Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 21 giugno 2012

Il Giornaletto di Saul del 22 giugno 2012 – Il farsi incontro, terre comuni, arti e mestieri resistenti, scie chimiche, sovranità monetaria…

Festa del solstizio a Vignola - Nella foto: Piero Negroni e Maria Miani


Care, cari,

Inizio d’Estate – Scrive Franco Farina: “Buongiorno! E’ iniziata l’estate. Le giornate si son man mano allungate come periodo di luce. Siamo su una giostra che gira nello spazio. La Terra. Lo spettacolo non si ferma mai. Buon inizio estate”

Incontro Collettivo Ecologista – Oggi, 22 giugno 2012, in qualche modo parto per andare all’Incontro Collettivo Ecologista di Aprilia, che dura sino al 24 giugno. Non so ancora se il 25 tornerò a Spilamberto oppure a Treia, dipende dalle circostanze e dalle combinazioni che mi si presenteranno. Durante i giorni a venire non riceverete il Giornaletto di Saul. Così vi prendete un attimo di riposo e iniziate a provare l’effetto che fa quando non lo riceverete più. Coloro che sono nell’area romana e che leggono questa comunicazione sappiano che è l’ultima volta che scendo da quelle parti e quindi potrebbe essere l’ultima volta che abbiamo la possibilità di incontrarci. L’esagramma nel Libro dei Mutamenti dedicato a questi giorni è “Il Farsi Incontro”, perciò facciamoci incontro l’un l’altro prima che sia troppo tardi…. Di seguito potete leggere l’analisi del momento presente e suoi significati: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/06/i-ching-mensile-esagramma-44-kou-dal-22.html

Pagnotta di Aprilia – Scrive Riccardo: “..ho sentito Benito che mi ha assicurato che un forno a legna per il pane lì ad Aprilia ci sarà, era molto contento dell'idea di Stefano di fare questa "pagnotta di Aprilia", per la farina ho dette a delle persone che se ne sarebbero occupate, credo che la cosa del pane potrebbe essere interessante
riproporla in futuro anche alle scuole..”

Mia rispsotina: “..porterò anch’io della farina biologica emiliana macinata a mano da me..”

Campagna per l’agricoltura contadina nelle terre comuni – Scrive Genuino Clandestino: “La campagna Genuino Clandestino ha lanciato una mobilitazione nazionale contro l'alienazione dei terreni agricoli del demanio pubblico, prevista dall'articolo 66 della Legge di stabilità del 2012. La giornata di mobilitazione del 28 giugno prevede la consegna al presidente del Consiglio Mario Monti delle migliaia di cartoline sottoscritte da aprile a metà giugno per opporsi al tentativo di svendita delle terre pubbliche…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2012/06/genuino-clandestino-no-alla-vendita-dei.html

No inceneritore Inalca – Scrive Comitato: “Il Comitato sarà presente alla fiera di San Giovanni a Spilamberto. Passate da noi il 23 e 24 giugno a Spilamberto, in piazza Risorgimento, dalle 14 alle 20.30 per informarvi sui pericoli legati all'impianto per il trattamento di scarti animali approvato dalla Conferenza dei Servizi. Non permettete che il vostro diventi un territorio insalubre! Info. info@noinceneritoreinalca.it”

Festival arti e mestieri rurali e resistenti – Scrive Giorgio Degasperi: “Ciao a tutti c'è stato un cambio di logistica, da Ercolano-Vesuvio ci si sposta a MONTELLA!!! A seguire il programma aggiornato vi aspettiamo numerosi..” - http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/06/campo-carlo-dal-25-giugno-1-luglio-2012.html

Scie chimiche e cherosene – Scrive Marco Bracci: “Buongiorno Paolo, a contorno della diatriba scie si, scie no, per il tipo di conoscenze che ho, posso dire che da alcuni mesi il JP54 (cherosene), carburante per aerei, va a ruba e sul mercato non se ne trova. A un mio amico, che uno dei tanti "seller" di tali prodotti, sono arrivati ordini di oltre 50milioni di barili al mese, quando fino a pochi mesi fa 2 o 3 milioni al mese erano considerati tanti. Data anche la crisi economica, quindi riduzione spese di viaggio, un tale incremento di consumi di cherosene non può assolutamente assere associato all'aumento dei voli turistici o di affari, ma solo alla necessità di spargere chissà cosa nei cieli. Senza contare l'enorme incremento di inquinamento da idrocarburi dell'atmosfera”

Scie Chimiche 2 – Scrive Vincenzo Zamboni: “Le normali contrails, scie di condensazione, si verificano solo sopra gli 8000 metri, sono nuvole di cristalli di ghiaccio prodotti dall'acqua espulsa dai reattori, e come chiunque può constatare (io ne ho vista una ieri) non durano più di 40 secondi. Le chemtralis sono prodotte a bassa quota tramite diffusione di particolato fine di bario, alluminio, metalli conduttivi, ed altro. Gli aerei sono generalmente tanker boeing usa privi di insegne e invisibili ai normali rilevatori elettronici, volano fuori dai corridoi aerei commerciali, ed irrorano scie chimiche dagli sppositi ugelli. Parte della loro attività è correlata all'aumento indotto di conducibilità elettrica per agevolare le trasmissioni di segnali militari di rilevazione tridimensionale” - Altri articoli sulle scie chimiche: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/search?q=scie+chimiche

Per un governo comunista popolare – Scrive Nuovo P.C.I.: “Una catastrofe incombe sul nostro paese e nessuna misura presa dalla borghesia imperialista, dal clero e dalle loro autorità farà fronte ad essa. La crisi mondiale in cui siamo coinvolti è di natura tale che risolverla non è in loro potere. Esse sono solo un ostacolo alla soluzione. Con le loro manovre e contorsioni possono solo accelerarne il corso e ostacolare la soluzione. Di certo non possono essere loro i promotori della soluzione. Solo le masse popolari organizzate possono evitare la catastrofe incombente, instradando il nostro paese sul percorso che lo porterà all’instaurazione del socialismo e al comunismo. Solo imboccando esso questa strada il nostro paese contribuirà a che anche altri paesi la imbocchino fino a dare insieme soluzione alla crisi mondiale” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/06/21/nuovo-p-c-i-allargare-e-rafforzare-le-lotte-e-le-proteste-la-costituzio%e2%80%8bne-del-governo-di-blocco-popolare-alleviera-subito-le-difficolta-piu-gravi-e-sara-anche-la-via-piu-diretta-all/

Tamburi di guerra per la Siria - Scrive Jhonny: "Le notizie che arrivano dalla Siria non sono affatto rassicuranti. La pressione su tale paese viene rafforzata anche dalle ultime esternazioni del Segretario del Tesoro USA, Timothy Geithner, il quale è stato ultimamente ospite di "Friends of the Syrian People International Working Group on Sanctions," un modo per mettere pressione finanziaria ed economica al governo di Assad. Inoltre, alla fine di tale meeting un certo numero di paesi partecipanti ha annunciato nuove sanzioni al governo di Assad. Ad esempio, la scorsa settimana gli Stati Uniti, insieme al governo del Qatar, hanno preso provvedimenti contro la Syria International Islamic Bank che ha aiutato la Commercial Bank of Syria ad evadere le sanzioni internazionali. La Turchia ha inasprito le sue sanzioni, aggiungendo nuove voci di affiliati alla Siria sulla sua lista delle sanzioni. Pare proprio solo una questione di tempo prima che si arrivi ad una sorta di intervento militare USA"

Sovranità a tutto campo – Scrive Giuseppe Turrisi: “In una ipotetica riforma monetaria non basta che lo stato si riappropri della sovranità monetaria, sono necessarie altre attività che ne difendano tale diritto. La sovranità monetaria è strettamente correlata all'autodeterminazione dei popoli, una popolo senza sovranità monetaria è costretto a mendicare ed umiliarsi. Quindi se non si vuole perdere tempo e soprattutto no si vuole prendere i i giro il popolo contemporaneamente è necessario cambiare la costituzione aggiungendo il quarto potere "non delegabile" (appunto quello dell'emissione monetaria), con un ulteriore articolo di protezione, che suoni più o meno cosi: Chiunque modifichi questo articolo è da considerarsi traditore della patria…" – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/06/paghiamo-il-5-di-interessi-sul-valore.html

E così sia, ciao, Paolo/Saul

……………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"There was no coming. It was so -always- There was discover and it was sudden. Just as at birth you discover the world suddenly, as suddenly I discovered my real being. Once you have awakened into reality, you stay in it. A child does not return to the womb! Just puzzling over my words and trying to grasp their full meaning is a sadhana quite sufficient for breaking down the wall" (Nisargadatta Maharaj)


Ah! - Stai ricevendo questa newsletter perché sei iscritto alla mailing list del Giornaletto di Saul. Se non vuoi più ricevere comunicazioni non allarmarti, è semplicissimo cancellarsi. Puoi rispondere a questa email chiedendo (si spera gentilmente) la cancellazione. Grazie di averci letto finora!

Nessun commento:

Posta un commento