Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

venerdì 17 marzo 2017

Il Giornaletto di Saul del 18 marzo 2017 – Treia: Patrizio il santo nel verde, giuramento del Monte Sacro, Niscemi: No Muos, la memoria della materia-energia, alla sorgente dell'Essere...



Risultati immagini per treia san patrizio processione

Care, cari, il 17 marzo di ogni anno ricorre la celebrazione religiosa di San Patrizio, l'evangelizzatore dell'Irlanda nonché patrono di Treia. Fuori porta Cassero, a Treia, era allestita una piccola fiera, non rari nei negozi e nei bar i festoni verdi e viola, davanti alle botteghe piante ed addobbi floreali ed anche attorno alla statua di Pio VI in piazza c'era un bel fazzoletto di verde. Infatti il verde è il colore collegato all'Irlanda ed anch'io ero in sintonia, tutto vestito di verde. Ma il culmine della manifestazione religiosa è stato nel pomeriggio, al tramonto, allorché una processione si snodava per le vie del centro, con la statua del santo posta su un carro spinto a mano. Dietro e davanti i gonfaloni delle confraternite con gli affiliati, accompagnati dalla banda e da vari figuranti in abiti colorati. Mentre diverse giaculatorie venivano recitate da un officiante e sonoramente ripetute dagli altoparlanti mobili che seguivano il corteo. Il parroco, don Gabriele Crucianelli, con le braccia alzate, sosteneva una teca con un'ostia consacrata, circondato dai devoti. Poi l'intero corteo si è infilato nella chiesa di San Filippo, l'unica agibile della città, dove si è svolta la messa solenne celebrata dal vescovo Nazzareno Marconi.... - Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/03/il-trifoglio-di-san-patrizio-treia-17.html

Post Scriptum: Così si sono conclusi gli eventi religiosi del primo giorno, ma il Festival di San Patrizio continua anche il 18 ed il 19 marzo con altri intrattenimenti culturali e ludici. Anche noi saremo presenti sotto i portici di Piazza della Repubblica, il 19 marzo 2017, assieme ad altre associazioni, con un nostro banchetto promozionale, con libri, volantini, giornali, etc.

III Giuramento del Monte Sacro - Scrive Orazio Fergnani: “...appare ormai evidente a tutti che siamo sempre più soli senza pilastri, senza puntelli, sostegni, fondamenta, basi, capisaldi, principi concreti ed astratti e pure senza “santi in paradiso”. E al contrario quelli che una volta noi avevamo eletto e delegato alla difesa dei nostri valori, delle Istituzioni dei nostri diritti delle nostre persone, oggi sono passati senza colpo ferire alle fila dei nostri peggiori nemici che ci stanno riducendo alla figura di plebaglia, addirittura al rango di schiavi. Per cui dovremmo mettere in atto il piano “B” e cercare di dare un senso ed un nuovo obiettivo alla nostra azione personale, che in altre parole si definisce “vita”... – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/03/21-aprile-2017-monte-sacro-iii.html

Modena. Sovranità monetaria – Scrive Claudio Zanasi: “Importante evento con gli economisti Antonino Galloni, Giovanni Zibordi, Marco Cattaneo e Fabio Conditi, sulla sovranità monetaria, con la partecipazione straordinaria di GIUSEPPE POVIA! Modena, 29 Aprile 2017, ore 16,00, al Teatro Sacro Cuore, via Storchi 245. Info e prenotazione consigliata: monetapositiva@gmail.com  - 347.3813320 "

Politica di destra, di sinistra, a 5 stelle... - Scrive Michele Rallo: “Grandi manovre nel Centro-destra. Ancor più adesso che i sondaggi gli sono favorevoli. Se è vero – infatti – che i grillini si confermano ancora come il primo partito, è altrettanto vero che il Centro-destra rimane la prima coalizione, destinata ad ottenere la maggioranza dei voti (e dei seggi) se si presenterà unita alle elezioni. Il Centro-sinistra, viceversa, sembra destinato al ruolo di terzo incomodo, a prescindere dal fatto che si presenti diviso o – peggio ancora – unito sotto le bandiere del suicidio immigrazionista proposto da Pisapia. E questo senza contare l’effetto di trascinamento che...” - Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/03/politica-di-destra-di-sinistra-5-stelle.html

No alla coalizione nefanda – Scrive NPCI: “Il 25 marzo a Roma si riuniranno i maggiori esponenti politici dei gruppi imperialisti europei. Ufficialmente si ritrovano per festeggiare il 60° anniversario del Trattato di Roma. È il trattato con cui nel 1957 i gruppi imperialisti europei, ancora al guinzaglio dei gruppi imperialisti USA, si coalizzarono. Noi porteremo nelle manifestazioni popolari antagoniste l’appello a mobilitare gli operai e le altre classi delle masse popolari, l’obiettivo è costituire un governo nazionale che dia valenza politica alle parole d’ordine “NO Euro, NO UE, NO NATO” e “Applicare la Costituzione” Info. nuovopci@autistici.org”

Niscemi. No Muos, la battaglia continua: “...preoccupazioni si aggiungono al recente dissequestro del MUOS di Niscemi. Il Mobile User Objective System, lo ricordiamo, è uno dei quattro impianti presenti al mondo, quelli della Virginia, delle Hawaii e dell’Australia sono collocati in zone desertiche; in Sicilia, come dovrebbe esser noto, le torri radio e le antenne volte a gestire centri d’ intelligence e velivoli senza pilota, si trovano, invece, nella Riserva Naturale Sughereta di Niscemi. I dettagli di una o meno legittima collocazione spetteranno alla magistratura: è in corso, infatti, il processo penale presso il Tribunale di Caltagirone per presunti reati ambientali...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/03/17/niscemi-la-battaglia-pacifista-ed-ambientalista-continua-per-una-sicilia-libera-dalle-guerre-usa/

La Ue ci vuole morti – Scrive Equivita: “L’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) ha deciso di respingere le evidenze scientifiche che mostrano che il controverso diserbante glifosato potrebbe causare il cancro. La valutazione dell’ECHA potrebbe ora aprire la strada al rinnovo per 15 anni dell’autorizzazione per l’uso in Ue di questo diserbante, classificato come "probabilmente cancerogeno per l'uomo" dall'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC).”

L'abolizione dei titoli onorifici – Scrive Arrigo Colombo: “Pensiamo che il Papa potrebbe dare un esempio forte in ordine all'abolizione dei titoli onorifici che contrastano lo spirito del vangelo. A cominciare proprio da quel "santità" che, nella sostantivizzazione, sembra non potersi attribuire ad uomo ma solo a Dio; e nella sua attribuzione umana essere quindi blasfemo. E altri come "beatissimo Padre" o..” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/03/17/labolizione-dei-titoli-onorifici-ed-il-buon-esempio-che-potrebbe-dare-il-papa/

Eliminare i voucher non basta... - Al link potete leggere la lettera integrale da me inviata ai giornali di Macerata, e parzialmente ripresa da Il Resto del Carlino: https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/03/il-sistema-ordina-quel-referendum-non.html?showComment=1489753796277#c873193715700505386 - Al commento di Paola Pagnanelli, la redattrice del giornale, ho risposto: "Gentile Paola Pagnanelli, grazie per aver pubblicato la mia letterina, con le opportune modifiche del caso, vista la celerità con cui il governo ha deciso di eliminare "tout court" i voucher (qui andiamo avanti con le parole esotiche, per capirci...). Così il referendum indetto dalla CGIL, che verteva sul Jobs Act e secondariamente sui voucher e sugli appalti (strano che non abbiano cambiato questa parola in "contract") è stato completamente scardinato... Il verdetto popolare fa paura..." P.S. E così gli appalti potranno continuare ad andare al ribasso senza freni, a tutto svantaggio dei lavoratori...”

La memoria della materia-energia - La gradualità e continuità della "trasformazione" della materia-energia viene misurata attraverso un aspetto che sempre accompagna, potremmo anche dire registra, il processo creativo. Questo aspetto è immanente e trascendente ed è la “coscienza”, la quale è parte integrante, una sorta di sapore o qualità intrinseca, dello svolgimento energetico in corso. Possiamo quindi tranquillamente affermare che “coscienza, energia e materia” sono la stessa cosa, come il tempo e lo spazio che appaiono e coesistono complementariamente. Senza la durata nel tempo e l’espansione nello spazio nulla potrebbe manifestarsi e senza la coscienza nessuna forma od entità avrebbe significato od esistenza....” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/03/la-memoria-nella-costante-mutazione.html

Roma. Festa di primavera all'Hortus Urbis – Scrive Zappata Romana: “Tenetevi liberi il 19 marzo, dalle 10 alle 13, una festa aperta a tutti all’Hortus Urbis, l'orto didattico nel Parco dell'Appia Antica. Si riparte con le aiuole rinnovate, nuovi alberi da frutto, nuova staccionata e tanto altro ancora da realizzare tutti insieme. Si festeggia anche con il baratto di semi e piante! Info. hortus.zappataromana@gmail.com”

Alla sorgente dell'Essere – Disse Nisargadatta Maharaj: “...Finché si vive in base all’idea del bene e male, giusto o ingiusto, continuerai a seguire una religione e a obbedire ad un cerimoniale. Quando te ne sarai reso conto, sorpasserai tutti questi concetti e soltanto allora ti stabilizzerai nell’essere. Il mio guru mi disse: “Abbi fede in me; tu stesso sei l’Assoluto, lo stato più alto. Non mettere in dubbio queste parole; abbi fede in questa rivelazione, che esprime unicamente verità...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/03/stabilirsi-alla-sorgente-dellessere-io.html

Sono contento, ciao, Paolo/Saul

…................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Experience is of change, it comes and goes. Reality is not an event, it cannot be experienced. It is not perceivable in the same way as an event is perceivable. If you wait for an event to take place, for the coming of reality, you will wait for ever, for reality neither comes nor goes. It is to be perceived, not expected. It is not to be prepared for and anticipated. But the very longing and search for reality is the movement, operation, action of reality. All you can do is to grasp the central point, that reality is not an event and does not happen and whatever happens, whatever comes and goes, is not reality. See the event as event only, the transient as transient, experience as mere experience and you have done all you can. Then you are vulnerable to reality.” (Sri Nisargadatta Maharaj)


Nessun commento:

Posta un commento