana disse a Gesù nel deserto: "se mi adori, metterò ai tuoi piedi tutti i re del mondo"

Satana tenta gesù con le ricchezze del mondo


Per chi vuol crederci

“Buongiorno amici del Giornaletto di Saul, come ho avuto già modo di dire, l'Universo è diviso fra Luce e Tenebre, dove la Luce è la Creazione divina e le Tenebre il suo contrario, composto da coloro che si oppongono al piano divino e trascinano con sé e si alimentano dell'energia di coloro "che non sanno quello che fanno". Satana disse a Gesù nel deserto "se mi adori, metterò ai tuoi piedi tutti i re del mondo", a significare che il mondo (governi, economia, modo di vivere in generale) è nelle mani delle Tenebre. La distruzione del microcosmo Terra, e quindi del macrocosmo Universo, con la conseguente distruzione di tutta la Creazione divina, è il piano delle Tenebre per ricreare a modo loro. Quale miglior mezzo di una guerra totale per mettere sotto il giogo tutta l'umanità residua? C'è un solo modo per scongiurare questa distruzione e non è nelle mani di nessun politico o illuminato o santone o grillo parlante, è solo nelle mani del Cristo e nelle nostre, se noi ci rivolgiamo a Lui e facciamo ciò che ci ha insegnato nel Discorso della Montagna e ciò che dicono i 10 Comandamenti. Le guerre si scongiurano smettendo di essere in contrasto nella propria famiglia, con i vicini, con quelli del paese accanto, del nord o del sud, dell'est o dell'ovest. con i neri o i bianchi o i gialli o rossi. Come l'albero gigantesco nasce da un piccolissimo seme, così la pace mondiale nasce dalla pace interiore di ogni singolo essere umano. I guerrafondai sono incarnazioni di anime tenebrose che noi attiriamo sulla Terra con i nostri pensieri di inimicizia, invidia e prevaricazione. Se smettiamo di avere tali pensieri e di compiere le azioni conseguenti, tali anime non potranno più incarnarsi, perché sulla Terra non ci sarà più quell'energia a bassa vibrazione che le attira in corpi umani. E ci sarà la PACE”

Marco Bracci

Nessun commento:

Posta un commento