Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

lunedì 25 ottobre 2010

Il Giornaletto di Saul del 25 ottobre 2010 – Partenze, pensione ai deputati, benzopirene e PeaceLink, bioregionalisti, fame nel mondo...


Care, cari,

dunque succede che stamane nel pomeriggio parto per Spilamberto, tornerò a Treia venerdì 29 ottobre, il 30 ottobre inizia l'incontro della Rete Bioregionale. Immagino che avrete già visto tutto sul programma e sul come arrivarci... se avete dubbi potete chiamare al cellulare di Caterina: 333.6023090 - oppure allo 059/781676 – Ciao!

Il 30 e 31 ottobre 2010 all'incontro della Rete Bioregionale che si tiene a San Severino Marche viene rilanciata la campagna per l'agricoltura contadina, sulla quale é stata fatta una richiesta specifica, con presentazione di 6000 firme alla Camera. Occorre rilanciare questa proposta sia a livello istituzionale che nella sensibilizzazione dei soggetti interessati. Intanto potete cominciare a leggere una mia introduzione al discorso con aggiunto il commento “salace” di Caterina Regazzi:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/10/24/agricoltura-contadina-ogm-e-bioregionalismo-se-ne-parla-a-san-severino-marche/

Ci chiede David Rorro: “..sapete qualcosa in riguardo alle scie chimiche per spargere semi ogm?..” Se avete risposte scrivetegli a: romaunita@gmail.com

In seguito alla pubblicazione della proposta del deputato Antonio Borghesi dell'Italia dei Valori che ha chiesto l'abolizione del vitalizio che spetta ai parlamentari dopo solo 5 anni di legislatura, richiesta bocciata a maggioranza assoluta dalla Camera, sono giunti due commenti: “...Cominciasse a devolvere lui ai bisognosi parte delle prebende ricevute.. afferma Vittorio Marinelli e Luigi Sedita aggiunge ......infatti il movimento 5 stelle (Grillo) ha rinunciato da solo al rimborso elettorale senza aspettare una legge ... non voglio fare il populista ma se si fanno queste affermazioni coerenza vorrebbe che seguissero i fatti... Nel caso specifico A.B. che è docente universitario, certamente non avrebbe grandi danni economici perché come docente universitario ha uno dei migliori contratti del pubblico impiego con la relativa, certa e consistente ottima pensione assicurata e contemporaneamente percepisce la paga di parlamentare con tutti i privilegi connessi. Un caro saluto a tutti...”

Sempre sul tema alimentare e sulla cura dell'orto scrive l'infaticabile Rita De Angelis: “Caro Paolo, una considerazione curiosa, per combattere in parte la fame nel mondo é sufficiente acquistare meno cibo che per il 30% va poi gettato nella spazzatura, dedicandoci invece alla cura dell'orto per appagare la fame e lo spirito” Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/10/mangiare-meno-mangiare-tutti-buttiamo.html

Ed ancora da Caterina Regazzi, che evidentemente ha rotto gli argini: “Caro Paolo, stamattina mi sono svegliata presto ed ho ripreso il libro “Il dilemma dell'onnivoro” con cui mi sono addormentata ieri (ma non perché sia noioso, anzi) e forse riesco a finirlo oggi o domani così poi te lo do. Oggi ho letto un bel capitolo sulla caccia, ebbene si, anche la caccia è contemplata e in qualche modo ammessa e giustificata. Questo mi ha fatto ripensare a quando tu scrivi o parli dei bioregionalisti americani, che cantano del caribù, ma poi (ma poi non si dice lo so ma in questo caso ci sta bene) lo cacciano e se lo cuociono e lo mangiano davanti al falò cantando alla luna.. e allora?..” Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2010/10/intensivo-di-illuminazione-mah-critica.html

Scrive Alessandro Marescotti di Peace-link: “Cari amici, un pericoloso cancerogeno è fuori controllo dopo che il governo ha varato il decreto legislativo 155/2010. Con tale normativa viene spostato al 2013 il rispetto del valore di 1 ng/m3 che era in vigore dall'1/1/1999 nelle città con più di 150 mila abitanti. PeaceLink ha lanciato una campagna e vi preghiamo di aderire scrivendo ai parlamentari della Commissione ambiente della Camera dei Deputati. Tutti i dettagli della Campagna benzo(a)pirene su www.peacelink.it -” Altro articolo sullo stesso argomento: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/09/19/con-il-benzopirene-in-citta-abbiamo-tempo-per-morire-sino-al-2013%E2%80%A6-%E2%80%9Cla-fine-del-mondo-del-2012-a-noi-ci-fa-un-baffo-il-governo-asfissia-milioni-di-italiani-con-un-decreto-legislativ/

Scrive Olimpia Gobbi di Democrazia Km Zero: "Cari amici vegetariani, ce la fate ad esserci ai tavoli di lavoro il 6 e 7 novembre 2010 | Sala Kursall, viale Colombo, Grottammare (Ascoli Piceno)? Siamo in tanti ad associarci per resistere, nei territori, alla cancellazione dei diritti, al consumo di suolo, ad una green economy malintesa, alla privatizzazione dei beni comuni (spiagge, acqua, paesaggio), alla distruzione della ruralità, alla precarizzazione della vita e del lavoro. E’ molto, ma non basta. Vorremmo non limitarci a contrastare decisioni prese, ma essere lievito di rigenerata democrazia, di nuove colleganze fra cittadinanza ed istituzioni. Per questo, ad un anno dall’incontro delle Piagge, proponiamo di rivederci a Grottammare (AP) il 6 e 7 novembre per un weekend di lavoro, tutto dedicato a scambiarci esperienze, saperi, prospettive e soprattutto ad avviare strumenti ed azioni comuni (comunicazione, sito, campagne, mutua formazione, lessici, seminari, etc.). I tavoli di lavoro si occuperanno di Pratiche, Politiche e Prospettive comuni della Democrazia Km Zero. Il vostro contributo sarebbe importante per incominciare a ragionare e muoverci insieme. Un caro saluto. Info. olimpia.gobbi@libero.it | angelapazzi@yahoo.it -"

Scrive Mette Kirkegaard: "Sangfugl spiller i italiensk kunstnerby. Spil Dansk festivalen fejres også i udlandet, den danske sangerinde og sangskriver Mette Kirkegaard optræder i Olevano Romano, den 28. oktober. Mette Kirkegaard vil synge sine egne sange, heraf nogen, der nyligt er produceret af Brio Taliaferro, som har arbejdet med musik af Blunt, Tina Dico, Anansie m.fl. De kan også høres via hendes hjemmeside www.mettekirkegaard.com. Ideen til koncerterne har hun fået efter et kunstnerophold i Skandinavisk Forenings hus i Rom i foråret, og nu er hun så atter at høre i Italien. Info. metteapril@gmail.com -"

Bien, au revoir... Saul/Paolo

.................

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Nelle nostre vite ci sono dei momenti in cui si verifica uno shock energetico.
Questo porta nel vissuto una serie di situazioni più o meno difficili.
Lo scopo di questo, visto che non è casuale ma anzi appartiene ad una legge divina precisa, è quello di permettere all'essere che vive di fare il famoso "passo avanti", permette la ri-unione con l'intenzione reale.
Riscoprire il valore dello stare bene per lasciare definitivamente le forme pensiero che ci portano nello stare male. Si viene costretti, quindi, a praticare il corretto abbandono.
Più resistenza c'è più sofferenza si vive”
(Sara Laurencigh)

.........

“Non c'è bisogno di inseguire nessuno. l'inseguimento nasce solo perché noi non siamo stati innamorati di noi stessi.
Altrimenti le persone arrivano... e diventa quasi impossibile per
loro non innamorarsi di te, se tu sei innamorato di te stesso”
(Osho)

Nessun commento:

Posta un commento