Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

sabato 16 ottobre 2010

Il Giornaletto di Saul del 17 ottobre 2010 – Gianfranco Fini, atei ad Osimo, Sistri e Stefania Prestigiacomo, l'OGM é servito, Antonio Borghesi...

Care, cari,

alcuni miei informatori dai palazzi governativi (forse un un po' partigiani) mi hanno detto che Gianfranco Fini é stato scelto da alcune “lobbyes americo-giudaiche” con promessa di fondi ed aiuti inesauribili per scalzare il Berlusca che non é più affidabile per quelle stesse lobbyes e per i loro affari, cioè significa che lo era prima e che era stato messo lì apposta per soddisfare certi interessi ma ora non é più manovrabile come in passato... Essendosi messo in "proprio"... o con altri patron (vedi Putin, Ghedaffi, etc.) Insomma sta succedendo al Berlusca un po' quel che successe a Craxi al tempo di Sigonella e successivo scalzamento con la storia di "mani pulite".... Però... c'é da dire... in questo momento il Berlusca rappresenta il male peggiore, distruttore dell'Italia con il federalismo e distruttore della democrazia con la legge elettorale "porcata" che gli garantisce di poter "nominare" i parlamentari. Per cui, anche se le varie ragioni contro Fini hanno un senso, tra lui ed il Berlusca, propendo -per ora- verso il male minore....(Saul Arpino)

Scrive Democrazia Atea: "Ad Osimo (Ancona), Carla Corsetti, Segretario Nazionale di Democrazia Atea sarà relatrice della conferenza aperta al pubblico dal titolo “La Costituzione della Repubblica Italiana, passato, presente e futuro” prevista per Sabato 23 Ottobre 2010 con inizio alle ore 16 presso la Sala Maggiore del Municipio di Osimo, Piazza del Comune. «A volte i nostri diritti sembrano scontati» commenta Corsetti, «e ci dimentichiamo che abbiamo il dovere di continuare a difenderli per chi verrà dopo di noi». L’evento culturale itinerante per le città italiane, è organizzato dai Demoatei www.democrazia-atea.it e vuole rivolgersi soprattutto ai giovani. Carla Corsetti parlerà dei Principi Fondamentali della Carta costituzionale e di come sia necessario che le giovani generazioni ne conoscano il valore assoluto. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili"

Iermattina mentre bevevo il mio solito cappuccino bollente al baretto di Treia ho letto sul giornale che l'oncologo Umberto Veronesi si é prestato a mettere la sua faccia come presidente dell'agenzia atomica.. già si sospettava che fosse venduto alla lobby farmaceutica ora si scopre che é pure venduto al nucleare, ma dice di essere vegetariano... Leggete cosa scrive Alfonso Navarra: “Anche la SOGIN è appena uscita dal Commissariamento ed ha nominato il nuovo CDA: Giancarlo Aragona è il presidente e Giuseppe Nucci l'amministratore delegato. La road map del nucleare fa quindi dei passi avanti, ma è verosimile che, prima di indicare i siti, la lobby atomica aspetti che si vada a votare sul referendum di Di Pietro (giugno 2011). Canterà vittoria dopo il non raggiungimento del quorum. Il quale referendum potrà essere rinviato di un anno solo da probabili elezioni anticipate il marzo dell'anno prossimo... Nell'occasione ricordo l'iniziativa antinucleare a Cusano Milanino, domenica 17 ottobre alle ore 18.00, presso il CLUB GIALLO, via Bellini 13. Gli interventi previsti sono quelli del sottoscritto e di Marco Saba (Agostinelli non può venire)”

Scrive Caterina: “...il mio giardino, come è ora è alquanto diverso da come lo ricordi tu, sono venuti i giardinieri e hanno potato con cura, come fanno del resto tutti gli anni e tutti gli anni poi torna ad essere una selva........ ora se fosse un animale lo paragonerei a un pulcino spennacchiato, ma so che tornerà quello di sempre, in primavera esploderà di nuovo...... Non sono una gran giardiniera ma le piante del mio giardino hanno fatto sempre tutto da sole.... tranne la potatura autunnale. Ti amo, o mio carpino, mio ginepro, mio prugnolo, mio alloro, mio biancospino...”

Mia rispostina: “-Nel giardino, ognuno per sé e Dio per tutti- dice l'adagio popolare”

Scrive Stefano Panzarasa: "Caro Paolo, purtroppo dico che probabilmente io non sarò all'incontro del 30 e 31 ottobre ma c'è anche il motivo che la settimana prima vado per lavoro a Torino per cinque giorni (Terra Madre) e probabilmente non me la sentirò di ripartire appena tornato. Comunque vada sarò del gruppo e scriverò se vuoi un intervento. Ci sono novità da parte dei transfughi, molto negative, ma al punto tale che penso gli si rigireranno contro... Presto avrai notizie..." La lettera continua su: http://paolodarpini.blogspot.com/2010/10/rete-bioregionale-italiana-lettera-di.html

Scrive Manuel Olivares: “Caro Paolo, sarò presente all'incontro di San Severino, con un amico, arrivo direttamente la mattina del 30 ottobre, vengo con la tenda...”

Scrive Marco Tiberti: “Come era prevedibile: dopo la sentenza del Gip di Pordenone per un'Italia libera da OGM; dopo l'annuncio della Monsanto che a fine anno avrebbe lasciato Biotech; dopo la Conferenza delle Regioni che aveva votato contro l'introduzione degli OGM; e il Ministro delle Politiche Alimentari e Forestali Giancarlo Galan come Ponzio Pilato aveva rigirato l'ultima parola alla UE... che guarda caso a fine anno ha ripreso potere decisionale. Aspettiamoci per il 2011 l'OGM bell'e servito in tavola!”

Scrive Rita De Angelis: “Caro Paolo ti invio un pezzo sul nuovo sistema Sistri per la rintracciabilità dei rifiuti, proposta da Stefania Prestigiacomo. E' proprio il caso di dire che la nettezza urbana produce “ricchezza” e non povertà:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/10/16/stefania-prestigiacomo-%e2%80%9csistri-il-rifiuto-come-bene-ancora-non-parte-la-discussa-riforma-sulla-rintracciabilita-dei-rifiuti-proposta-dal-ministro-dellambiente/

Scrive Antonio Borghesi: "La scorsa settimana la Camera ha discusso il DFP (Documento di Finanza Pubblica) che dovrebbe rappresentare l'impegno del governo alla luce delle previsioni sull'andamento dell'economia. Ho definito "carta straccia" il documento del governo: http://www.antonioborghesi.it/index.php?option=com_content&task=view&id=322&Itemid=1 -"

Melodrammi telematici
Scrive Enrico alla lista di Giorgio Vitali: "Invito l'amico Giorgio a chiudere al più presto la lista [georgeusvitalicus] di cui s'è impossessata un virus che invia quotidianamente una miriade di messaggi (solo ieri 15!). Probabilmente accade anche a voi. Quindi, Giorgio DEVE chiudere quella lista tornando sul pannello di controllo della lista stessa e seguendo le istruzioni per chiuderla. Altrimenti, l'unica soluzione è mettere il suo indirizzo di posta tra gli indesiderati e poi lui se ne fa uno nuovo"
Commento di Maurizio: "Enrico ha ragione. Da alcuni giorni arrivano grappoli di tue email di propaganda come <>. Credo che questo dipenda dal blog Georgiusvitalicus che hai attivato, perché chi lo concede si prende le liste dei corrispondenti dell'utente, per poter poi fare pubblicità indesiderata. Consiglio un buon antivirus"
Commenti di Marco e diversi altri: "Conviene usare l'antivirus.. (tal dei tali) anzi no, quell'altro....(omissis), etc"
Replica Enrico: "Sì, ma ormai -a prescindere dagli antivirus buoni- il danno con la lista [georgeusvitalicus] è fatto. Quindi Giorgio DEVE chiuderla, sennò verremo sempre invasi di messaggi"
Mio commento (patetico): "Perché Giorgio é stato boicottato? Povero Giorgio, si era appena fatto una bella lista tutta sua.. ed ora gli tocca pure chiuderla... Perché... perché...? Possibile che non ci sia un modo di salvare questa lista? Possibile che bisogna dargliela vinta agli spammers ed agli hackers?? In ogni caso solidarizzo con Giorgio!"
Replica di Enrico: "Ma no, non è stato boicottato.. è solo che queste liste sono preda di spam, trojan, ecc."
Nel contempo permane il totale silenzio di Giorgio... che non interviene affatto nella discussione e non risponde a nessuno....!

Scrive Roberto al proposito del racconto su amma mata Amritanandamayi: “..c'è solo una certezza: il cappuccino caldo!”

Mia rispostina: “esatto....!”

Che sia il caso di chiudere qui? E sia, Paolo/Saul

...........

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Ciao Amore, se ti lascio non andare via stringiti al mio cuore in volo io ti adoro, voglio portare i frutti del perdono per quei nostri spiriti vigili da sempre e poi sirene, sirene e lampi le luci in faccia in mezzo al traffico io senza te, cammino via dal tempo io senza te, nel fuoco di un tramonto ti sogno e un'altra notte se ne va senza di me, senza di te, io senza te Amore addio, se ritorno portami via voglio sedermi in cima al tuo vulcano io ti amo, dammi una tua lacrima ti prego se ci muori per davvero io senza te, cammino via dal tempo io senza te, nel fuoco di un tramonto e poi la radio, il telegiornale, le bombe a mano niente da fare io senza te, a una passo dalle nuvole io senza te, ti porto fino al limite dimenticando quella tua città per te cammino, per te respiro per questo amore vivo io senza te io senza te, non ho più voglia di ridere io senza te e cammino da te e respiro con te per te cammino, per te respiro per questo amore vivo, io senza te io senza te"
(Cristina Bollini)

Nessun commento:

Posta un commento