Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

mercoledì 13 ottobre 2010

Il Giornaletto di Saul del 14 ottobre 2010 – Saponetta d'autore, archetipo del Maiale, bioregionalismo alimentare, espianti crudeli, Nobel anti-cinese

Care, cari,

sapete che gli artisti moderni sono trasgressori a tutto campo... dopo la famosa “merda in scatola d'autore” arriva la saponetta di “puro (e impuro) grasso di Cavaliere” potrà essere da ognuno ammirata nel museo svizzero Migros di Zurigo fino al prossimo 28 novembre 2010:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/10/12/il-cavalcatore-spurio-la-mano-medicata-ed-il-sapone-dautore-in-esposizione-allart-basel-di-basilea-sino-al-28-novembre-2010/

Comunicazione di servizio: Il 7 novembre 2010, in corrispondenza della Luna Nuova, si tiene a Treia il terzo incontro per l'apprendimento dello zodiaco cinese ed I Ching, stavolta si comincerà ad esemplificare e tentare di interpretare le valenze connesse alla stagione del Cinghiale o Maiale (dal 24 ottobre al 21 novembre). Leggete il programma ed alcune considerazioni:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/10/13/zodiaco-cinese-stagione-del-cinghiale-con-esagramma-delli-ching-%e2%80%9cla-frantumazione%e2%80%9d-sessione-di-studio-a-treia-il-7-novembre-2010/

Scrive Nerina Negrello: “La Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi e la Morte a Cuore Battente sollecita gli Stati a porre fine non solo alle inumane sentenze giudiziarie, ma anche e soprattutto alle sentenze sanitarie di “morte cerebrale”, finalizzate a crudeli e bestiali espianti. La sentenza di morte è da condannarsi sempre e comunque perché indice di bestialità istituzionale. Quindi perché “tu” che condanni la pena di morte sui cosiddetti delinquenti, accetti e non condanni le sentenze autoritarie di “morte cerebrale”, dichiarate su innocenti che hanno perso la coscienza per lesione cerebrale da incidente o malattia? Sentenze a totale arbitrio medico, senza difensore. Lo sai che la dichiarazione di “morte cerebrale” è una finzione imposta sulla base di protocolli variabili di Stato? Una finzione utile agli affari della chirurgia sostitutiva (espianti/trapianti), introdotta per proteggere medici e chirurghi che squartano dall'ugola al pube, a cuore battente, senza anestesia, per procacciarsi organi da trapiantare. Così facendo uccidono, ma non vanno in galera né sulla sedia elettrica (là dove c'è) perché li protegge la legge dello Stato, così come la legge di certi Stati ancora protegge giudici e boia. Ma il boia ha più dignità di questi medici e di questi chirurghi, in quanto la sua abilità consiste nella rapidità dell'esecuzione, mentre medici e chirurghi espiantatori la morte la inducono con la tortura, sia prolungando l'agonia nella ricerca del ricevente, sia mantenendo vivo il paziente curarizzato per varie ore mentre lo svuotano/macellano come se fosse un maiale di cui non si butta via niente..... - Continua su: www.antipredazione.org”.

Scrive Daniele degli amici del Vignale (ex Terra di Mezzo): “Ciao a tutt*, nella speranza di farvi cosa gradita vi informo del Laboratorio di Verticali e Movimento con l'Approccio Biotransazionale che condurrò da Novembre insieme a Ketty Russo. Siete tutti invitati alla Lezione di prova gratuita giorno 26 Ottobre! Info: info@circosquilibrato.it -”

Ieri l'altro a Roma... Una donna scaraventata ferita a terra, molte persone che la schivano e se ne vanno. Lunghissimo  il minuto in cui nessuno l'accosta... Tristi visioni del nostra normalità, nelle grandi e nelle piccole città, mi preoccupano e mi indignano. Ricordo sagge antiche esclamazioni, che... Leggete tutto:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/10/13/roma-2010-societa-del-benessere-e-morte-nellindifferenza-bollettino-di-una-guerra-non-dichiarata-in-tempo-di-pace/

Scrive Domenico Scilipoti: "In conseguenza alle violazioni delle norme sulla
trasparenza bancaria, la quasi totalità dei decreti ingiuntivi ottenuti dalle Banche sopra le proprietà dei debitori per il recupero di crediti apparentemente non liquidabili, sono risultati costituiti da somme non dovute".

Quando i media ci si mettono riescono a fare un muro compatto e duro, più duro del muro di Berlino o della muraglia cinese... E di Cina vorrei parlare. Vorrei dichiarare il mio dissenso per la scelta di concedere il premio Nobel "per la pace" (?) a un tal Liu Xiaobo. E la strumentalizzazione conseguente che ne é stata fatta... Tanto per cominciare che la scelta sia caduta su questo signore, sconosciuto alle masse, mi fa sospettare che ci sia sotto lo zampino dello zio Sam. Sì, perché in questo momento lo zio é il più infastidito dall'avanzata cinese nella scena mondiale... (che tra l'altro detiene un tale numero di buoni del tesoro americani da poter mandare in fallimento il tesoro stesso, se li mettesse all'incasso). Il sistema della destabilizzazione, in varie forme, é avvenuto in passato con l'Iraq, che si diceva avesse le armi di massa (in realtà aveva il petrolio e volevo usarlo a suo piacimento sul mercato) é avvenuto con l'Afghanistan (oleodotto, gas et similia) e avverrà con l'Iran (stessi motivi economici), etc. insomma ogni Paese che non é controllabile dalla "mafia" economico/finanziaria americana vine dichiarata un pericolo per l'umanità... e siccome la Cina non é conquistabile con una bella "missione di pace" (eufemismo americano per significare un'invasione militare) ecco che si cerca di crear guai al colosso asiatico con l'ennesima denuncia di violazione dei "diritti umani".. concedendo il Nobel al "fomentatore" Liu Xiaobo.. Non sarebbe il caso a questo punto di chiedere la concessione del Nobel a tutti i perseguitati delle carceri segrete degli USA?
Simpatizzo con il governo cinese, lo ammetto, ma spero che abbia il coraggio e la forza di liberare il dissidente scomodo senza dover recedere dalla sua indipendenza politica… (Paolo D’Arpini). Articolo già pubblicato:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/10/09/cina-nel-mirino-divide-et-impera-e-il-sistema-di-potere-basato-sulla-destabilizzazione-altrui%c2%a0e-sulluso-strumentale-di-casi-umani-vedi-la-concessione-del-nobel-per-la-pace-a-liu-xiao/

Scrive Giorgio Vitali in una sua autobiografia: “...Tornando alle mie esperienze giovanili, voglioso di apprendistato intellettuale da una parte, ma anche in qualche modo giustificato nella mia avversione all’aridità degli studi fisico-matematici del
primo biennio, con un compagno di scuola, mosso dalle stesse mie motivazioni, si trattava di Franco Frezza, ricco proprietario di bar famosi, demmo vita a un sodalizio culturale con scorribande in tutti gli anfratti della cultura più vivace della Roma d’allora, che non era ancora quella della Dolce vita.. (1960)”
Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/10/frammenti-di-unautobiografia-di-giorgio.html

Scrive Sara: “La vita è bella perché accadono tante cose dentro di noi, il mondo si manifesta e si fa conoscere nelle sue forme più sottili. A volte si è proprio sciocchi nel dare importanza, troppa importanza alla vita degli altri. Il proprio sorriso è importante, quando si è capaci di restare nel proprio sorriso si è pronti per stare in qualsiasi luogo...”

Mia rispostina: “Andiamo al cinema, mentre la pellicola scorre pretendiamo che gli eventi cambino secondo le nostre aspettative.. é mai possibile? Se siamo distaccati ci godiamo lo spettacolo e basta!”

Ed ora vorrei descrivere il percorso della presa di coscienza olistica ed alimentare che - secondo me- unitamente al senso dell'appartenenza condivisa è alla base dell’ecologia profonda e del bioregionalismo:
http://paolodarpini.blogspot.com/2010/10/bioregionalismo-della-porta-accanto.html

E qui magari concludo, per oggi, saluti a tutti da Saul/Paolo

…..........

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Cosa é civiltà se non opposizione alle stragi?
Cosa é legalità se non opposizione alle stragi?
Cosa é democrazia se non opposizione alle stragi?

Alla guerra, al razzismo, al femminicidio occorre opporsi.
Opporsi.
Opporsi.

Opporsi al governo golpista della guerra assassina.
Opporsi al governo golpista del colpo di stato razzista.
Opporsi al governo golpista della cricca, delle prassi e dell'ideologia maschilista e patriarcale ipso facto fomentatrice e favoreggiatrice dell'oppressione della donna e del femminicidio.

Insorgere per risorgere. Con la forza della verità. Con la scelta della nonviolenza.
Vi é una sola umanità.”

(Beppe Sini)

Nessun commento:

Posta un commento