Saul Arpino ritorna…


Avete visto quella faccia della foto in vetrina… chi è quello, sono forse io?
Potrei dire di sì ed anche di no…. Sono io per le convenzioni del mondo, non sono io perché l’io non può essere fissato ad un’immagine momentanea e mutevole.
Quell’io che vedete è un attore che recita in una commedia, in un certo senso non ha nome né forma precisa, come tutti gli attori che possono interpretare vari ruoli.
Ma il mio vero “io” non si manifesta solo nei ruoli ma nella sceneggiatura, nei costumi, nelle parti comprimarie, nella musica, nella regia, nelle luci, negli spettatori… eccetera…


Volendo però dargli un nome chiamerò quell’io Saul Arpino. Un nome inventato? Forse sì e forse no.. il nome potrebbe esistere od avrebbe potuto esistere… mio nonno –ad esempio- avrebbe potuto chiamarsi così… poi per motivi banali, di sopravvivenza bruta, prese a chiamarsi Paolo D’Arpini… ed io voglio seguire il suo esempio -ma al contrario- cambio nome e divento Saul Arpino, perlomeno su questo blog.


A proposito di blog… sentivo il desiderio di crearmi un piccolo palcoscenico sul quale recitare alcune parti che non mi sono consentite in altri spazi. Da questo luogo, che forse mi riporta indietro nel tempo, un ritorno ai dinosauri del passato remoto oppure verso un avanti sconosciuto, non so, mi prenderò la libertà di raccontare e mostrare agli accorti lettori alcune segrete immagini dell’essere… di quel che io sono o non sono, descrivibile o indescrivibile…..


Vostro affezionato, Saul Arpino.

giovedì 23 marzo 2017

Il Giornaletto di Saul del 24 marzo 2017 – Alternative ai voucher, l'origine del diavolo, condanna del capitalismo, Bari: mobilitazione contro il G7 finanziario, il male dell'uovo...


Risultati immagini per Alternative ai voucher

Care, cari, le proposte della Cgil attendono da sei mesi in Parlamento. Il governo ha deciso, per evitare il referendum promosso dalla Cgil, di abrogare con decreto legge i voucher e la norma sugli appalti. Si poteva intraprendere prima, e per tempo forse, una strada diversa che apportasse modifiche sostanziali delle normative nella direzione da noi richiesta. Così non è stato e, dal momento dell’entrata in vigore del decreto, che dovrà essere convertito in legge entro 60 giorni, non si possono più acquistare voucher. Quelli già acquistati potranno essere spesi entro la fine del 2017, secondo quanto disposto dal decreto. Ovviamente siamo i primi a chiedere di definire nuovi strumenti che regolamentino queste attività, sulla base di un confronto largo e rapido con tutti i soggetti interessati. Basta volerlo fare.... (Gianni Peracchi) – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/03/voucher-ed-appalti-le-proposte-della.html

Voucher o marchette? - Scrive Alessandra Chedda a commento dell'articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2017/03/in-risposta-chi-difende-il-voucher.html -: “Concordo ovviamente e aggiungo che il rendere precari e insicuri i giovani li rende depressi e senza dignità, che va benissimo al sistema che così evita che i veri potenzialmente rivoluzionari cioè i giovani possano mettersi insieme e lottare in piazza per i loro diritti... il tutto nell'indifferenza di tanti, troppi!”

Vivere senza rimpianti – Scrive Angela Braghin: “...sì Paolo... anche tu hai fatto tutto a modo tuo, come solo tu potevi, come solo tu avresti potuto. A modo tuo hai affrontato tanti lunghi viaggi, tante immense fatiche, tanti amori e tante soddisfazioni. Tu, con il tuo modo così unico e spettacolare di sorprendere la vita, di stupire i cuori delle persone che hanno avuto la fortuna di attraversare il tuo Sentiero. Hai solcato i mari della conoscenza, della coscienza e dell’ignoto per tornare da dove eri partito. E lo hai fatto a modo tuo, con il sorriso sulle labbra e un’inconfondibile luce negli occhi... – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/vivere-senza-rimpianti-ogni-esistenza-e.html

Roma. Fosse ardeatine – Scrive Biblio: “A Roma l’eccidio delle Fosse Ardeatine del 1944 è una pagina tragica della Resistenza. Per la sua efferatezza, per l’alto numero di vittime e per le circostanze che portarono al suo compimento, divenne l’evento-simbolo della spietatezza dell’occupazione nazista della capitale. Nel dopoguerra le cave scelte per l’esecuzione e per occultare i cadaveri degli uccisi sono state trasformate in un sacrario-monumento nazionale e oggi visitabili a perenne memoria. Il Grande Oriente d’Italia renderà omaggio il 24 marzo, anniversario dell’eccidio, alle 335 vittime della furia nazifascista recandosi presso il Mausoleo delle Fosse Ardeatine che accoglie le spoglie dei martiri. L’appuntamento è alle ore 11”

L'origine del diavolo – Scrive Dino Di Girolamo: “...Chi governa i transiti dimensionali, trasforma in un ologramma compatibile il soggetto delle nostre paure, per stimolare gli organi ricettivi del terrore. Anche da parte di chi "esiste" al di sopra di noi, ma che non ha nulla a che fare con le storie bibliche ed evangeliche (che non sono altro che una scopiazzatura di più antiche e "misteriche" tradizioni pagane), è importante sfruttare a loro piacimento tutti i "terrori" originati dalla nostra mente e tramandati per secoli dalle tradizioni religiose, in modo da stabilirne il controllo. Il "Diavolo" quindi è...” - Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/03/il-diavolo-esiste-veramente-nella-mente.html

Sergio Manes. Dipartita – Scrive F.G.: “Il 19 marzo il compagno Sergio Manes è morto. Si era impegnato sino all'ultimo nella grandiosa lotta per un cambiamento di società. Militante comunista, attraverso il Centro di Documentazione "La Città del Sole", ha fornito un contributo tangibile alla difesa e al rilancio dello studio del marxismo come strumento critico di comprensione della realtà e arma ideologica fondamentale per i militanti comunisti e le loro organizzazioni nella lotta di classe...”

Condanna legale del capitalismo – Scrive Arrigo Colombo: “Il capitalista dev'essere condannato dalla legge perché compie un reato contro la persona umana e la sua dignità e diritto; uno sfruttamento della persona in ordine all'accumulo di un profitto, e quindi di una ricchezza che contrasta col principio di eguaglianza; che divide l'umanità nell'obbrobrio di pochi ricchi e una quasi totalità di proletari che vivono del loro lavoro quotidiano e di poveri che non hanno di che vivere decentemente...” - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/03/23/proposta-per-la-condanna-legale-del-capitalismo/

Israele minaccia la Siria – Scrive Asia News: “Avigdor Lieberman, ministro israeliano della Difesa ha minacciato di distruggere il sistema difensivo siriano, in seguito al lancio di missili terra-aria contro caccia dell’aviazione con la stella di David, impegnati a colpire in territorio siriano obiettivi di Hezbollah. “La prossima volta che i siriani usano il loro sistema difensivo contro i nostri aerei - ha dichiarato il ministro – li distruggeremo senza la benché minima esitazione. Sulla vicenda è intervenuto anche il capo dell’esercito israeliano Gadi Eisenkot, il quale ha sottolineato che alla luce dei cambiamenti in atto in Libano e in Siria le Forze armate israeliane si prepareranno per ogni tipo di scenario...”

Bari. Mobilitazione contro il G7 finanziario – Scrive Coordinamento interregionale: “Dall’11 al 13 maggio 2017 si svolgerà, a Bari, il G7 finanziario, che vedrà incontrarsi i ministri delle Finanze, i presidenti delle banche centrali, i rappresentanti della BCE e i responsabili del FMI. Questo appuntamento anticiperà il summit di Taormina indetto per fine maggio. L’antagonismo è l’unica strada possibile e per avviare una discussione che coinvolga il territorio nazionale vi invitiamo all’assemblea prevista nei giorni 1 e 2 aprile 2017, a Bari, negli spazi dell’Ex-Caserma Liberata...” - Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/03/chiamata-per-una-mobilitazione-contro.html

Roma. Pressioni sioniste contro la manifestazione pro Palestina – Scrive V.B.: “All'ultimo momento l''Università di Roma La Sapienza vieta il dibattito sulle responsabilità dell'Europa e la Palestina su pressione dei sionisti. Perciò è stata negata l'aula concordata tra l'Università, CGIL, Assopace, Un Ponte per, ecc. , per la manifestazione del pomeriggio del 23 marzo 2017, che è stata quindi spostata a via dei Frentani. Ancora una volta l'arroganza spudorata di Israele e dei sionisti nostrani si è imposta alle nostre deboli (o forse complici) istituzioni. Eppure la manifestazione si annunciava estremamente moderata, con la partecipazione anche di parlamentari del PD, partito notoriamente schierato con Israele. Sarebbe a questo punto indispensabile una massiccia presenza di un combattivo spezzone per la Palestina nella giornata della Resistenza, il 25 aprile, per ribadire il diritto alla resistenza dei Palestinesi e di tutti i popoli oppressi. Info. reteromanapalestina@gmail.com

Vegancrudismo. Il male dell'uovo – Scrive Francesco Stramaglia: “Le uova cotte complicano il tutto. I dolciumi, le merendine e i gelati contenenti uova dovrebbero essere messi fuori legge. I cuochi hanno a disposizione, come leganti alimentari per frittate e paste, ottime ed innocenti farine di ceci. Come al solito c'è lo zampino degli ammazza-galline e degli stritola-pulcini, supportati fedelmente da pediatri e medici votati per sempre alle loro false e manipolate tabelle, ed alle eclatanti balle sulla B12, vitamina da tenere ai minimi termini mediante vegancrudismo...” - Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/03/23/vegancrudismo-ed-il-male-delluovo-cotto-e-crudo/

Giornaletto pieno come un uovo... e vi saluto, ciao, Paolo/Saul

P.S. C' è qualcosa che non funziona sul sito del Circolo vegetariano VV.TT. Calcata, non riesco più ad entrare per pubblicare articoli. Mi appare questa scritta: Parse error: syntax error, unexpected '&', expecting T_VARIABLE or '$' in /web/htdocs/www.circolovegetarianocalcata.it/home/wp-admin/includes/image.php on line 292

…...........................

Pensierino poetico del dopo Giornaletto:


"Essere se stessi con gli altri ha l'incredibile vantaggio di allontanare senza sforzo chi si è ritrovato nella tua vita per sbaglio.” (M. Lawrence) 

Nessun commento:

Posta un commento