Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 27 giugno 2012

Il Giornaletto di Saul del 28 giugno 2012 – Diarietto di Caterina Regazzi, Aprilia oh cara, pirateria politica, animali a Grottammare, Siria...

Era il tempo delle rose...

Care, cari,

Diarietto ed Aprilia – Scrive Caterina Regazzi: “Stamattina ho incontrato Cristina, quella donna biondina di Spilamberto che ti ho presentato qualche giorno fa. L'ho vista da lontano che arrivava in bicicletta, mi sono fermata e quando mi è stata vicino le ho detto, forte: "Ti sto aspettando!" Lei allora si è fermata ed abbiamo un po' parlato, le avevo scritto su FB che ero stata alla mostra ed avevo visto i suoi quadri e che mi erano piaciuti. Mi ha raccontato che ci sono un po' di difficoltà nel portare fuori il lavoro che fanno, che ci sono diverse persone "anziane" che non hanno voglia di aprirsi, parlando di scambi e mostre itineranti, ma anche semplicemente di lavorare un po' con i bambini...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/06/diarietto-di-caterina-regazzi-il-karma.html

Aprilia disperata – Scrive Luigi Crocco: “Caro Arpinio, ho letto il viaggio, ma tra penne e pennini spuntati e al cancello affamato, disperato e assetato scrivere che hai scaricato dalla carriola i bagagli per trovar nel campo una tenda o nel rustico un posto per dormire con la doccia mal funzionante ecc. Mi sono preoccupato, ma ad Aprilia al vetiver non vi era un albergo o anche una stella, che ti voleva disperatamente?...” - Continua in calce: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/06/25/non-resoconto-dellincontro-collettivo-ecologista-del-solstizio-estivo-2012-prima-parte/

Aprilia e scie – Scrive Elke Colangelo: “Caro Paolo. Ho letto i resoconti dell'Incontro Collettivo Ecologista. Ah che peccato davvero non esserci stati... Marco è ancora ricoverato per la seconda settimana. Che periodaccio! Grazie Paolo per il saluto; sono felice per voi e questa nuova, bella avventura di vita. P.S. Sto raggruppando tutte le varie pubblicità subliminali con scie chimiche incluse; ne stiamo raccogliendo davvero molte...è impressionante. Volkswagen, Molinari, Galbusera, giocattoli, creme, cartoni animati... addirittura un vecchio film di Verdone rimesso a nuovo con il sistema digitale e dove hanno inserito delle scie nel cielo che prima, nell'originale non c'erano!”

Aprilia e precedenze – Scrive Stefano: “Carissimo, belli i resoconti di Lorella (è l'insegnante giusto?) e di Riccardo, però il mio non l'hai messo in evidenza come il loro, se apro il link prima c'è un altro resoconto, lo hai fatto apposta o è un caso?”

Mia rispostina: “Caro Stefano, il tuo era più un commento che un resoconto, non è vero? E quindi l'ho inserito sotto l'articolo di Lorella (la maestra) che sta nel sito della Rete Bioregionale, questo è tutto....”

Aprilia, Giornaletto e Treia – Scrive Noemi: “Immagino che il giornaletto richieda davvero molto tempo, la mia considerazione parte dal fatto che le tue ultime conversazioni, o meglio feedback propongono spesso delle risposte assai essenziali.. e insomma, così ho pensato che se non senti di essere schivo, forse ti sto sottraendo del tempo prezioso. Ogni tanto vi leggo come andrò a leggervi. Per il mese di agosto a Treia ancora non saprei, aspetto di capire e di sentire come mi sento”

Aprilia e grazia divina – Scrive Lucilla: “Caro Paolo, non ho tralasciato di leggere nemmeno una parola del tuo "non-resoconto" prima, e del tuo resoconto ora. E' certo che sono molto dispiaciuta di aver perso una così bella occasione, ma in certi passaggi della tua descrizione del viaggio, ho benedetto il Cielo che mi ha risparmiato questa prova "karmica". Sempre più spesso debbo purtroppo rinunciare ad occasioni per me preziose, e tu sai perché, ma ho sempre la speranza di ritrovare la forza per poter fare le cose che veramente mi piacciono. Sono molto felice della riuscita dell'incontro che, nonostante il caldo e i disagi vari, non ha scoraggiato le Anime di buona volontà. Ti prego per i prossimi ulteriori incontri, di tener conto oltre che della buona volontà, anche delle effettive possibilità fisiche dei non più "giovanissimi". Un grande abbraccio”

Mia rispostina: “Me ne ricordo io stesso (per me stesso), cara Lucilla. Tutto avviene per grazia divina... e ti faccio presente che il prossimo appuntamento, quello del 31 ottobre 2012 per Samhain, sarà proprio lì a casa tua, così non dovrai fare alcuno sforzo.. se non quello di accoglierci..”

Pirati politici e buona fortuna – Scrive Anthony Ceresa: “Anche la crisi ha i suoi aspetti positivi, senza della quale non avrei conosciuto la Gentile Signora Gigliola Ibba, la Dr.ssa Caterina Regazzi, il saggio Paolo D’Arpini e tantissime altre persone di cui abbiamo avuto il piacere di socializzare. Anni fa conobbi un Medico Americano il quale mi disse che era emigrato in cerca di fortuna in un Paese dove nessuno si ammalava, ed in seguito aveva dovuto trasferirsi in paesi più intossicati dai mali moderni della Politica, dove ha fatto fortuna...” - Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/06/27/anthony-ceresa-la-crisi-la-pirateria-politica-e-la-grazia-di-dio/

L'ultima cena con Obama – Scrive Michelle Obama: “Paolo - I'm sad to say this is probably the last dinner with supporters that Barack and I will be able to host together before the election. Today's the last day you can chip in to be automatically entered for the chance to join us -- and I hope you will. Thanks for everything you're doing. Every little bit makes a difference. Info. info@barackobama.com"

Gualdo Tadino in prosa – Scrive Gianni Donaudi: “Sabato 30 giugno 2012, ore 17.00 Gualdo Tadino (PG), Sala della città, Rocca Flea. Saluti di Simona Vitali, Assessore alla cultura Comune di Gualdo Tadino. Intervengono alla presenza dell’artista Rita Vitali Rosati. Nello Teodori, Architetto, Alessandro Moscè, Poeta e Critico letterario. Modera la presentazione Elisa Polidori. Info. info@roccaflea.com”

Cambiale sociale a Roma – Scrive Giovanna Canzano: “Convegno al camping Da Carbone, Via Giustiana 640 – Roma dal 30 giugno al 1 luglio 2012. La crisi economica attuale, non è crisi produttiva, ma è crisi esclusivamente finanziaria, perché, questa crisi si avvale di due componenti: del controllo da parte di privati della emissione delle banconote, e, il controllo delle economie locali attraverso il sistema della usura finanziaria. Per reagire e difendersi da questa oppressione, la prima soluzione è far circolare monete complementari. Tra queste, una delle proposte più interessanti, è l’utilizzazione della CAMBIALE SOCIALE" – Continua:
http://retedellereti.blogspot.it/2012/06/roma-30-giugno-e-1-luglio-2012-cambiale.html

Regalo di Mario Monti al Banco MPS: Scrive Rocco: "MPS, nuovi aiuti aiuti alle banche. Ciò implica: il mercato non esiste e neanche il capitalismo privato. Esiste invece il capitalismo di stato fatto dai pianificatori centrali BCE e CE, che guarda caso si chiamano "commissari". Vi ricorda qualcosa il nome "commissari"? L'Unione Sovietica? Dove i commissari del Pcus decidevano coi soldi dei cittadini... (sic)"

Lotta per l'acqua pubblica in Europa – Scrive il Comitato: “Raccolta firme del Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua. Esortiamo la Commissione europea a proporre una normativa che sancisca il diritto umano universale all’acqua potabile e ai servizi igienico-sanitari, come riconosciuto dalle Nazioni Unite, e promuova l’erogazione di servizi idrici e igienico-sanitari in quanto servizi pubblici fondamentali per tutti..." - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/06/acqua-bene-comune-in-tutta-europa.html

Francesco Carbone in video - Scrive Claudio Martinotti Doria: "Finalmente l'amico economista di scuola Austriaca Francesco Carbone si può seguire in video ... lui è molto più propenso a scrivere che non a mostrarsi, ed immagino che tale rara disponibilità derivi proprio dalla gravità della situazione che lo responsabilizza ad essere meno schivo e defilato, rendendosi conto che se non si interviene anche con la propria immagine si lascia spazio a bluffatori e millantatori di ogni risma che "cazzeggiano" sulla pelle degli altri ..." - http://www.youtube.com/watch?v=RmVhtZNOl3k&feature=player_embedded#!

Siria: audacia russa, cecità occidentale - Non c'è che ringraziare Maurizio Blondet per questo preziosissimo articolo, ricco di fatti e informazioni logicamente collegate, impossibili da trovare nei giornali spazzatura main stream: "Dopo lo F-4 Super Phantom abbattuto dalla contraerea siriana il 22 giugno, un altro aereo turco (di soccorso) è stato preso di mira: così dice il governo di Ankara, con l’aggiunta: l’azione «non resterà impunita». La situazione si arroventa di nuovo, dopo che sembrava essersi placata. Con strani ondeggiamenti da parte del governo Erdogan. Da una parte, la proclamata decisione di invocare gli articoli della NATO che obbligano i membri dell’alleanza a entrare in guerra accanto all’alleato colpito; dall’altra qualche ammissione che sì, l’aereo abbattuto era entrato nella spazio aereo siriano, però «per sbaglio», e «solo per cinque minuti».Con curiosa insistenza si ripete che l’F-4 era un aereo da ricognizione. Invece è un caccia-bombardiere supersonico rammodernato nell’avionica dagli israeliani..." - Continua con ulteriori notizie d'intelligence: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/06/la-siria-la-russia-la-nato-ed-israele.html

Nuove frontiere – Scrive Giuseppe Turrisi: “Viva la Russia, viva la Cina, viva la Cuba di Fidel, viva gli stati antimperialisti che hanno posto il veto all’imperialismo americano”, dice il presentatore alla manifestazione pro Siria di Roma quando l’esponente della comunità russa in Italia ricorda che il suo paese ha posto il veto all’Onu contro l’azione militare richiesta da tutti i paesi occidentali, e che Putin sta organizzando una Unione Eurasiatica dove far entrare tutti i paesi che si “oppongono all’imperialismo”, dalla Russia, alla Mongolia, alla Siria, al Vietnam. E ognuno si scelga la propria compagnia..”

Il tiranno descritto dal bugiardo – Scrive Ugo Gaudenzi: “...Da un po' di tempo un tal Germano Monti, stratega della tensione, un irriducibile tardo-trozkista che si riscopre alunno dell’Hyperion di Parigi, il noto think-tank della destabilizzazione atlantica nel nostro continente, è assai infastidito dal sostegno di un “fronte comune” di cittadini italiani al popolo e al governo siriano, una nazione vittima delle manovre terroristiche e stragiste confezionate dalla Cia per trasformare la Siria in una nuova colonia dell’Occidente e delle monarchie feudali arabe del Golfo...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/06/siria-ed-il-tiranno-descritto-dai.html

Ruolo della Banca Centrale – Scrive Erasmo Venosi: "Alcuni grandi economisti, non le mezze calzette dogmatiche e superpagate passati dalla banche nazionali e internazionali chi al Quirinale, chi a Palazzo Chigi e chi alla BCE avevano visto giusto su una impostazione della BCE modello Bundesbank e una moneta senza garanzie. Franco Modigliani si oppose a una banca centrale che aveva come unico obiettivo la lotta all’inflazione. Nell’autunno del 1998 con un gruppo di economisti di fama internazionale del calibro Jean Paul Fitoussi, Beniamino Moro, Dennis Snower, Robert Solow, Alfred Steinherr e Paolo Sylos Labini, lanciò il Manifesto contro la disoccupazione nell’Unione Europea. Nel Manifesto era scritto che “se l’Europa intende davvero giungere a una rapida riduzione della disoccupazione, è necessario dare alla normativa che definisce il ruolo della Banca Centrale un’interpretazione più ampia e costruttiva di quella oggi largamente condivisa"

Cambiamento possibile – Scrive Gaspare Buscemi: “...per il cambiamento non basta la critica, seria o sarcastica, per quanto giustificata: sono necessari progetti credibili capaci di produrre la più ampia condivisione. Per questo, se questi progetti esistono, debbono essere quanto più possibile comunicati, indicando non solo gli obbiettivi ma anche la strada da percorrere per raggiungerli; se non esistono, vanno definiti e diffusi quanto prima”

Animali in gabbia e papi celebrati a Castellammare – Scrive Sara Di Giuseppe: “..nel nome di San Paterniano. Ben tre saranno i giorni (13 - 15 luglio) e ben 4 (quattro) gli stand con vendita di animali vivi. Ciak si replica. Come da copione, vedremo animali esposti in gabbie per più giorni, stressati dalle condizioni climatiche, sofferenti per la confusione, la folla, i rumori, l'impossibilità di sgambare, le lunghissime ore di stabulazione, il viaggio, l'alterato ritmo di sonno/veglia. Un martirio..” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/06/grottammare-ap-festeggiamenti-papalini.html

Vi saluto con il solito affetto, Paolo/Saul

….........

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"You are unhappy because you did not go down to the very root of your being. It is your complete ignorance about yourself that covered up your love and happiness and made you seek for what you have never lost. Love is will, the will to share your happiness with all. Being happy- making happy- this is the rhythm of love" (Nisargadatta Maharaj)



Ah! - Stai ricevendo questa newsletter perché sei iscritto alla mailing list del Giornaletto di Saul. Se non vuoi più ricevere comunicazioni non allarmarti, è semplicissimo cancellarsi. Puoi rispondere a questa email chiedendo (si spera gentilmente) la cancellazione. Grazie di averci letto finora!

Nessun commento:

Posta un commento