Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 18 giugno 2012

Il Giornaletto di Saul del 19 giugno 2012 – Vulcani dormienti, Incontro Collettivo Ecologista, uscire dalla crisi, pseudopodi nella psiche collettiva



Care, cari,

Geologia e vulcani – Scrive Vincenzo Zappalà: “…Invece di concludere che non vi sono reali pericoli a lungo termine a causa dell’assenza attuale di grandi camere magmatiche, i geologi devono mantenere una continua allerta e monitorare frequentemente le zone dove la formazione di super bolle magmatiche è più probabile, come il territorio del Parco di Yellowstone. Rimane comunque un problema difficilmente affrontabile e superabile. Il momento dell’eruzione non è prevedibile, almeno con le tecniche odierne. Bisognerà compiere studi sempre più approfonditi, se non altro per sapere quando poter fare evacuare territori grandi come interi continenti. E non è certo…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/06/18/magma-gas-lapilli-e-lava-ovvero-non-svegliar-il-vulcan-che-dorme/

Incontro Collettivo Ecologista di Aprilia – Scrive Riccardo Oliva: “ciao Paolo allora ti confermo che per venerdì 22 giugno saranno pronte 40 copie dei Quaderni di Vita Bioregionale da distribuire ad Aprilia”

Mia rispostina: “Ottimo, caro Riccardo, saranno sufficienti.... Questi sono periodi alquanto oscuri e si vede dal come anche le persone che teoricamente perseguono uno stesso fine sono poi "incartate" nelle loro limitazioni personali che impediscono una reale collaborazione verso lo scopo comune. Ma persino Gesù diceva: "Non temete il piccolo numero". Il che significa meglio poche persone aperte e solidali piuttosto che grandi numeri divisi da interessi particolaristici. In fondo non ho apettative per Aprilia, sarà quel che sarà. In ogni caso ho notato che il tuo aiuto per la buona riuscita dell'incontro è stato sincero, come pure è preziosa l'ospitalità offertaci da Benito... Il resto lasciamolo agli Dei"

Commento di Sonia Baldoni: “…la casa di Aprilia è bella e accogliente come pure il luogo pieno di vetiver è speciale, andrà tutto alla grande e saremo collegatissimi...... ti abbraccio forte e a presto”

Commento di Lidia: “Caro fratello, intanto ti confermo che ho prenotato presso l'agriturismo di cui mi hai fornito il numero. Arriverò a Treia domenica 19 agosto e ripartirò il sabato successivo (resterò 6 giorni). Sono felicissima di trascorrere qualche giorno in tua compagnia, dopo tutti questi anni in cui ci siamo persi di vista. Avremo molte cose da raccontarci...vero? Ti confermo che il 23 giugno non potrò essere al tuo incontro di Aprilia ma spero che trascorrerai una giornata stupenda (....festeggiando anche il tuo compleanno!!!) in compagnia di tanti amici che lavorano per un mondo migliore! Un abbraccio forte a te e a Caterina”

Uscire dalla crisi? Una soluzione possibile – Scrive Savino Frigiola: “Disponiamo della soluzione seria, lungamente collaudata per cento anni d’interrotta attività da parte dello Stato italiano. Come ha dimostrato di ben saper fare dal 1874 al 1975 (data dell’ultima emissione diretta) lo Stato italiano, per motivi di assoluta necessità, ( in questi casi i trattati internazionali diventanopiù flessibili e possono essere anche sospesi, specialmente quelli come Maastricht già sforacchiato da Paesi più blasonati del nostro) ritorna a battere la propria Lira in prima persona,in nome per conto dei propri cittadini. Acquisisce i valori del signoraggio a titolo originario che iscrive all’attivo del proprio bilancio, pronto per essere utilizzato per finanziare le proprie opere pubbliche e per le proprie spese di competenza,senza, ed è la cosa che più conta, contrarre altri debiti con la banda dei banchieri internazionali sui quali pagarci pure gli interessi che loro stessi mediante le loro agenzie di rating determinano a loro piacimento. Al di la delle inconcludenti chiacchiere del governo dei banchieri, pensare di creare sviluppo continuando admettere bond che incrementano subito debito pubblico e relativi interessi passivi, od ancor peggio svendere 10 miliardi patrimonio dello Stato ai soliti strozzini, è da irresponsabili…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2012/06/proposta-di-legge-popolae-per-il.html

Evento di Numana a spese della Protezione Civile – Scrive Italo Campagnoli: “Il Governatore Spacca, utilizza la Protezione Civile Marche per la buona riuscita di quei grandi eventi che nulla hanno a che vedere con eventi calamitosi o di emergenza. Grandi eventi che sono spesso cogestiti in maniera molto professionale da organizzazione private e che quindi potrebbero benissimo attrezzarsi con generatori, ponti radio e autocisterne senza dover ricorrere a uomini e mezzi della Protezione Civile regionale. L'imponente dispiegamento di mezzi del corpo regionale nel "grande evento" sportivo a Numana va esattamente nel senso opposto e ci dimostra ancora una volta che il denaro pubblico non ha nessun volare per i nostri amministratori”

Festa del solstizio a Vignola – Scrive Daniela Galli: “Mercoledì 20 giugno 2012 Festa di pre-solstizio estivo con degustazione di prodotti biologici e biodinamici. In programma nella tardo pomeriggio, nell'accogliente aia dell'Azienda Agricola Biologica 'La Bifolca' lo spettacolo 'La casa in fondo al viottolo' - Teatro da giardino per bambole e pupazzi, adatto per bambini dai tre anni in sù, per i parenti, per chi si troverà li per caso, per gli amici e per chi vorrà soddisfare un pò di sana curiosità!” Continua con una storia simbolica di Aldo Nardini: “Due viandanti in pellegrinaggio. Affamati e stanchi del cammino percorso durante il giorno, essi arrivarono nei pressi di un piccolo e povero villaggio, dove decisero di fermarsi a riposare, a lato della strada. Uno dei viandanti mise insieme un piccolo fuoco, sul quale pose una grossa pentola, mentre l'altro la riempì d'acqua raccolta nel torrente e..” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2012/06/mercatino-bio-di-vignola-prove-tecniche.html

Combattere contro il sistema del “terrore” – Scrive Gianni Lannes: “Proposta semplice: paralizziamo pacificamente il Belpaese, ci fermiamo in tanti per una settimana, tanto per cominciare a combattere come ha insegnato Gandhi. Di conseguenza sciogliere l’attuale Parlamento privo di credibilità. nonché spedire a casa Monti e la sua congrega di non eletti. Ha compreso Presidente Napolitano? La democrazia è altra cosa: di certo non lo schifo oppressivo che tentate di farci ingurgitare quotidianamente. La casta può iniziare a dire addio a tutti i privilegi. Il mutamento siamo noi - il popolo sovrano - una forza esplosiva che il sistema di potere teme più di un bombardamento nucleare…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/06/il-terrore-come-metodo-di-soggiogazione.html

Una riflessione sulla sovranità monetaria degli stati europei – Scrive Luigi Crocco: “…se sottraiamo i 4 più deboli restano 23 ma se aggiungiamo la Grecia che ha scelto di rimanerci rimaniamo in tre, ma se il Messico il Brasile la Russia, ecc. , vogliono unirsi con la loro moneta a contrastare il pericolo che poniamo, giocoforza dobbiamo rimanere più attaccati al Europa altrimenti con la nostra Lira andiamo a far ridere anche in Africa e in Arabia Saudita. Ma sulla geopolitica non voglio intrattenermi a razze, culture, religioni, economie, politiche, libertà e democrazie a tante tribù quando basta la nostra 120 partiti + movimenti per cambiare gli eventi. Ma arrriva Monti, non ci sono soldi e attacca con l'art 18 sui licenziamenti e salva L'Italia dal burrone ma arriva il terremoto in Emila e si è allarga il cratere così Grillo e di Pietro urlano cambiamo la Costituzione. Ma dopo l'affondamento della Concordia sullo scoglio del Giglio, ci vuole di riflessione un commento. Un momento, miei cari signori! Chi è che vota a parlamento o al senato al ¾ o al 75% per cambiare la Costituzione? Quando al 100% dal 1948 se la girano per farci i loro più sporchi interessi che per tanti altri decenni non vi sarà alcuna soluzione se non ad ogni elezione 50%+ 1 vinca il migliore!”

Grecia, socialisti e conservatori nella morsa – Scrive Marco Carlino: “Scusate, ma i Greci si sono bevuti il cervello o sono io che mi sono perso qualcosa? No perchè il fatto che abbiano vinto i pro-euro è quantomeno strano: ma come, fino adesso per lo è stato un calvario e ora votano per l'austerity commissionata dall'eurocrazia del debito? Ma come: in Cina dove hanno inventato la proverbiale saggezza lavorano come negri e in Grecia dove hanno inventato la democrazia si vota per la dittatura?”

Commento di Giuseppe Turrisi: “l'80% della popolazione EUROPEA non sa cosa significa veramente "il potere di emissione monetaria!! Se "loro" ci considerano esseri inferiori da sfruttare e sacrificare, hanno tutte le ragioni per pensarlo..... Grecia docet.... La scelta di restare ignoranti è tutta nostra.. io ho quasi litigato con meta dei miei amici per fargli capire la truffa ma non c'è verso sono incapaci di intendere e di volere, loro credono solo se la massa crede (coscienza collettiva deteriorata) il potere sa perfettamente che il controllo della coscienza collettiva è la loro grande assicurazione non ha caso controllano tutti i mezzi che creano opinione........ (e nella natura abitudinaria della mente umana imitare la scelta della massa! Si evita di usare il cervello la garanzia sta nell'errata convinzione che la scelta della maggioranza non può sbagliare)..”

Spesso ho raccontato di come nella nostra società, nell'anima della specie umana chiamata anche “aura psichica”, si manifestino diverse forze cinetiche che spostano l'intelligenza in un processo vitale. La psiche collettiva ha varie sfaccettature ognuna delle quali rappresenta un modo di pensiero, in ognuno dei campi d'interesse umano: economia, tecnica, arte, scienza.. ed ovviamente religione e spiritualità. C'è un corpo massa che è perlopiù statico, rappresentato dalla grandissima parte degli umani che vivono in un tran tran consuetudinario, nei credo, e ci sono poi due pseudopodi mentali di cui uno attaccato ai modelli del passato, dell'ego, dell'interesse privato, della tradizione basata su modelli del settarismo ed un altro pseudopodo rivolto verso il futuro, proteso verso la sinergia, il superamento delle divisioni ideologiche, verso l'accrescimento di coscienza, verso l'integrazione con il tutto e la liberazione dagli schemi…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/06/pseudopodi-evolutivi-ed-involutivi.html

Così vi lascio, ciao, Paolo/Saul

……………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“If a seeker wants recognition that he is great,or wants honour, his progress becomes stalled. The one who cannot contain within himself the intention or desire to possess spiritual powers becomes entangled by these powers, because what he wants is a false greatness” (Siddarameshwar Maharaj)


Ah! - Stai ricevendo questa newsletter perché sei iscritto alla mailing list del Giornaletto di Saul. Se non vuoi più ricevere comunicazioni non allarmarti, è semplicissimo cancellarsi. Puoi rispondere a questa email chiedendo (si spera gentilmente) la cancellazione. Grazie di averci letto finora!

Nessun commento:

Posta un commento