Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

martedì 28 marzo 2017

Il Giornaletto di Saul del 29 marzo 2017 – Lasciate ogni speranza, l'Italia è “gaya”, muslim: integrazione impossibile, villaggio per la Terra, UE chiusa se sei amico di Putin, Aliexey Navalni comico sorosiano, nichilismo: Niente = Tutto...


Risultati immagini per Italia Lasciate ogni speranza

Care, cari, sui giornaloni, come se fosse a capo del governo, il fallito Renzi continua a parlare qua e là. Ogni frase è il contrario di quella che ha detto prima. Lui fa pena ma ancor più chi lo sostiene. Un branco di arrivisti assetati di potere o semplicemente poveri illusi? A proposito, che fine ha fatto il mega aereo di 180 milioni di euro che Renzi, credendosi un imperatore ha comprato con i nostri soldi?... (si chiede Rossella Rod). E la finta speranza del M5S? Non vogliono andare al governo, tengono a bada la protesta aspettando che la Finanza apolide e sionista finisca di compiere il suo golpe. L'abbiamo visto con il lento cambiamento di rotta operato dai vertici grillini... a riprova di ciò ripropongo una mia lettera pubblicata su La Stampa … - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/03/28/italia-lasciate-ogne-speranza-voi-chintrate/

Commento di Agnia Russo: “Paese con stipendi più bassi d'Europa. Paese con pressione fiscale più alta d'Europa. Paese più corrotto d'Europa. Paese con il tasso di mortalità più alto d'Europa. Paese con le nascite più basse d'Europa. Paese con il maggior numero d'arrivo di clandestini d'Europa. Media al 77esimo posto come libertà d'informazione.” - Continua in calce al link soprastante

Commento di Enrico Ciceri: “Prima o poi, andremo a votare... Così Poletti andrà a cercare lavoro sui campetti di calcetto, la Lorenzin diventerà promotrice commerciale di una casa farmaceutica, Del Rio, prima di morire alcolizzato, farà fallire diverse imprese di costruzioni, la Madia ci stupirà cambiando espressione. Renzi farà carriera vendendo pentolame della Lagostina e...” - Continua in calce al link soprastante

Integrazione impossibile... - Scrive Francesco Pierangelini: “Quello che ci lascia perplessi e a volte increduli è come l’occidente cristiano non abbia ancora capito che per gli islamici la parola integrazione non appare nei loro vocabolari. Son più di 40 anni che ci ostiniamo ad invitare uomini di altre fedi religiose che giungono in Europa ad integrarsi con la nostra cultura europea. Come risposta, invece, vediamo che dopo tanto tempo queste persone restano fortemente radicate nel loro credo religioso e non intendono minimamente “integrarsi” con noi....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/03/28/la-parola-integrazione-non-compare-nei-vocabolari-islamici/

Commento di Cristiano Ruzzi: “Come mai non si sente mai dire che in Giappone ci sono stati attentati musulmani? La soluzione a tale domanda è tanto semplice, quanto efficace: il Giappone è semplicemente chiuso ai musulmani, non nel senso che sono banditi, ma che il numero di permessi date alle persone provenienti dai Paesi islamici è molto basso.”

L'Italia è “gaya”?! - Scrive Adriano Colafrancesco: “...per fortuna c’è di che compiacersi perché “L’Italia è gaya! In tv, nell’ultimo anno, sono triplicate le notizie sui gay“. Parola di Francesca Vecchioni, 41 anni, figlia del cantautore Roberto, madre di due bambine avute con l’ex compagna Alessandra, fondatrice di Diversity, che a Milano presenta il «Diversity Media Report», la più grande ricerca sulla rappresentazione di tematiche e persone lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e trasgender, per chi non conoscesse il vezzoso acronimo) nei media italiani...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/03/quante-gaya-litalia-tuttavia.html

Palermo. Cani salvi – Scrive Silvia Premoli: “Nella serata di lunedì 27 marzo, dopo un presidio portato avanti per giorni e notti dagli attivisti LNDC e di altre associazioni, il Sindaco Orlando ha annunciato di aver chiesto al Prefetto la convocazione di un tavolo con la Regione e il Comune per chiarire le operazioni di “svuotamento del canile” sospendendo di fatto il trasferimento dei cani. Il furgone è ripartito vuoto con grande soddisfazione di tutti gli attivisti presenti...”

Mondovì. Agroecologia. Scrive Attilio Ianniello: “Il Comizio Agrario di Mondovì vi invita a “Dal suolo all’agroecologia”, una giornata di incontri, esperienze, gruppi di approfondimento, scambio di semi e piante, presso il Castello di Rocca de Baldi, domenica 9 aprile 2017 dalle 9.15 alle 18. Info: 349 1961569 - 339 4140222”

Roma. Villaggio per la Terra – Scrive A.K.: “Dal 21 al 25 aprile 2017 a Roma ritorna sulla Terrazza del Pincio e al Galoppatoio di Villa Borghese il “Villaggio per la Terra”: cinque giornate dedicate alla difesa dell’ambiente planetario, animate da musica, scienza, sport, giochi, arte e tanto buon cibo, e arricchite da un innovativo festival sull’economia circolare, mobilità sostenibile ed educazione ambientale....” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/03/roma-dal-21-al-25-aprile-al-25-aprile.html

Il vero cancro – Scrive G.M.: “Le case farmaceutiche, come le migliori università americane, e come tutto ciò che produce denaro, sono oramai quasi tutte proprietà dei grandi gruppi bancari. Questo è il vero cancro da estirpare...”

Sei amico di Putin? Non puoi stare in Europa! - Scrive Giulio Meotti: “Europa e Stati Uniti hanno spesso ricambiato il favore ad Aleksandr Dugin. Un anno fa, il famoso politologo russo è stato messo alla porta in Grecia. Accompagnato dal patriarca di Mosca Kirill per una conferenza sul Monte Athos, Dugin è stato fermato all’aeroporto di Salonicco e gli è stato comunicato che il suo ingresso all’interno dei territori della Ue gli era interdetto. Un anno prima, il Dipartimento del tesoro degli Stati Uniti lo aveva inserito nella lista dei cittadini russi sotto sanzioni per la crisi ucraina. Di lui hanno scritto tutti, da Foreign Policy, che lo chiama “il cervello di Putin” al...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/03/aleksandr-dugin-se-sei-amico-di-putin.html

Castelnuovo Rangone. Compostaggio – Scrive Paolo Cavalieri: “L’Unione Terre di Castelli ha attivato il progetto “Stai composto!”, un percorso di partecipazione per il compostaggio di comunità, un sistema di valorizzazione virtuoso dei rifiuti biodegradabili, che coinvolgerà tutto il territorio dell’Unione. Incontro 1 aprile 2017, dalle ore 10 a Castelnuovo Rangone (MO) presso Sala Consiliare, via Roma 1. L’obiettivo di questi incontri è di informare i cittadini riguardo le più comuni pratiche di compostaggio di comunità. Info. paolo.cavalieri@terredicastelli.mo.it”

Aliexey Navalni. Il “democratico” che piace a Soros – Scrive Manlio Dinucci: “Un poliziotto sfonda la porta di casa con un ariete portatile, l’altro entra con la pistola spianata e crivella di colpi l’uomo che, svegliato di soprassalto, ha afferrato una mazza da baseball, mentre altri poliziotti puntano le pistole contro un bambino con le mani alzate: scene di ordinaria violenza «legale» negli Stati uniti, documentate una settimana fa con immagini video dal New York Times, che parla di «scia di sangue» provocata da queste «perquisizioni» della polizia USA effettuate con le stesse tecniche dei rastrellamenti in Afghanistan o Iraq. Tutto questo non ce lo fanno vedere i nostri grandi media, gli stessi che mettono in prima pagina la polizia russa che arresta Aliexey Navalni a Mosca per manifestazione non autorizzata....” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/03/28/lattore-comico-alexey-navalny-eroe-democratico-allamericana/

Commento di Massimo Marzano: “Ovviamente il liberal-sorosiano Alexey Navalny, organizzatore della "contestazione dei 500" contro il "mostro dittatoriale omofobo genocida Putin", è il nuovo idolo dei piddini e dei radical chic amanti delle rivoluzioni made in Open Society, visto che il tizio in questione è sfacciatamente filostatunitense e filoeuropeista, praticamente una versione russa di Poroshenko.”

Commento di Marco Mazzocchi: “Ecco i clowns ammaestrati di Soros, in Ucraina gente simile a lui ha innescato la guerra civile. Un ex banchiere corrotto russofono di origini ucraine (condannato per frode a 3 anni) che combatte la “corruzione” che ha aderito al programma "Yale World Fellows Program" dell'Università di Yale offertogli gentilmente da Raymond Greenberg direttore della Federal Reserve Bank of New York, e finanziato da Open Society Foundations di George Soros. Ah, in pratica un altro Regeni, un altro sfruttato dagli infami delle intelligence anglosassoni, il cavallo sbagliato su cui puntare e costruirci intorno una bella rivoluzione multicolore...”

Commento di Gianni Papalini: “...Dalla Russia con amore....direbbe James Bond. … leggo il titolone di Repubblica: "La repressione di Putin", caratteri cubitali ovviamente. Il feroce dittatore ha fatto arrestare il presunto "capo dell'opposizione", di cui la metà della popolazione manco sa chi sia, stipendiato dalle forze che non hanno abbandonato il sogno di un Maidan in piazza Rossa e beniamino dei salotti liberal. Tutta gente - quelli più agee - che aveva fatto carriera nell'Unione Sovietica: studi gratis, promozioni, popolarità sul piccolo e grande schermo, immobili, viaggi, elogi dei media. Ora sono ferocemente anti-regime, mentre chi veramente ha problemi a mettere insieme pranzo e cena rivoterebbe il solito dittatore, chissà perché non si fida dei promotori della "libertà"...”

Nichilismo. Niente = Tutto – Scrive Lorenzo Merlo: “Il binomio è contraddittorio: è di noi tutti tanto anelare alla pace, quanto essere intolleranti. È ragion sufficiente per sospettare che la pace permanente sia una incongrua aspirazione, oppure, per creare processi auto-educativi per scoprire come abortire gli embrioni di ogni conflitto?...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/03/il-nichilismo-buono-niente-tutto.html

E pure oggi siamo arrivati in fondo, ciao, Paolo/Saul

…..................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:


“Chiunque tu sia, infedele, idolatra o pagano, vieni. La nostra casa non è un luogo di disperazione. Anche se hai violato cento volte un giuramento, vieni lo stesso.” (Simon Smeraldo) 

Nessun commento:

Posta un commento